"Shahid Soleimani": l'Iran cambia gli equilibri di potere nel Golfo Persico


Il Golfo Persico è da diversi anni un punto di scontro tra Washington e Teheran: nelle sue acque è in corso una vera e propria guerra fredda, che rischia di trasformarsi in una calda ...


In precedenza, l'Iran vedeva come una risposta asimmetrica alla minaccia navale degli Stati Uniti e delle sue forze alleate, una flottiglia di barche veloci, sia di pattuglia che missilistiche. Tali mezzi, ovviamente, non sono almeno in alcun modo sufficienti per le condizioni di ostilità reali, tuttavia, hanno svolto il loro compito principale qualitativamente e abbastanza qualitativamente - hanno assicurato la presenza regolare delle forze di Teheran in una direzione strategicamente importante per gli iraniani.

Tuttavia, la Repubblica Islamica ha deciso di non fermarsi ai risultati raggiunti, ampliando la composizione e le capacità della componente navale del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche.

Vale la pena notare separatamente che è la Guardia rivoluzionaria che è impegnata in qualsiasi operazione al di fuori del confine di stato dell'Iran, incluso lo svolgimento di compiti legati alla dimostrazione aggressiva del potere militare del paese. È per questo motivo che l'IRGC dispone di proprie unità dell'aeronautica e della marina, fornendo così tutte le esigenze delle truppe d'élite di Teheran.

Le forze navali del Corpo della Guardia Rivoluzionaria Islamica dell'Iran (IRGC-N) saranno rifornite con una nuova classe di navi da guerra - corvette d'attacco del tipo Shahid Suleimani (dal nome del generale Qasem Suleimani, il capo delle unità di intelligence straniere dell'IRGC, che è stato liquidato durante un'operazione straordinaria condotta dagli Stati Uniti il ​​3 gennaio 2020).

Il design di queste navi sembra molto originale: sono un grande catamarano ad alta velocità. Questa, tuttavia, non è la prima nave di questo tipo, che è a disposizione delle forze armate iraniane: in precedenza era stato costruito e messo in funzione lo Shahid Naseri, che, ovviamente, è servito da base per il nuovo progetto.

Le piccole navi missilistiche cinesi e taiwanesi, la Type-022 RCA o le corvette Tuo Chiang, servirono probabilmente da modello per i costruttori navali iraniani.

Caratteristiche tattiche e tecniche note di "Shahid Soleimani":

- dislocamento di 800 tonnellate;
- lunghezza 55 metri;
- 2 motori marini diesel;
- velocità 28 nodi;

L'esatta composizione della nomenclatura delle armi è sconosciuta: includerà sicuramente missili anti-nave, mitragliatrici DShK, un elicottero a ponte leggero e un sistema di difesa aerea a bordo senza nome.

Al momento, la costruzione simultanea di tre di queste navi è in corso nei cantieri navali di Bushehr, Bander Abbas e sull'isola di Qeshm.

Il cantiere navale "Shahid Mahalas" (Bushehr) aveva già esperienza di lavoro su un catamarano da combattimento - era stato precedentemente nominato nell'articolo "Shahid Naseri". Il design dei progetti ha una somiglianza diretta, ma le nuove corvette sono più grandi e, a giudicare dalle immagini satellitari disponibili, i loro scafi sono realizzati secondo tecnologiaprogettato per ridurre la visibilità della nave mediante rilevamento radar.

Nonostante il fatto che Teheran abbia smesso di nascondere il fatto della costruzione di navi, non è chiaro come esattamente le nuove unità di combattimento influenzeranno la dottrina della guerra navale adottata dalla Guardia Rivoluzionaria - è ovvio che le navi di questo design sono state sviluppate in secondo nuove tattiche che ci sono ancora sconosciute. Fino ad ora, l'IRGC si è affidato a mezzi di combattimento a bassa tecnologia e, di conseguenza, ha lavorato secondo il concetto di una risposta asimmetrica alle flotte nemiche più potenti: le tattiche degli "sciami" costituite da flottiglie di piccole imbarcazioni d'attacco sono state utilizzate per decenni .

Gli analisti, tuttavia, sono propensi a suggerire che le corvette del tipo Shahid Suleimani vengano costruite proprio come navi di comando per le suddette forze della flotta “zanzara”. Non tutti gli esperti concordano con questa affermazione: ci sono opinioni che la strategia iraniana di utilizzare mezzi non convenzionali di guerra navale sia fallita, soprattutto alla luce della scarsa efficacia dell'uso delle armi che Teheran ha fornito per sostenere gli Houthi. Le barche senza equipaggio con esplosivi, mine marine e missili anti-nave leggeri non hanno avuto assolutamente alcun effetto sul corso del conflitto militare nello Yemen; i risultati dell'analisi delle ostilità delle forze alleate potrebbero aver spinto la leadership dell'IRGC ad espandere le proprie capacità costruendo navi da guerra più grandi.

Secondo i dati disponibili, si può trarre una conclusione univoca che le corvette del tipo "Shahid Soleimani" saranno affilate per l'utilizzo dei più recenti missili anti-nave iraniani; Considerate le dimensioni delle navi di questo progetto, difficilmente si prestano come "quartier generale galleggianti", ma si presentano molto meglio nel ruolo di navi d'attacco, affilate per la tattica degli attacchi rapidi e delle successive ritirate.

Le dimensioni relativamente grandi delle corvette consentiranno di posizionare apparecchiature radar per l'auto-rilevamento dei bersagli, nonché di aumentare il numero di apparecchiature di comunicazione per l'emissione della designazione del bersaglio dalle stazioni radar costiere e la ricognizione radio-tecnica - queste opzioni non lo sono disponibili sugli attuali mezzi d'attacco IRGC, che hanno un dislocamento estremamente modesto e spesso "civile" e, di conseguenza, possibilità molto limitate di ingaggiare navi nemiche (ad eccezione di quelle che si trovano a distanza in linea di vista).

L'utilizzo di elicotteri leggeri su navi da guerra così piccole sembra molto curioso: purtroppo la loro esatta funzionalità è sconosciuta, ma possiamo presumere che i compiti dei veicoli a ponte basati su corvette di questo tipo includeranno operazioni di ricerca e soccorso, pattugliamento, consegna di gruppi di appuntamento speciale ed evacuazione dei feriti. Date le dimensioni del velivolo, è improbabile che vengano utilizzati per emettere designazione del bersaglio, supporto antincendio, trasportare missili anti-nave o missioni missilistiche antiaeree.

In ogni caso, il riarmo del Corpo della Guardia Rivoluzionaria Islamica significa cambiamenti significativi nell'attuale equilibrio di potere: è improbabile che l'Iran smetta di costruire solo tre corvette, e le flotte limitatamente pronte al combattimento di barche veloci saranno probabilmente sostituite da navi da attacco più funzionali. Ciò significa che la flotta della Guardia Rivoluzionaria sarà in grado di svolgere missioni di combattimento a notevole distanza dalla costa, influenzando i suoi potenziali rivali in modo più efficace: una tale trasformazione del personale navale dell'IRGC avvicina le sue capacità di combattimento alle capacità di la Marina iraniana, rafforzando così la presenza di Teheran nel Golfo Persico. ...
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Afinogen Офлайн Afinogen
    Afinogen (Afinogen) Aprile 5 2021 10: 53
    0
    L'esatta composizione della nomenclatura delle armi è sconosciuta: includerà sicuramente missili anti-nave, mitragliatrici DShK,

    Questo DShK è serio? O un errore. Cosa c'è di più moderno di una mitragliatrice, se non hai abbastanza intelligenza per mettere un cannone automatico? DShK sono gli anni '30 del secolo scorso.
    1. Andrey V. Офлайн Andrey V.
      Andrey V. (Andrew) Aprile 5 2021 12: 15
      +2
      Buona giornata! Sì, in diverse fonti è stato dichiarato il DShK. Non ci sono altre informazioni sulle armi ausiliarie.

      L'industria degli armamenti iraniana, infatti, non è mai uscita dal secolo scorso: ha seri problemi in molte industrie.

      Con i missili, tutto è più o meno, ma solo perché hanno ricevuto assistenza per lo sviluppo e la produzione prima dalla Corea del Nord e poi dalla Cina.

      In realtà, hanno anche tutta la microelettronica da lì ...
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 5 2021 13: 32
    0
    Sì, lo fa. Catamarani-barche.
    Non è divertente?

    È chiaro che costruisce ciò che può. Barche.
    E un giorno potrà costruire e più grande. nel lontano.

    Anche l'Ucraina, a quanto pare, con le barche ai Mondiali sta cambiando ???
  3. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) Aprile 5 2021 14: 20
    +4
    L'Iran può difendersi dall'aggressione militare in un solo modo: un accordo con la Cina su un partenariato strategico globale e una possibile adesione all'accordo CSTO.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) Aprile 6 2021 08: 50
      -2
      Sì, ma quest'ultimo non ha aiutato molto l'Armenia ...
      1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
        Jacques sekavar (Jacques Sekavar) Aprile 6 2021 18: 50
        +2
        Se l'Armenia riconoscesse l'indipendenza del Nagorno-Karabakh, tutto potrebbe essere diverso.
      2. GADLEY Офлайн GADLEY
        GADLEY (Sergei) Aprile 26 2021 03: 48
        0
        nessuno ha attaccato l'Armenia. Non confondere il dono di Dio con le uova strapazzate. Già nel 2008, la Russia ha proposto una soluzione pacifica del conflitto del Karabakh. Ma gli armeni "orgogliosi" si immaginavano quasi dei, e quindi avevano le corna.
    2. Alexey Sergeev Офлайн Alexey Sergeev
      Alexey Sergeev (Alexey Sergeev) Aprile 6 2021 11: 35
      +1
      E la Cina è fuggita per prendere un paese canaglia come alleato sorriso
      Permettetemi di ricordarvi che il loro più grande mercato di vendita sono gli Stati Uniti.
      A proposito, sull'Iran: ha cessato di essere un paese in cui gli estremisti islamici hanno preso e mantenuto il potere con la forza?

      Criminali che hanno preso il potere e hanno trasformato lo Stato in uno strumento dei loro crimini

      (formulazione dal processo di Norimberga)
  4. Netyn Офлайн Netyn
    Netyn (Netin) Aprile 8 2021 23: 48
    0
    Citazione: Marzhetsky
    Sì, ma quest'ultimo non ha aiutato molto l'Armenia ...

    L'Armenia ha presentato domanda in conformità con la carta CSTO?)
    Non devi rispondere, la domanda è retorica
  5. Il commento è stato cancellato