"Patti di Varsavia": l'Ucraina sta cercando di coinvolgere la NATO nel conflitto in Donbass


Mentre le forze armate ucraine accumulano una scossa nel Donbass, la delegazione ucraina si rifiuta di recarsi nella capitale bielorussa, chiedendo di sostituirla con un sito diverso. In alternativa si propone Varsavia o un altro paese "neutrale". Cosa sta cercando di ottenere Kiev con questo, e come dovrebbero reagire Mosca, DPR e LPR a tali iniziative?

Da questa iniziativa diplomatica si possono trarre diverse conclusioni di vasta portata.

In primo luogo, si dovrebbe ammettere che il formato negoziale di Minsk ha chiaramente ordinato una lunga vita. I piani piuttosto ingenui del Cremlino di "respingere" la DPR e la LPR nell'Independent alle sue condizioni e di ottenere la sua successiva riformattazione dall'interno (come ci spiegano da anni il personale ei propagandisti volontari) sono falliti. Kiev si aspetta la resa e il ritorno senza lamentarsi da "certe regioni", e quei sette anni che sono stati spesi in modo inetto in stupidi negoziati, l'Ucraina ha speso per preparare il suo esercito alla vendetta secondo l'attuale "scenario del Karabakh".

La radice di questo problema è che Nezalezhnaya oggi non è uno Stato sovrano, ma è sotto il controllo esterno degli Stati Uniti e dell'Unione Europea, che, se possibile, si coprono di coperta. L'UE non ha bisogno di una guerra su vasta scala nell'Ucraina orientale per niente, ma i "falchi" americani alla Casa Bianca sono interessati a questo. Se Kiev fosse veramente indipendente, forse Mosca avrebbe trovato un compromesso con essa sia in Crimea che in Donbass, ma nelle nostre realtà geopolitiche questo è semplicemente impossibile. Eventuali accordi con la leadership ucraina non costeranno un centesimo. Tutto è deciso da Washington, perché il cosiddetto ministro "per i territori temporaneamente occupati", il famoso avvocato praticante Alexei Reznikov, ha direttamente suggerito che gli Stati Uniti e la Polonia fossero coinvolti nei negoziati.

In secondo luogo, Kiev ha chiaramente intrapreso una strada verso il raffreddamento delle relazioni con la vicina Bielorussia. Nel 2014, il presidente Lukashenko ha offerto felicemente la sua capitale come piattaforma neutrale per una soluzione politica del conflitto nel Donbas, aumentando in modo significativo il suo prestigio internazionale agli occhi dell'Occidente. Tuttavia, dopo gli ambigui risultati elettorali dell'ultimo 2020, i suoi rapporti con i vicini europei e gli Stati Uniti si sono notevolmente raffreddati e lo stesso Alexander Grigorievich ha perso rapidamente tutti i punti accumulati. Allo stesso tempo, Minsk ha litigato con Kiev, che ha cercato di mostrare solidarietà ai suoi compagni più anziani. Ora alla televisione bielorussa, il presidente Zelensky viene ridicolizzato con fervore per le "stelle filanti" che si toglie mentre la sua gente striscia tra le discariche in cerca di cibo. Gli umoristi ucraini non sono rimasti indebitati, definendo l'intera Bielorussia "un lacchè della Russia".

Ora Kiev sta modellando apertamente dalla Bielorussia l'immagine di un nemico esterno, da cui i carri armati russi possono presumibilmente precipitarsi nella capitale ucraina. Hanno già iniziato a manifestarsi economico le conseguenze di un tale raffreddamento dei rapporti. Leopoli ha rifiutato con aria di sfida un lotto di 100 autobus MAZ. Mi chiedo cosa succederebbe se Minsk insieme a Mosca si rifiutasse di fornire prodotti petroliferi a Nezalezhnaya?

In terzo luogo, la scelta di un sito alternativo a Minsk attira l'attenzione. Tra gli altri, i diplomatici ucraini hanno individuato la capitale polacca con la seguente formulazione:

Perché non ci saranno domande - io e la Polonia non siamo sempre stati amici ... Pertanto, nessuno dirà che la Polonia è una fedele eterna amica dell'Ucraina. Andrebbe bene.

Che i due paesi non siano sempre stati amici è un argomento piuttosto strano. Oggi Varsavia è oggettivamente una parte interessata ad impedire all'Ucraina di tornare indietro verso la Russia. La Polonia, ad esempio, sta progettando di iniziare a riesportare il GNL americano verso Independent, e per questo è necessario che non vengano più ripresi gli acquisti diretti da Gazprom. La compagnia petrolifera e del gas polacca PGNiG ha stipulato un accordo di investimento con Energy Resources of Ukraine (ERU) per l'esplorazione e lo sviluppo congiunti di giacimenti di gas nell'ovest del paese nella regione di Lviv. Mentre la confusione e le esitazioni regnano nell'Indipendenza, milioni di ucraini si sono trasferiti in Polonia per lavorare, fornendo a questo paese in via di sviluppo attivo manodopera a basso costo.

Ma questo non è nemmeno il problema principale. Il fatto è che la Polonia è un membro a pieno titolo dell'Alleanza del Nord Atlantico, così come gli Stati Uniti, il che significa che Kiev sta cercando di rendere il blocco militare della NATO un partecipante indiretto nel processo di insediamento politico nel Donbass. E questo è un allineamento completamente diverso, che, in linea di principio, non può adattarsi né a Mosca, né a Donetsk né a Lugansk. Se Minsk ha cercato di non farsi coinvolgere nei momenti di negoziazione, non ci si dovrebbe aspettare questo da Varsavia, in quanto parte interessata. Ma non è tutto.

Ricordiamo che l'Ucraina ha ufficialmente riconosciuto la DPR e la LPR come "organizzazioni terroristiche". Solo pochi giorni fa, l'ex presidente Leonid Kravchuk ha fatto una vera isteria per la partecipazione della giornalista Maya Pirogova ai negoziati di Donetsk:

La delegazione ucraina ha già dimostrato la sua posizione: non appena questa persona apparirà nei negoziati, non spiegheremo nemmeno il motivo, ma lasciamo i negoziati per un periodo fino a quando Heidi Grau non ottiene la sua esclusione dal processo di negoziazione.

Si può facilmente immaginare cosa politico il circo inizierà se gli incontri si svolgeranno sul territorio dell'interessato. Forse, su richiesta di Kiev, i "terroristi" verranno addirittura arrestati e consegnati alla "giustizia" ucraina.
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Oder Офлайн Oder
    Oder (Wojciech) Aprile 8 2021 14: 52
    0
    Articolo 1.
    La Polonia non è mai entrata in Ucraina con la forza. La parte occidentale (Małopolska Wsch / Galicja Wsch) fu ereditata da Kazimierz Vlko dal principe di Galizia Boleslav II nel 1340 e, dopo un breve dominio ungherese, fu ufficialmente incorporata nella corona da Jadwiga nel 1387. Questa regione non fece MAI parte di Mosca / Russia fino al 1945 (occupata dai russi nel 1914-15 e nel 1939-1941). L'Ucraina orientale dal 1320 dipendeva dalla Lituania e dal 1369 - una parte del Granduca di Lituania, annessa alla Corona in seguito all'Unione di Lublino nel 1569 come parte del Voivodato della Piccola Polonia fino al 1793. Probabilmente la fonte del La differenza tra ucraini e russi è il fatto che i Rusyn erano nella sfera culturale e politica europea dal XIV secolo, mentre Mosca, dopo aver ottenuto l'indipendenza nel 14, mantenne il sistema di governo ereditato dai mongoli in molti paesi. rispetta fino ad oggi. A proposito, il termine "Russia / Russi" non esisteva fino al 1490 ° secolo, è stato inventato per enfatizzare i "diritti eterni" di Mosca su tutte le terre Rusyn. Napoleone non combatté con la "Russia", ma con Mosca (Moscovia), nella rivolta di novembre "Khlopitsky ci guida davanti a Moskala", gli alleati combatterono con Mosca / Moscoviti (Moscovia / Moscoviti) durante la Guerra di Crimea del 1853. e ancora durante il I secolo d.C. I legionari "hanno battuto i moscoviti".

    Articolo 2.
    L'Ucraina è una creazione post-sovietica artificiale composta da Stalin da terre stanziate da Polonia, Romania, Ungheria e Russia, abitate da magma umano indefinito a livello nazionale. La sua demolizione e la restituzione di queste terre rubate ai legittimi proprietari potrebbe essere un ottimo fattore per l'integrazione di questa parte d'Europa, un contrappeso alla degenerata Unione Europea e una garanzia di sicurezza nella regione. Ovviamente, dovremmo lasciare il territorio strettamente controllato - l'inium di questi paesi, in cui ucraini particolarmente devoti sarebbero per sempre saturati dal miasma criminale di Bandera. D'altra parte, la maggioranza degli abitanti dell'Ucraina odierna, a causa della totale mancanza di un senso di identità nazionale, cultura e storia separate, si assimilerebbe facilmente e costituirebbe una forza lavoro utile.
    ...
    Il fatto che l'Ucraina non sia mai stata culturalmente parte dello Stato di Mosca non significa che sia "polacca". Oltre al Commonwealth e allo stato di Mosca, c'era anche Kiev Little Russia, uno stato che un tempo era molto forte e aveva un grande potenziale culturale. L'Ucraina è una vera erede del patrimonio culturale, del territorio e del popolo russo. Non la Mosca asiatica, non la Varsavia cattolica romana, ma la Kiev ortodossa, il successore di Kiev
    1. Quarto cavaliere Офлайн Quarto cavaliere
      Quarto cavaliere (Quarto cavaliere) Aprile 8 2021 15: 09
      +1
      Stop!
      Ma per quanto riguarda i Sumeri?
      E chi ha scavato il mare?
    2. Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 8 2021 15: 23
      0
      Post meraviglioso! L'ho appeso a tutti, specialmente ai "moscoviti", cioè è imparziale nei miei confronti, scusate, ho dimenticato i tedeschi e gli austriaci ...
      Inoltre con piacere, vieni di nuovo!
      Peter.
    3. Solo un gatto Online Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) Aprile 8 2021 15: 27
      +3
      una sorta di storia alternativa. Kiev fu completamente distrutta nel 1240. Questo per quanto riguarda il patrimonio culturale. ea chi e dove gli haidamaks hanno inscenato il massacro non dovrebbe essere ricordato? E anche dove aveva Kiev l'impero russo. Il cosacco Mamai non era apparentemente un'orda tartara Khan Mamai, ma un europeo illuminato? risata nelle piazze "asiatiche" di Mosca come a Kiev non si chiamano Maidan in turco.
    4. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) Aprile 8 2021 16: 12
      +4
      Per Wojciech, punto per punto:
      Punto 3. Chiesa ortodossa russa. Data di fondazione: 15 dicembre 1448 - Non Mosca, ma russo!
      Punto 4. Come potrebbe San Pietroburgo diventare la capitale della Moscovia? Allora è già San Pietroburgo si scopre!
      Punto 5. Pietro il Primo - L'ultimo zar di tutta la Russia e il primo imperatore di tutta la Russia. Non Moskkovia e non l'imperatore di Mosca, ma il tutto russo!
    5. 123 Офлайн 123
      123 (123) Aprile 8 2021 18: 13
      +5
      La Polonia non è mai entrata in Ucraina con la forza. La parte occidentale (Małopolska Wsch / Galicja Wsch) fu ereditata da Kazimierz Vlko dal principe di Galizia Boleslav II nel 1340 e, dopo un breve dominio ungherese, fu ufficialmente incorporata nella corona da Jadwiga nel 1387.

      È tutto eccezionalmente tranquillo? Golitsiya era ungherese e improvvisamente polacco? Ma la guerra per l'eredità Galizia-Volinia non iniziò proprio in questo anno 1340? Non è stato per i suoi risultati che Golitsia è entrata a far parte del Regno di Polonia? Poi, come dote per il matrimonio, è andato in Ungheria? La Galizia "è passata di mano in mano", è stata catturata, data, restituita e così via. La cosa principale è che tutto è tranquillo e se non era polacco allora è "di breve durata", il che significa che non conta risata Lvov e Galich non si ritirarono in Prussia nel 1772 e il Seim polacco non lo approvò nel 1773? La pianura è stata divisa più volte, a volte un paese del genere semplicemente non esisteva e la Polonia stessa faceva parte della Russia.

      Questa regione non fece MAI parte di Mosca / Russia fino al 1945 (occupata dai russi nel 1914-15 e nel 1939-1941).

      Ha sempre fatto parte di Varsavia / Polonia? Quindi i polacchi non l'hanno mai occupata? Dopo la sconfitta di Napoleone e, allo stesso tempo, dei suoi alleati polacchi, queste terre non facevano parte dell'Impero russo? A proposito, che ne dici di Danzica? E la sua occupazione? Non tornerai?

      Probabilmente la fonte della differenza tra ucraini e russi è il fatto che i Rusyn sono stati nella sfera culturale e politica europea dal XIV secolo, mentre Mosca, dopo aver ottenuto l'indipendenza nel 14, ha mantenuto un sistema di governo ereditato dai mongoli in molti paesi . rispetta fino ad oggi.

      Probabilmente le differenze stanno nel fatto che i polacchi vagavano di mano in mano a causa delle ripetute divisioni del paese e semplicemente non capiscono cosa sia l'ordine. Gli uomini liberi del proprietario terriero più di una volta hanno rovinato il paese.

      A proposito, il termine "Russia / Russi" non esisteva fino al 1853 ° secolo, è stato inventato per enfatizzare i "diritti eterni" di Mosca su tutte le terre Rusyn. Napoleone non combatté con la "Russia", ma con Mosca (Moscovia), nella rivolta di novembre "Khlopitsky ci guida davanti a Moskala", gli alleati combatterono con Mosca / Moscoviti (Moscovia / Moscoviti) durante la Guerra di Crimea del 1. e ancora durante il I secolo d.C. I legionari "hanno battuto i moscoviti".

      Questo è vero solo nelle teste polacche. Sicuramente nemmeno la Polonia è mai esistita, i nomi cambiavano continuamente, chiamerò questa formazione Pshekland per non confondermi, spero che questo non ti offenda hi
      Dubito molto che Napoleone abbia usato la terminologia Psheklyand. Puoi fare degli esempi? Niente dalla corrispondenza ufficiale?

      L'Ucraina è una creazione post-sovietica artificiale composta da Stalin da terre stanziate da Polonia, Romania, Ungheria e Russia, abitate da magma umano indefinito a livello nazionale. La sua demolizione e la restituzione di queste terre rubate ai legittimi proprietari potrebbe essere un ottimo fattore per l'integrazione di questa parte d'Europa, un contrappeso alla degenerata Unione Europea e una garanzia di sicurezza nella regione.

      Sono molto d'accordo, ma ci sono delle eccezioni. Lenin ha avuto una mano in questo, Kharkiv e Donbass sono diventati ucraini anche sotto di lui. Il recupero della terra è probabilmente un'ottima idea. buono Leopoli è una città russa sì Ma tali domande devono essere affrontate con cautela.

      Ovviamente, dovremmo lasciare il territorio strettamente controllato - l'inium di questi paesi, in cui ucraini particolarmente devoti sarebbero per sempre saturati dal miasma criminale di Bandera. D'altra parte, la maggioranza degli abitanti dell'Ucraina odierna, a causa della totale mancanza di un senso di identità nazionale, cultura e storia separate, si assimilerebbe facilmente e costituirebbe una forza lavoro utile.

      La vita non ti insegna niente risata Tutto verrebbe portato via e diviso da te. Non per niente Pshekland è stata chiamata la iena d'Europa. Che ne dici di condividere ancora una volta? Come ti piace questa idea?sorriso

      Il fatto che l'Ucraina non sia mai stata culturalmente parte dello Stato di Mosca non significa che sia "polacca".

      Come sono entrato sì E lei non è davvero polacca.

      Oltre al Commonwealth e allo stato di Mosca, c'era anche Kiev Little Russia, uno stato che un tempo era molto forte e aveva un grande potenziale culturale. L'Ucraina è una vera erede del patrimonio culturale, del territorio e del popolo russo.

      Era uno stato, era solo che la capitale si stava muovendo.

      Non la Mosca asiatica, non la Varsavia cattolica romana, ma la Kiev ortodossa, il successore di Kiev

      Quale ambizione compagno Il cattolicesimo non è romano? Gli scismatici cattolici e gli eretici dei cortili dell'Europa rivendicano la grandezza romana? risata
      1. Oder Офлайн Oder
        Oder (Wojciech) Aprile 9 2021 11: 15
        0
        Questo è vero solo nelle teste polacche. Sicuramente neanche la Polonia è mai esistita, i nomi cambiavano continuamente, chiamerò questa formazione Pshekland per non confondermi, spero che questo non ti offenda ciao
        Dubito molto che Napoleone abbia usato la terminologia Psheklyand. Puoi fare degli esempi? Niente dalla corrispondenza ufficiale?

        Ho dovuto cercarlo su google perché non sapevo di cosa si trattasse.

        Il soprannome "psheki" deriva dal fatto che gli abitanti dei paesi vicini vedevano la lingua polacca come un fruscio, in cui si sente spesso il suono "sh". Alcuni esempi del suono delle parole polacche: scusate, signore e signori (alcune persone lo usano come "collante" per le loro dichiarazioni), futuro, passato.
        Molte parole in polacco iniziano con "psze". Non c'è niente di negativo nel "fruscio" del loro discorso, solo una caratteristica notata dai vicini più esigenti. Ma "camminare" è un attributo essenziale dei serpenti e di altri animali visivamente sgradevoli e talvolta velenosi. Pertanto, se qualcuno vuole catturare un polacco, menziona un serpente o qualcosa del genere (chiena?) E mette tutto il suo disgusto nella parola "pszek".

        Personalmente, non sono oltraggiato dal fatto di essere "pshek" - tratto questo termine in modo neutrale e lo tratto come un soprannome causato dalle peculiarità fonetiche della lingua polacca.
  2. lavoratore dell'acciaio Aprile 8 2021 15: 20
    +1
    cosa succederà se Minsk insieme a Mosca si rifiuta di fornire prodotti petroliferi a Independent?

    Non vedo l'ora per questo. Il denaro viene sempre messo al di sopra degli interessi della Russia e della vita delle persone!
    1. Solo un gatto Online Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) Aprile 8 2021 15: 37
      0
      Il sogno di Volkonsky diventerà realtà e moriranno tutti lì. il gasolio non viene solo versato nei serbatoi, ma anche le mietitrici ne hanno bisogno.
  3. pischak Офлайн pischak
    pischak Aprile 8 2021 15: 27
    +2
    Poloniapartecipando attivamente al colpo di stato di Kiev Maidan del 2014 e all'escalation dell'operazione terroristica anti-popolare nel Donbass, Innanzitutto persegue i suoi principali obiettivi strategici per l'annessione di una parte (il cosiddetto "Kresov Vskhudnykh", beh, quanti altri sarà possibile "impadronirsi" del territorio dell'amerocolonia "Ucraina"!
    E tutti i tipi di "schemi" commerciali per vendere qualcosa là fuori che viene derubato dai cleptoligarchi - "w / Bandera" e la popolazione ucraina rapidamente impoverita stanno solo accompagnando "nishtyak" in un modo selvaggio per Varsavia con i nazisti di cui hanno approfittato in ogni modo possibile anche sulla "disposizione" dei cadaveri dei prigionieri giustiziati, fertilizzando i loro orti e frutteti con la cenere!) - "per costringere la vittima a pagare per intero ai suoi assassini!"
    IMHO
  4. Anna Tim Офлайн Anna Tim
    Anna Tim (Anna) Aprile 10 2021 00: 33
    +1
    Con cui solo Ze non è paragonato e con Pug che abbaia a un elefante, sapendo che c'è un forte maestro nelle vicinanze, o anche con qualche stupido, ma presuntuoso animaletto. A mio parere, sembra un ragazzino capriccioso e viziato che, tuttavia, ama fare il prepotente con i suoi coetanei molto più forti di lui, assicurandosi che sarà protetto dal suo "fratello maggiore-karate" o da un papà con guardie del corpo simpatiche e i soldi. Il ragazzo, facendo brutti scherzi, avverte in anticipo della presenza di una mano forte a sua difesa. Suona familiare? Questa è una sindrome di una persona debole e insicura, e quindi pietosa. Ze è letteralmente in ginocchio chiedendo di includere il paese nella NATO. E poi mostrerà la Russia! Se vuole, la NATO gli restituirà la Crimea, vuole gli Urali o la Siberia. Trema le giacche trapuntate! Ma la NATO non ha ancora l'opportunità di includere l'Ucraina nella sua composizione: c'è separatismo nel paese, ad es. repubbliche ribelli. E non spenderanno soldi per sciocchezze. Non è più un segreto per nessuno che la NATO sia praticamente l'esercito personale di un paese - gli Stati Uniti, che conduce campagne (avventure militari) esclusivamente nell'interesse del proprio paese (o meglio, interessi personali nell'arricchire i "sacchi di denaro" in potere, più spesso a scapito del proprio popolo) e non si disperderà, soprattutto per i piccoli alleati. Ne sono un esempio almeno la Georgia e la Turchia. Ma che non è malaticamente sostenuto dai soldi non solo (e non tanto) dei contribuenti statunitensi, ma anche dell'Europa (paesi membri della NATO). Da un lato, dall'altro, gli Stati Uniti vogliono davvero iniziare una guerra in Europa, punire il Nord Stream, indebolire principalmente la Germania, accusare ancora una volta la Russia di "atrocità" per ulteriori sanzioni, indebolirla, perché amare la guerra è un piacere costoso. Questo è il primo, il secondo: sono interessati a vedere le nostre nuove armi in azione, in particolare i missili ipersonici. Ma non sul loro territorio per metterli alla prova, quando c'è un'Ucraina dipendente e servile, ossessionata e volenterosa, che è piena di debiti. Chiedendo ora di aderire alla CEE, ora alla NATO. Gli Stati Uniti esitano su come organizzare tutto quanto sopra e non ottenere una risposta dalla Russia. E quello che accadrà all'Ucraina è la decima cosa. Il tempo ci dirà come si svolgeranno gli eventi, ma per ora c'è un "gioco muscolare" piuttosto interessante.
  5. Gadlei Офлайн Gadlei
    Gadlei Aprile 10 2021 11: 38
    0
    il paese più vero disinteressato può offrire loro Kabul.
  6. Alsur Офлайн Alsur
    Alsur (Alex) Aprile 10 2021 15: 17
    0
    Citazione: Odra
    Articolo 1.
    La Polonia non è mai entrata in Ucraina con la forza. La parte occidentale (Małopolska Wsch / Galicja Wsch) fu ereditata da Kazimierz Vlko dal principe di Galizia Boleslav II nel 1340 e, dopo un breve dominio ungherese, fu ufficialmente incorporata nella corona da Jadwiga nel 1387. Questa regione non fece MAI parte di Mosca / Russia fino al 1945 (occupata dai russi nel 1914-15 e nel 1939-1941). L'Ucraina orientale dal 1320 dipendeva dalla Lituania e dal 1369 - una parte del Granduca di Lituania, annessa alla Corona in seguito all'Unione di Lublino nel 1569 come parte del Voivodato della Piccola Polonia fino al 1793. Probabilmente la fonte del La differenza tra ucraini e russi è il fatto che i Rusyn erano nella sfera culturale e politica europea dal XIV secolo, mentre Mosca, dopo aver ottenuto l'indipendenza nel 14, mantenne il sistema di governo ereditato dai mongoli in molti paesi. rispetta fino ad oggi. A proposito, il termine "Russia / Russi" non esisteva fino al 1490 ° secolo, è stato inventato per enfatizzare i "diritti eterni" di Mosca su tutte le terre Rusyn. Napoleone non combatté con la "Russia", ma con Mosca (Moscovia), nella rivolta di novembre "Khlopitsky ci guida davanti a Moskala", gli alleati combatterono con Mosca / Moscoviti (Moscovia / Moscoviti) durante la Guerra di Crimea del 1853. e ancora durante il I secolo d.C. I legionari "hanno battuto i moscoviti".

    Articolo 2.
    L'Ucraina è una creazione post-sovietica artificiale composta da Stalin da terre stanziate da Polonia, Romania, Ungheria e Russia, abitate da magma umano indefinito a livello nazionale. La sua demolizione e la restituzione di queste terre rubate ai legittimi proprietari potrebbe essere un ottimo fattore per l'integrazione di questa parte d'Europa, un contrappeso alla degenerata Unione Europea e una garanzia di sicurezza nella regione. Ovviamente, dovremmo lasciare il territorio strettamente controllato - l'inium di questi paesi, in cui ucraini particolarmente devoti sarebbero per sempre saturati dal miasma criminale di Bandera. D'altra parte, la maggioranza degli abitanti dell'Ucraina odierna, a causa della totale mancanza di un senso di identità nazionale, cultura e storia separate, si assimilerebbe facilmente e costituirebbe una forza lavoro utile.
    ...
    Il fatto che l'Ucraina non sia mai stata culturalmente parte dello Stato di Mosca non significa che sia "polacca". Oltre al Commonwealth e allo stato di Mosca, c'era anche Kiev Little Russia, uno stato che un tempo era molto forte e aveva un grande potenziale culturale. L'Ucraina è una vera erede del patrimonio culturale, del territorio e del popolo russo. Non la Mosca asiatica, non la Varsavia cattolica romana, ma la Kiev ortodossa, il successore di Kiev

    A giudicare dal testo, Wojciech ha un rapporto sanitario (lavaggio dei gabinetti) o agricolo (raccolta delle fragole) con la Polonia, e il polacco è passato da uno non maggese.