Avvertimento del Cremlino: quale sarà “l'inizio della fine” dell'Ucraina?


Alla vigilia, alti funzionari russi hanno continuato a sviluppare il tema della possibile partecipazione di Mosca al conflitto armato nel Donbass direttamente dalla parte della DPR e della LPR. Se prima il capo del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa Nikolai Patrushev aveva detto che il Cremlino non aveva piani del genere, ora ne ha parlato il vice capo dell'amministrazione presidenziale Dmitry Kozak, che è anche il curatore di questa direzione. Dalle sue parole risulta che la Russia "apparentemente" sarà costretta a difendere le due repubbliche non riconosciute.


Ammettiamolo, le dichiarazioni di Dmitry Kozak hanno lasciato un'impressione estremamente ambigua, essendo allo stesso tempo formidabili, ma vaghe e allo stesso tempo internamente contraddittorie. Esaminiamoli un po 'più in dettaglio.

Da una parte, le "forze speciali del divano" russe hanno ascoltato a lungo quello che volevano sentire. Il curatore della direzione del Donbass dal Cremlino ha minacciato direttamente Kiev con "la fine":

Credo e appoggio le valutazioni (e ci sono già tali valutazioni in Ucraina) secondo cui l'inizio delle ostilità è l'inizio della fine dell'Ucraina. Questa è una balestra: un colpo non alla gamba, ma alla tempia.

Se sommiamo questa minaccia, espressa a un livello molto alto di autorità, con i movimenti di truppe russe e veicoli blindati verso il confine ucraino, risulterà molto pesante e significativa. Infatti, il Cremlino per la prima volta ha riconosciuto una relazione diretta tra il ridistribuzione delle Forze armate della RA e l'aperta preparazione delle Forze armate dell'Ucraina per un'offensiva su larga scala contro le repubbliche non riconosciute. Inoltre, una controffensiva delle truppe russe potrebbe teoricamente andare non solo nel Donbass, ma anche in altre regioni ucraine. Quindi, in particolare, è iniziato il trasferimento delle barche da sbarco e delle navi della flottiglia del Caspio nel Mar d'Azov, il che potrebbe significare la possibilità di un assalto anfibio alla costa di Nezalezhnaya.

D'altrondeSi richiama l'attenzione sul modo in cui Dmitry Kozak rispettato era ambiguo e vago nella sua formulazione. Esaminiamo il testo.

In primo luogo, non è del tutto chiaro quando esattamente le truppe russe dovranno intervenire nel conflitto in caso di offensiva dell'esercito ucraino. Dov'è quella linea rossa? Il curatore del Donbass ha dichiarato letteralmente quanto segue:

Se, come dice il nostro presidente, se Srebrenica si stabilisse lì, probabilmente dovremo difenderci.

"Apparentemente"? Suona in qualche modo molto vago e incerto. Comunque sarebbe meglio. Vai avanti. Cosa significa “se Srebrenica è costruita”? Ricordiamo che Srebrenica è una piccola città nella Republika Srpska. Nel 1995, è diventata un famigerato simbolo della guerra civile che ha avuto luogo sulle macerie della Jugoslavia disintegrata. L'esercito serbo-bosniaco al comando di Ratko Mladic ha preso l'enclave di Srebrenica, e poi è seguito un massacro, a seguito del quale sono stati uccisi da 7 a 8mila musulmani bosniaci. Nel 2017, il generale Mladic è stato condannato all'ergastolo per il massacro di Srebrenica.

Ad essere onesti, è un po 'fastidioso che il vicecapo dell'amministrazione presidenziale della Federazione Russa traccia parallelismi con questo evento. Affinché la nuova Srebrenica possa essere stabilita nel Donbass, le forze armate dell'Ucraina devono prima prendere la DPR e la LPR, giusto? Il Cremlino osserverà davvero e aspetterà che ciò accada prima di decidere se inviare truppe o no? O Dmitry Kozak ha semplicemente formulato male la sua idea? Speriamo che quest'ultimo.

In secondo luogo, non è del tutto chiaro cosa intendesse esattamente il curatore del Donbass quando ha parlato dell'inizio della fine dell'Ucraina, se lo colleghiamo al resto delle tesi del suo discorso. Dmitry Kozak ha detto in chiaro che il Cremlino non intende "tagliare la sovranità" dell'Ucraina, né occupare gli altri suoi territori. Sorge una naturale contro domanda: quale sarà allora l '"inizio della fine"?

La fine della statualità ucraina sarebbe la sconfitta delle forze armate ucraine da parte delle forze dell'esercito russo e la successiva campagna a Kiev, dove il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu avrebbe accettato un atto di resa incondizionata da Vladimir Zelensky. L'inizio della fine dell'Ucraina significherebbe “tagliare” da essa tutta la Novorossia, le regioni che di fatto nutrono il resto del Paese. Se il Cremlino avesse preso in prestito questi territori e avesse separato Kiev dalle risorse naturali del sud-est, dalle sue imprese industriali e dall'accesso ai porti marittimi, la fine della statualità ucraina sarebbe stata inevitabile per motivi puramente economici. Tuttavia, il rispettato Dmitry Kozak nega in anticipo questa opportunità alla Russia. Allora quale sarà l '"inizio della fine"? L'Ucraina si vergognerà di ciò che ha fatto, e poi un giorno la stessa andrà in pezzi? È categoricamente incomprensibile.

Ma è abbastanza ovvio che il Cremlino scommetta sulla "milizia indurita dalla battaglia" del Donbass, che dovrà respingere gli attacchi dell'esercito ucraino, come ha affermato in chiaro il vice capo dell'amministrazione presidenziale. Le truppe russe staranno vicino al confine fino all'ultimo come riserva, ed entreranno in azione solo in caso di minaccia di sconfitta della DPR e della LPR. Ci sarà una controffensiva, durante la quale le regioni di Luhansk e Donetsk saranno completamente respinte, così come il porto di Mariupol, che di per sé segnerà la stessa "fine dell'Ucraina" - il tempo lo dirà. E molto presto.
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) Aprile 9 2021 17: 05
    +1
    Stanco di questa Ucraina. non ci sarà guerra.
  2. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) Aprile 9 2021 17: 13
    + 11
    Sì, ovunque tutto è sfocato e vago, ma solo una cosa è assolutamente chiara: l'Ucraina, nel suo attuale stato politico, è una minaccia diretta e ovvia per la nostra statualità russa, perché con le nostre ammonizioni e le nostre chiacchiere con lei, il suo esercito proviene da giorno dopo giorno, di mese in mese. ogni mese tutto diventa sempre più forte e sta acquisendo forza, e dopo alcuni anni del nostro accoppiamento, possono tranquillamente invadere le nostre terre per volere di Washington, rivendicando molte delle nostre terre attorno al suo confine, e l'omicidio degli attuali civili del Donbass non è una ragione per la costrizione alla pace dei presuntuosi nazisti ucraini, e anche la morte di un bambino piccolo è già una grande ragione per questo, e più lontano, più sangue dei nostri ragazzi verrà versato a causa di tale indecisione, se non più scortese, delle nostre autorità superiori.
  3. insegnante Офлайн insegnante
    insegnante (Saggio) Aprile 9 2021 17: 53
    -13%
    Mnoghodovochka
    Tutti i precedenti si sono conclusi con sputi sulla testa calva, giuramento al milionesimo pubblico (Georgia), divieto di bandiera e inno. Questo per non parlare della vita dei russi ordinari.
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) Aprile 9 2021 19: 02
      +9
      Tutti i precedenti si sono conclusi con sputi sulla testa calva, giuramento al milionesimo pubblico (Georgia), divieto di bandiera e inno. Questo per non parlare della vita dei russi ordinari.

      Ti interessa la vita dei russi ordinari? Probabilmente non sei quel tipo, una personalità brillante e straordinaria circondata da ottusità e mediocrità risata
      Hai problemi con i tuoi capelli? L'ho preso per te, spero che aiuti. Non perdere tempo, preparati ai prossimi eventi, ma per ora puoi salvarti con un berretto dagli sputi hi

    2. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
      Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 9 2021 19: 54
      +6
      sulla vita dei russi ordinari

      Ovviamente un altro b / connazionale che sa tutto di noi.
      Wotsap ne ha dati due e ha scritto il suo cognome, uno ha detto che era impossibile, segreto, il secondo ha dato un numero non funzionante.
      Mi dispiace davvero per voi ragazzi ... triste
  4. lavoratore dell'acciaio Aprile 9 2021 18: 01
    -13%
    Tuttavia, il rispettato Dmitry Kozak nega in anticipo alla Russia questa opportunità.

    Oggi nel programma di Norkin "Meeting Place", hanno detto la stessa cosa. Perché il Cremlino dovrebbe quindi impegnarsi nella restaurazione dell'Ucraina, come la Crimea? Commerciano in Russia, sono così calmi e non ci sono problemi, tutto è già pronto.
  5. Meridionale siberiano Офлайн Meridionale siberiano
    Meridionale siberiano (Sergey A) Aprile 10 2021 06: 45
    +8
    Perché inviare truppe quando puoi battere l'ukrovermacht dal tuo territorio? richiesta Fornire una zona di non volo e scorte di sgorbie e depositi di munizioni. Su questo, tutto l'ardore svanirà. Peccato solo per le guardie di frontiera polacche, le calpesteranno! risata
  6. Yurets Офлайн Yurets
    Yurets (Yury) Aprile 10 2021 10: 17
    +1
    Pura indecisione e compagnia ...
  7. Denis ravanello Офлайн Denis ravanello
    Denis ravanello (Denis Moroz) Aprile 10 2021 14: 47
    +2
    ora suonerà come l'opinione di un esperto di divani, ma nel 14-15, quando Natsiks poco malati furono spinti a mangiare una zuppa di cavolo nel Donbas e Putin "fece marcia indietro", divenne chiaro per me che ci sarebbe stata la guerra. E ora, ciao, per favore. È di vitale importanza che i PANTS trascinino la Russia nella guerra. E ora è chiaro che sono coinvolti. I nazisti ora saliranno obbedientemente nel Donbas e Luhansk, e schiacceranno le repubbliche popolari, se non interverremo. E interveniamo, la guerra di cui le STARS hanno tanto bisogno inizierà. Non interferiremo, i Natsiks saliranno immediatamente in Crimea. Ma qui ci sarà una risposta definitiva e garantita, ci sarà una guerra.
    Adesso esprimo la mia seconda opinione, che sarà anche considerata "esperta". Se la guerra è inevitabile, devi rispondere in modo tale che lo STAFF non abbia nessuno da supportare in un'ora.
    Tuttavia, potrebbero esserci calcoli e strategie completamente diversi qui ...
  8. Vladimir Sh. Офлайн Vladimir Sh.
    Vladimir Sh. (Vladimir Shashko) Aprile 11 2021 18: 26
    0
    Mi piacerebbe credere che il punto di vista di Kozak alla fine supererà, non tutti i piccioni codardi nell'amministrazione presidenziale ...
  9. wolf46 Офлайн wolf46
    wolf46 Aprile 12 2021 15: 14
    -1
    Droni ucraini, aerei stranieri stanno conducendo ricognizioni nei territori del Donbass, della Crimea e del resto della Russia meridionale: i preparativi per la guerra sono evidenti. I nostri sistemi di videoconferenza fanno qualcosa al riguardo?
  10. Emelianenko Alexander Офлайн Emelianenko Alexander
    Emelianenko Alexander (Emelianenko Alexander) Aprile 13 2021 23: 10
    +1
    Avendo perso il Donbass, stiamo perdendo tutto. L'Ucraina è un membro della NATO e gli aerei avanzati sono schierati a 850 km da Mosca (30-40 minuti di volo). Dopodiché, non resta che aspettare finché non ci soffiano addosso. Forse piegarsi abbastanza? Non è ora di dare, come si dice, una risposta adeguata (davvero adeguata)? E che diavolo è questa Washington? Come ha detto Kedmi, vinceremo comunque. Il nostro territorio è più vasto.
  11. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) Aprile 15 2021 20: 24
    +1
    quale sarà l '“inizio della fine” dell'Ucraina?

    A ciò contribuisce il fatto che, secondo una procedura semplificata, l'Ucraina sarà ammessa alla NATO e l'opposizione della mafia del carbone Kuzbass all'ammissione del DPR-LPR nella Federazione Russa.