Perché a Kiev hanno iniziato a parlare del ritorno dell'acqua in Crimea


Alla vigilia dell'Ucraina, ci sono state due iniziative contemporaneamente sulla questione della possibilità di ripristinare l'approvvigionamento idrico in Crimea. Uno proveniva dal "massimo" e l'altro dal "basso". Inoltre, nessuno di loro ha una possibilità pratica di essere implementato. Cosa ci dà motivo di crederlo?


Come sapete, il problema dell'approvvigionamento idrico alla Crimea è sorto dopo il suo passaggio alla Federazione Russa. Quasi subito dopo la registrazione del testamento dei Crimeani, effettuata in un referendum nazionale, Kiev ha deciso di punirli interrompendo l'approvvigionamento idrico attraverso il Canale della Crimea settentrionale. Fino al 2014, la penisola riceveva fino all'85% di acqua dolce dalla terraferma dal territorio dell'Ucraina. Il politico l'atto ha avuto conseguenze molto gravi per economia ed ecologia della nuova regione russa. Senza acqua, nessuno dei residenti locali, ovviamente, è ancora morto, ma alcuni rami dell'agricoltura, ad esempio la coltivazione del riso, sono scomparsi come specie.

Ancora peggio, qualche anno fa, a causa della mancanza di acqua dolce nei bacini acidi dell'impresa Titan di Crimea, si è verificato un vero e proprio disastro ecologico: nella stagione calda, si è formata una pericolosa nuvola acida a causa della forte evaporazione, che ha portato ad un parziale evacuazione della popolazione nella città di Armyansk. E la scorsa estate, a causa di un inverno anormalmente caldo e senza neve, è iniziata nella penisola una vera siccità, le cui conseguenze non sono state ancora eliminate. L'acqua in Crimea è ancora servita con restrizioni.

In generale, il problema è molto serio. Si sta risolvendo perforando nuovi pozzi artesiani, costruendo nuove prese d'acqua e riparando le infrastrutture di trasporto dell'acqua. Si sta valutando la questione della possibilità di desalinizzazione dell'acqua di mare. Fino al 2024, Mosca ha stanziato 48 miliardi di rubli per questo scopo. Tuttavia, bisogna essere consapevoli che non si tratta di una questione rapida e la carenza di acqua nella penisola si farà sentire in futuro per più di un anno. La questione potrebbe essere completamente chiusa sbloccando il Canale della Crimea settentrionale, ma Kiev non intende farlo per ragioni politiche. La pensano così: la Crimea sarà ucraina e ci sarà l'acqua ucraina su di essa. Ma improvvisamente hanno iniziato a parlare della possibilità di far ubriacare i crimeani sia a Kiev che nella vicina Kherson. Cosa serve?

L'iniziativa dal basso verso l'alto


Il giorno prima, la dichiarazione di risonanza del sindaco di Kherson, Igor Kolykhaev, ha fatto molto rumore nel segmento ucraino di Internet. Ha detto sull'opportunità di passare a relazioni "economiche" con Russia e Crimea:

Sono per le relazioni economiche. Sei per il fatto che acquistiamo elettricità e gas in Russia? Perché compriamo? .. Credo che se la Crimea è l'Ucraina, allora dovrebbe esserci l'acqua in Crimea. Sì, in ucraino. O poi vendere l'acqua come opzione.

Eccola qui, una voce rara della ragione in Ucraina. In effetti, per qualche motivo Kiev non esita ad acquistare elettricità e gasolio russi, ma rifiuta di ricevere denaro per la fornitura di acqua alla Crimea. Dov'è la logica? Bene, allora lascia che la leadership ucraina sia coerente e smetta di prendere risorse energetiche dal "paese aggressore". O mettiti le mutandine o togli la croce, come in una vecchia barzelletta. E dopotutto, in Crimea, inizialmente si offrirono di comprare l'acqua a prezzi di mercato, ma il governo ucraino moderno si è rivelato tutto così ventoso e incoerente: l'ha presa, qui non l'ha data. Ok, sono tutte battute, ovviamente. Naturalmente, i patrioti sciovinisti locali registrarono immediatamente il sindaco di Kherson come "traditori nazionali".

Iniziative dall'alto verso il basso


Di molto maggiore interesse sono le dichiarazioni del vice primo ministro ucraino Andriy Reznik, rilasciate in un'intervista a un noto quotidiano britannico. Ha detto quanto segue:

Facciamo ubriacare la gente. Se è davvero una missione di monitoraggio, una missione umanitaria internazionale dirà: "Persone, dobbiamo aiutare" ... In carri armati, barili, qualunque cosa. Ci sono tre posti di blocco: Kalanchak, Chongar, Chaplinka, ci sono strade, le prenderemo. Forniremo la Croce Rossa - sotto la loro bandiera, nessun problema.

E qui vorrei camminare su iniziativa di Kiev. È necessario evidenziare due punti chiave:

In primo luogoCosa intendi per "carri armati, barili"? In effetti, i Crimea hanno qualcosa da bere, nessuno muore di sete lì. E anche se morissero per grazia delle autorità ucraine, quanti barili ci vorrebbero per annaffiare quotidianamente quasi due milioni di residenti locali, oltre che ospiti della penisola? In Crimea, si attende l'apertura del Canale della Crimea settentrionale da Kiev per utilizzare l'acqua del Dnepr principalmente per esigenze agricole e domestiche. Nessuna cisterna e secchi ai posti di blocco possono portare abbastanza acqua. In generale, il funzionario ucraino, in modo piuttosto beffardo, si limita a sostituire i concetti.

In secondo luogo, ed è possibile più in dettaglio, che tipo di "missione umanitaria di monitoraggio internazionale" è, che dovrebbe invocare la Crimea davanti a Kiev? Mosca ha accettato di interagire con una struttura simile sugli affari dei suoi due soggetti?

A quanto pare, l'Ucraina sta insistentemente spingendo per la creazione della cosiddetta "Piattaforma di Crimea", una sorta di organizzazione internazionale, che dovrebbe includere paesi solidali, il cui scopo è esercitare pressioni congiunte sulla Russia. In questo sito, i suoi partecipanti intendono coordinare le azioni per garantire "sicurezza" in Crimea, libertà di navigazione, protezione dei diritti umani e sanzioni anti-russe più efficaci. È proprio nella logica di tale struttura che si inserisce la "missione umanitaria di monitoraggio internazionale", che decide le questioni con l'acqua in cambio di qualcosa. Ma la Crimea ha bisogno di quest'acqua a un prezzo simile? O vale ancora la pena confondersi con la desalinizzazione e smettere di dipendere da tali "sostenitori"?
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
16 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 10 2021 15: 04
    -1
    In effetti, è interessante.
    Kiev si rifiuta di far entrare l'acqua in Crimea, anche per soldi, ma la stessa Russia vende solo carburante, elettricità, gas, titanio, alluminio e altre prelibatezze a Kiev.
    E poi c'è la Repubblica di Bielorussia, la Polonia, la Germania, che vendono anche il russo.

    Dobbiamo rallegrarci! - la reazione stessa. Il denaro non puzza ...
    1. Potapov Офлайн Potapov
      Potapov (Valeria) Aprile 11 2021 09: 05
      +1
      Per la borghesia il denaro non puzza ... Non aspetteranno i soldi da noi, non li abbiamo, grazie al partito e agli altri lacchè demschizov ... proprio di noi ...
    2. Leonidas Grips Офлайн Leonidas Grips
      Leonidas Grips (Leonidas Zakatov) Aprile 13 2021 17: 35
      -3
      Sfortunatamente, gli ucraini mantengono la parola data, non vengono venduti per un dollaro, a differenza della Russia, che venderà sua madre per un dollaro e fornirà gas, elettricità e prodotti petroliferi in appendice. ...
  2. GRF Офлайн GRF
    GRF Aprile 10 2021 15: 52
    +2
    Perché a Kiev hanno iniziato a parlare del ritorno dell'acqua in Crimea

    Perché si sono resi conto che possono farne a meno, e il denaro è perso, ea volte ci mettono il muso per questo ...
  3. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 10 2021 16: 20
    +2
    Ciao a tutti! Forse qualcuno sa chi ha inventato la coltivazione del riso nella steppa della Crimea, e prima del mucchio anche un impianto chimico nella regione turistica?
    1. Radar62 Офлайн Radar62
      Radar62 (Romano) Aprile 12 2021 06: 42
      +2
      È tutto molto semplice. In generale, è stato inventato da persone ragionevoli e razionali, statisti, che pensavano alle dimensioni di un enorme paese, che pensavano fosse stato costruito per secoli. E chi non contava affatto sulla stupidità, la rabbia e l'invidia di Seljukov.
  4. George W. Bush - medio Офлайн George W. Bush - medio
    George W. Bush - medio (George Bush - media) Aprile 10 2021 16: 39
    + 11
    Alla fine del regime sovietico, i sostenitori dell'indipendenza ucraina hanno gridato ad alta voce che gli ucraini, come qualsiasi altro popolo sovietico, hanno il diritto di secedere dall'URSS. Se logicamente continuiamo il filo di questo ragionamento, allora qualsiasi nazione ha anche il diritto di secedere dall'Ucraina. Perché è possibile che l'Ucraina lasci l'URSS, mentre altri non possono lasciare la struttura dell'Ucraina? Kiev non ha risposta a questa domanda.
    Se Kiev considera illegittimo il trasferimento della Crimea alla Federazione Russa, perché dovrebbe essere considerato legale il trasferimento della Crimea dalla RSFSR alla SSR ucraina nel 1954? E a quel tempo, la Crimea rimase nell'URSS, nessuno la trasferì in un altro stato.
    La riunificazione della Crimea con la Federazione Russa è avvenuta per volontà degli abitanti della penisola. Nel 1954 nessuno chiese l'opinione degli abitanti della penisola. E se Kiev definisce criminale il governo sovietico, perché non definisce il trasferimento forzato della Crimea alla SSR ucraina un atto criminale? Anche Kiev non ha risposta a questa domanda. richiesta
    1. Georgij Офлайн Georgij
      Georgij (Yury) Aprile 11 2021 07: 12
      +4
      Non tutto è semplice, ma molto semplice: perché, ad esempio, l'impianto apparteneva allo stato e il profitto è stato in qualche modo speso per il paese (beh, sì, qualcosa è stato rubato, non discuto), e ora, abbastanza ufficialmente , il profitto ha cominciato a essere divorato senza motivo, un boccone di un oligarca e spendere un bel po 'per il paese? La situazione però ...
      1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
        Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 11 2021 19: 37
        0
        Ma questo è corretto ...
    2. Semenof Офлайн Semenof
      Semenof (Andrey Semenov) Aprile 12 2021 06: 23
      +3
      C'è un'altra domanda a cui nessuno Svidomo può rispondere, Krusciov ha consegnato la Crimea e Sebastopoli? chi l'ha trasmesso? Non c'è un solo documento sul trasferimento, l'occupazione è nella sua forma pura
      1. George W. Bush - medio Офлайн George W. Bush - medio
        George W. Bush - medio (George Bush - media) Aprile 12 2021 10: 46
        +2
        Suonano i tamburi della guerra per soffocare il frastuono delle pentole vuote!
    3. Radar62 Офлайн Radar62
      Radar62 (Romano) Aprile 12 2021 06: 32
      +3
      E anche tu sei bravo risata ! Fai domande ragionevoli e le autorità di Kiev. È come lanciare perle davanti ai maiali. Cosa fare, come si è detto quando, non ne vale la pena.
      Là gli americani sono insegnanti e sono maestri del doppio approccio (standard). È banale ovviamente, ma vero ...
  5. pol_pol Офлайн pol_pol
    pol_pol (Vladimir Nikolayevich) Aprile 12 2021 14: 52
    0
    Ci sarà acqua in Crimea.
    Senza archiviarlo dal Dnepr.
    E se gli "ucraini", ad es. bande di mutaforma russi che si chiamavano così, ci sarà il desiderio di inviare acqua in Crimea, quindi per questo, per ricevere acqua in Crimea, dovranno prendere soldi da loro.
  6. Il commento è stato cancellato
  7. goland72 Офлайн goland72
    goland72 (Andrew) Aprile 15 2021 11: 39
    +2
    Se l'acqua scorre ancora attraverso il Canale della Crimea settentrionale, la sua qualità dovrà essere costantemente e molto attentamente monitorata. Dal momento che qualsiasi feccia di Bender può facilmente aggiungere problemi ad esso.
  8. Alex Orlov Офлайн Alex Orlov
    Alex Orlov (Alex Orlov) Aprile 22 2021 21: 51
    0
    Penso che il problema con l'Ucraina dovrebbe essere finalmente risolto questo o il prossimo anno. E poi ci sarà tanta acqua in Crimea.
  9. alex-sherbakov48 Офлайн alex-sherbakov48
    alex-sherbakov48 Aprile 28 2021 07: 47
    0
    Se Putin e il nostro governo avessero mostrato volontà, la questione dell'acqua per la Crimea sarebbe stata risolta molto rapidamente. È solo necessario iniziare i lavori di costruzione per bloccare i fiumi Dnepr e Desna, dirigere le acque di questi fiumi verso i fiumi Don o Volga e da lì, utilizzando pompe e tubi di grande diametro, dirigere l'acqua verso la Crimea. Sono sicuro che il banderlog non vorrà attraversare il Dnepr in un guado, dove l'acqua sarà profonda fino al ginocchio in un passero. Il problema dell'apertura del CCM sarebbe stato risolto immediatamente.