Kiev ha definito le condizioni dell'attacco al Donbass


Nel corso dell'aggravarsi della situazione sulla linea di contatto delle parti nel Donbass, Kiev accusa le milizie di "provocazioni" e di violazione del cessate il fuoco. Il rappresentante dell'Ucraina nel Gruppo di contatto trilaterale per la risoluzione pacifica della situazione nell'est del paese Aleksey Arestovich ha definito le condizioni per la transizione delle forze ucraine alle ostilità.


Secondo Arestovich, le unità delle Forze armate ucraine andranno all'offensiva contro le posizioni delle milizie nel caso in cui l'esercito ucraino venga provocato dalla parte opposta, e la prima non avrà altra scelta che dare inizio alle ostilità attive. Allo stesso tempo, le autorità di Kiev sono consapevoli di tutte le possibili conseguenze dello scoppio della guerra, soprattutto per i civili sulla linea di contatto.

Gli ucraini capiscono anche che le truppe russe potrebbero venire in aiuto delle milizie popolari delle repubbliche non riconosciute, il che aumenterà il numero delle vittime del conflitto. Ad esempio, il precedente parlamentare russo Ruslan Balbek ha sottolineato che, se necessario, la Russia fornirà tutto il supporto necessario ai residenti del Donbass e allo stesso tempo sarà in grado di "prendere a calci i denti" a coloro che pensano di violare il russo- Confine ucraino.

Il rappresentante ucraino al GCC ha anche osservato che il suo paese aderisce rigorosamente ai termini del cessate il fuoco. Secondo Aleksey Arestovich, Kiev ha a lungo discusso i piani per una soluzione pacifica del conflitto nell'Ucraina orientale con i suoi partner occidentali.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) Aprile 12 2021 19: 01
    +2
    Chi è Aristarco, ugh you ... Aristovich. Pone anche delle condizioni?
  2. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk Aprile 12 2021 19: 29
    +1
    E cosa è considerata una provocazione? La domanda è molto scivolosa.
  3. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 12 2021 19: 58
    0
    L'importante è battere i "partner occidentali" ... risata
    1. Il commento è stato cancellato
  4. zz810 Офлайн zz810
    zz810 (zz810) Aprile 13 2021 23: 41
    0
    Citazione: zzdimk
    E cosa è considerata una provocazione? La domanda è molto scivolosa.

    molto probabilmente una chiamata dall'ambasciata ...
  5. Anna Tim Офлайн Anna Tim
    Anna Tim (Anna) Aprile 14 2021 12: 47
    0
    Le provocazioni iniziano con le dichiarazioni dei nazisti ucraini contro Russia e russi. Eccone alcuni: "Raggiungeremo Mosca e gli Urali", "Riconquisteremo la Crimea", "Giubbotti trapuntati e Colorad saranno distrutti", ecc. eccetera. Ze li sostiene e nuovi decreti liberano questi bastardi dal processo e dalla punizione. I fascisti con i simboli appropriati stanno marciando per Kiev con le torce, è chiaro chi li riscalda, benefattori occidentali. È qui che iniziano le provocazioni, per non parlare dei bombardamenti praticamente costanti dei civili nelle repubbliche ribelli.