Come la Russia fornirà una no-fly zone sul Donbass


Nella guerra moderna, per ottenere una vittoria sicura, è necessario ottenere la supremazia aerea, che si ottiene attraverso l'Air Force e le Forze di Difesa Aerea. Una delle forme per garantire tale dominio sul nemico è la creazione della cosiddetta no fly zone, o "no fly zone", come è già stato fatto dagli interventisti in Iraq e Libia. Ma è possibile organizzare una no-fly zone sul Donbass dalla parte russa?


La domanda non è del tutto inutile. A differenza di Kiev, la DPR e la LPR non hanno i propri aerei da combattimento. Le forze armate ucraine sono armate con caccia supersonici pesanti Su-27 e MiG-29 multiuso, bombardieri di prima linea Su-24 e aerei d'attacco corazzati Su-25. Cosa non meno spiacevole, ora l'esercito ucraino ha a sua disposizione UAV Bayraktar di fabbricazione turca, che trasportano quattro missili anticarro sospesi. L'esperienza della guerra del Karabakh, dove gli aerei da combattimento non furono affatto usati, dimostrò che la completa superiorità anche nei soli aerei senza pilota era sufficiente per sconfiggere completamente il nemico, il che assicurò la vittoria dell'Azerbaigian sull'Armenia.

Come sappiamo, Kiev ha già acquistato diverse dozzine di Bayraktars, che di per sé può diventare un grosso problema per le milizie del Donbass, per non parlare della superiorità numerica delle forze armate ucraine. Se anche le forze della Fortuna si uniranno alla battaglia, la superiorità dell'Ucraina sulle due repubbliche non riconosciute nell'aria sarà totale. Per poter in qualche modo equiparare Kiev a Donetsk e Lugansk, la Russia "apparentemente" dovrà introdurre unilateralmente una no-fly zone sul Donbass. Come può il Ministero della Difesa RF raggiungere questo obiettivo?

In primo luogoLa Russia dovrà tenere sotto stretto controllo l'intero spazio aereo sopra l'Ucraina. I radar nazionali di allerta precoce "Voronezh" operano a una distanza compresa tra 4000 e 6000 chilometri e non lasciano alcuna possibilità di fuga non solo per i missili balistici e da crociera, ma anche per i potenziali aerei nemici che volano ad alta quota. La stazione radar più vicina al Donbass si trova nel territorio di Krasnodar ad Armavir, "splendendo" nel cielo dell'Ucraina. La prossima stazione radar di questa famiglia è già in costruzione in Crimea, ma sarà operativa solo tra pochi anni. Il radar per container oltre l'orizzonte con una portata di 3000 chilometri può chiudere lo spazio aereo al di sotto della gamma di Voronezh. Dalla Mordovia, guarda tutta l'Ucraina a colpo d'occhio. Ma per quanto riguarda l'Ucraina, "vede" anche la Gran Bretagna.

Questi sono tutti radar fissi, che sono la componente più importante del nostro sistema di allarme per attacchi missilistici. E a disposizione del Ministero della Difesa della Federazione Russa ci sono il radar mobile interspecifico 55Zh6M "Sky-M". Possono rilevare anche piccoli oggetti e target creati utilizzando tecnologia Invisibile. La cosa giusta contro i droni d'attacco e i combattenti stealth. Le stazioni sono mobili, il loro raggio d'azione raggiunge i 700 chilometri. Possono essere adattati al confine russo e monitorati dal cielo ucraino o, se necessario, reindirizzati al Donbass.

In secondo luogo, Il Ministero della Difesa RF dovrebbe essere pronto ad "far atterrare" qualsiasi aereo non invitato, con o senza pilota. Per combattere l'UAV turco "Bayraktar" nella DPR e LPR possono essere schierati complessi mobili di guerra elettronica "Krasukha", che sono in grado di disturbare il segnale di controllo dei droni di attacco. Probabilmente, questo è il modo più umano per contrastare le forze della Ostetrica. Gli altri non sono più così misericordiosi.

I sistemi di difesa aerea russi S-400 Triumph schierati in Crimea saranno in grado di bloccare in modo affidabile lo spazio aereo sopra Donbass e le aree adiacenti. Il raggio di distruzione dei missili antiaerei è di 400 chilometri, quindi saranno in grado di coprire il confine occidentale della DPR e della LPR. Quello orientale sarà bloccato dai sistemi missilistici di difesa aerea S-300 situati nella nostra regione di Rostov. Insieme, "Triumphs" e "Favourites" sono in grado di chiudere i cieli sul Donbass per qualsiasi velivolo, sia ucraino che NATO. Tuttavia, per gli UAV da attacco di fabbricazione turca, la loro potenza sarà chiaramente eccessiva. Una combinazione di sistemi missilistici e cannoni antiaerei Pantsir-S1 e sistemi di difesa aerea Buk, che si sono dimostrati eccellenti contro Bayraktars in Siria, sarà sufficiente. Sarebbe opportuno trasportarli nel territorio di DPR e LPR.

Infine, un mezzo efficace per garantire il regime della "no fly zone" sarà l'aviazione russa, che è in grado sia di abbattere gli aerei nemici sia di costringerli ad atterrare nel caso degli aerei. Probabilmente sarà coinvolta la 27a Divisione dell'aviazione mista, di stanza in Crimea. Dispone di caccia che le consentiranno di controllare lo spazio aereo entro un raggio di mille chilometri dal territorio della penisola. Questi sono i Su-30SM, caccia multiruolo di generazione 4 ++, progettati specificamente per la supremazia aerea. Questo obiettivo è stato raggiunto in gran parte grazie alla manovrabilità estremamente elevata del veicolo alato. Se il missile a lungo raggio R-37M è sospeso su un caccia, il suo raggio di combattimento effettivo crescerà fino a quasi 2000 chilometri. Né le forze di Ostetrica, tanto meno i Bayraktars, non hanno nulla da prendere contro il Su-30SM.

Quindi, in presenza politico la volontà del Ministero della Difesa della Federazione Russa è in grado di chiudere unilateralmente completamente i cieli sul Donbass e su tutte le regioni ucraine adiacenti.
14 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk Aprile 13 2021 15: 03
    +8
    Mi sembra che il Ministero della Difesa della Federazione Russa abbia già preparato diverse opzioni da molto tempo e il tempo dirà quale di esse (e se) verrà utilizzata. Puoi indovinare per molto tempo ... Ma perché?
    1. George W. Bush - medio Офлайн George W. Bush - medio
      George W. Bush - medio (George Bush - media) Aprile 13 2021 15: 33
      -4
      Perché nessuno ha annullato le leggi di Norimberga.
  2. lavoratore dell'acciaio Aprile 13 2021 15: 29
    -1
    con la volontà politica del Ministero della Difesa della Federazione Russa

    Se ci fosse stata questa volontà, il Donbass sarebbe stato parte della Russia per molto tempo. E oggi non ci sarebbero problemi. Supponiamo che l'APU non abbia il coraggio di attaccare e ritirare le truppe. Qual è il prossimo? Spareranno e uccideranno di nuovo per 7 anni impunemente! La Transnistria vive così da 30 anni. Se una tale sopravvivenza può essere chiamata vita. Mediocrità per questo e mediocrità per il fatto che non risolvono i problemi, li creano!
    1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
      Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 13 2021 16: 08
      0
      L'ho tolto dalla lingua ...
      A mio modesto parere, i garanti della mancata sparatoria nella PMR non sono nemmeno 1700 dei nostri caschi blu, ma i magazzini a Kolbasnoye. Qualunque cosa esploderà per un'esplosione, Dio non voglia, e non sarà facile per tutti, ma molto buono. In un ampio raggio dall'epicentro ... triste
    2. Anatoly A. Офлайн Anatoly A.
      Anatoly A. (Anatoly) Aprile 14 2021 19: 43
      -1
      Ben fatto, Steelmaker! Hai capito tutto correttamente!
  3. Salomone Офлайн Salomone
    Salomone (alexey salomon) Aprile 14 2021 05: 24
    0
    ... Se appendi un missile a lungo raggio R-37M su un caccia ...

    Marzhetsky, perché ce n'è uno ?! occhiolino
  4. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 14 2021 09: 25
    -7
    Chiudere il cielo nel modo descritto significa firmare direttamente che le truppe russe stanno combattendo nella LPNR.

    Quale sarà il dono della NATO: cogliere il Cremlino e Putin mentendo sul fatto che le nostre truppe non sono lì, i ribelli puramente locali stanno combattendo e hanno promesso di ripetere. Ripetutamente.
    1. Anatoly A. Офлайн Anatoly A.
      Anatoly A. (Anatoly) Aprile 14 2021 20: 00
      +4
      Sergey Latyshev, e non c'è altro modo per "chiudere il cielo"! E se si arriva a questo, a nessuno frega niente di chi sta combattendo lì. Il cielo sarà chiuso e lo faremo!
      Avrebbe dovuto essere fatto 7 anni fa. Liberare l'intera Novorossia dai bastardi neofascisti, unirla alla Transnistria e chiudere l'accesso di Kiev al Mar Nero.
      1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
        Sergey Latyshev (Serge) Aprile 14 2021 22: 45
        -3
        Già, nel 14 l'hanno chiuso, ma ora "non esiste". Volontari - I soldati della difesa aerea sono scomparsi?

        Inoltre, prima tutti parlavano molto di come fosse lì, una piccola guerra, senza segni di distinzione di persone educate.
        Perché i media degli spaventapasseri sono nuovamente attratti dalle battaglie di armi combinate?
        E i gentili S 400 e Su-30SM non saranno più in grado di gestire.

        E così Cadmi, da qualche parte nelle vicinanze negli articoli, promette un triplice vantaggio dell'LPNR in tecnologia ...
  5. Il commento è stato cancellato
  6. marciz Офлайн marciz
    marciz (Stas) Aprile 17 2021 03: 30
    0
    Il cielo sopra il LDNR è stato chiuso da tempo))
  7. prrpn Офлайн prrpn
    prrpn (prrparrprssraa Norgshorpsriv) Aprile 17 2021 04: 43
    0
    I missili di difesa aerea possono volare per 400 km, ma sono molto costosi e pochi di numero, nessuno li userà dalla Crimea attraverso il Donbass, è più facile con i missili da 100 km. varia da altrove
  8. Voce di Luhansk Офлайн Voce di Luhansk
    Voce di Luhansk (Igor) Aprile 19 2021 03: 58
    +1
    A Luhansk non ci aspettiamo più niente di buono dall'Ucraina, sostenuta dagli Stati Uniti e dai suoi vassalli europei. Noi stessi non saremo in grado di far fronte a questo male e ricorderemo sempre gli aerei che hanno sparato impunemente a Lugansk e Donetsk. Tutta la speranza è per la Russia e Vladimir Putin. Non permetterai a questo governo Bandera-fascista di uccidere di nuovo gli ora russi? Non hanno mai smesso di farlo, però. Chiudi il cielo e sulla nostra terra ci occuperemo di loro. Abbiamo molto da perdere!
  9. Wolter Офлайн Wolter
    Wolter (Walter) 10 può 2021 10: 41
    -3
    Non fornirà in alcun modo. E i combattenti russi abbatteranno le difese aeree ucraine. Tutto questo non è così semplice. E ora non è il 2014. Se si tratta di un taglio specifico, i sistemi di difesa aerea russi verranno distrutti dai missili ucraini ad alta precisione, ad esempio "Vilkha". Certo, quelli ucraini possono essere distrutti, ma poi le parti dovranno cambiare costantemente il loro schieramento e questo non contribuirà all'efficace difesa aerea di nessuna delle parti. Ma permetteranno di attaccare obiettivi degli invasori nel Donbass con aviazione e droni. Ma possiamo calmare alcuni di quelli bellicosi qui. L'Ucraina non ha intenzione di attaccare i resti occupati del Donbass. Non è politicamente o strategicamente vantaggioso per l'Ucraina. Supponiamo che l'Ucraina stia de-catturando il Donbass, ma poi la Crimea rimarrà dietro le quinte e le sanzioni possono essere ridotte con la pressione. La Crimea è più importante per l'Ucraina. L'Ucraina aspetterà, perché è redditizio per l'Ucraina aspettare.
  10. nevalgen Офлайн nevalgen
    nevalgen (Alessandro ) 5 June 2021 22: 49
    0
    Spakuha. Stiamo completando la costruzione di Sp2, quest'anno sarà lanciato, la Russia è costretta a risolvere il problema del Donbass perché è la nostra sicurezza. Come gli attuali ucraini danno una scusa, la Russia riaggancia e annulla tutto l'APU. E poi Polonia e Ungheria entreranno nelle proprie unità senza alcuna resistenza da parte del chubaty e ci incontreremo con la NATO sul Dnepr... La cosa principale qui è che la NATO vuole prendere quanto più fattoria possibile, preferibilmente al molto meglio ... Per un tale hohland non è necessario nessuno ..