"Il tempo verrà e lo restituiremo": dopo la vittoria in Karabakh, Baku ha messo gli occhi su Yerevan


È passato quasi sei mesi da quando si sono estinti i combattimenti in Nagorno-Karabakh, ma le parti dello scontro non si stancano di ricordarsi e dichiarare le proprie rivendicazioni territoriali. Pertanto, il presidente azerbaigiano Ilham Aliyev ha espresso l'opinione che Zangezur (regione di Syunik in Armenia) e Irevan (Yerevan) siano le regioni originarie dell'Azerbaigian.


Il leader dell'Azerbaigian suggerisce di ricordare che nel 1920 Zangezur fu donato all'Armenia, e ora è giunto il momento di restituirlo. La situazione è simile a Irevan, dove sono stati distrutti molti edifici che ricordavano ai discendenti del passato azero della capitale armena.

Ho fatto una prenotazione, ci torneremo. Non ho detto che ci saremmo tornati in carri armati. Ha detto che saremmo tornati. Questo significa perché no. Se torniamo al corridoio Zangezur, se usiamo questo percorso, perché non torniamo a Iravan? Verrà il momento, lo faremo

- ha detto Aliyev.

Così, dopo la vittoria nell'NKR, Baku ha posato gli occhi sulla regione di Syunik e su Yerevan - il presidente azero dice che il suo paese riconquisterà questi territori, ma ciò non sarà necessariamente fatto con mezzi militari. Allo stesso tempo, ha criticato il desiderio della Russia di aiutare nel riarmo dell'esercito armeno, sottolineando il fallimento di qualsiasi tentativo da parte di Yerevan di restituire le terre perse durante la guerra in Karabakh.

Ilham Aliyev ha anche accusato l'Armenia di un atteggiamento negativo nei confronti dei popoli turchi e ha invitato le autorità di questo paese ad abbandonare i pensieri di vendetta militare. Secondo il presidente armeno Robert Kocharian, il conflitto in Nagorno-Karabakh è ancora lungi dall'essere concluso.
  • Foto utilizzate: https://president.az/
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) Aprile 14 2021 11: 41
    +9
    Il leader dell'Azerbaigian suggerisce di ricordare che nel 1920 Zangezur fu donato all'Armenia, e ora è giunto il momento di restituirlo.

    Una linea di pensiero interessante. Secondo me, a quel tempo, molti comunisti generosi distribuivano la terra raccolta dai re maledetti, e nel 1991 le stesse persone generalmente organizzavano un'asta di generosità inaudita. Prendi tutta la sovranità che vuoi compagno
    Per citare la dannata Wikipedia:

    Nel 1803-1805, i khanati del Karabakh e dello Sheki furono annessi pacificamente alla Russia. Nel 1803, il generale russo Tsitsianov catturò il Ganja Khanate (dal 1804 - Elizavetpol). Durante la guerra russo-iraniana del 1804-1813, la Russia si impadronisce per la prima volta dei Khanati cubani e di Baku (1806), e poi - Talysh (1809). Il Trattato di pace del Gulistan, concluso il 24 ottobre (5 novembre), 1813 tra Russia e Persia, sancisce legalmente questa disposizione. La Persia rinuncia alle sue rivendicazioni sul Karabakh, Ganja, Shirvan, Sheki, Baku, Derbent, Cuban e Talysh Khanates, così come nella Georgia orientale e nel Daghestan. Secondo il Trattato del Gulistan del 1813, tutti i khanati meridionali rimangono sotto il dominio dello Scià persiano. Alla fine della guerra russo-persiana del 1826-1828, secondo il trattato di pace di Turkmanchay, anche i khanati di Erivan e Nakhichevan cedettero alla Russia., Distretto di Ordubad e altri territori. Pertanto, la divisione finale dei territori settentrionali della Persia tra Persia e Russia avviene con il confine lungo il fiume Araks.

    E le terre ancestrali? Non è ora di restituire la terra intrisa del sangue di un soldato russo? I khanati di Erivan e Nakhichevan furono riconquistati dai persiani. Baku, comunque, ma un anno dopo. Aliyev vuole ancora parlare di questo argomento?
  2. kapitan92 Офлайн kapitan92
    kapitan92 (Vyacheslav) Aprile 14 2021 11: 52
    +5
    Zangezur (regione di Syunik in Armenia) e Irevan (Yerevan) sono le regioni primordiali dell'Azerbaigian.

    Storicamente Zangezur era la parte meridionale dell'antica provincia armena di Syunik.
    Sul territorio di Zangezur sono state trovate iscrizioni del re della Grande Armenia Artash I (189-160 a.C.) in lingua aramaica. All'inizio del IV secolo Syunik, insieme ad altre province dell'Armenia, si convertì al cristianesimo. Dei dodici gavars (distretti) di Syunik, c'erano sette all'interno di Zangezur (Chaguk, Agakhechk, Gaband, Bagk o Balk, Dzork, Arevik e Kusakan). All'inizio del V secolo, lo scienziato ed educatore armeno Mesrop Mashtots conduceva attività di predicazione ed educazione qui. Dal 428 all'inizio del VII secolo, faceva parte della provincia armena della Persia. A metà del VII secolo, Zangezur, come tutta l'Armenia, fu conquistata dagli arabi.
    Alla fine del IX secolo, Zangezur, come parte di Syunik, divenne parte del regno armeno centralizzato], più tardi - il regno di Syunik.
    (Una piccola escursione nella storia. Vicki)


    I mammad hanno bisogno di un "corridoio" per Nakhichevan, il che spiega la retorica di Aliyev.
    Ma questo è il territorio dell'Armenia, e l'Armenia è un membro della CSTO, traiamo conclusioni chi è il burattinaio in questo caso.
    1. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
      Dukhskrepny (VA) Aprile 15 2021 12: 10
      0
      Citazione: kapitan92
      Zangezur (regione di Syunik in Armenia) e Irevan (Yerevan) sono le regioni primordiali dell'Azerbaigian.

      Storicamente Zangezur era la parte meridionale dell'antica provincia armena di Syunik.
      Sul territorio di Zangezur sono state trovate iscrizioni del re della Grande Armenia Artash I (189-160 a.C.) in lingua aramaica. All'inizio del IV secolo Syunik, insieme ad altre province dell'Armenia, si convertì al cristianesimo. Dei dodici gavars (distretti) di Syunik, c'erano sette all'interno di Zangezur (Chaguk, Agakhechk, Gaband, Bagk o Balk, Dzork, Arevik e Kusakan). All'inizio del V secolo, lo scienziato ed educatore armeno Mesrop Mashtots conduceva attività di predicazione ed educazione qui. Dal 428 all'inizio del VII secolo, faceva parte della provincia armena della Persia. A metà del VII secolo, Zangezur, come tutta l'Armenia, fu conquistata dagli arabi.
      Alla fine del IX secolo, Zangezur, come parte di Syunik, divenne parte del regno armeno centralizzato], più tardi - il regno di Syunik.
      (Una piccola escursione nella storia. Vicki)


      I mammad hanno bisogno di un "corridoio" per Nakhichevan, il che spiega la retorica di Aliyev.
      Ma questo è il territorio dell'Armenia, e l'Armenia è un membro della CSTO, traiamo conclusioni chi è il burattinaio in questo caso.

      Nel 1971 Nina, l'articolo di Garsoyan "L'Armenia nel IV secolo" (Sulla questione del chiarimento dei termini "Armenia" e "Lealtà") apparve su "Izvestia dell'Accademia delle Scienze dell'Armenia". Letteralmente il giorno successivo al suo rilascio, fu anatemizzato, ritirato dalla stampa e bruciato (Garsoyan N.G. Armenia nel IV secolo. 1971).
      Gli argomenti di N. Garsoyan hanno inferto un colpo spietato alle "cronache antiche" armene, a cui di solito fanno riferimento gli scrittori di storia armena. Storico americano, analizzando il periodo del IV secolo. D.C., ha dimostrato in modo convincente che non c'era stato e indipendenza in Armenia per 1,5 mila anni, la datazione della cristianizzazione è falsa, ad es. anche il mito armeno del cristianesimo primitivo è inverosimile, e tutte le cronache armene antiche e successive sono intrise dello spirito di falsità storica, causata dal desiderio di distinguersi tra gli altri popoli.
      L'autore ha anche dimostrato la tendenziosità dei padri della storia armena Favstos Buzand e Movses Khorenatsi, che, contrariamente alla verità storica, presentano l'Armenia come un'unità politica. Sulla base di materiale storico affidabile, ha dimostrato la posizione dell'Armenia ben oltre il Caucaso, precisamente in Asia Minore, sulle due rive del fiume Eufrate. La base di prove include anche il fatto del battesimo del popolo armeno guidato dallo zar Trdat nel 314 nel r. Eufrate.
      Lo scienziato spiega che gli armeni iniziarono a creare la "Storia dell'Armenia" a partire dal V secolo, dopo l'abolizione della statualità armena. Ciò significa che gli storici antichi erano associati a singole case nakharar [principesche], promuovevano i loro interessi, e quindi le loro opere non dovrebbero essere lette come opere sulla storia dell'Armenia, "mettendo un significato geografico e nazionale nell'ethnikon". Inoltre, come osserva l'autore, "... il concetto di nazione nel vero senso della parola non esisteva nel Medioevo, né in Oriente né in Occidente".
      L'articolo dimostra che non c'era l'Armenia unita, e le formazioni di cui era composta erano situate al di fuori del Caucaso meridionale sul territorio della moderna Turchia, Iran e Iraq, inoltre, nella sfera di influenza politica dei potenti imperi romano e persiano.
    2. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
      Dukhskrepny (VA) Aprile 15 2021 12: 13
      0
      Citazione: kapitan92
      Zangezur (regione di Syunik in Armenia) e Irevan (Yerevan) sono le regioni primordiali dell'Azerbaigian.

      Storicamente Zangezur era la parte meridionale dell'antica provincia armena di Syunik.
      Sul territorio di Zangezur sono state trovate iscrizioni del re della Grande Armenia Artash I (189-160 a.C.) in lingua aramaica. All'inizio del IV secolo Syunik, insieme ad altre province dell'Armenia, si convertì al cristianesimo. Dei dodici gavars (distretti) di Syunik, c'erano sette all'interno di Zangezur (Chaguk, Agakhechk, Gaband, Bagk o Balk, Dzork, Arevik e Kusakan). All'inizio del V secolo, lo scienziato ed educatore armeno Mesrop Mashtots conduceva attività di predicazione ed educazione qui. Dal 428 all'inizio del VII secolo, faceva parte della provincia armena della Persia. A metà del VII secolo, Zangezur, come tutta l'Armenia, fu conquistata dagli arabi.
      Alla fine del IX secolo, Zangezur, come parte di Syunik, divenne parte del regno armeno centralizzato], più tardi - il regno di Syunik.
      (Una piccola escursione nella storia. Vicki)


      I mammad hanno bisogno di un "corridoio" per Nakhichevan, il che spiega la retorica di Aliyev.
      Ma questo è il territorio dell'Armenia, e l'Armenia è un membro della CSTO, traiamo conclusioni chi è il burattinaio in questo caso.

      .... all'inizio del IV secolo, "Armenia" consisteva in formazioni politiche separate nel nord - il regno degli Arshakids, la cui capitale fu spostata da Artashat a Dvin, nel sud - satrapie autonome, che entrarono l'orbita dell'influenza romana a seguito del trattato del 298. e la provincia dell'Eufrate dell'Armenia Minore, che era stata a lungo parte dell'impero. Successivamente, dopo la partizione 387, questo quadro è ancora più complicato dall'aspetto dell'interno dell'Armenia, costituito dal Trans-Eufrate Gavars settentrionale, che divenne parte dell'impero secondo i termini del nuovo trattato ".
      "Tutto quello che sappiamo sull'Armenia testimonia che l'Armenia nel I-IV secolo, nonostante gli zelanti sostenitori della grandezza della" Grande Armenia ", non può in alcun modo essere rappresentata" come unità religiosa e politica, come toponimo con contenuto immutabile, identificato con il regno arshakid settentrionale "/ ie Albania /. Politicamente, la zona del Nagorno-Karabakh nei secoli I-IV era assolutamente soggetta agli Arshakidi albanesi, nel VII-VIII secolo i grandi principi Mihranidi. Come risultato della conquista araba, il regno albanese cadde. La chiesa albanese fu subordinata all'armeno. Ciò segnò l'inizio della graduale deetnicizzazione dell'etnia albanese. "Quindi basta tessere storie sui cristiani più antichi, gli armeni.
  3. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) Aprile 14 2021 12: 25
    +2
    Quindi questo cittadino turco ha aperto la sua vera "faccia"
  4. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 14 2021 14: 26
    0
    E il corridoio Zangezur è un binario unico smantellato in Armenia?
    1. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
      Dukhskrepny (VA) Aprile 15 2021 12: 15
      -1
      Sì, e in generale l'Armenia è Atlantide e Iperborea
  5. Alexzn Офлайн Alexzn
    Alexzn (Alexander) Aprile 15 2021 11: 28
    0
    Perché la fonte non è specificata?
    1. Il commento è stato cancellato
  6. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
    Dukhskrepny (VA) Aprile 15 2021 12: 03
    -1
    Citazione: kapitan92
    Zangezur (regione di Syunik in Armenia) e Irevan (Yerevan) sono le regioni primordiali dell'Azerbaigian.

    Storicamente Zangezur era la parte meridionale dell'antica provincia armena di Syunik.
    Sul territorio di Zangezur sono state trovate iscrizioni del re della Grande Armenia Artash I (189-160 a.C.) in lingua aramaica. All'inizio del IV secolo Syunik, insieme ad altre province dell'Armenia, si convertì al cristianesimo. Dei dodici gavars (distretti) di Syunik, c'erano sette all'interno di Zangezur (Chaguk, Agakhechk, Gaband, Bagk o Balk, Dzork, Arevik e Kusakan). All'inizio del V secolo, lo scienziato ed educatore armeno Mesrop Mashtots conduceva attività di predicazione ed educazione qui. Dal 428 all'inizio del VII secolo, faceva parte della provincia armena della Persia. A metà del VII secolo, Zangezur, come tutta l'Armenia, fu conquistata dagli arabi.
    Alla fine del IX secolo, Zangezur, come parte di Syunik, divenne parte del regno armeno centralizzato], più tardi - il regno di Syunik.
    (Una piccola escursione nella storia. Vicki)


    I mammad hanno bisogno di un "corridoio" per Nakhichevan, il che spiega la retorica di Aliyev.
    Ma questo è il territorio dell'Armenia, e l'Armenia è un membro della CSTO, traiamo conclusioni chi è il burattinaio in questo caso.

    L'antica Armenia non è mai esistita nel Caucaso meridionale. Gli armeni vivevano in piccole città sul territorio della Persia, della Turchia e dell'Iraq. Leggende e miti dell '"antica Armenia"
  7. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
    Dukhskrepny (VA) Aprile 15 2021 12: 34
    0
    Ecco una parte più completa del discorso di Aliyev in una conferenza stampa il 13 aprile 2021 L'autore dell'articolo, a proposito, non ha nemmeno menzionato se stesso. Ha preso parte alla risposta di Aliyev alla domanda e ha presentato il suo articolo dai pezzi:

    ... Semplicemente non riescono a capire che il problema è in se stessi. La più grande minaccia per l'Armenia è la psicologia armena. Hanno bisogno di cambiarlo. Questa lezione molto dolorosa che hanno dovuto imparare potrebbe essere un punto di svolta nella loro comprensione della realtà e del fatto che se ti definisci un paese indipendente, il destino del tuo popolo è solo nelle tue mani. Se vuoi essere protetto, unisciti allo stato sindacale. C'è uno stato sindacale tra Russia e Bielorussia, e so che alcuni in Armenia stanno parlando di uno stato sindacale - allora lascia che abbassino la bandiera e diventino provincia di un altro paese, e saranno protetti ", ha suggerito il leader azero.

    "All'inizio hanno affermato che il Nagorno-Karabakh è uno stato indipendente, poi hanno iniziato a stampare mappe di tutti i territori occupati, chiamandoli Nagorno-Karabakh, cambiando i nomi delle nostre città e villaggi, minacciandoci di sequestro di nuovi territori. . Il ministro della Difesa armeno Tonoyan ha dichiarato che l'Armenia si sta preparando per una nuova guerra per nuovi territori. Abbiamo dimostrato che questa è una nuova guerra nei vecchi territori e Tonoyan è stato rimosso dal suo incarico. Questa è una lezione per tutti gli altri che pensano di poter parlaci in questo modo. Durante la guerra, abbiamo fatto ciò che era necessario, abbiamo camminato lungo quei confini che erano corretti e non abbiamo fatto altro che ciò che doveva essere fatto ", ha detto, sottolineando che tenta di accusare L'Azerbaigian delle rivendicazioni territoriali contro l'Armenia è solo un'altra manipolazione da parte di Yerevan.

    "Dicono che ho rivendicazioni territoriali - no, non le ho, e lo dichiaro pubblicamente. D'altra parte, abbiamo bisogno di conoscere la storia. A volte la generazione più giovane non conosce la storia, nemmeno la nostra generazione - ci è stato insegnato storia falsa. Coloro che sono stati ritratti come eroi quando ero a scuola erano in realtà criminali, hanno distrutto il popolo azero. Ad esempio, 26 commissari di Baku. Ci è stato detto che hanno salvato la nostra patria. Ma Shaumyan e altri sono criminali che hanno ucciso gli azeri . Pertanto, non vogliamo che la generazione più giovane non conosca i veri eventi. Quando dico che Zangezur è un'antica terra azera, è vero. Zangezur è stato dato all'Armenia nel 1920, 101 anni fa. Prima di allora apparteneva a noi . Quando dico che Goycha, o, come lo chiamano, Sevan è un lago dove vivevano gli azeri, anche questo è vero. Guarda la mappa dell'inizio del XX secolo e non vedrai Sevan lì, ci sarà Goycha ", ha ricordato il presidente t Azerbaigian.

    "Lo stesso vale per Yerevan. Hanno distrutto la parte storica di Yerevan - questo è un fatto ovvio. Gli azeri vivevano lì, compresi i miei antenati. Questo è un fatto, ma non ne consegue che abbiamo rivendicazioni territoriali. Posso dire di più. Forse non vuoi parlarne o non lo sai, ma una volta ho anche detto che saremmo tornati lì. Sì, l'ho detto, ma non ho detto che ci saremmo tornati in cisterne. Ho solo detto che torneremo. Se torniamo al corridoio Zangezur, se usiamo questa strada, perché non possiamo tornare a Yerevan? Penso che verrà il momento e lo faremo. Ancora una volta, grazie per questa domanda, mi ha permesso per chiarire le mie parole e presentare la mia posizione. Ricorderemo la nostra storia, ma non abbiamo rivendicazioni territoriali su alcun paese, compresa l'Armenia ", ha osservato Ilham Aliyev.