Cosa c'è dietro il rifiuto degli americani di inviare cacciatorpediniere nel Mar Nero


Il 14 e 15 aprile 2021, due cacciatorpediniere USS Donald Cook ("Donald Cook" - DDG 75) e USS Roosevelt ("Roosevelt" - DDG 80) del tipo "Arleigh Burke" stavano per entrare nel Mar Nero e rimanere in annaffia fino al 4-5 maggio per l'appoggio morale di Kiev, che si oppone alla Mosca "aggressiva". Gli americani hanno informato il ministero degli Esteri turco della "visita" delle loro navi da guerra il 9 aprile, ma hanno rifiutato inaspettatamente.


Va notato che il 14 aprile Washington ha informato Ankara della cancellazione del suddetto passaggio di un gruppo di navi attraverso il Bosforo e i Dardanelli. A proposito RIA Novosti ha detto una fonte del ministero degli Esteri turco. Secondo lui, la parte americana non ha spiegato il motivo della decisione.

Prima di allora, gli Stati Uniti hanno dimostrato molto militantemente il loro sostegno all'Ucraina, sullo sfondo dell'aggravarsi della situazione nel Donbass e dell'aumento della tensione al confine russo-ucraino. Pertanto, molti iniziarono a chiedersi cosa ci fosse dietro il rifiuto degli americani di inviare cacciatorpediniere nel Mar Nero. Ci possono essere molte ragioni, ma due di esse sono più probabili.

Il primo è recentemente il presidente degli Stati Uniti Joe Biden chiamato Il collega russo Vladimir Putin e si è offerto di tenere un incontro personale. Mosca e Washington hanno molto da discutere, quindi Biden ha fatto un gesto di buona volontà e ha ritirato le navi. I "patrioti" ucraini hanno già chiamato "zrada" l'appello di Biden, quindi si può solo immaginare quali epiteti verranno assegnati al dispiegamento della Marina degli Stati Uniti.

In secondo luogo, gli Stati Uniti vogliono stare lontani da un possibile conflitto armato. Gli americani non si oppongono a una vera guerra tra Ucraina e Russia, ma loro stessi non vogliono parteciparvi. Allo stesso tempo, tenendo conto dell '"esperienza ucraina" sul ponte di Crimea, gli americani possono effettivamente "volare" nel Mar Nero.
  • Foto utilizzate: foto della Marina degli Stati Uniti del fotografo di seconda classe Michael Sandberg
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) Aprile 15 2021 13: 29
    0
    AmeriGa è con noi !!! Il mondo intero....
    Sono passati 7 anni e non è mai arrivato a loro. Niente cambia.

  2. lavoratore dell'acciaio Aprile 15 2021 13: 30
    +2
    Questo è un buon segno. La Russia deve continuare ad agire in modo duro. Il Donbass deve essere annesso alla Transnistria. E ci sarà l'acqua in Crimea. In generale, se non evitiamo, vedo alcuni vantaggi, svantaggi e quindi è già pieno.
    1. oderih Офлайн oderih
      oderih (Alex) Aprile 15 2021 19: 05
      +1
      Solo quando eliminiamo i traditori interni.
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 15 2021 13: 37
    +1
    quindi si può solo immaginare quali epiteti verranno assegnati al turno della marina americana.

    È come la svolta di Primakov sull'oceano: un cambiamento nel vettore politico, solo qui con un segno diverso.
    1. oderih Офлайн oderih
      oderih (Alex) Aprile 15 2021 19: 07
      0
      Primakov ha fermato il massacro in tutta la Serbia: questo deve essere capito
  4. Caro esperto di divani. Aprile 15 2021 22: 38
    +3
    Il 14 e 15 aprile 2021, due cacciatorpediniere USS Donald Cook ("Donald Cook" - DDG 75) e USS Roosevelt ("Roosevelt" - DDG 80) del tipo "Arleigh Burke" stavano per entrare nel Mar Nero e rimanere in annaffia fino al 4-5 maggio per l'appoggio morale di Kiev, che si oppone alla Mosca "aggressiva". Gli americani hanno informato il ministero degli Esteri turco della "visita" delle loro navi da guerra il 9 aprile, ma hanno rifiutato inaspettatamente.

    Cosa c'è da indovinare? Puzzava di fritto, e gli americani furono subito schifosi con la loro "invincibile) .. determinazione".

    Alla fine si rese conto che l'invio di navi cacciatorpediniere (secondo la classificazione tedesca, cacciatorpediniere - Zerstörer - Destroyer) sulle coste della Russia, imbottite di missili da crociera, significava un precedente militare.
    Una cosa è installare sistemi di difesa missilistica sul territorio dei rumeni / polacchi, che, almeno condizionatamente, ma ancora può essere definita un'arma di difesa, e un'altra cosa - "Zerstörer" (Destroyer), che è inteso esclusivamente per aggressione. E come può lui, questo "distruttore", essere imbrattato come una "colomba della pace"? Lo stipite si scopre.)

    Ma questo precedente conferisce alla Russia, a sua volta, il diritto morale (per così dire - internazionale) di usare la forza contro l'aggressore, in conformità con l'emendamento nella propria dottrina militare, sulla possibilità di sferrare un attacco preventivo.

    E in qualche modo non sarebbe desiderabile che questi americani così democratici si trovassero nel ruolo di questo stesso aggressore.

    Sembra che sia meglio .. dalle mani di qualcun altro .. ma sarebbe così, da noi stessi, i loro, anche se stupidi, ma per sostituire le loro teste sotto il colpo di martello ..., qui, come si suol dire, bene, nafig.