Serviranno altri 15 anni: la Russia ha modernizzato il missile balistico "Liner"


La Russia ha modernizzato il missile balistico Liner lanciato dal mare, estendendone così la durata fino al 2035. Le munizioni si basano sul missile sottomarino R-29RMU2 Sineva e hanno una lunga storia.


Quindi, negli anni '70 del secolo scorso, è nata una disputa per corrispondenza tra designer americani e sovietici sul tipo di carburante per riempire i missili balistici - liquido o solido. Il primo, scelto dall'Unione Sovietica, è più efficiente dal punto di vista energetico, ma presenta diversi svantaggi.

In particolare, a causa della tossicità e dell'elevata aggressività chimica, i razzi a propellente liquido non possono essere tenuti pieni abbastanza a lungo. Questo problema era particolarmente acuto per la flotta sottomarina.

Sulla base di quanto precede, gli americani decisero di intraprendere la via della minore resistenza e nel 1979 crearono il missile balistico a propellente solido Trident-1. La sua versione aggiornata del Trident 2 è diventata il principale missile negli arsenali nucleari statunitensi e britannici dal 2018.

La Russia ha scelto una strategia più complessa ma, come il tempo ha dimostrato, efficace. I nostri ingegneri hanno continuato a migliorare la linea dei missili balistici sovietici a propellente liquido e nel 2004 hanno creato un missile balistico per i sottomarini R-29RMU2 "Sineva". In termini di "energia e perfezione di massa", il nostro razzo ha superato il Trident-2 del 20% e non è rimasto molto indietro in termini di raggio di lancio massimo.

A sua volta, l'R-29RMU2.1 "Liner" è una profonda modifica del "Sineva". Il razzo ha ricevuto motori più potenti e elettronica moderna. È ora possibile lanciare munizioni anche in salva da una profondità di 55 metri ad una velocità fino a 7 nodi.

Ma la cosa più importante è l'unificazione delle testate. Il Liner può essere equipaggiato con testate di media potenza di Sineva e fino a otto unità all'avanguardia equipaggiate con Topol-M, Yars e Bulava. Tali opportunità "non si sono nemmeno sognate" dei "Trident" americani, che fanno dei nostri "Liner" i leader indiscussi tra i missili balistici lanciati dal mare.

  • Fotografie usate: servizio stampa di JSC "GRTs Makeeva"
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 18 2021 10: 23
    -7
    Giusto. Blue ha 20 anni più di Trident 2. Avrei dovuto raggiungere i vecchi ameri.

    Sebbene Vicki scriva, in contrasto con l'articolo, che molti più blocchi rientrano nel tridente.

    Probabilmente mentendo, sui vecchi ...
    Eh, non ho sognato, non ho sognato ...
  2. Il nostro Liner strapperà gli ameri come Tuzik un termoforo!
  3. aries2200 Офлайн aries2200
    aries2200 (Ariete) 19 può 2021 20: 46
    0
    avrebbe sparato ... per prolungare la vita utile ... da qualche parte in direzione dell'Alaska