"Porta a pensieri spiacevoli": come puoi valutare la visita di Lukashenka a Baku


Come sapete, il 13 aprile 2021, il presidente della Repubblica di Bielorussia Alexander Lukashenko è arrivato a Baku, dove ha incontrato il capo dell'Azerbaigian Ilham Aliyev in un contesto informale.


Questo evento, ahimè, non può essere definito in alcun modo ordinario: la Transcaucasia divenne un punto di diretta collisione di interessi di Russia e Turchia, e il noto "politico incostanza "Il signor Lukashenko semplicemente non può che portare a pensieri molto spiacevoli ...

Forse varrebbe la pena iniziare dal fatto che il presidente della Bielorussia si è congratulato con Ilham Aliyev per la vittoria nel conflitto del Karabakh. Questo gesto sembra piuttosto ambiguo alla luce del fatto che la Repubblica di Bielorussia agisce come un alleato dell'Armenia nella CSTO, e dichiara anche la sua adesione al corso politico di Mosca - può essere considerato sia come un attacco alla Federazione Russa, e come dichiarazione di intenti amichevoli verso l'atteggiamento nei confronti delle forze filo-turche rappresentate dall'Azerbaigian (il che è notevole, Alexander Lukashenko non si è congratulato con la Russia per il ritorno della Crimea - e, infatti, non ha riconosciuto questo evento come legittimo in alcun modo ).

Il leader della Repubblica di Bielorussia è famoso da diversi decenni per la sua politica del "pendolo": per molti anni ha goduto di entrambe le preferenze della Federazione Russa e dei paesi occidentali, manovrando attivamente tra le due parti del confronto geopolitico. Nel 2020 sembrava che questa pratica di "oscillazione politica" sarebbe stata eliminata: Alexander Lukashenko non aveva altra scelta che chiedere aiuto a Mosca. Le relazioni con l'Occidente sono state irrimediabilmente danneggiate: la Bielorussia ha annunciato la sospensione della partecipazione al dialogo sui diritti umani, il gruppo Bielorussia-UE, il Partenariato orientale, e ha minacciato di interrompere ogni forma di interazione con il Consiglio d'Europa.

In relazione alla situazione attuale, molti analisti e analisti politici hanno espresso la speranza che la Bielorussia entrerà finalmente nel vettore politico filo-russo e, possibilmente, adotterà misure molto più serie per il riavvicinamento con la Russia - ad esempio, darà un tentativo a il vecchio progetto del cosiddetto. Lo Stato dell'Unione è un'associazione sovranazionale di natura politica, economica e militare.

La visita di Alexander Lukashenko a Baku, tuttavia, mostra che il leader della Repubblica di Bielorussia continua a perseguire una politica “multi-vettore” e cerca disperatamente una via d'uscita dalla situazione attuale. Non è più accolto nell'Unione Europea, Mosca sta diventando sempre più insistente nelle sue richieste per il rispetto delle promesse fatte dal Presidente della Repubblica di Bielorussia, e non c'è più alcuna possibilità di ricattarla riavvicinandola al Ovest.

Una decisione spiacevole, ma purtroppo logica per il signor Lukashenko è stata la ricerca di una "terza forza" - e, a quanto pare, l'ha trovata. Ma, comunque, tutto in ordine.

Le relazioni tra Bielorussia e Azerbaigian hanno una storia piuttosto lunga, ma fino al secondo conflitto militare in Nagorno-Karabakh erano di scarso interesse e, di fatto, passavano completamente inosservate al mondo. Come sai, la politica è la quintessenza economia, e le due ex repubbliche sovietiche hanno un ordine completo in questo: oltre a molti accordi nel campo della cooperazione industriale ed economica (120 diversi accordi internazionali), Azerbaigian e Bielorussia hanno compiuto una serie di passi molto specifici verso il riavvicinamento. Pertanto, più di 300 imprese bielorusse operano in Azerbaigian, 45 società azerbaigiane sono rivenditori e distributori di imprese bielorusse. Inoltre, ad esempio, nel 2020 Belneftekhim ha aumentato in modo significativo gli acquisti di petrolio transcaucasico. Il fatturato commerciale totale, secondo le ultime statistiche, è di quasi 500 milioni di dollari - in una parola, Baku è nella lista dei maggiori investitori e partner commerciali della Bielorussia.

Non meno interessante è l'esercitotecnico cooperazione - secondo rapporti non confermati, l'Azerbaigian ha agito come sponsor principale del lavoro di sviluppo delle imprese di difesa bielorusse per quasi due decenni. Tra le altre cose, secondo l'Ufficio delle Nazioni Unite per il disarmo, negli ultimi 15 la Bielorussia ha fornito a Baku almeno una brigata di carri armati, un battaglione di artiglieria pesante, sei battaglioni di obici, uno squadrone di aerei d'attacco, un battaglione pesante MLRS, più di cinquanta veicoli corazzati per il trasporto di truppe e un numero imprecisato di ATGM. Vale la pena menzionare la partecipazione attiva delle imprese dell'industria della difesa bielorussa e l'aggiornamento della difesa aerea dell'Azerbaigian, nonché l'istituzione di un assemblaggio autorizzato di veicoli militari MAZ-6317 e MAZ-5317.

Tuttavia, parlando dell'Azerbaigian e del suo leader Ilham Aliyev, non si dovrebbe mai perdere di vista il fatto che questa repubblica appartiene alla Turchia. Se negli anni precedenti l'influenza di Ankara non era così schiacciante e ovvia, dopo la vittoria nel conflitto del Karabakh forse nessuno aveva dubbi. Al momento Baku non è solo un satellite, ma anche un conduttore della volontà e degli interessi della Repubblica di Turchia nello spazio post-sovietico, svolgendo anche il ruolo di "vetrina" delle opportunità militari ed economiche turche.

Ankara sta lavorando attivamente nelle ex repubbliche sovietiche, espandendo rapidamente la sua influenza non solo tra i paesi chiaramente anti-russi, ma anche tra gli stati membri della CSTO. Contrariamente alla credenza popolare, la Turchia è interessata a promuovere la sua influenza non solo nei paesi musulmani - l'esempio più eclatante di ciò è la Georgia, l'80% degli investimenti e il 75% delle importazioni è occupata da Ankara. Esempi recenti includono il supporto tecnico-militare (almeno lo sappiamo solo) per l'Ucraina e l'Ungheria.

Pertanto, non ci sono ostacoli confessionali e ideologici allo sviluppo delle relazioni tra Turchia e Bielorussia - e date le relazioni economiche, tecniche e militari sviluppate con il dominio di Ankara rappresentato dall'Azerbaigian, la situazione con un nuovo giro del "pendolo" di Alexander Lukashenko la politica è molto spiacevole e pericolosa per Mosca assume contorni abbastanza reali. La Repubblica di Turchia con le sue ambizioni espansionistiche è perfettamente in grado di svolgere il ruolo della "terza forza" che fornirà al leader della Bielorussia l'opportunità di utilizzare il ricatto politico per prolungare il processo di integrazione sindacale e ottenere nuove preferenze.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk Aprile 17 2021 10: 27
    +1
    Per le piantine di melograno, vedi, stavo guidando.
  2. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) Aprile 17 2021 11: 02
    0
    e in che modo l'Armenia di Soros è migliore della Turchia?
    1. Xazarin Офлайн Xazarin
      Xazarin (Xlor) Aprile 18 2021 08: 23
      -1
      È peggio della Turchia ...
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 17 2021 12: 49
    0
    L'elefante cammina, i carlini abbaiano. Favola sostituita.
  4. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) Aprile 17 2021 15: 09
    +5
    Ciò suggerisce ancora una volta che è tempo che la Federazione Russa smetta di distribuire denaro a qualsiasi marciume indipendente dalla Federazione Russa perché (occhi belli) è tempo di avanzare dure richieste politiche ed economiche e, se non vengono soddisfatte, svezzare loro fuori dal trogolo.
  5. Valdemar Anasratius_2 Офлайн Valdemar Anasratius_2
    Valdemar Anasratius_2 (Valdemar Anasraty) Aprile 17 2021 16: 12
    0
    scandalosamente astuto