Perché le sanzioni statunitensi non hanno mai funzionato contro la Russia


Pochi giorni fa, gli Stati Uniti hanno introdotto un altro pacchetto di misure restrittive nei confronti della Russia, che ha interessato diverse società tecnologiche, decine di persone fisiche e giuridiche, nonché transazioni con debito nazionale sovrano. Gli americani ci hanno messo in guardia a lungo su quest'ultimo aspetto, definendo "infernali" queste sanzioni. Tuttavia, a un esame più attento, si sono rivelati non così spaventosi. Perché il russo economia, sotto pressione esterna dal 2014, non è ancora “fatto a brandelli”?


La risposta a questa domanda sarà molto ambigua, e di certo non piacerà a tutti. Ma parliamo di tutto in ordine. Prima di tutto, diciamo alcune parole sul divieto degli Stati Uniti di operazioni con obbligazioni di prestito federali russe, che il Ministero delle finanze della RF utilizza per ripagare il debito del governo nazionale. All'inizio, tutti erano un po 'spaventati, ma hanno subito capito che le restrizioni si applicano solo agli acquisti diretti di titoli da istituzioni finanziarie russe ufficiali (la Banca centrale della Federazione Russa, il Ministero delle finanze della Federazione Russa e il National Welfare Fondo). Gli investitori americani possono ancora acquistare OFZ nazionali tramite intermediari nel mercato secondario, pagando una commissione. E queste restrizioni entrano in vigore solo dal 14 giugno 2021. In generale, chi ne ha bisogno comprerà e venderà obbligazioni.

Questo dà motivo di credere che siamo già usciti facilmente? In parte, questo è vero. Prima di tutto, alcuni lavori preventivi del ministero delle Finanze della RF in questa direzione sono già stati svolti in anticipo. L'anno scorso non ci sono stati prestiti in dollari, sono stati collocati solo eurobond e agli investitori statunitensi è stato vietato di partecipare alle IPO. Oggi, la quota degli americani rappresenta gli OFZ per un importo piuttosto modesto di 0,8 trilioni di rubli. Le banche con partecipazione statale, Sberbank e VTB potranno compensare la partenza degli stranieri. Tuttavia, chiaramente non dovresti rilassarti. Il trend è generalmente negativo, il che può portare ad un aumento del costo del prestito dovuto all'uscita degli investitori stranieri dal mercato obbligazionario russo. Il rublo ha già reagito notiziesetacciando contro il dollaro.

E ora passiamo alla domanda chiave, perché, negli ultimi 7 anni dall'inizio del processo di introduzione delle sanzioni occidentali, l'economia russa non è “ridotta a brandelli”, come ci ha promesso il presidente degli Stati Uniti Barack Obama? Forse la risposta corretta sarebbe che di fatto gli Stati Uniti non si prefiggono un simile obiettivo. Perché sta accadendo, diciamo alla fine, ma per ora proveremo a formulare e dare voce ai veri obiettivi delle sanzioni americane:

In primo luogoGli Stati Uniti sono estremamente interessati a prevenire la ripresa industriale della Russia. Fino al 2014, accompagnati dai canti allegri dei liberali sistemici, abbiamo camminato con fiducia sulla via della graduale deindustrializzazione. Dopo il Maidan, si è scoperto che tecnologico La dipendenza della Russia dall'Ucraina e da altri potenziali avversari in Occidente è di fondamentale importanza, il che ha costretto le autorità a intraprendere un lungo e difficile percorso di sostituzione delle importazioni. E a cosa mirano esattamente le sanzioni americane?

Ad esempio, stanno colpendo componenti per il promettente aereo di linea russo a medio raggio MS-21, così come una serie di altri velivoli, che in futuro potrebbero competere con i prodotti delle aziende produttrici di aeromobili americane ed europee. Le sanzioni colpiscono anche la cantieristica e le compagnie petrolifere per rendere difficile, in assenza di tecnologia e attrezzature, lo sviluppo dell'Artico. Misure restrittive impediscono il normale sviluppo delle imprese appartenenti alle corporazioni statali Roscosmos e Rosatom, nonché al complesso militare-industriale, ecc. Le società di consulenza occidentali conoscono tutti i dettagli dell'economia nazionale, poiché operano liberamente in tutti i ministeri e dipartimenti, e quindi gli Stati Uniti hanno la capacità di fornire sanzioni mirate nei momenti più "colli di bottiglia".

In secondo luogoNegli ultimi anni, le misure restrittive da parte di Washington hanno iniziato ad assumere un carattere chiaramente personalistico, essendo dirette contro il presidente Vladimir Putin e la sua cerchia ristretta, che gli dovevano il loro fantastico successo nella vita. Ora l'obiettivo degli Stati Uniti è quello di dividere l '"élite" russa per formare un'opposizione interna al capo di stato in mezzo a loro. Questo potrebbe poi diventare un prerequisito per il cosiddetto "colpo di stato di palazzo", il cui obiettivo sarebbe quello di sostituire Vladimir Putin, scomodo per la Casa Bianca, al suo più fedele protetto dell'ala liberale filo-occidentale.

Questi, infatti, sono i veri obiettivi delle sanzioni americane, non rientrano nel "fare a pezzi l'economia". Ma perché? Pensiamo insieme. Quale potrebbe essere un vero disastro per il moderno modello economico della Russia?

È vero che il divieto di esportazione di idrocarburi e altre materie prime all'estero secondo lo "scenario iraniano". Se il bilancio federale viene lasciato senza guadagni in valuta estera dalla vendita di petrolio e gas all'estero, Mosca non sarà in grado di adempiere ai suoi obblighi socio-economici nei confronti della popolazione e delle regioni. I processi centrifughi inizieranno immediatamente nelle repubbliche nazionali, il Caucaso del Nord, sottratto all'indennità, tornerà a diventare un grosso problema. L'attività di protesta aumenterà. Tutti questi sono i presupposti per un colpo di stato, se non una rivoluzione, e una vera guerra civile. Sembrerebbe che Washington dovrebbe iniziare a ballare, ma no.

La Russia è una potenza nucleare, la sua disintegrazione incontrollata con la possibile diffusione di arsenali in diverse "repubbliche" emerse di recente non è decisamente nell'interesse degli Stati Uniti. E dove sono le garanzie che i nuovi bolscevichi non saliranno al potere all'improvviso, che inizieranno a costruire l'URSS-2 senza stupidi e poi mostreranno agli americani la loro "madre di Kuzka"? In generale, Washington sicuramente non ha bisogno di "fare a pezzi" la nostra economia.
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 17 2021 16: 19
    +1
    "misure restrittive" - ​​Adoro questo eufemismo ... buono
  2. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) Aprile 17 2021 16: 48
    -1
    Il caro Sergey può, quando vuole. È un peccato che l'articolo non possa essere un plus.
  3. gorenina91 Online gorenina91
    gorenina91 (Irina) Aprile 17 2021 17: 07
    -1
    Perché le sanzioni statunitensi non hanno mai funzionato contro la Russia

    - Beh, perché non hanno funzionato ... - Come hanno funzionato ... - Queste sanzioni hanno permesso agli Stati Uniti di abituare la Russia a continui e impuniti scioperi degli Stati Uniti; e anche abbastanza docilmente e docilmente abituare l'intera popolazione della Russia ad aspettarsi simili colpi successivi ... - E tutti in Russia già lo sanno ed è abituato a questo ... - non appena la Russia osa fare qualcosa; poi ... poi ... poi "punizione" seguirà immediatamente ... - E questo è già dato in Russia ... per scontato ... - Ma la Russia è uno stato enorme, con la sua storia millenaria .. .; che ha sconfitto tutti i nemici ... - Com'è e perché siamo così ??? - Non ce lo meritavamo ... - Hahah ...
    - Quanto a ... "Vladimir Putin, scomodo per la Casa Bianca"; allora perché è così "scomodo" ???
    - È abbastanza conveniente ... - Sempre "pronto al dialogo", sempre "pronto per gli incontri" ... - Nessun requisito particolare per gli Stati Uniti ... - Allora cosa si può volere di più ???
    - La Cina sta ostacolando gli americani oggi; beh, anche qui gli Stati Uniti giungeranno a un accordo con la Cina, sacrificando la Russia (e la Cina non è contraria a tale variante) ... - Oggi anche Lukashenko si porta facilmente e semplicemente intorno al dito il nostro garante ... - e politici così incalliti come gli americani e un bel po '"per qualsiasi cosa" ...
    - Per quanto riguarda il fatto che

    che i nuovi bolscevichi improvvisamente non saliranno al potere, chi inizierà a costruire l'URSS-2 senza stupidi e poi mostrerà agli americani la loro "madre di Kuzka"?

    - Questo è difficilmente possibile oggi ... - Anche se una tale opzione sarebbe la più favorevole per la Russia ...
  4. 123 Офлайн 123
    123 (123) Aprile 17 2021 17: 25
    0
    Il rublo ha già reagito alla notizia cedendo nei confronti del dollaro.

    Quando e quanto? Mi sono perso questo grande evento?

    È vero che il divieto di esportazione di idrocarburi e altre materie prime all'estero secondo lo "scenario iraniano".

    Per l'Iran, questo non è diventato una catastrofe e non possono imporre tali restrizioni. Perché questo sarà un disastro per la Russia?
    Il volume degli scambi con loro è estremamente ridotto e anche in questo caso non possono sostituire l'olio combustibile russo perché le restrizioni sugli altri sono già state introdotte sopra il tetto. E l'Europa suona, ma categoricamente non vuole rinunciare ai nostri idrocarburi. Ci sediamo e guardiamo come viene costruito il Nord Stream. Sì, tutti hanno sputato sulla loro serratura.
    Non è che non vogliano, ma piuttosto che i desideri non coincidono con le possibilità.

    In generale, non ho visto alcuna risposta, almeno sana di mente, perché questo sta accadendo e cosa vogliono.
    Ebbene, per la liberda a testa vuota andrà sì Ci sono già le mani che battono risata
  5. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 17 2021 18: 35
    0
    Ci sono tre colleghi, funzionerà! Non cancellare i vantaggi, io di cuore ...
    Di cosa parleremo in modo puro e specifico?
  6. lavoratore dell'acciaio Aprile 17 2021 20: 22
    +1
    le sanzioni non hanno mai funzionato contro la Russia

    I prezzi aumentano costantemente, i salari scendono, tutto è stato detto sulla riforma delle pensioni, la demografia peggiora, non si cerca più nemmeno di correggerli a parole. Il fatto che tutte le nostre società leader nel consiglio di amministrazione su dieci, otto rappresentino paesi della NATO, il che significa che queste società non sono più russe, è anche un fatto indiscutibile. Ebbene, dove, in quale posto non ha funzionato? O ha 25 milioni di posti di lavoro, come ha promesso Putin? Mi hai sconvolto. Non c'è logica. L'articolo sembra più un piccolo scherzo. Non c'è da stupirsi che dicano: "Un cattivo esempio è contagioso".
  7. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 17 2021 20: 32
    0
    E tutto e così e non così allo stesso tempo.
    Vveelito principalmente contro la produzione militare e l'odioso accerchiamento.

    Una volta - e Armata rimase senza mirini francesi. Nessuna Armata ancora.
    Due - e le macchine devono già essere importate dalla Cina, motori cinesi e chip per i satelliti da acquistare ...,. E sono così ..
    Tre: è già così facile che senatori e funzionari non calpestino per acquistare imponenti decorazioni, dacie, palazzi, per regalare figlie per la nobiltà europea ... Non è una festa durante la peste, ma un pranzo di lavoro intelligente ...
  8. Alexzn Online Alexzn
    Alexzn (Alexander) Aprile 18 2021 07: 58
    -3
    Perché le sanzioni statunitensi non hanno mai funzionato contro la Russia

    Ha funzionato! Un'altra cosa è come e in che misura. La Russia non è un Urundi-Burundi, è una potenza mondiale. L'Occidente ha congelato l'economia russa al livello "di riferimento" il 13. Finora, la Russia ha realizzato progressi strutturali e sostituzione delle importazioni, ma il PIL (entrambi) sta segnando il passo. Sullo sfondo della Cina e anche solo sullo sfondo delle dinamiche dell'economia mondiale, è troppo poco.
  9. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 18 2021 11: 58
    -1
    Choto sembra un look degli anni '90. Ad esempio, Omerika ha bisogno di un'intera Russia forte ...
  10. Ci saranno prodotti - ci sarà tutto: soldi, vestiti, stipendio, cibo, in una parola - TUTTO!