La Russia ha annunciato il ritiro dal progetto della Stazione Spaziale Internazionale


Il 18 aprile 2021, la Russia ha annunciato il suo ritiro dal progetto della Stazione Spaziale Internazionale dal 1 ° gennaio 2025. Lo annunciava nel programma “Mosca. Cremlino. Putin "sul canale televisivo "Russia 1" Yuri Borisov, Vice Primo Ministro della Federazione Russa per l'industria della difesa.


Allo stesso tempo, il servizio stampa della società statale Roscosmos ha osservato che Mosca ha un periodo di lavoro presso la stazione concordato con i suoi partner nella ISS - la fine del 2024. A questo punto, le principali unità del segmento russo avrebbero dovuto esaurire le loro risorse, ma la decisione finale verrà presa sulla base delle loro effettive condizioni tecniche e di ulteriori piani di sviluppo del settore.

Va aggiunto che il 12 aprile, Giornata della cosmonautica, si è tenuto un incontro chiuso sullo sviluppo dell'industria spaziale russa dal leader russo Vladimir Putin. Durante l'evento è stata sollevata la questione della creazione di una stazione orbitale nazionale russa.

In precedenza, Vladimir Solovyov, cosmonauta n. 56, scienziato e progettista, specialista nel campo del controllo del volo di veicoli spaziali con equipaggio, ha parlato della necessità per la Russia di creare una propria stazione nello spazio. Dal 2007 è il primo vice progettista generale per le operazioni di volo, collaudo di complessi spaziali e missilistici e sistemi di RSC Energia. Secondo lui, dopo il 2025, è previsto un fallimento simile a una valanga degli elementi del segmento russo dell'ISS, che ora costa 10-15 miliardi di rubli. nell'anno.

Nell'ottobre 2020 il funzionario ha presentato l'aspetto della nuova stazione orbitale. Dovrebbe consistere di almeno cinque moduli per scopi diversi: base, produzione target, magazzino MTO, piattaforma (scalo di alaggio) per l'assemblaggio, il varo, la ricezione e la manutenzione di veicoli spaziali, nonché commerciale per la ricerca di quattro turisti. Lo sviluppo è curato da RSC Energia.
  • Foto utilizzate: NASA
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 18 2021 21: 45
    +1
    Chi conosce il costo di questo programma?
  2. Secondo me, dovremmo mirare alla stazione lunare!
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) Aprile 18 2021 23: 08
      0
      Secondo me, dovremmo mirare alla stazione lunare!

      E bang sì
    2. Breard Офлайн Breard
      Breard (sergo) Aprile 19 2021 17: 43
      +1
      Hmm !! ebbene si ... ora si chiama di nuovo "luna"

  3. shinobi Офлайн shinobi
    shinobi (Yury) Aprile 19 2021 01: 55
    +1
    Il cantiere navale spaziale, invece, è logico in generale, se si procede dal concetto di assemblaggio modulare di veicoli spaziali con equipaggio a lungo raggio e non c'è bisogno di creare veicoli di lancio superpesanti, ce la faremo con quanto già disponibile.
  4. Igor Pavlovich Офлайн Igor Pavlovich
    Igor Pavlovich (Igor Pavlovich) Aprile 19 2021 09: 37
    -2
    Il programma spaziale russo è stato spazzato via.

  5. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 19 2021 10: 04
    0
    E ora come verranno importati gli americani? Lungo la strada per lanciare alla prossima stazione? O Musk ha già risolto completamente i problemi del motore?
    1. tatiana korzhenko Офлайн tatiana korzhenko
      tatiana korzhenko (tatiana korzhenko) Aprile 19 2021 15: 05
      -1
      Forse hai dormito troppo, ma Dragon è già volato alla stazione con gli astronauti e non ci sono stati problemi con i motori. Stai confondendo i programmi? C'è Starship, i test sono in corso lì, ma questo dispositivo non è affatto per consegnare gli astronauti al stazione.
  6. lavoratore dell'acciaio Aprile 19 2021 11: 30
    -1
    Non appena i nostri partner e concorrenti iniziano a ottenere qualcosa senza la Russia, veniamo immediatamente cacciati o vengono create le condizioni per andarcene. Che gli Stati Uniti, quella Cina, quella UE, quel Giappone, tutti abbiano bisogno della Russia come "vacca da reddito". Pertanto, dico sempre che non abbiamo bisogno di condividere le nostre tecnologie con nessuno, e se lo fanno, allora in modo che dipendano sempre da noi. I politici dovrebbero essere patrioti, non venditori ambulanti. Abbiamo già tali sviluppi, in cui siamo avanti rispetto agli altri di decine di anni. Tutto si riduce al denaro. E i nostri venditori sono dispiaciuti per i soldi, ne hanno assolutamente bisogno insieme.
    "In Russia, è stato sviluppato un motore quantistico non reattivo non a razzo che, durante i test del 3 marzo 2018, ha sviluppato una forza di spinta specifica di 115 newton per kilowatt, 165 volte superiore a quella del noto propellente liquido motori a razzo (LPRE). (Lenta.ru) "
    Nota che è già nella ghiandola e testato. C'era un articolo, non riesco a trovare dove gli sviluppatori si sono rivolti al Ministero della Difesa per chiedere aiuto, perché Roscosmos non è interessato a questo. Sfortunatamente, mentre le nostre posizioni saranno ricoperte da coloro che sono fedeli alle autorità e non agli specialisti, avremo solo piani grandiosi ei risultati saranno tra 15 anni!
    1. tatiana korzhenko Офлайн tatiana korzhenko
      tatiana korzhenko (tatiana korzhenko) Aprile 19 2021 15: 08
      +2
      Come, come? Un motore quantistico? E anche un non-razzo non reattivo? Cos'è questo miracolo, come funziona e qual è il suo scopo?
    2. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) Aprile 19 2021 15: 12
      -1
      È possibile condividere le tecnologie dei vaccini? Hanno detto in TV che sembra che abbiano iniziato a distribuire le tecnologie Sputnik -V.
      1. tatiana korzhenko Офлайн tatiana korzhenko
        tatiana korzhenko (tatiana korzhenko) Aprile 20 2021 01: 48
        0
        I vaccini vettoriali sono una tecnologia esclusiva? Hanno iniziato a essere sviluppati negli anni '70. Ecco le tecnologie per lo sviluppo e la produzione di vaccini a mRNA, infatti, il nuovo e lo stesso vaccino di Pfizer / BionTech è il primo di questo vaccino lanciato in C'è, ovviamente, una logistica complicata a causa della necessità di immagazzinarlo a una temperatura di circa -70 ° C, ma per i paesi sviluppati questo è un problema completamente superabile.