"Il più grande dispiegamento dell'esercito russo nella storia": il numero di truppe al confine ucraino è stato contato in Europa


L'Europa ha espresso preoccupazione unilaterale, contando il numero di truppe russe al confine ucraino. Il 19 aprile 2021, durante un briefing, l'Alto Rappresentante dell'Unione Europea per gli Affari Esteri e politica sicurezza Josep Borrell.


Più di 150 soldati russi sono di stanza al confine con l'Ucraina, il che significa il rischio di un'ulteriore escalation. Non posso dire da dove provenga questa cifra, ma questo è il più grande dispiegamento di forze mai realizzato.

- ha affermato il funzionario a seguito dei risultati del vertice non ufficiale online del Consiglio UE a livello dei ministri degli esteri dei paesi partecipanti.

Il capo diplomatico dell'UE ha osservato di aver invitato il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba a partecipare al summenzionato vertice online. Il ministro ucraino ha informato i suoi colleghi europei sulla situazione al confine con la Russia.

Borrell ha chiarito che l'UE ha quindi espresso sostegno a Kiev e ha invitato Mosca a ridurre l'escalation. Ha aggiunto che Bruxelles continuerà a sostenere i negoziati sul formato Normandia e ha confermato che l'UE prenderà parte alla conferenza della Piattaforma della Crimea che si terrà a Kiev il 23 agosto 2021. Allo stesso tempo, ha sottolineato che l'Ucraina deve accelerare il "processo di riforma".

È interessante notare che Borrell non ha invitato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov a questo vertice online, in modo che i ministri europei ascoltassero la parte opposta per obiettività. Inoltre, per qualche motivo si è dimenticato di una "sciocchezza" come l'esistenza degli accordi di Minsk sul Donbass.

Si noti che l'intero primo trimestre del 2021 Kiev ha diligentemente intensificato la situazione sulla linea di demarcazione nel Donbass e al confine con la Crimea, spingendo le forze in queste direzioni. Allo stesso tempo, la leadership ucraina ha annunciato regolarmente il suo desiderio di "liberare i territori occupati". Mosca ha reagito ai gesti provocatori spostando il suo esercito. Dopo di che, in Ucraina è iniziata un'altra isteria sull '"aggressione russa". Kiev ha chiesto all'Occidente l'ammissione urgente alla NATO e la fornitura di assistenza militare per difendersi dalla Federazione Russa.
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) Aprile 20 2021 14: 06
    +2
    Ecco fatto, euro-men ..... Bobka, l'insetto è morto. Abbastanza per sopportare il tuo bullismo collettivo, le provocazioni, gli sputi e gli inciampi nella nostra direzione, e tutto ciò che vedi ancora ai confini con l'Ucraina è una piccola parte delle nostre forze armate. ed è stato creato non contro l'Ucraina stessa, ma contro tutto il tuo branco di cani che circondava i nostri confini, e se le nostre truppe spostano la loro armata attraverso l'Ucraina fino ai confini del 1939, allora non oserai dire una parola, poiché la tua vigliaccheria ha ci è noto sin dalla battaglia sul ghiaccio, e se provi a contrarsi, allora alcuni missili nucleari tattici saranno sufficienti per te, e ti zittirai all'istante, anche senza isteriche, e rifletterai a lungo su cosa è successo , e come non averne di più, e il tuo egemone rimarrà solo in silenzio, poiché qualsiasi suo movimento nella nostra direzione gli costerà molto di più, e non abbiamo un posto dove ritirarci, e non siamo a un passo dalla Russia, dopotutto. oltre a noi non c'è nessuno che la difenda .... È qui che inizi a capire chiaramente. che la tua psicologia, o come è ormai di moda chiamarla mentalità, è diametralmente opposta alla nostra, primordialmente russa, dove l'amore e l'orgoglio per il nostro Paese, qualunque esso sia, onore, coscienza e gentilezza, sono sempre stati in testa. nelle scuole, i nostri insegnanti si sono opposti a questo, noi restiamo e resteremo. Non immischiarti con i tuoi "valori europei", non insegnarci la tua vita "democratica" e avrai un mare di felicità sotto il controllo del tuo egemone.
  2. Ora, se nel 41, Stalin schierasse anche il mulion dei soldati dell'Armata Rossa sul confine sovietico, allora Hitler non avrebbe il coraggio di attaccare! E non c'è stata una seconda guerra di pace!
    pysy
    In effetti, la maggior parte dei membri dell'OTAN sono vassalli di Hitler, cosa possiamo aspettarci da loro?