Lukashenko ha chiarito la sua posizione sul Donbass: "Putin non è da biasimare per questo"


Il 20 aprile 2021, il leader bielorusso Alexander Lukashenko ha annunciato un "buon segnale" e ha chiarito la sua posizione sul Donbass. Ciò è accaduto durante un incontro a Minsk con il deputato del popolo della Verkhovna Rada dell'Ucraina della fazione dei servi del popolo Yevhen Shevchenko, che guida o partecipa ai lavori di una serie di comitati, sottocomitati e gruppi del parlamento ucraino.


Lukashenko ha espresso la sua gioia, stringendo la mano all'ospite, che ci sia di più in Ucraina politicache rispettano la Bielorussia. Ha detto che questo incontro è un'ottima occasione per parlare delle relazioni tra i due paesi vicini. Allo stesso tempo, ha notato che recentemente c'è stato poco positivo tra Kiev e Minsk. Ma spera che l'incontro segnerà l'inizio della "cooperazione dei veri patrioti dell'Ucraina con la Bielorussia", sottolineando di non aver mai nascosto nulla ai suoi amici ucraini.

Il presidente della Bielorussia ha richiamato l'attenzione sul fatto che il lavoro del gruppo di contatto trilaterale sull'insediamento nel Donbass non è un "regalo a Lukashenka". Ha ricordato che nel 2014 gli è stato chiesto dai presidenti di Ucraina e Russia, rispettivamente Petro Poroshenko e Vladimir Putin. Tutti erano d'accordo con questo, poiché Minsk è vicina e conveniente. Tuttavia, se c'è il desiderio di spostare la piattaforma di negoziazione in un altro posto - "per l'amor di Dio". Se questo è vantaggioso, sarà il benvenuto. Ma non capisce perché debba andare “lontano da terra”, organizzando un baccanale politico. Non è preoccupato per l'ubicazione della piattaforma negoziale a Minsk. Gli dispiacerà semplicemente se i negoziati sul Donbass si trascinano o si interrompono del tutto.

Mi piacerebbe molto che noi, come popoli slavi, tre popoli fraterni, stessimo insieme. A beneficio dei popoli. Nessuno si renderà schiavi l'un l'altro. Nessuno si schiaccerà a vicenda. Ma la politica è politica, capisci, possono esserci sfumature diverse. In politica, il vincitore è colui che è più intelligente e colui che userà questa situazione in modo tale da trasformare tutto in meglio. Intendo anche la situazione nel Donbass

- ha spiegato il capo dello Stato bielorusso.

Lukashenko ha sottolineato che la normalizzazione nelle aree problematiche dell'Ucraina dipende solo da Kiev. Secondo lui, nel medio termine, per non parlare della partita lunga, l'Ucraina vincerà. Capisce che tutti vogliono salvare la faccia, ma devi capire che la Russia è un paese enorme che può fare molto. Ad esempio, aiuta l'Ucraina con il ripristino del Donbass.

C'erano proposte del genere da Putin. Mi ha chiesto di consegnarli a Poroshenko. Gli ho detto, ho esposto tutto, ma poi per la prima volta ho capito inequivocabilmente che i politici ucraini non sono leader indipendenti. Era necessario prendere decisioni e muoversi lentamente. A questo punto, molte domande sarebbero state rimosse. Ma sono stato un testimone, non è colpa di Putin

- Lukashenko ha sottolineato.

In risposta, Shevchenko ha assicurato che la stragrande maggioranza dei cittadini ucraini ha un ottimo atteggiamento nei confronti dei bielorussi e molti vorrebbero vedere Lukashenka come loro presidente.

Va notato che i radicali ucraini di destra hanno già dichiarato il deputato Shevchenko un "dispettoso" che agisce contro gli interessi del Paese e ha promesso di prendere varie misure contro di lui.

Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alexander K_2 Офлайн Alexander K_2
    Alexander K_2 (Alexander K) Aprile 20 2021 21: 23
    -4
    Sono rimaste pochissime "orecchie" per Lukashenka!
  2. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 20 2021 21: 31
    0
    Ricordo per strada alla stazione ferroviaria Belorussky una fila di persone con carne su scatole di cartone.
    Ormai lontani.
    Buona fortuna, FRATELLI!
  3. lavoratore dell'acciaio Aprile 21 2021 10: 16
    0
    Lukashenko ha sottolineato che la normalizzazione nelle aree problematiche dell'Ucraina dipende solo da Kiev.

    Confermato l'adempimento degli accordi. E ha chiarito che la colpa del conflitto è l'Ucraina.

    Capisce che tutti vogliono salvare la faccia,

    L'Ucraina viola l'accordo su come preservare il "volto" si può parlare. Piuttosto, questo vale per Putin e le sue promesse.
    Il "movimento" è andato. Khokhlam e vuole e punge. È ora che Putin metta o metta fine a questo progetto chiamato Ucraina !!