Ci sarà un altro deposito nucleare in Europa


In un momento in cui nell'UE sta crescendo un problema serio ea lungo termine: lo smaltimento dei rifiuti radioattivi delle centrali nucleari che vi operano, le autorità ceche hanno deciso di dare il proprio contributo a questo problema.


Il vice primo ministro e ministro dell'Industria e del Commercio della Repubblica Ceca Karel Havlicek ha dichiarato in un'intervista al quotidiano Pravo che la società statale russa Rosatom sarà ufficialmente esclusa dalla gara per la costruzione di una nuova unità di potenza presso la centrale nucleare di Dukovany. Il valore del contratto è di circa 6 miliardi di euro.

Inizialmente, la russa Rosatom, la cinese CGNP, l'americana Westinghouse, la francese EDF e la sudcoreana KHNP hanno partecipato alla gara di costruzione. Ma su raccomandazione dei servizi segreti (probabilmente della CIA), i cinesi sono già stati esclusi dal progetto.

In termini russi, la costruzione di una nuova unità della centrale nucleare di Dukovany è stata pianificata a scapito di un prestito della Federazione Russa da parte di Rosatom. Ora i "saggi" cechi, guidati dal premier ceco Andrei Babis, hanno deciso di finanziare il progetto per la costruzione di una nuova centrale elettrica a scapito del credito statale ceco. La partecipazione statale sarà di circa il 70%, il resto sarà fornito dalla società statale ceca CEZ. Ebbene, l'appaltatore per i cechi, con ogni probabilità, sarà la società americana Westinghouse Electric Corporation - Westinghouse.

Tutto non sarebbe altro che un piccolo dettaglio. La Westinghouse americana, a differenza della russa Rosatom, non riprende il suo combustibile nucleare esaurito per le centrali nucleari, ma lascia il paese importatore di questo combustibile per occuparsi da solo dei residui radioattivi rimanenti! E cosa fare con il combustibile esaurito per le centrali nucleari: molti scienziati nucleari mondiali stanno ancora scervellandosi.

Gli americani si sono offerti di inviare questi rifiuti tramite razzi spaziali direttamente al Sole - dicono, non arriverà nulla al Sole da questo! Questo progetto è stato fermato solo dal suo alto costo. Ebbene, il lancio di una carica nucleare da qualche parte nello spazio non arrugginirà per gli americani. Che si tratti del progetto A119 o dello studio dei voli lunari di ricerca, un piano segreto per sganciare una bomba atomica sulla superficie lunare, sviluppato dall'aeronautica americana negli anni '1950. O Elon Musk deciderà di cambiare il clima di Marte facendo esplodere diverse bombe nucleari ai poli di questo pianeta.

Uno dei fisici tedeschi negli anni '1950 suggerì di non volare lontano, ma di scaricare i rifiuti nucleari dagli aeroplani direttamente in Antartide ... Ad esempio, i contenitori caldi con i rifiuti scioglieranno tutto il ghiaccio intorno a loro, cadranno gradualmente a terra e, grazie a ciò, sarà nuovamente ricoperta di ghiaccio. Ma il progetto fallì a causa dei timori di estese inondazioni dovute a un possibile intenso scioglimento dei ghiacci.

Dagli anni '1980, l'Europa ha iniziato a organizzare lo smaltimento del combustibile nucleare nei bunker di superficie e sotterranei. Il leader qui è la Francia, che accumula combustibile esaurito da 58 reattori nucleari, che generano il 75% di tutta l'elettricità prodotta nel paese.

E chi conserverà i rifiuti della nuova unità di potenza, prevista per la costruzione, della centrale nucleare di Dukovany? È improbabile che i francesi siano d'accordo. I loro 58 reattori nucleari sono sufficienti per loro e la Francia, dopotutto, non è gomma! Ciò significa che dovremo attrezzare un impianto di stoccaggio di scorie nucleari nella nostra piccola e accogliente Repubblica Ceca, tra birrerie e hotel per turisti.

In risposta all'esclusione dalla gara per la costruzione di un nuovo propulsore della centrale nucleare di Dukovany, la Russia avrebbe dovuto escludere la fornitura di birra o concentrato di birra dalla Repubblica Ceca. Oltre alla vera birra russa, ci sono in vendita tedeschi, olandesi, belgi, danesi e molte altre marche straniere. Se la birra ceca scompare dagli scaffali per un po 'di tempo, il consumatore di massa non se ne accorgerà nemmeno, ma i produttori cechi lo faranno. Se ne accorgeranno e chiederanno il loro politico partiti - E di chi siete gli interessi voi, i governanti, i difensori, i nostri cechi o di qualcun altro? Perché non sedersi in panchina dopo le prossime elezioni?

E se un impianto di stoccaggio di scorie nucleari dovesse apparire nella Repubblica Ceca (beh, non sono gli americani che si riprenderanno i rifiuti nucleari), allora nel tempo i russi dovranno rinunciare comunque alla birra ceca per paura per le loro vite da un possibile bevanda radioattiva.

Queste le prospettive per i cechi, chiaramente impazienti di interpretare il ruolo dei bulgari che si sono sparati due volte al piede, o anche di più.

Inizialmente, i bulgari hanno congelato la costruzione della nuova centrale nucleare di Belene da parte della russa Rosatom. Nel 2008, una divisione di Rosatom, Atomstroyexport, ha iniziato la costruzione di questa centrale nucleare. Nel 2012, sotto la pressione di Washington e Bruxelles, il progetto è stato interrotto e la Bulgaria ha dovuto pagare alla Russia più di 600 milioni di euro per il lavoro già svolto e le attrezzature fornite. Ora la Bulgaria ha deciso di abbandonare il completamento della nuova centrale nucleare "Belene", e di utilizzare le apparecchiature precedentemente fornite da Rosatom per la costruzione di un nuovo reattore presso la centrale nucleare "Kozloduy" in funzione. Questa opzione è stata proposta dall'americana Westinghouse, che venderà alla Bulgaria della tecnologia per l'unità di potenza e accompagnerà la costruzione.

Congratulazioni all'UE per un altro possibile cimitero nucleare!

La seconda balestra bulgara è il rifiuto del South Stream, un gasdotto proveniente dalla Russia, grazie al quale la Bulgaria diventerebbe un hub europeo del gas e riceverebbe un reddito annuo di circa 400 milioni di dollari. Putin, i bulgari hanno perso altri 3 miliardi di dollari di investimenti e migliaia di posti di lavoro ben pagati.

Ma il 17 aprile 2014, sotto la pressione dell'UE e degli Stati Uniti, i bulgari hanno rinunciato a questi soldi. Ma i loro eterni nemici, i turchi, dai quali la Russia ha liberato i "fratelli" nel XIX secolo, accettarono felicemente la proposta russa. Adesso stanno contando i soldi che potrebbero essere nelle tasche bulgare e forse con questi soldi costruiranno un nuovo canale "Istanbul" verso il Mar Nero, non lontano dalle coste bulgare, i cui negativi saranno prima di tutto ricevuto dai bulgari, come i vicini più prossimi dei turchi. E l'UE e gli Stati Uniti sorrideranno solo per le perdite che hanno portato ai bulgari, e vi costruiranno basi NATO per isolare ulteriormente i bulgari impoveriti dalla generosa Russia.

E ora, riassumendo quanto sopra, possiamo concludere che nell'UE potrebbe esserci più di un deposito nucleare, ma altri due! Saluti a Greta Thunberg!
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. aries2200 Офлайн aries2200
    aries2200 (Ariete) Aprile 23 2021 14: 02
    +2
    tutto è detto assolutamente precisamente senza esagerazioni ed esagerazioni!
  2. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 23 2021 16: 20
    +2
    L'articolo è solido e il linguaggio è buono, con umorismo e sottile ironia! Rispetto a Vladimir!
    Un piccolo chiarimento, nella prima metà degli anni '80, le armi nucleari francesi furono esportate per il ritrattamento in URSS.
    Da parte sovietica, il titolare del contratto era V / O "Techsnabexport" MVT, da parte francese era la ditta del Partito comunista francese "Sifal". sorriso
  3. kartalovkolya Офлайн kartalovkolya
    kartalovkolya Aprile 24 2021 07: 32
    +2
    Ebbene, come continuerai a vivere adesso, interpretando il ruolo di "contraccettivi usati" dai cechi? Anche se non sei abituato a leccare l'ano prima ad Adolf, e ora al "Great Striped Father from Fashington", questo è il destino dei lacchè ...
  4. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk Aprile 24 2021 10: 05
    0
    L'articolo è davvero buono. La domanda rimane: cosa succederà dopo? Fistingvantuz non sarà in grado di costruire bene: le tecnologie sono una generazione indietro rispetto a quelle russe. Tuttavia, sia i cechi che i bulgari non possono decidere da soli. Se lo stupro è inevitabile ...
  5. Petrov Ivan Офлайн Petrov Ivan
    Petrov Ivan (Ivan Petrov) Aprile 24 2021 10: 27
    +2
    C'è un altro punto che l'autore non menziona. Sfortunatamente, a causa delle suddette "balestre", la Russia sta perdendo quasi più "auto-mutilatori". La zona di influenza della Russia continua a ridursi. Come risultato dei benefici persi dai bulgari, sono stati acquisiti dai turchi, che ora vendono armi all'Ucraina controllata dagli americani, merda in Karabakh e si oppongono a noi in Siria e Libia. Il canale di Istanbul è principalmente una minaccia geopolitica specifica per la Russia. Gli americani semplicemente "con uno schiocco di dita" hanno eliminato la Repubblica Ceca dal numero di paesi con cui era possibile avere un'interazione politica ed economica più o meno adeguata. Ovviamente, la Russia non ne beneficia, per usare un eufemismo.
    Tutti perdono, tranne che per i manipolatori d'oltremare. E gongolare per i danni e la perdita dei benefici di bulgari e cechi non migliora la situazione per la Russia.
  6. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk Aprile 24 2021 10: 46
    +1
    Nuove canzoni per gli amanti delle liti con la Russia. "Belomors"

    Il polonio brilla nel fiume sotto la luna,
    Lo raccoglierò con la mano
    E Biocadavr si avvicina di soppiatto di notte-
    Probabilmente mi sta cercando.
    E Biocadavr si avvicina di soppiatto di notte-
    Mi segue impercettibilmente.

    Il mio ferro fa male a qualcosa
    E Geiger canta tutta la notte.
    Gli occhi stanno lacrimando, prurito sotto il braccio-
    Credo di aver bisogno di iodio.
    E sento che non puoi fare a meno dello iodio
    Credo di aver bisogno di iodio.

    Un'alba termonucleare sorge sopra di te,
    Sei il mio lato caro.
    L'usignolo velenoso canta gli infrasuoni
    Non mi lascerai andare da nessuna parte!

    Qui l'aneto predatore si frappone -
    Gli passerò accanto.
    Un enzima speciale contiene aneto
    Questo non cresce in giardino.
    Un enzima speciale contiene aneto
    Questo non cresce in giardino.

    Una zanzara gigante vola nel cielo
    E un gallo ulula nella foresta.
    Non andare nella foresta, ci vivono lepri,
    Di recente ne hanno mangiati due.
    Non andare nella foresta, ci vivono lepri,
    Di recente ne hanno mangiati due.

    Un'alba termonucleare sorge sopra di te,
    Sei il mio lato caro.
    L'usignolo velenoso canta gli infrasuoni
    Non mi lascerai andare da nessuna parte!

    Lo smog si addensa, si scurisce negli occhi
    E sta arrivando un nuovo giorno.
    E una lacrima avara brucia con l'acido
    Caro mutogeno.
    E una lacrima avara brucia con acido
    Caro mutogeno.

    Tornerò a me stesso, al mio sarcofago nativo,
    Mi toglierò la tuta protettiva,
    E getterò una manciata di stronzio nel focolare,
    E silenziosamente in una bara mi addormenterò.
    E getterò una manciata di stronzio nel focolare,
    E silenziosamente in una bara mi addormenterò.

    Un'alba termonucleare sorge sopra di te,
    Sei il mio lato caro.
    L'usignolo velenoso canta gli infrasuoni
    Non mi lascerai andare da nessuna parte!
    Un'alba termonucleare sorge sopra di te,
    Sei il mio lato caro!
    L'usignolo velenoso canta gli infrasuoni
    Non mi lascerai andare ma da nessuna parte
    1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
      Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 25 2021 01: 02
      0
      Se c'è un video, inserisci
  7. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) Aprile 24 2021 20: 22
    +3
    In realtà, questo non è il dettaglio più essenziale.
    In caso di cooperazione con Rosatom, la localizzazione di questo progetto nella Repubblica Ceca raggiungerebbe il 70%. Skoda Nuclear Engineering ha una lunga storia di collaborazione con Rosatom, che spesso ordina alcune delle apparecchiature dalla Repubblica Ceca. L'esperienza di cooperazione con la Repubblica Ceca (ancora con la Cecoslovacchia) ha più di 70 anni. Skoda è persino in grado di realizzare reattori per unità russe.
    Ma la leadership ceca non ha bisogno di soldi o di posti di lavoro per i lavoratori cechi. L'importante è salutare i proprietari.
    E in questo caso è molto facile calcolare, in dollari, quanto costa la russofobia ai cechi.
  8. Segaga Офлайн Segaga
    Segaga (Sergey Komarov) Aprile 25 2021 05: 42
    0
    Che articolo stupido ... Sì, siamo negli Urali, solo per smetterla di portarci il veleno.