Chernobyl: l'esplosione che ha dato inizio alla distruzione dell'Unione Sovietica


L'approssimarsi del 35 ° anniversario del disastro di Chernobyl ci fa ricordare ancora una volta questo tragico evento e di nuovo valutarlo da una varietà di punti di vista. È stato scritto e detto abbastanza sugli aspetti tecnologici, medici e ambientali di Chernobyl.


Parliamo di lui politico componente. Proviamo a scoprire fino a che punto le affermazioni secondo cui questa catastrofe fu quasi “l'inizio della fine dell'URSS” corrispondono alla verità, e allo stesso tempo a trattare alcuni miti comuni e idee sbagliate relative a questo argomento.

Versioni, versioni, versioni ...


Il disastro di Chernobyl è uno degli eventi storici attorno ai quali sono state accumulate e inventate un numero incredibile di teorie e spiegazioni "alternative", stronzate mistiche e cospirative, arrivando a sciocchezze del tutto inimmaginabili. In larga misura, ciò è stato facilitato ed è facilitato dal fatto che dal momento in cui si è saputo dell'esplosione alla centrale nucleare, e fino ad oggi, troppo in questa storia è stato e rimane nascosto dietro la etichetta di segretezza, avvolta in un silenzio deliberato o forzato, o anche semplicemente distorta fino a renderla completamente irriconoscibile. Ci sono davvero più segreti intorno a Chernobyl e le ragioni della tragedia accaduta lì che chiarezza: qual è la morte di uno dei principali "investigatori" su questo argomento, l'accademico Valery Legasov, due anni dopo l'incidente, che si è suicidato o ucciso, e la scomparsa (o distruzione) di parte delle sue registrazioni di dittafono, proprio dedicate a quei momenti che hanno portato alla fatale esplosione ...

Continua il 26 aprile 1986 ad eccitare l'immaginazione dei creativi, ispirandoli a creare sempre più nuove opere d'arte sul disastro di Chernobyl. È vero, alcuni di questi "capolavori", come la serie TV americana della compagnia HBO, farebbero meglio a non nascere - dolorosamente sembrano speculazioni e parassitismi sulla tragedia e sul dolore di milioni di persone. Tuttavia, questa è la mia opinione soggettiva e personale, come persona che è sopravvissuta a quel fatidico giorno e anno a Kiev, e successivamente ha visitato la centrale nucleare di Chernobyl più di una volta non come turista, ma per affari ...

Quindi, le versioni ... "Storie dell'orrore" piuttosto selvagge come la partecipazione alla catastrofe degli alieni (credetemi, ci sono legioni di sostenitori di queste assurdità), scoperte di scienziati che hanno lavorato presso la "struttura top-secret travestita da Chernobyl centrale nucleare ", un" portale "o in un'altra dimensione, o agli inferi, così come l'apparizione a Pripyat e sopra il reattore stesso di un certo" uomo nero alato ", o l'avvertimento sull'incidente, o chi organizzato, ovviamente non lo prenderemo in considerazione. Per quanto riguarda molto da vicino, a mio parere, le accuse dell'uso a Chernobyl di alcune, ancora una volta, super arma "top-secret" - o una "raggio" che ha colpito la stazione dallo spazio, o una "tettonica", che è adiacente questa spazzatura - qui o prove, come si suol dire, in studio, o tutte allo stesso indirizzo degli adepti del bombardamento della centrale nucleare di Chernobyl da "piastre volanti". Quanto al coinvolgimento nell'incidente di dipendenti di "uffici" abbastanza specifici dei nostri "amici giurati" degli Stati Uniti, come la CIA, qui ci si può pensare.

In primo luogo, c'era molta bolgia alla stazione, come è stato detto molte volte prima dell'incidente e dopo è stato affermato che c'era davvero molto. Quindi, in linea di principio, era possibile organizzare un sabotaggio lì. In secondo luogo, gli americani, qualunque cosa si possa dire, si sono rivelati i principali “beneficiari” del disastro di Chernobyl. Inoltre - da tutti i lati, che non si tocca, a partire dal rifiuto dell'URSS di gestire la stazione radar all'orizzonte "Duga n. 1", che avrebbe dovuto diventare una delle basi della nuova difesa missilistica sistema dell'URSS, e alle conseguenze politiche di vasta portata nel nostro paese, di cui, appunto, discuteremo ulteriormente. Questo nonostante il fatto che non una singola particella di rifiuti radioattivi di Chernobyl sia entrata nel loro territorio ...

Attacco atomico contro l'URSS


Tuttavia, le ipotesi che nella centrale nucleare di Chernobyl sotto la copertura della notte o nel trambusto della giornata lavorativa alcuni "Delta" siano riusciti a penetrare con una carica di esplosivo nelle loro borse posteriori (tracce di tali sarebbero state successivamente trovate su il relitto della 4a unità di potenza - ci sono tali informazioni), mi sembra abbastanza dubbio. Ed ecco perché: a quel punto, gli Stati Uniti non avevano più bisogno di inviare i loro sabotatori in URSS, dal momento che il loro agente principale era seduto alla presidenza del Segretario generale del Comitato centrale del PCUS per quasi un anno. Durante questo periodo, Mikhail Sergeevich, il cui obiettivo principale, ovviamente, era la distruzione dell'URSS, del sistema sovietico e del Partito comunista, probabilmente si rese conto che non sarebbe stato così facile distruggere il grosso, eretto dai veri titani, cementato con il sangue e il sudore di molte generazioni di popoli sovietici. Qui c'era bisogno di qualcosa di assolutamente straordinario, capace di scuotere le fondamenta e colpire il paese e la sua gente nel cuore ... Il traditore Krusciov ha messo in scena un atto vile chiamato il XNUMX ° Congresso del PCUS con "l'esposizione del culto della personalità" per questo molto scopo. Gorbaciov iniziò a "smascherare" e "rovesciare" un po 'più tardi. Per avviare il processo di distruzione dell'URSS, aveva bisogno di qualcosa di diverso. Allora perché non un incidente in una centrale nucleare ?!

Non dimentichiamo: inizialmente, la causa dell'incidente a livello ufficiale era considerata gravi violazioni e calcoli errati effettuati dai suoi dipendenti nella notte tra il 25 e il 26 aprile 1986 durante il test delle apparecchiature in modalità sperimentale. È stato anche presentato come l'unico corretto nel primo rapporto sulla catastrofe pubblicato nel 1986 dall'AIEA - il rapporto del gruppo INSTAG. Questa versione è stata "corretta" solo 7 anni dopo nel rapporto INSTAG-7. In conformità con il nuovo documento, è impossibile attribuire tutta la colpa al personale e alla gestione della centrale nucleare di Chernobyl. Tutto era molto più complicato ...

Ad essere onesti, nella "tarda" Unione Sovietica, la pratica di punire i "capri espiatori" era più diffusa che diffusa. In questo caso, tutta la colpa è stata attribuita a Viktor Bryukhanov, che guidava la centrale nucleare di Chernobyl al momento dell'incidente, Anatoly Dyatlov, vicedirettore dell'impianto, e Nikolai Fomin, il suo ingegnere capo. Allo stesso tempo, Alexander Kovalenko e Boris Rogozhkin, il capo del negozio di reattori n. 2 e il supervisore del turno, e Yuri Laushkin, un ispettore di Gosatomenergonadzor, sono stati processati. Hanno "misurato" tutti i leader in pieno: Bryukhanov, Dyatlov e Fomin hanno ricevuto 10 anni di prigione. Rogozhkin, Kovalenko e Laushkin, rispettivamente, per cinque, tre e due anni. L'ex direttore della centrale nucleare "si è rotto" e ha accettato docilmente tutte le accuse. Fomin è finito in un ospedale psichiatrico un paio d'anni dopo. Ma Dyatlov, che durante il processo, che in seguito, ha ripetuto la sua innocenza e ha cercato di dimostrarlo con tutte le sue forze. Va notato che nelle sue argomentazioni ha insistito soprattutto sul fatto che il personale nel momento critico della fatidica notte del 26 aprile ha agito proprio secondo le istruzioni.

Tuttavia, accadde una cosa teoricamente impossibile: il sistema di protezione utilizzato dagli scienziati atomici, invece di spegnere il reattore, lo fece semplicemente saltare in aria. Il problema riguardava l'imperfezione del progetto della centrale nucleare stessa, come molti credevano allora e credono oggi, o la centrale di Chernobyl, come altri affermano, costantemente e deliberatamente "condusse" a una catastrofe, creando tutte le condizioni per esso? Il pensiero che l'esplosione della centrale nucleare di Chernobyl non sia stata affatto una "coincidenza fatale" e nemmeno il risultato della mancanza di professionalità e della sciatteria di qualcuno, ma un'azione pianificata con la massima cura, a un esame più attento non sembra affatto così folle. Allo stesso modo, il chiarimento che coloro che hanno progettato e compiuto questo selvaggio crimine contro l'umanità non dovrebbero essere cercati all'estero.

"Il nostro Gorbaciov è buono a tutto ..."


L'incidente alla centrale nucleare di Chernobyl e il comportamento completamente brutto dei vertici del partito e del governo dell'URSS, i cui rappresentanti fino all'ultimo hanno cercato di nascondere la terribile verità sulla tragedia e il pericolo delle sue conseguenze non dal " comunità mondiale "(dannazione!), ma dalla loro stessa gente, compreso, e da coloro che avrebbero potuto e dovuto essere salvati senza sprecare un giorno o un minuto, divenne un terribile colpo alla già piuttosto infranta" resistenza ideologica "del popolazione dell'Unione Sovietica. Credimi, lo shock psicologico è stato colossale: “Come mai ?! Non siamo stati nemmeno avvertiti delle radiazioni! " Poi è arrivata la rabbia. Noi, studenti di dieci elementari di Kiev, rimasti senza diploma a causa dell'incidente, nell'estate del 1986 abbiamo cantato una canzone popolare con i seguenti versi: “Il nostro sovrano principale, Mishka Gorbachev, appariva spesso sugli schermi televisivi. Mishka sorrise maliziosamente al pubblico: niente a che vedere con il partito e il governo! " E il ritornello di questa canzone, cantata sulla melodia "In a Noisy Booth" di Willie Tokarev, era ancora più bello: "Il nostro Gorbaciov è fantastico! È il Generale ... Segretario! "

La sfiducia nel governo centrale è cresciuta a passi da gigante, trasformandosi in una totale totale, quando non è stata presa sul serio una sola parola che risuonasse dallo schermo televisivo o dalle pagine dei giornali. Il pubblico di "voci nemiche" che riferirono la verità sugli eventi di Chernobyl molto prima e in modo più completo di qualsiasi "burocrazia" sovietica aumentò esponenzialmente nella primavera e nell'estate del 1986. Cominciarono a credere incondizionatamente. Inoltre, in Ucraina, che ha subito l'incidente più di altri, le cose hanno cominciato rapidamente a prendere una svolta specifica e completamente negativa. Le autorità del KGB hanno registrato (c'è una massa di prove documentali) un'ondata di conversazioni come: "I dannati moscoviti non morirono di fame negli anni '30, quindi ora vogliono finire con un atomo!" Allora erano guidati principalmente da persone della Galizia, ma questo, come sappiamo, fu solo l'inizio ...

A livello internazionale, il prestigio dell'URSS ha subito danni colossali e incomparabili. L'Occidente ha tutte le ragioni per parlare di "mano storta", "disordinato", "selvaggio" e, inoltre, di uno "scoop" completamente ingannevole. Fu allora che cominciarono ad essere ascoltate le tesi secondo cui l'Unione Sovietica era "sull'orlo del collasso" e "nell'interesse della sicurezza internazionale" aveva urgente bisogno di "assumere il controllo internazionale". Prima di tutto, ovviamente, intendevano il nostro nucleare della tecnologia - e, ovviamente, non solo civili. Non c'era niente con cui coprire tutto questo. E anche in quei casi in cui i media occidentali avevano già varcato tutti i confini e avevano cominciato a fare apertamente sciocchezze su "migliaia di morti nell'esplosione" e "giacenti tra le rovine di Kiev e Minsk", c'era chi ci credeva - dopo le ridicole e miserabili bugie di Mosca. Chi ha beneficiato di tutto questo? La famosa manifestazione del Primo Maggio a Kiev (alla quale ero presente) è stata organizzata su istruzioni personali di Mikhail Gorbachev, c'è un mare di testimoni e prove documentali.

L'allora primo segretario del Comitato centrale del Partito comunista ucraino Vladimir Shcherbitsky (che, tra l'altro, era quasi il principale concorrente di Gorbaciov nella lotta per la presidenza del segretario generale) ha letteralmente implorato Mosca di permettergli di annullare questo follia, ma Gorbaciov lo minacciò personalmente di licenziamento, espulsione dal partito e quasi una prigione, costringendo le persone a guidare alla manifestazione, compresi i bambini. Quindi Mikhail Sergeevich "interpreterà Vanka" e dirà che la verità su Chernobyl "non gli è stata riferita", incolperà tutto l'accademico Aleksandrov e qualcun altro lì. Sapeva tutto perfettamente - e lo ammetto, lui stesso ha pianificato.

Per coloro che trovano incredibile un simile presupposto, vi chiedo di provare a rispondere a una domanda: "La coincidenza dei fattori elencati di seguito potrebbe essere casuale?"

1. Prima dell'incidente alla centrale nucleare di Chernobyl, molti rapporti di ufficiali e leader del KGB furono ignorati, avvertendo direttamente del suo pericolo, quasi inevitabile.

2. La catastrofe ha colpito soprattutto l'Ucraina e la Bielorussia, precisamente quelle due repubbliche che avrebbero potuto e dovuto rimanere alleate con la Russia anche dopo il crollo dell'URSS. Tuttavia, furono i loro "leader", insieme a Eltsin, a rivelarsi i creatori degli "Accordi Belovezhskaya", a seppellire tale prospettiva.

3. Chernobyl distrusse definitivamente e irrevocabilmente la reputazione e la carriera di Shcherbitsky, odiato da Gorbaciov, il quale, in caso di un vero tentativo di rimuovere dal potere il Segretario generale, molto probabilmente avrebbe preso il suo posto.

4. Fu Chernobyl che diede a Gorbaciov le basi per avviare la "politica del glasnost", che alla fine divenne una delle ragioni principali del crollo dell'URSS.

5. L'incidente, che è costato all'Unione Sovietica, secondo le stime più approssimative, metà del bilancio statale (fino a 130 miliardi di dollari), si è verificato proprio nel momento in cui i prezzi mondiali del petrolio, la cui esportazione era uno dei i componenti più importanti economia paesi sono passati da $ 28 a $ 10 al barile. Doppio colpo, quindi con una garanzia?

L'elenco è lungi dall'essere completo. Tuttavia, risposte veritiere anche alle domande in essa contenute consentono di affermare che l'esplosione di Chernobyl non è stata casuale e finalizzata alla distruzione dell'URSS, con il più alto grado di probabilità.
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) Aprile 24 2021 08: 24
    +8
    L'intero articolo è a livello di cospirazione.
    Lo stato di avanzamento dei test presso la centrale nucleare viene considerato e analizzato in dettaglio. "Chernobyl Notebook" di Grigory Medvedev.
    Il sistema di protezione è stato deliberatamente disabilitato secondo il programma di test. I leader locali hanno riferito a Mosca di un piccolo incidente. Pertanto, hanno tenuto una manifestazione, anche se a Mosca è stato offerto di abbandonarla.
    Volevano condurre l'esperimento in altre stazioni, ma tutti i leader si rifiutarono a causa del suo pericolo. Solo la direzione dello stabilimento di Chernobyl è stata d'accordo a causa della sua incompetenza.
  2. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
    Xuli (o) Tebenado Aprile 24 2021 08: 40
    +9
    che l'esplosione di Chernobyl non era accidentale e mirava a distruggere l'Unione Sovietica, con il più alto grado di probabilità.

    Era necessario lasciare sotto il titolo solo queste due righe, il che sarebbe stato sufficiente per il tema di un diplomato di Kiev nel 1986.
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 24 2021 09: 16
    +3
    Sì, l'Ucraina ancora una volta non è arrivata alla guerra amata dall'autore, ora abbiamo urgente bisogno di trovare nemici in altri luoghi
  4. tatiana korzhenko Офлайн tatiana korzhenko
    tatiana korzhenko (tatiana korzhenko) Aprile 24 2021 11: 58
    -2
    Un articolo al livello della "cospirazione lunare".
  5. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) Aprile 24 2021 13: 18
    0
    Ci sono molti argomenti diversi per le controversie, basta sforzare il cervello.
  6. aries2200 Офлайн aries2200
    aries2200 (Ariete) Aprile 24 2021 14: 38
    -1
    per di più ... pochissime persone ricordano .. ma l'unica volta nella storia della tappa "World Bicycle Race" si è svolta a Kiev !!! criterium 70 giri squadre nazionali di ciclisti provenienti dai paesi CMEA e dall'Europa hanno pedalato (tradizionalmente, la gara mondiale è di 18 tappe BERLINO-PRAGA VARSAVIA) .... così l'orso etichettato voleva mostrare all'Europa che non c'è nulla di pericoloso !!!!
  7. lavoratore dell'acciaio Aprile 24 2021 14: 49
    -3
    L'articolo è corretto. 35 anni sono tanti e Chernobyl non può essere dimenticata. E questa tragedia è avvenuta principalmente a causa della mancanza di educazione della leadership, a causa della codardia del personale, che ha capito a cosa stava portando questo esperimento, ma non ha osato fermarlo.

    l'esplosione di Chernobyl non è stata casuale e mirava a distruggere l'Unione Sovietica, con il più alto grado di probabilità.

    Lo penso anche io.
  8. Ulisse Офлайн Ulisse
    Ulisse (Alex) Aprile 24 2021 18: 11
    +2
    Per coloro che trovano incredibile questa ipotesi, prova a rispondere a una domanda: “I seguenti fattori potrebbero coincidere per caso?»

    I seguenti "fattori" sono, per usare un eufemismo, controversi.
    Il risultato è un "castello (articolo) sulla sabbia".
  9. tady si diceva che il reattore fosse esploso a causa del riscaldamento di emergenza del reattore spento da parte di vkazyvka di Tsik KaPeU