Per il riconoscimento del genocidio armeno, gli Stati Uniti possono pagare con la base militare di Incirlik


Il 24 aprile 2021, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha ammesso che il genocidio armeno è stato commesso nell'impero ottomano all'inizio del XX secolo. Lo ha annunciato il capo dello Stato americano in memoria delle vittime, nel giorno del 106 ° anniversario dell'inizio dei suddetti tragici eventi. Lo stesso giorno, il leader della forza politica turca Vatan Partisi ("Partito della Patria") ha detto Dogu Perincek TASSche da quando Washington ha fatto un passo del genere, Ankara è obbligata a riprendere il controllo della base di Incirlik nel sud della Turchia e inviare tutti gli americani nel loro paese.


Le forze armate turche devono stabilire immediatamente il pieno controllo della base aerea di Incirlik e riportare a casa le truppe americane che vi si trovano entro 15 giorni.

- ha commentato Perincek.

Ha espresso fiducia nel fatto che, dopo l'iniziativa della Casa Bianca, Ankara si avvicinerà sicuramente alla Russia. Il politico ha definito le parole di Biden "un'offensiva contro Turchia, Asia, Russia e Cina". A suo avviso, la dichiarazione del presidente degli Stati Uniti non ha nulla a che fare con la tutela dei diritti umani e la discussione di fatti storici. Crede che gli americani, a cominciare da Ankara, si muoveranno poi contro Mosca e Pechino. Ora Biden vuole privare il presidente turco Recep Tayyip Erdogan del potere.

Va notato che tutti i predecessori di Biden come presidente degli Stati Uniti non hanno riconosciuto il genocidio armeno e hanno persino evitato di usare un'espressione del genere. Ankara è un alleato estremamente importante di Washington a tutti gli effetti, quindi gli americani non hanno voluto rischiare. Tuttavia, dopo che la Turchia ha acquisito il sistema di difesa aerea S-400 dalla Russia, è apparso un grosso crack nelle relazioni USA-Turchia. Nel 2019, entrambe le camere del Congresso degli Stati Uniti hanno adottato una risoluzione che riconosceva il genocidio armeno.

Si noti che l'Ankara ufficiale riconosce il fatto della morte di massa di armeni, ma è categoricamente contraria all'uso del termine "genocidio". I turchi affermano che la morte degli armeni era dovuta alla guerra civile nell'impero ottomano e non a misure speciali delle autorità. Secondo varie fonti, nel periodo 1915-1922 morirono da 600mila a 1,5 milioni di armeni.

Allo stesso tempo, non è la prima volta che si discute in Turchia sulla base di Incirlik. La volta precedente, nel 2016, i turchi hanno minacciato di espellere gli americani e hanno chiesto l'immediata rimozione delle armi nucleari dal territorio della struttura militare specificata. Ciò è avvenuto dopo il tentato ammutinamento dei militari, che stavano per uccidere Erdogan. Tuttavia, allora Ankara non si rese conto delle sue minacce, anche quello che è successo alle armi nucleari è completamente sconosciuto. Le cose potrebbero essere diverse questa volta. Ankara è davvero stanca degli attacchi e delle rivendicazioni incessanti di Washington. Il riconoscimento del genocidio armeno da parte degli americani potrebbe diventare l'ultima goccia che traboccherà la pazienza dei turchi.
  • Fotografie utilizzate: foto dell'aeronautica militare statunitense di Tech. Sgt. Vince Parker.
26 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) Aprile 25 2021 19: 41
    +1
    Gli armeni hanno prestato servizio nell'esercito turco con il grado di ufficiali. ma decisero di agire in relazione alla Turchia, come i tartari di Crimea in relazione all'URSS. ai turchi non piaceva.
    1. Hayer31 Офлайн Hayer31
      Hayer31 (Kashchei) Aprile 25 2021 23: 53
      -1
      Puoi provare le tue parole? O sono solo le tue fantasie? Che archivio c'è? E se sei un azero, questa è già la risposta per me.
      1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
        Solo un gatto (Bayun) Aprile 26 2021 04: 48
        0
        è come se a Bandera non piacesse quello che dicono i russi? Difendi i tuoi Dashnaks fascisti? non li hai banditi così come gli ucraini dell'UPA. Vedo che gli armeni mentono costantemente. ad esempio, bugie costanti durante gli eventi del Karabakh.
      2. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) Aprile 26 2021 16: 43
        0
        L'Armenia rifiuta di prendere in considerazione i dati archiviati.

        Gli armeni hanno preso in considerazione l'esempio della Bulgaria quando hanno pianificato la loro rivoluzione. Le fasi della rivolta furono definite come segue:
        1. Organizzare e armare le truppe ribelli.
        2. Attaccare coloro dai quali ci si possono aspettare azioni di ritorsione nella massima misura (questo il più delle volte ha riguardato le tribù curde). Una violenta rappresaglia porterà allo sterminio di molti armeni.
        3. La morte degli armeni avrà un enorme impatto sull'opinione pubblica europea.
        4. L'intervento militare europeo costringerà gli ottomani a concedere autonomia e possibilmente indipendenza agli armeni nell'Anatolia orientale.
        5. La popolazione musulmana se ne andrà da sola o sarà espulsa dalla nuova Armenia, e tutti gli armeni dalla Turchia, dall'Iran, dall'America e dall'Europa vi si trasferiranno, formando sia demograficamente che politicamente uno stato armeno.

        Questo è uno studioso orientalista americano.
        Tuttavia, se sei un armeno, allora tutto è chiaro per me.
    2. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
      Oleg Ramover (Oleg Pitersky) Aprile 26 2021 00: 31
      -3
      Cioè, consideri le esecuzioni di massa di bambini, donne e anziani di nazionalità armena o il loro sfratto dalle loro case e la morte di massa per fame e sete giustificate per il tradimento di singoli ufficiali armeni (a proposito, che tipo di ufficiali sono essi?)?
      E sì, nel moderno codice penale della Federazione Russa, sia le esecuzioni di massa di armeni in Turchia sia lo sfratto di massa dei tartari di Crimea da parte di Stalin sono interpretati come genocidio. Qui hai ragione, ci sono somiglianze.
      1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
        Solo un gatto (Bayun) Aprile 26 2021 04: 44
        0
        e le esecuzioni di massa dei turkmeni da parte degli armeni?
        1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
          Oleg Ramover (Oleg Pitersky) Aprile 26 2021 09: 23
          -1
          Turumens in Asia centrale? Sei in te stesso? In ogni caso, giustifica le esecuzioni di massa di bambini, donne, anziani di nazionalità armena?
          1. Il commento è stato cancellato
          2. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
            Solo un gatto (Bayun) Aprile 26 2021 15: 08
            0
            "Nel gennaio 1918, dopo aver rifiutato di riconoscere il potere dei sovietici in turco
            campo per la distruzione dei sostenitori dell'indipendenza del Turkestan da
            Mosca, 11 scaglioni con truppe e artiglieria sono arrivati ​​a Tashkent. Di
            i ricordi di molti bolscevichi di quegli anni, in Turkestan, furono gettati
            truppe, dove c'erano principalmente Dashnaks armati ".

            "All'inizio del 1918, gli armeni, guidati dal presidente del Kokand
            il Consiglio dell'Armenia Saakov, armato di mitragliatrici e artiglieria
            Ri gun, si avvicinò al villaggio di Bachkir, il villaggio natale di Kurba-
            shi Irgash - il primo leader del Movimento di liberazione nazionale
            Turkestan e l'ha bruciato. Lungo la strada, il distaccamento ha sparato
            '' Agricoltori innocenti e indifesi e hanno insultato alcune donne e ragazze
            e hanno derubato i loro utensili domestici ".

            "Il 13 febbraio 1918 ci fu un massacro della popolazione civile della città di Kokand
            e villaggi circostanti. Dashnaks ha ucciso tutti per tre giorni
            I musulmani che hanno avuto la sfortuna di incontrarli lungo la strada, li hanno derubati
            case e negozi. Mahallas e villaggi di residenti locali furono dati alle fiamme, e
            enorme bottino scaricato alla stazione per renderlo più facile
            zit come trofei. Non solo uzbeki locali che hanno truccato
            una parte significativa dei difensori dell'autonomia di Kokand fu uccisa, ma
            e persiani, ebrei e persino russi sostenitori dell'autonomia del Turkestan
            e tutte le loro piccole comunità nella città di Kokand, nonostante
            sesso ed età sono stati uccisi. La principale iniziativa di omicidio proveniva da
            Armeni, amareggiati contro la comunità persiana e gli uzbeki. Più tardi in
            rappresentanti della comunità armena di Kokand, i più
            attivi in ​​questo massacro, si diceva che fossero spinti alla violenza
            paura che i musulmani dichiarino "jihad".

            Le forze principali dei Dashnaks bruciarono Kokand e inscenarono un massacro di locali
            residenti, ma un altro distaccamento di Dashnaks dopo una battaglia con i civili
            Kokand ha catturato il villaggio di Suzak e ha sparato a tutti gli abitanti.
            Il terzo distaccamento dell'Armata Rossa, che comprendeva gli armeni
            Dashnaks, entrò in battaglia con i ribelli popolari a Bazar-Kurgan e
            fu costretto a ritirarsi. Entro 20 giorni, tutti i villaggi in questa zona
            attaccato, dove tutti i musulmani maschi, a prescindere
            per età, sono stati uccisi. Coloro che sono sopravvissuti hanno seppellito i morti, ma
            i Dashnak apparvero di nuovo e uccisero gli altri, anche quelli che
            pregato a tombe fresche. "

            "Nel marzo 1919, al congresso straordinario dei Soviet del Turkestan, il suo
            I delegati musulmani hanno proposto una risoluzione in cui il
            proposta di alce 'per disarmare e sciogliere le truppe del Dashnaktsu-
            sintonizza e ripulisci la Guardia Rossa dall'elemento criminale ".

            "Sotto il controllo del TurkCIK, l'ordine di disarmare i Dashnaks era
            eseguito in base a informazioni di intelligence affidabili sulla presenza di armi e
            munizioni dalla comunità armena di Fergana. La Commissione ha attratto parti
            L'Armata Rossa per condurre ricerche nelle case e sostenitori di questo
            organizzazioni. Membri di Dashnaktsutyun che hanno resistito all'esecuzione
            ordini, sono stati portati in giudizio da un tribunale militare e fucilati. Co
            lati della commissione, per impedire l'armamento delle loro tribù-
            soprannomi, gli armeni dell'Armata Rossa hanno dato un ordine al comando
            L'Armata Rossa in Turkestan per espellere tutti gli armeni dai loro ranghi
            Uomini dell'Armata Rossa. "

            Gli uzbeki “non hanno dimenticato nulla”. Poi gradualmente sopravvissero agli armeni dalle loro terre. Oggi l'Uzbekistan non ha relazioni diplomatiche né commerciali con l'Armenia.
            1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
              Oleg Ramover (Oleg Pitersky) Aprile 26 2021 16: 14
              -1
              Quindi turkmeni o uzbeki? Lì, e gradualmente i russi sono sopravvissuti. Sono sicuro che i residenti locali sono ugualmente "grati" all'Armata Rossa e al governo sovietico per quegli eventi. Non poco senza giustificare i Dashnak, ma cosa c'entra questo con il genocidio armeno in Turchia, accaduto anche prima?
              Anche se alcuni armeni chiamassero a schierarsi dalla parte della Russia, e allora? È una ragione sufficiente per iniziare il massacro di donne, bambini e anziani armeni?
          3. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
            Solo un gatto (Bayun) Aprile 26 2021 15: 14
            0
            "Alla vigilia della prima guerra mondiale su iniziativa della Chiesa armena
            Le organizzazioni armene "Gnchag" e "Dashnaktsutyun" hanno tenuto un congresso,
            che ha preso decisioni specifiche contro l'Impero Ottomano.

            La prima decisione di questo congresso è stata: gli armeni che servono
            nell'esercito ottomano, in nessun caso dovrebbero cedere le armi, e
            dopo che le truppe russe si avvicinano, gira la tua arma
            contro i soldati dell'esercito ottomano.

            La seconda decisione presa al congresso è stata quella di iniziare a provvedere
            pressioni sui familiari dei soldati ottomani rimasti nei villaggi.

            La terza e più importante decisione è raggiungere il tempo con tutti i mezzi.
            la vita dell'Impero Ottomano nella guerra imminente.

            Sultano dell'Impero Ottomano 1909-1918 Mehmet V e i generali
            Esercito ottomano Rishad Pasha, ministro della guerra Enver Pasha, ministro
            gli affari interni di Talaat Pasha erano a conoscenza di questi piani.

            La battaglia durò dal dicembre 1914 alla fine di gennaio 1915
            "Sarikamysh", durante il quale divenne evidente il tradimento degli armeni
            Impero ottomano, disertato dalla parte del nemico. Dopo di che Os-
            l'Impero Mank fu costretto a ricorrere al reinsediamento degli armeni da
            zone di confine ad altre regioni del loro paese, come
            i leader di questo popolo, con il supporto di forze esterne, costantemente svolti
            terrore e sabotaggio nella parte posteriore delle truppe ottomane.
          4. isofat Online isofat
            isofat (isofat) Aprile 26 2021 22: 16
            +1
            Citazione: Oleg Rambover
            Turumens in Asia centrale? Sei in te stesso? In ogni caso, giustifica le esecuzioni di massa di bambini, donne, anziani di nazionalità armena?

            Oleg Ramover... Per una domanda, chiedi fino a tre in risposta e la domanda rimane senza risposta. Sei una persona pericolosa!

            PS Questo solleva un'altra domanda sul fatto che tu abbia una coscienza. triste
      2. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) Aprile 26 2021 17: 34
        +2
        Van rivolta
        La rivolta di Van è stata quella di maggior successo per gli armeni. Gli eventi che si svolgono in questa città sono caratteristici dei piani e delle azioni armene nell'Oriente ottomano. Nel marzo 1915, una rivolta divampò in tutta la provincia di Van e ben presto acquisì il carattere di una guerra intercomunitaria. Le truppe armene hanno attaccato i villaggi curdi. In risposta, i curdi hanno iniziato ad attaccare i villaggi degli armeni. Seguirono massacri da entrambe le parti.
        I rivoluzionari armeni avevano depositi segreti di armi a Van e nei villaggi circostanti. Per tutto l'aprile 1915, i ribelli armeni si infiltrarono nella città, che era sorvegliata solo da una piccola forza di polizia.
        Gli scontri con la polizia ottomana a Van sono iniziati il ​​13 aprile.
        Entro il 20 aprile, i ribelli stavano già sparando alle stazioni di polizia,
        edifici governativi, case di musulmani. Di conseguenza
        Negli scontri, la polizia è stata sconfitta e nella prima metà di maggio è stata costretta a lasciare la città.
        Durante le battaglie per la città e subito dopo la sua cattura da parte degli armeni, tutti i musulmani che non potevano fuggire da Van furono uccisi. Stessa sorte toccò agli abitanti musulmani dei villaggi adiacenti, passati sotto il controllo degli armeni. I musulmani dei villaggi situati a nord di Van sono stati ammassati nel villaggio di Zeve, dove tutti (circa 3000 persone), con poche eccezioni, sono stati sterminati. Atrocità simili si sono verificate in tutta la regione. Nella stessa Van, tutti i quartieri musulmani furono distrutti. Non è rimasto praticamente un solo musulmano vivente in città. I profughi sulle strade hanno subito un'imboscata da parte di partigiani armeni che hanno ucciso molte persone.

        Nota. I curdi, non i turchi, hanno combattuto con gli armeni. Ma oggigiorno i curdi sono i migliori amici degli armeni.
        1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
          Oleg Ramover (Oleg Pitersky) Aprile 26 2021 17: 59
          -3
          Penso che fosse locale. A quanto mi risulta, questo genocidio è stata una politica deliberata delle autorità turche e le forme che ha assunto sul terreno non sono così importanti.
          1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
            Solo un gatto (Bayun) Aprile 26 2021 18: 44
            0
            Le perdite della Turchia durante le ostilità nella prima guerra mondiale ammontarono a 550000 - 600000 persone. Inoltre, più di due milioni sono morti a causa delle malattie, della fame e delle azioni delle bande armene e greche, che hanno massacrato la popolazione civile nelle retrovie, ad es. per motivi non direttamente collegati alle operazioni di combattimento.
            1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
              Oleg Ramover (Oleg Pitersky) Aprile 26 2021 20: 54
              -2
              Lei personalmente pensa che le azioni delle autorità turche, che hanno portato alla morte di oltre un milione di armeni turchi, siano giustificate?
          2. Bakht Офлайн Bakht
            Bakht (Bakhtiyar) Aprile 26 2021 19: 04
            +1
            Ti stai sbagliando.

            La decisione di deportazione ottomana è stata criticata a lungo. E devo dire che chi ha gridato contro gli ottomani, ha ignorato i fatti storici ed è stato guidato da motivazioni nazionaliste, ha ancora motivi concreti per criticare le deportazioni. Il governo ottomano non è riuscito a proteggere i suoi cittadini armeni, che avevano diritto alla sicurezza, e sotto questo aspetto non si è giustificato. Tuttavia, il fatto che migliaia di turchi e altri musulmani sono stati perseguiti e condannati per crimini contro gli armeni, mostra che gli ottomani, almeno, cercarono di ricorrere alla legge per proteggere la popolazione armena.
            L'altro lato della questione è raramente toccato. I gruppi rivoluzionari armeni come i Dashnaks, che ancora oggi pretendono di essere i veri rappresentanti del popolo armeno, furono senza dubbio gli organizzatori dello sterminio di massa dei turchi e dei curdi dell'Anatolia orientale. Hanno costretto i musulmani a reinsediarsi allo stesso modo degli ottomani - armeni. Ma in
            A differenza dei turchi, gli armeni non hanno mostrato alcuna preoccupazione per i loro avversari.
            In ogni caso non ci sono dati su questo punteggio. Nessuno degli armeni è mai stato ritenuto responsabile dal governo armeno per attacchi ai musulmani. Il loro curriculum in questo senso è più scarso di quello degli ottomani. Tuttavia, questo fatto è raramente menzionato e non preso in considerazione.
            1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
              Oleg Ramover (Oleg Pitersky) Aprile 26 2021 20: 52
              -2
              Citazione: Bakht
              Tuttavia, il fatto che migliaia di turchi e altri musulmani siano stati perseguiti e condannati per crimini contro gli armeni mostra che gli ottomani hanno almeno cercato di ricorrere alla legge per proteggere la popolazione armena.
              ...
              Nessuno degli armeni è mai stato ritenuto responsabile dal governo armeno per attacchi ai musulmani.

              La Turchia, in quanto parte perdente della prima guerra mondiale, è stata costretta a farlo dai vincitori.
              Quale governo armeno?
              1. Bakht Офлайн Bakht
                Bakht (Bakhtiyar) Aprile 26 2021 22: 50
                +3
                Quello che è stato creato a seguito della guerra.
                Ma nel caso della Turchia, ti sbagli di nuovo. I processi si sono svolti PRIMA della fine della guerra.
                L'essenza di ciò che sta accadendo è semplice. Armeni e turchi convivono da centinaia di anni. E improvvisamente i turchi, a causa della loro sete di sangue, iniziarono a massacrare i poveri armeni amanti della pace. L'immagine reale è molto diversa.
                I nazionalisti volevano creare il proprio stato. Potrebbe essere creato solo sulle terre della Turchia. Leggi i primi programmi dei Dashnaks. Dice solo del sangue e dell'espulsione dei musulmani.
                Ma la cosa più interessante è che non erano gli ottomani che vivevano nell'Anatolia orientale, ma i curdi. E i curdi e gli armeni si sono massacrati a vicenda. Il governo turco ha effettuato la deportazione. A causa della debole organizzazione, la deportazione ha provocato una massiccia perdita di vite umane. In condizioni di guerra, nessun governo tollererebbe la guerriglia nelle retrovie. E il governo turco ha punito i curdi per crimini contro gli armeni.
                Ora la situazione è leggermente diversa. E i curdi vogliono il loro stato e gli armeni hanno occhi più grandi di uno stomaco. E i curdi sono diventati i migliori amici degli armeni. PKK e ASALA sono amici. Hanno un obiettivo comune: rivendicazioni territoriali contro la Turchia. Ed entrambe le parti hanno deciso di dimenticare il genocidio.
                E che dire delle vittime. Secondo il censimento del 1914, 1,6 milioni di armeni vivevano su queste terre. Morirono circa 600mila persone, ma nessuno dice che 2,5 milioni di musulmani siano morti nelle stesse terre. E questa è una conseguenza del terrore e della deportazione da parte degli armeni.
                Ecco perché l'Armenia si rifiuta di discutere i documenti d'archivio.
          3. Bakht Офлайн Bakht
            Bakht (Bakhtiyar) Aprile 26 2021 19: 12
            +1
            Ti consiglio il libro di J. McCartney "Turks and Armenians. A Guide to the Armenian Question"

            Non è un azero, non un armeno, non un turco, non un curdo. Questo è uno scienziato americano che ha dedicato il suo lavoro al Medio Oriente. Il libro è piccolo e di facile lettura. Anti-russo, a proposito. Ma abbastanza obiettivo.
      3. Dukhskrepny Офлайн Dukhskrepny
        Dukhskrepny (VA) Aprile 27 2021 12: 09
        +1
        Non separato. Sotto Sarykamysh nel Caucaso, le unità presidiate dagli armeni aprirono il fronte dell'esercito zarista, che fu uno dei motivi principali della sconfitta dei turchi.
        1. Oleg Ramover Online Oleg Ramover
          Oleg Ramover (Oleg Pitersky) Aprile 27 2021 16: 29
          -1
          Non sono a conoscenza di questo fatto. Da parte dei turchi era piuttosto strano formare unità nazionali, sulla cui lealtà ci sono dubbi. Anche così, che differenza fa? È una scusa per il genocidio armeno per te?
  2. Vladest Офлайн Vladest
    Vladest (Vladimir) Aprile 26 2021 18: 47
    -1
    Per il riconoscimento del genocidio armeno, gli Stati Uniti possono pagare con la base militare di Incirlik

    e ne vale la pena, quanto sono passati più di cento anni? A una tale distanza nel passato, le cose non sono più percepite in modo così realistico. Quanti stanno ora piangendo per Mosca bruciata nel 1812 o 27 milioni di vittime nella seconda guerra mondiale? Brontoleranno, ma continueranno a collaborare.
    1. kapitan92 Офлайн kapitan92
      kapitan92 (Vyacheslav) Aprile 26 2021 18: 57
      +1
      Citazione: Vladest
      A una tale distanza nel passato, le cose non sono più percepite in modo così realistico. Quanti stanno ora piangendo per Mosca bruciata nel 1812 o 27 milioni di vittime nella seconda guerra mondiale? Brontoleranno, ma continueranno a collaborare.

      Nel tentativo di guadagnare i tuoi 30 penny, assomigli sempre di più a questo "sciacallo". risata

      1. Vladest Офлайн Vladest
        Vladest (Vladimir) Aprile 26 2021 18: 58
        -1
        Citazione: kapitan92
        Nel tentativo di guadagnare i tuoi 30 penny, assomigli sempre di più a questo "sciacallo".

        Chiunque abbia la testa addolorata per cosa, ne parla. !!!!
        Se fossi un patriota, non citeresti l'inglese Kipling come esempio. Almeno Krylov.
        1. kapitan92 Офлайн kapitan92
          kapitan92 (Vyacheslav) Aprile 26 2021 19: 00
          0
          Citazione: Vladest
          Citazione: kapitan92
          Nel tentativo di guadagnare i tuoi 30 penny, assomigli sempre di più a questo "sciacallo".

          Chiunque abbia la testa addolorata per cosa, ne parla. !!!!

          Questo è già stato scritto dal tuo collega, che è un purosangue di Odessa. Ti ripeti! risata
          1. Vladest Офлайн Vladest
            Vladest (Vladimir) Aprile 26 2021 19: 33
            0
            In breve, non trovare scuse e impara le favole di Krylov.