Nazionalizzazione o liberalizzazione: come fermare il continuo aumento dei prezzi della benzina


I prezzi della benzina e del gasolio in Russia sono aumentati da diversi mesi consecutivi. Considerando che c'è una pianta di semina sul naso, questo può essere un grosso problema. Il governo sta valutando uno scenario di limitazione delle esportazioni di carburante all'estero, ma alcuni esperti indipendenti ritengono che questa sia una mezza misura che avrà solo un effetto temporaneo. Quali sono le opzioni per risolvere un problema così importante per lo sviluppo economico del Paese?


La Russia, uno dei più grandi paesi produttori di petrolio, è unica in quanto i prezzi dei prodotti petroliferi nel nostro paese non sono in alcun modo legati alle quotazioni dell '"oro nero" nel mondo. Non importa se aumentano o diminuiscono, per gli automobilisti domestici i cartellini dei prezzi alle stazioni di servizio aumenteranno comunque. Perché sta succedendo?

Riguarda il sistema di tariffazione interna del carburante, regolato non tanto dal mercato quanto dallo Stato. Si stima che il 70% del costo di 1 litro di benzina in una stazione di servizio sia costituito da accise sul carburante, IVA, MET e costi di raffineria per la produzione e il trasporto. A questo va aggiunto il markup che fanno i proprietari della stazione di servizio. La quota del costo del petrolio stesso nel costo dei prodotti petroliferi venduti è di circa il 7%. È inoltre necessario tenere conto dell'inflazione, poiché, secondo le regole stabilite, i prezzi dei carburanti dovrebbero aumentare di 1-2 punti percentuali al di sotto del tasso di inflazione. Secondo la Banca Centrale, a marzo 2021, era ufficialmente del 5,79%.

Dall'inizio dell'anno le quotazioni del petrolio hanno iniziato a crescere in modo significativo, tuttavia, i mercati mondiali non avrebbero dovuto avere un impatto negativo su quello russo a causa del cosiddetto damper. Secondo questo meccanismo, lo stato compensa i lavoratori del petrolio per una parte del prezzo sotto forma di accise negative se il prezzo all'esportazione delle materie prime è superiore a quello nazionale. Si ritiene che ciò consenta alle aziende di vendere carburante per motori in Russia senza perdite. Al contrario, se il prezzo all'esportazione è inferiore, le raffinerie devono compensare la differenza nel bilancio statale. Ricordate, l'anno scorso i prezzi del petrolio sono diminuiti radicalmente, ma gli automobilisti domestici non se ne sono accorti? È tutto più umido.

Sembra che abbiamo capito l'insolito meccanismo di determinazione dei prezzi, ma non è ancora chiaro perché i prezzi interni abbiano iniziato a crescere così fortemente? Questo è ancora più interessante.

Da un lato, le compagnie petrolifere attribuiscono tutto a "fattori stagionali e climatici". Ciò si riferisce all'inverno anormalmente freddo del 2020-2021, nonché alla preparazione per la semina, che richiederà una grande quantità di carburante e lubrificanti. D'altra parte, secondo esperti indipendenti, la colpa è dello stesso governo per l'aumento dei prezzi delle stazioni di servizio, che aumenta regolarmente le accise. In effetti, gli affari sono affari per guadagnare soldi, non sarà coinvolto in beneficenza. Una volta che i costi sono aumentati, le compagnie petrolifere, le raffinerie e le stazioni di servizio sposteranno i loro costi sul consumatore finale, cioè gli automobilisti, gli agricoltori e tutti gli altri.

In questo contesto, è curioso come il governo intende affrontare la crisi del carburante. E la ricetta del primo ministro Mishustin, originario del servizio fiscale, è piuttosto insolita. In primo luogo, a metà aprile, lo Stato ha stanziato altri 20 miliardi di rubli per pagamenti aggiuntivi alle compagnie petrolifere nell'ambito del meccanismo di smorzamento. Ora il Consiglio dei Ministri sta valutando le opzioni per limitare l'esportazione di carburante per motori all'estero. Ciò dovrebbe stabilizzare la situazione e fermare l'aumento dei prezzi di benzina e diesel. Tuttavia, sembra che il governo non stia combattendo la causa della malattia, ma i suoi sintomi. Invece di ridurre le accise, intende aumentare lo standard per la fornitura di prodotti petroliferi al mercato interno per i produttori dall'11% al 15%, nonché aumentare l'importo della compensazione dal bilancio federale per i lavoratori petroliferi che lavorano in Russia. Allo stesso tempo, sono possibili anche altri scenari per risolvere il problema della crisi del carburante, che regolarmente dà luogo a ricadute.

Esistono due approcci che si escludono a vicenda. Secondo il primo, il mercato dei carburanti dovrebbe essere liberalizzato il più possibile. Lo stato dovrebbe consentire alle nuove società di costruire raffinerie, molto probabilmente compatte, nelle regioni. I grandi player dovranno quindi fare spazio, ma apparirà più offerta sul mercato interno, il che porterà a prezzi più bassi nei distributori di benzina. Secondo il secondo approccio, diametralmente opposto, le autorità dovrebbero nazionalizzare l'intero settore petrolifero del Paese, creando qualcosa come "Nefteprom" per analogia con "Gazprom". L'emergere di un monopolio unico consentirebbe allo Stato di regolare centralmente i prezzi dei carburanti e di non ricorrere a un meccanismo di smorzamento piuttosto strano.

Invece, il governo continua a mantenere una bizzarra simbiosi tra diverse compagnie petrolifere private e il bilancio federale. Se un tale schema sia giustificato e vantaggioso per il nostro paese è una grande domanda.
14 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 27 2021 12: 50
    0
    qualcosa di familiare .... Chernyshevsky: "cosa fare", Solzenicyn "come equipaggiare la Russia", ecc.
    La realtà non è stata influenzata in alcun modo
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 27 2021 13: 18
    0
    È giunto il momento di creare la società statale della Federal Reserve, dove scambiare i prezzi fissati dallo stato sia per i combustibili che per i lubrificanti e il cibo.
    1. istruttore di trampolino (Bazil Bazil) Aprile 27 2021 14: 00
      0
      Circa 35-40 anni fa, i "prezzi statali dei prodotti alimentari" stavano già passando.
      E il denaro veniva cambiato all'infinito, venivano confiscate banconote di grandi dimensioni e venivano stampati tagliandi. Alla fine, i prodotti finirono.
      A proposito, già quest'anno hanno cominciato a regolare i prezzi di burro, uova e zucchero, ma poi è venuto alla luce che i prodotti sarebbero scomparsi, ma nessuno li avrebbe venduti "ai prezzi fissati dagli stati".
      E ora questo regolamento sembra essere stato abbandonato.
      1. Bulanov Офлайн Bulanov
        Bulanov (Vladimir) Aprile 27 2021 14: 52
        +2
        E nessuno chiede l'abolizione di altre forme di proprietà! Lascia che il proprietario privato venda il proprio e lo stato il proprio. In Zap. Anche l'Europa ha cambiato denaro e ha stampato tagliandi. E negli Stati Uniti il ​​cibo è ancora distribuito con le carte, ma non a tutti.
        Il socialismo non è da biasimare per la mancanza di prodotti, ma per chi governava il paese in quel momento. In Cina, sotto il socialismo, c'è tutto e gli stipendi sono forse più di quanto non fossero in URSS. Perché succede? Era colpa della spavalderia del partito o qualcos'altro?
        1. Oleg Rambover Online Oleg Rambover
          Oleg Rambover (Oleg Pitersky) Aprile 27 2021 15: 40
          -2
          Citazione: Bulanov
          Il socialismo non è da biasimare per la mancanza di prodotti, ma per coloro che governavano il paese in quel momento.

          Alcuni (l'economista Ludwig von Mises) sostengono che il socialismo è la causa della scarsità. Leggi l'argomento del calcolo.
        2. istruttore di trampolino (Bazil Bazil) Aprile 27 2021 20: 32
          +2
          La Cina ha tutto sotto il socialismo

          Chi ti ha detto che c'è il socialismo in Cina?
          "Non tutto è oro quello che luccica" = "Non tutto è socialismo, dove c'è la bandiera rossa".
          A mio parere, in Cina c'è il capitalismo con la più forte stratificazione materiale della popolazione. E i ritratti dei capi, ma non mi ingannano.
        3. 123 Офлайн 123
          123 (123) 2 può 2021 21: 22
          +2
          È socialismo in Cina? assicurare
  3. lavoratore dell'acciaio Aprile 27 2021 13: 26
    +1
    L'articolo descrive in dettaglio che casino abbiamo. E questo pasticcio non è stato creato per eliminarlo, ma al contrario per renderlo più comodo da rubare.

    A metà aprile, lo Stato ha stanziato altri 20 miliardi di rubli per pagamenti aggiuntivi alle compagnie petrolifere nell'ambito del meccanismo di smorzamento.
  4. istruttore di trampolino (Bazil Bazil) Aprile 27 2021 13: 52
    +3
    Forse non ho la macchina Fondamentalmente non voglio averlo, quindi guardo i problemi degli automobilisti completamente distaccati.
    Sono abituato al fatto che in questo paese molto va oltre il buon senso e la comprensione.

    40 anni fa, una corsa nella metropolitana di Mosca costava 5 copechi e ora costa 60 rubli. (aumenta ogni anno).
    Allo stesso tempo, 1 kW di elettricità costava 4 copechi e ora nella regione di Mosca - 5.73 rubli. (aumenta ogni anno).
    In Russia, che possiede enormi riserve di gas naturale, un terzo della popolazione non ce l'ha ed è riscaldato a legna. (Questo fatto che il KGBE è diventato recentemente noto al presidente e lo ha sorpreso molto).
    Nel mio distretto centrale vicino a Mosca, un viaggio in un autobus Mostransavto per la città costa 58 rubli e una corsa in taxi costa da 100 rubli, quindi anche i miei vicini, gli scolari, vanno a scuola la mattina in taxi, il che rappresenta più di la metà dei veicoli per le strade del paese.

    Non riesco a spiegare tutti questi fenomeni dal punto di vista della ragione pura, perché ci sono due opzioni: o darlo per scontato o impazzire. Ho scelto il primo senza spiegazione.

    Allo stesso tempo, a volte ricordo la parabola biblica di Mosè, che guidò gli ebrei nel deserto per 40 anni, e affermo tristemente che difficilmente vivrò fino al 2040: quell'anno, Mosè II azzerato per sempre avrà solo 88 anni, e io Posso solo lasciare in eredità ai miei nipoti mai ascoltare le sue promesse e "messaggi all'assemblea federale".
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 2 può 2021 21: 27
      +2
      Non riesco a spiegare tutti questi fenomeni dal punto di vista della ragione pura, perché ci sono due opzioni: o darlo per scontato o impazzire. Ho scelto il primo senza spiegazioni.

      Ti andava tutto bene fino al 2000? Hai avuto problemi di salute mentale? Certo, i prezzi non sono aumentati e non c'è stata inflazione?
      A proposito, durante il passato come timoniere, di regola, gli scolari non prendevano un taxi per la buloshnaya. Sì, e anche prima di lui, dall'epoca di Breznev, per quanto ricordo, tutti camminavano a piedi con lo zaino su una gobba. A ciò che il tiranno ha portato al popolo risata
  5. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) Aprile 27 2021 14: 12
    +3
    I prezzi stanno crescendo non solo per la benzina - per tutto, ma per il cosiddetto. L '"indicizzazione" segna il passo e, a differenza della RPC, non aumenta né il potere d'acquisto né il tenore di vita. La domanda - perché, dovrebbe essere rivolta al capo contabile della Federazione Russa - il signor Siluanov e il capo della Banca centrale della Federazione russa - la signora Nabiullina, che è stata riconosciuta come la migliore leader nel suo settore per un motivo, come una volta e il signor Kudrin.
    Persone così grandi e onorate conoscono esattamente la risposta perché nel più grande stato produttore di petrolio la benzina è una delle più costose al mondo e perché, con tutti i minerali naturali in quantità quasi illimitate, il settore della produzione soffre di anemia cronica e il reddito il livello della popolazione è incomparabile anche con gli stati persiani golfi che non hanno altre risorse oltre al petrolio e alla sabbia nel deserto.
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 2 può 2021 21: 48
      +3
      I prezzi stanno crescendo non solo per la benzina - per tutto, ma per il cosiddetto. L '"indicizzazione" segna il passo e, a differenza della RPC, non aumenta né il potere d'acquisto né il tenore di vita. La domanda - perché, dovrebbe essere rivolta al capo contabile della Federazione Russa - il signor Siluanov e il capo della Banca centrale della Federazione russa - la signora Nabiullina, che è stata riconosciuta come la migliore leader nel suo settore per un motivo, come una volta e il signor Kudrin.

      Non ho nulla contro ciò che è stato detto, ma secondo me stai idealizzando eccessivamente il PRC.

      Persone così grandi e onorate conoscono esattamente la risposta perché nel più grande stato produttore di petrolio, la benzina è una delle più costose al mondo e perché, in presenza di tutti i minerali naturali

      Qui, permettetemi di non essere d'accordo, siamo ancora lontani dai prezzi più alti. Si prega di vedere il collegamento. E se consideri anche che la maggior parte del prezzo è un'accisa, è più probabile che tu chieda il livello di tassazione.

      https://ru.globalpetrolprices.com/gasoline_prices/

      il settore manifatturiero soffre di anemia cronica,

      È quello che è sì Con il sistema finanziario globale esistente, il problema è difficile da risolvere. Il paese è costantemente tagliato fuori dai finanziamenti dall'estero e la banca centrale locale è, infatti, privata del diritto di stampare denaro proprio in questo modo.

      il livello di reddito della popolazione è incomparabile anche con gli stati del Golfo Persico, che, a parte petrolio e sabbia nel deserto, non hanno altre risorse.

      Anche con gli stati del Golfo? risata Questo problema è facile da risolvere sì È sufficiente dichiarare una parte della popolazione paragonabile, diciamo, all'Arabia Saudita, come cittadini, e dichiarare il resto come lavoratori migranti senza diritti. Facciamo un racconto arabo. Allora guariremo sì Se, ovviamente, rientriamo nella prima categoria strizzò l'occhio
      Qualcosa di simile hi
  6. Aico Офлайн Aico
    Aico (Vyacheslav) 2 può 2021 09: 05
    0
    - Deratizzazione dai ratti !!!
  7. 123 Офлайн 123
    123 (123) 2 può 2021 21: 21
    +2
    Le accise verranno ridotte ei prezzi della benzina smetteranno di crescere? Sei serio? assicurare risata La loro coscienza non permetterà loro di farlo, o un sentimento di profonda soddisfazione morale?
    Se rimuovi le accise, le entrate fiscali diminuiranno. Secondo me questa tassa è giusta, si consuma di più, si paga di più. Con cosa pensi di sostituirli? Per imporre una sorta di nuova tassa a tutti senza eccezioni?

    Lo stato dovrebbe consentire alle nuove società di costruire raffinerie, molto probabilmente compatte, nelle regioni. I grandi player dovranno quindi fare spazio, ma apparirà più offerta sul mercato interno, il che porterà a prezzi più bassi nei distributori di benzina.

    E ora non sono autorizzati a costruire fabbriche? C'è carenza di carburante in Estremo Oriente. Trktnev è triste, dice che non ci sono volontari richiesta

    https://www.interfax.ru/russia/750225

    Vogliono tutti agevolazioni fiscali per 300 anni e un cofinanziamento governativo del 99,5% risata
    Una piccola candela, mi dispiace raffineria è fantastica, ma quanto sia conveniente e se possano essere all'altezza degli standard moderni è una grande domanda. Vorrei ascoltare l'opinione degli esperti.