Perché l'esercito americano sta praticando il sequestro della rotta russa del Mare del Nord


Gli Stati Uniti e la NATO continuano a prepararsi attivamente per un conflitto armato con la Russia. A giudicare dalla posizione delle esercitazioni militari da loro condotte, è già possibile determinare i punti più probabili del primo colpo. Oltre alla regione di Kaliningrad, sembra che gli obiettivi primari del Pentagono saranno i nostri punti di ingresso alla rotta del Mare del Nord nell'Artico.


Per non essere infondati, ecco alcuni fatti. Attualmente sono in preparazione in Europa le più grandi manovre NATO degli ultimi 30 anni, in cui saranno coinvolti più di 30mila militari, mezzi corazzati e aerei. Non è particolarmente nascosto che in questo modo l'Alleanza del Nord Atlantico si sta preparando alla guerra con la Russia ai suoi confini occidentali, principalmente contro la nostra exclave, la regione di Kaliningrad. È vero, gli esercizi "Defender Europe 2021" possono essere usati come sfondo conveniente per un tentativo di vendetta militare delle forze armate ucraine nel Donbass, di cui ci occupiamo in dettaglio detto prima. In questo caso, la NATO fungerà da "tetto" di Kiev, che può trasferire rapidamente le sue truppe nel territorio dell'Ucraina per fermare la controffensiva dell'esercito russo.

Inoltre, l'Aeronautica militare americana ha trasferito qualche tempo fa uno squadrone di quattro bombardieri missilistici strategici B1 Lancer in Norvegia, e si prepara anche a utilizzare il territorio di questo regno scandinavo per il dispiegamento dei suoi sottomarini nucleari polivalenti. Ovviamente, in questo modo il Pentagono sta prendendo di mira la nostra flotta settentrionale e l'ingresso occidentale della parte russa dell'Artico. E ora era la volta del fianco orientale.

Un'esercitazione militare statunitense su larga scala chiamata Northern Edge 2021 è prevista in Alaska questo maggio. Vi prenderanno parte più di 15 soldati americani, principalmente del Corpo dei Marines, il ramo più mobile delle forze armate statunitensi. Nelle manovre saranno coinvolte anche la portaerei nucleare Theodore Roosevelt con la sua ala aerea e gli aerei dell'11a Armata aerea, di stanza in due basi in Alaska. In totale, oltre 240 aerei e droni prenderanno parte all'esercitazione: caccia stealth F-22 e F-35, bombardieri, aerei da ricognizione, aerei cisterna, aerei AWACS, aerei da trasporto militare, UAV da sciopero e ricognizione. È una forza enorme concentrata in un posto, dove non ci sono altri potenziali avversari oltre alla Russia.

È curioso come il Pentagono commenta i futuri esercizi. Il tenente colonnello Mike Boyer dell'US Air Force Pacific Command ha dichiarato letteralmente quanto segue:

Northern Edge consentirà a diversi tipi di truppe di ricostruire il puzzle per vedere il quadro generale, oltre a dare alla nostra generazione più giovane nelle forze armate un senso di come potrebbe essere il conflitto futuro in tutta la sua complessità.

Prestare attenzione alla formulazione: non "possibile", ma "conflitto futuro". Tutto è già detto in chiaro. Ma quali compiti specifici possono provare a risolvere l'AUG americano e l'undicesima Air Force dell'Alaska?

Va tenuto presente che il nord-est della Russia è una delle regioni più scarsamente popolate e più difficili da difendere. Dopo il crollo dell'URSS, la 99a divisione di fucili a motore con uno staff incompleto era in servizio lì, ma nel 1996 era rimasta solo una base di stoccaggio militare. attrezzaturae nel 2001 è stato completamente sciolto. Il ripristino delle infrastrutture del Ministero della Difesa RF a Chukotka è iniziato solo negli ultimi anni. Una pista è stata ricostruita vicino ad Anadyr, in grado di ricevere bombardieri Tu-22M3 a lungo raggio e Tu-160 strategico. Anche un collegamento di caccia-intercettori supersonici MiG-31BM è stato trasferito lì. Fu ricreato il primo reggimento della futura divisione della Guardia Costiera, dotato di motoslitte per la massima mobilità. I sistemi missilistici Ball e Bastion sono responsabili della difesa anti-nave di Chukotka. La ricognizione aerea è condotta dagli UAV Forpost e Orlan.

In generale, è evidente la tendenza al ripristino delle capacità di combattimento dell'esercito russo. Tuttavia, può questo contingente relativamente piccolo essere in grado di resistere all'attacco di 240 aerei e attaccare gli UAV? E se la US Navy AUG bloccasse l'uscita dalla rotta del Mare del Nord, l'aviazione americana lancia un massiccio attacco aereo contro la nostra infrastruttura militare in Chukotka, e poi il Corpo dei Marines atterra lì? Qualcosa di simile, infatti, verrà praticato negli esercizi "Northern Edge-2021". E se ciò accadesse contemporaneamente all'attacco a Kaliningrad e al blocco della rotta del Mare del Nord dalla direzione occidentale?

L'unico vero deterrente qui sarà solo la minaccia dell'uso di armi nucleari da parte di Mosca. Ma cosa succederebbe se Washington programmasse l'aggressione in modo che ci fossero una sorta di guai in Russia, e non ci fosse nessuno pronto a dare l'ordine di iniziare una guerra nucleare con una superpotenza come gli Stati Uniti d'America? Non mi piacerebbe davvero.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 27 2021 15: 55
    0
    Fino a quando la questione russa non sarà finalmente risolta, non si calmeranno ... triste
  2. Obama Barakov Офлайн Obama Barakov
    Obama Barakov (Obama Barakov) Aprile 27 2021 16: 15
    +2
    Avrebbero dovuto cambiare mano. E poi solo su un palmo i capelli cresceranno. )
  3. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk Aprile 27 2021 16: 17
    +2
    E perché diavolo la Russia ha aiutato il Nord e non il Sud? O forse era necessario aiutare la Germania a bombardare Foggy Albion? E perché i romani sbarcarono in Bretagna? Ci sono sempre solo problemi degli inglesi.
    1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
      Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 27 2021 17: 21
      0
      In Gran Bretagna, il mio amico Dima, ha indovinato, se non un segreto ?, Non proprio giusto. Ho avuto la possibilità di lavorare in affari sia con i tedeschi che con gli inglesi. Tutto era sempre chiaro.
      Ma i camionisti sono sempre stati non cittadini lettoni.
  4. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) Aprile 27 2021 18: 56
    +4
    Se gli USA si impadroniscono della Chukotka, cosa rimarrà degli USA, tranne Hiroshima ?!
  5. Eh! Possiamo facilmente reagire con l'idrogeno!