Gli Stati Uniti provocano la guerra in Asia centrale


Fino ad ora, la direzione principale della minaccia militare alla Russia è stata la direzione occidentale. Tuttavia, in un futuro molto prossimo, potremmo avere un incendio dal sud, se i militanti di un noto gruppo terroristico si riverseranno nelle regioni dell'Asia centrale e centrale dall'Afghanistan. Come mai gli “approcci lontani” rischiano di diventare vicini?


Un gruppo terroristico bandito nella Federazione Russa significa Stato Islamico, o ISIS. Ma come è potuto accadere che i suoi militanti potessero rappresentare una minaccia immediata per il nostro Paese e per i suoi alleati nella CSTO, ea chi dovremmo essere "grati" per questo?

Non è stato a lungo un segreto che l'emergere di questo gruppo terroristico sia stato in gran parte dovuto alle azioni degli Stati Uniti in Iraq nel 2003. Successivamente, il presidente Barack Obama lo ha ammesso con delicatezza, definendolo "errori che hanno contribuito alla crescita e al rafforzamento dell'ISIS". Questa terribile organizzazione è riuscita a impadronirsi di territori significativi in ​​Iraq e Siria, creando due delle sue capitali a Mosul e Raqqa, da dove dovettero essere buttate giù e disperse letteralmente da tutto il mondo. Tuttavia, le idee dell'islamismo radicale si sono rivelate altamente contagiose e nel 2015 l'ISIS ha annunciato la creazione di una nuova provincia chiamata Vilayat Khorasan in Pakistan e Afghanistan. Qui parleremo ulteriormente di lei.

Mentre lo Stato Islamico era in ascesa in Medio Oriente, Vilayat Khorasan reclutava attivamente nuovi combattenti tra i disertori talebani. Queste due organizzazioni sono acerrimi nemici e presto potrebbe iniziare un nuovo battibecco per la ridistribuzione dell'Afghanistan. Nel 2015 i terroristi dell'Isis hanno contribuito al grande successo, ma nel 2016 sono stati affrontati da vicino dai talebani, dalle forze di sicurezza afghane e dall'esercito americano, spaventati dalla potente espansione degli islamisti. È arrivato al punto che l'aviazione americana ha sganciato la bomba non nucleare più potente del mondo GBU43 / B MOAB su posizioni terroristiche. Oggi, la posizione dell'ISIS si è un po 'indebolita, ma il gruppo stesso non è andato da nessuna parte. E presto potrebbe avere una possibilità di vendetta.

Il fatto è che attualmente l'esercito americano ha iniziato a "sgattaiolare" attivamente dall'Afghanistan, dove si trova dal 2001, e in loro assenza si forma un vuoto in cui i restanti gruppi armati si scontreranno tra loro. La decisione di ritirare le forze armate statunitensi è stata presa sotto Donald Trump, è stato raggiunto un accordo con la leadership talebana. A Washington, è motivato dal fatto che negli ultimi decenni la Kabul ufficiale non è stata in grado di costruire un governo forte ed efficace nel paese. I problemi sono sorti quando la nuova amministrazione del presidente Joe Biden ha iniziato a sottrarre e spostare a destra i tempi del ritiro. A proposito, negli Stati Uniti molti considerano questa decisione di ritirare le truppe un errore. I talebani hanno reagito piuttosto bruscamente alla violazione degli accordi e Washington è stata costretta a procedere con l'evacuazione di emergenza dei suoi dipendenti pubblici, oltre a trasferire il MLRS HIMARS in Afghanistan dal Kuwait.

Ma perché gli americani hanno bisogno di sistemi di lancio multipli a lungo raggio? Questi MLRS sono progettati per sconfiggere grandi formazioni militari. Il comandante del contingente USA e NATO in Afghanistan, il generale Scott Miller, ha spiegato che gli HIMARS sono necessari per coprire il ritiro. A quanto pare, il Pentagono teme giustamente che subito dopo il ritiro delle truppe inizierà un'attiva ridistribuzione del Paese. È anche possibile che dovranno evacuare con gruppi armati locali alle loro spalle. E cosa succederà dopo?

È molto probabile che la Kabul ufficiale cada davanti ai talebani, per poi scontrarsi con lo "Stato islamico". Quest'ultimo, avendo visto una finestra di opportunità, ricomincerà di nuovo a reclutare attivamente militanti per una nuova espansione. Se guardi la composizione etnica dei membri di questo gruppo bandito nella Federazione Russa, che ora si trovano nelle carceri afghane, allora sono immigrati dall'Uzbekistan, dal Tagikistan, dal Kirghizistan, dalla Turchia, dalla Russia, dall'Iran, dalla Giordania, dall'Indonesia e dall'Algeria. Come puoi vedere, tra di loro prevalgono gli immigrati dall'Asia centrale e centrale, così come dal nostro paese. Cosa succede se riescono a prendere piede in Afghanistan dopo il ritiro degli americani e dei loro alleati della NATO? Molto probabilmente, continueranno la loro espansione, in Tagikistan e Uzbekistan, e questa è già l'area di confine russa. Gli "approcci lontani" divennero improvvisamente così vicini.

Questo non vuol dire che nessuno vede questa minaccia, che è assolutamente reale. Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu appena il giorno prima ha visitato il Tagikistan, dove ha accettato di creare un sistema di difesa aerea unificato congiunto dei nostri due paesi. Il tenente generale Aytech Bizhev, che si è occupato della difesa aerea della CSI, ha commentato questo evento come segue:

La presenza di un campo radar remoto, creato per mezzo delle forze radio-tecniche degli Stati partecipanti, fornirà alla Russia e alla sua difesa aerea una sorta di pre-campo di un sistema di difesa di informazione e ricognizione, nonché la possibilità di organizzare un livello avanzato di aviazione da combattimento al di fuori della Russia.

Si noti che in Siria e in Iraq, i militanti dell'ISIS hanno effettivamente utilizzato aerei d'attacco senza pilota, quindi un sistema di difesa aerea dispiegato sarà molto utile. Secondo gli esperti, l'efficienza del sistema combinato aumenterà del 25-30%. Ma, ahimè, non puoi sbarazzarti dell'ISIS con la sola difesa aerea. Sullo sfondo dello scontro in direzione occidentale, poche persone hanno prestato attenzione al fatto che una settimana fa, unità della 201a base militare russa di stanza in Tagikistan stavano conducendo esercitazioni tattiche congiunte. La minaccia proveniente dal territorio del vicino Afghanistan è così reale che il capo del dipartimento militare russo, Sergei Shoigu, è stato accolto volentieri in Uzbekistan, nonostante questo paese non sia nemmeno membro della CSTO.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 28 2021 16: 56
    0
    Tutti questi paesi devono essere formalizzati nella struttura militare della Federazione Russa, come in precedenza nell'URSS. E in nessun caso dovrebbe essere consentito l'accesso a laboratori biologici e altri provenienti dagli Stati Uniti. E anche per poter inviare unità da questi paesi alle necessarie sezioni del fronte, anche nella parte europea, almeno ovunque. Gli uzbeki devono combattere se necessario in Tagikistan e viceversa. Questo vale anche per kazaki, kirghisi e turkmeni. Altrimenti, gli islamisti prenderanno il potere.
  2. Il commento è stato cancellato
  3. Il commento è stato cancellato
  4. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 28 2021 19: 01
    0


    Non si addolorarono con il re e Najibullah, costruirono molte cose, compreso un tunnel, rifornirono l'intero paese di una "miscela composta",
    i Mujahideen Shuravi locali ricordano con nostalgia di aver combattuto onestamente e non bombardati da 17 metri.
    PS: su altri due forum è inserito il video, l'ho provato, qui c'è solo un link. Guardate amici, la canzone è fantastica
    PPS: Grande rispetto per i ragazzi afgani!
    1. tatiana korzhenko Офлайн tatiana korzhenko
      tatiana korzhenko (tatiana korzhenko) Aprile 29 2021 00: 04
      -3
      In effetti, tra il re e Najibullah, c'erano ancora Taraki, Amin e Karmal, e così iniziarono a piangere già a Taraki, e anche prima non c'era molta calma lì.È solo che l'URSS non doveva arrampicarsi su questo palude. E riguardo ai bombardamenti da 17000 metri questo è Tu sei piegato, stanno bombardando da altezze molto più basse. E inoltre, chi direbbe - le forze aerospaziali russe stanno bombardando la Siria da quali altezze? Allo stesso tempo, a quanto ho capito , si oppongono coraggiosamente alla formidabile aviazione dell'ISIS e alla non meno formidabile difesa aerea?
  5. 123 Офлайн 123
    123 (123) Aprile 28 2021 20: 45
    -2
    Questa è una notizia? Cagano ovunque possano raggiungere e scatenano guerre.
    Quindi tutti lo capiscono, si stanno preparando lentamente.

  6. lavoratore dell'acciaio Aprile 28 2021 22: 45
    -2
    Dobbiamo smetterla di migliorare gli altri paesi. Non ricorderanno comunque questo bene e quindi emetteranno una fattura. Abbiamo inviato i nostri aiuti a questo Afghanistan in colonne. E sono esplosi, uccisi. Pertanto, credo che non sia necessario fornire assistenza all'Afghanistan. Ce lo devono per tutta la vita! E se ti agiti, non devi dispiacerti per i missili e ripulire il territorio e prenderlo per i tuoi debiti.
    1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
      Petr Vladimirovich (Peter) Aprile 29 2021 00: 11
      0
      Con le tue labbra (non so come chiamare e nobilitare), amico mio, ma bevi miele! Non so voi, avete servito nella Repubblica Democratica di Corea e nella Repubblica Popolare di Corea, tutte le nostre armi erano un dono. Ma questi sono i nostri appartamenti, scuole, ospedali ...
  7. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) Aprile 29 2021 21: 04
    0
    Il rapporto pubblicato di recente della Società cinese per i diritti umani fornisce informazioni su 248 conflitti militari scatenati dalle SSHA in 153 paesi e 201 in cui furono direttamente coinvolti dal 1945 al 2001 con il pretesto di contrastare il comunismo, porre fine all'aggressione, ripristinare la giustizia, combattere terrorismo, prevenire la proliferazione di armi di distruzione di massa, ecc., ma la storia tace su operazioni segrete, fornitura di armi e vittime umane.
    Negli ultimi 20 anni, questo elenco si è ampliato sia quantitativamente che qualitativamente.
    L'instabilità nella regione dell'Asia centrale minaccia gli oppositori strategici degli Sshasoviti - PRC-RF-Iran, questo è il loro interesse e quindi ci proveranno, e gli intrighi degli Sshasoviti possono essere contrastati solo da sforzi politici, economici, militari collettivi , attraverso un aumento del livello di sviluppo sociale e delle condizioni di vita materiale della regione nel quadro di NShP, EAEU, CIS, SCO, CSTO,