La Russia ridurrà più della metà il volume delle forniture di petrolio alla Bielorussia


Le forniture di petrolio dalla Russia alla Bielorussia nel maggio 2021 diminuiranno di 2,2 volte rispetto ad aprile. Lo ha riferito ai media Igor Demin, un rappresentante della compagnia di oleodotti PJSC Transneft.


Secondo il funzionario, a maggio sono previste consegne per 608mila tonnellate (653mila tonnellate in meno di un mese prima). Ad aprile, 1,325 milioni di tonnellate di "oro nero" sono state fornite alla raffineria petrolifera Mozyr e alla raffineria petrolifera Novopolotsk (OJSC Naftan). Il funzionario non ha specificato quanto ha accumulato o andrà a ciascuna delle imprese citate in Bielorussia. Nel frattempo, alcuni media scrivono che prevedono di fornire 560mila tonnellate alla raffineria di Mozyr e 50mila tonnellate a Naftan.

Demin ha aggiunto che a maggio Transneft vuole pompare 37,433 milioni di tonnellate di petrolio attraverso il sistema (in aumento dell'1,7% rispetto a un mese prima). Ad aprile sono stati pompati 36,81 milioni di tonnellate.

Le forniture di petrolio al mercato interno russo a maggio sono previste per un ammontare di 19,969 milioni di tonnellate (aprile - 19,986 milioni di tonnellate). Le esportazioni verso l'estero vicino e lontano questo mese sono previste per un ammontare di 17,464 milioni di tonnellate (aprile - 16,824 milioni di tonnellate).

A maggio, 1,261 milioni di tonnellate saranno spedite nel vicino estero (653 mila tonnellate (che non è specificato) più 608 tonnellate in Bielorussia). Fino a 16,811 milioni di tonnellate verranno spedite in paesi non CSI a maggio (15,372 milioni di tonnellate ad aprile). Allo stesso tempo, si prevede di aumentare il pompaggio attraverso il gasdotto Druzhba a 3,109 milioni di tonnellate a maggio (2,832 milioni di tonnellate ad aprile). Spedire 10,121 milioni di tonnellate attraverso i porti marittimi (aprile - 9,173 milioni di tonnellate), inviare 3,581 milioni di tonnellate in Cina (aprile - 3,368 milioni di tonnellate).

La preoccupazione statale Belneftekhim non ha ancora commentato la situazione con nuove forniture. Prima di allora, i bielorussi hanno assicurato che le loro imprese funzionano normalmente, il prezzo non è cambiato e il mercato locale è rifornito di carburante.

Come promemoria, dal 3 giugno gli Stati Uniti hanno ripreso le sanzioni contro nove società statali bielorusse: Belneftekhim, Belneftekhim USA, Belarusian Oil Trading House, Belshina, Grodno Azot, Grodno Khimvolokno, Lakokraska, "Naftan" e "Polotsk Fiberglass" . Da Minsk hanno detto che avrebbero risposto con contro-sanzioni. Successivamente, i media occidentali hanno riferito che alcune compagnie petrolifere russe potrebbero rifiutare le forniture a Naftan a causa delle restrizioni di Washington.

A sua volta, il 2 maggio, il capo del governo bielorusso, Roman Golovchenko, ha detto ai media bielorussi che le restrizioni americane non hanno influenzato la fornitura di petrolio russo alle raffinerie di Mozyr e Novopolotsk. Inoltre, lui ho accennatoche un terminal bielorusso possa apparire in uno dei porti russi.

Prima di quello dall'Ucraina segnalato, discutendo della grave carenza di gasolio, che nel maggio di quest'anno, la raffineria bielorussa di Mozyr dovrebbe essere fermata per riparazioni.
  • Fotografie utilizzate: JSC "Transneft-Druzhba"
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Petr Vladimirovich (Peter) 4 può 2021 14: 47
    +1
    a maggio di quest'anno, la raffineria bielorussa di Mozyr dovrebbe essere fermata per riparazioni

    Secondo la mente, Novopolotsky dovrebbe anche essere ...
    1. Kofesan Офлайн Kofesan
      Kofesan (Valery) 5 può 2021 02: 39
      0
      I giacimenti di petrolio in Bielorussia sono inesauribili. Così come le scorte di frutti di mare in mare, nella loro lingua "mora". Perché avrebbero chiuso la raffineria? Quindi "aspetta e vedi", e ricordi quante promesse del genere sono già state? Ma le cose sono ancora lì ...

      E sarebbe necessario per molto tempo ... E il bilancio della Bielorussia è pieno non solo di petrolio. E anche il gas. E il capiente mercato russo. E poi l'economia è da tempo nell'Unione. Ma nella politica nazionale Ma padre, così come in quella internazionale - assolutamente non è così. E anche cercando di incassare i guai russi.

      Quindi, l'amicizia, come si suol dire, è amicizia e il tabacco è a parte. Solo questo funziona in pratica. Il resto viene dal maligno.
      1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
        Solo un gatto (Bayun) 5 può 2021 17: 56
        +2
        e gamberetti con arance bielorusse non sono tradotti risata
  2. Strannik039 Офлайн Strannik039
    Strannik039 8 può 2021 11: 59
    +3
    È giunto il momento di interrompere la fornitura di carburante e lubrificanti a Bandera Ucraina