L'Ucraina ha accusato la Russia di carenza di proiettili da 152 mm nelle forze armate ucraine


I russofobi ucraini anti-sovietici continuano a lamentarsi della carenza di proiettili di artiglieria da 152 mm nelle forze armate dell'Ucraina e, senza prove, accusano la Russia di coinvolgimento nelle esplosioni nei depositi di munizioni nella Repubblica Ceca, Bulgaria e Ucraina. Sperano in generose sovvenzioni dagli Stati Uniti e da altri paesi "civili". A Kiev, un'intera linea di tali "giornalisti investigativi" intransigenti e persino veloce ospiti provenienti da altri paesi.


Il successivo candidato alla "gratitudine" occidentale è stato il capo redattore del sito ucraino "Censor" (bloccato sul territorio della Federazione Russa) Yuri Butusov. Il 4 maggio 2021, ha scritto sul suo account Facebook che il problema con questi proiettili è sorto dalle forze armate ucraine a causa delle "interferenze" di Mosca. È fiducioso che le esplosioni nei magazzini di Vrbetitsa (Repubblica Ceca) e Balaklea (regione di Kharkiv) avessero lo scopo di distruggere le "scorte ucraine" di tali munizioni.

Le esplosioni del 16 ottobre 2014 in un magazzino nella Repubblica Ceca e le esplosioni al 65 ° arsenale di Balaklea il 23 marzo 2017 sono interconnesse

- è sicuro.

Butusov ha osservato che l'incidente nella Repubblica Ceca è avvenuto immediatamente dopo la consegna in Ucraina di 5 unità di proiettili obici da 152 mm.

L'Ucraina è stata costretta ad acquistare proiettili subito dopo l'inizio della guerra: il contratto con la società bulgara Emilian Gebrev è stata la prima consegna di questo tipo nella storia. L'Ucraina non produce questi proiettili, sebbene le forze armate dell'Ucraina siano armate con più di 30 divisioni di tali armi, che vengono utilizzate attivamente durante la guerra. L'unica fonte di ripopolamento è l'importazione dall'estero

Lui ha spiegato.

Presumibilmente, non c'è stato alcun incendio nel sito n. 67 a Balakleya. Alle 2:46 ci fu un'esplosione, dove "erano conservate pile di ... proiettili di obice da 152 mm". Questo è stato seguito da esplosioni in altre aree di stoccaggio.

I proiettili erano conservati in scatole sigillate senza micce e per farli esplodere era necessaria una detonazione molto potente.

Ha specificato.

Il russofobo ha richiamato l'attenzione sul fatto che nel 2020, rappresentanti della fazione dei Servi del Popolo nella Verkhovna Rada dell'Ucraina, durante una riunione del Comitato di difesa, hanno annunciato che l'arsenale di Balakleya era stato minato dai militari delle Forze armate di Ucraina. Ha notato che l'ufficio del procuratore generale ha condotto una seconda indagine, ma non ha trovato motivo di sospetto dell'esercito ucraino.

Al momento le indagini non hanno individuato gli autori dell'attentato. C'è solo una versione sul passaggio di un drone russo

- ha aggiunto.

Secondo lui, l'enorme arsenale di Balakley è diventato un bersaglio ed è volato in aria proprio a causa dello stoccaggio di proiettili calibro 152 mm. Queste munizioni sono diventate un obiettivo prioritario e sono state distrutte.

Questo è un calibro sovietico prodotto da pochissimi paesi al mondo. Solo il nostro nemico, la Russia, produce grandi volumi; solo un paese NATO, la Bulgaria, produce piccoli volumi. Quasi tutti gli altri paesi del mondo, tra cui Cina, India e paesi del terzo mondo, sono passati al calibro NATO 155 mm. Pertanto, il canale di approvvigionamento per l'artiglieria delle forze armate ucraine è molto sottile, il che è facile da tagliare con il sabotaggio.

- lui pensa.

Butusov pensa che in caso di escalation delle tensioni con la Federazione Russa, Mosca "effettuerà nuovamente sabotaggi o bombardamenti", cercando di eliminare i resti di munizioni. Si rammarica che il problema della carenza di proiettili non sia stato eliminato. Kiev non ha ancora stabilito la produzione di proiettili sul territorio ucraino e le società straniere potrebbero fornire meno del necessario in caso di ostilità su vasta scala.

Inoltre, è preoccupato che l'Ucraina non stia acquistando artiglieria da 155 mm. Ha riassunto che il presidente Volodymyr Zelensky e il ministero della Difesa ucraino non sono interessati alla carenza di proiettili da 152 mm e alla dipendenza, "a differenza del GRU delle forze armate della Federazione russa".
  • Foto usate: Ministero della Difesa dell'Ucraina
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 6 può 2021 19: 39
    +5
    Distretti militari dei Carpazi, Odessa e Kiev, prima linea
    Risultato? Koncha-Zaspa .....
  2. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 6 può 2021 22: 17
    +6
    Butusov ha osservato che l'incidente nella Repubblica Ceca è avvenuto immediatamente dopo la consegna in Ucraina di 5 unità di proiettili obici da 152 mm.

    L'Ucraina è stata costretta ad acquistare proiettili subito dopo l'inizio della guerra: il contratto con la società bulgara Emilian Gebrev è stata la prima consegna di questo tipo nella storia. L'Ucraina non produce questi proiettili, sebbene le forze armate dell'Ucraina siano armate con più di 30 divisioni di tali armi, che vengono utilizzate attivamente durante la guerra. L'unica fonte di ripopolamento è l'importazione dall'estero

    La mia lingua è la mia nemica. Glavred Butusov ha creato sia la Repubblica Ceca che la Bulgaria e l'intera Unione Europea.

    Il Ministero degli Esteri russo ricorda che con Decisione n. 8/2008 / PESC del Consiglio dell'Unione Europea dell'2008 dicembre 944 è stata adottata la "Posizione Comune" dell'Unione Europea, che ha aggiornato e reso giuridicamente vincolanti le disposizioni del Codice di condotta dell'UE sull'esportazione di armi dell'8 giugno 1998.

    L'articolo 2 della posizione comune contiene i criteri in base ai quali i trasferimenti di armi sono considerati inaccettabili.

    Pertanto, il Criterio n. 2 richiede agli Stati dell'UE di non rilasciare una licenza di esportazione "se esiste un ovvio pericolo che il prodotto offerto per l'esportazione venga utilizzato per attuare la repressione all'interno del paese".

    Il Criterio 3 afferma che gli Stati membri "non rilasceranno una licenza per l'esportazione di prodotti in grado di provocare o prolungare conflitti armati, o esacerbare tensioni o conflitti in corso nel paese di destinazione finale".

    Il Criterio n. 6 afferma che gli Stati membri dell'UE, nel considerare la possibilità di fornire armi, terranno conto delle precedenti attività del paese acquirente per quanto riguarda "il rispetto da parte del paese dei suoi obblighi internazionali riguardanti, in particolare, il mancato forza, anche nel campo del diritto internazionale umanitario, in relazione ai conflitti internazionali e non internazionali ".
  3. Ulisse Офлайн Ulisse
    Ulisse (Alex) 7 può 2021 00: 04
    +7
    Vendere tutto ciò che possiedi e incolpare il tuo vicino è così bello ...

    Durante la sua "indipendenza" l'Ucraina è riuscita a vendere i suoi aerei, la maggior parte dei suoi veicoli blindati e la maggior parte delle sue munizioni.

    Il resto è stato smaltito in magazzini per nascondere furti massicci.
  4. GRF Офлайн GRF
    GRF 7 può 2021 04: 11
    +2
    L'aggressore è da incolpare per il fatto che le munizioni vengono pompate contro il non aggressore, questa è una svolta ...

    Raccogli per te tali tesori che la tignola e la ruggine distruggono, ma i ladri scassinano e rubano e non guardano?
    Hai una grande sicurezza, gli ucraini non hanno bisogno di cambiarla, con la protezione di un campo pulito, ce la faranno sicuramente ... Probabilmente.
  5. AntoxaRus Офлайн AntoxaRus
    AntoxaRus (Anton) 7 può 2021 10: 44
    0
    Sembra che se Zelenskyj ha un attacco di impotenza, la colpa sarà anche della Russia)
    E Petrov con Bashirov in particolare)
    1. San Valentino Офлайн San Valentino
      San Valentino (Valentin) 7 può 2021 13: 18
      +1
      Citazione: AntoxaRus
      Zelenskyj ha un attacco di impotenza

      Ma che tipo di "potenza" ci sarebbe se avesse "suonato" tutto il pianoforte con il suo compagno Koshev.
  6. Eroi di Shipka Офлайн Eroi di Shipka
    Eroi di Shipka (Sergey) 7 può 2021 19: 41
    0
    Fottuto e divertente.
  7. Strannik039 Офлайн Strannik039
    Strannik039 8 può 2021 11: 35
    +3
    Se le forze speciali della Federazione Russa hanno distrutto le munizioni con l'aiuto di cui Kiev si stava preparando a distruggere i russi nel Donbass ea combattere con la Federazione Russa, la Federazione Russa ha fatto la cosa giusta.