Gli Stati Uniti potrebbero rinunciare all'uranio russo


Gli Stati Uniti stanno intensificando il confronto con la Russia nel campo del commercio e dell'energia. Pertanto, il Dipartimento dell'Energia e il Congresso si sono espressi a favore di una graduale riduzione e conseguente rifiuto di acquistare uranio russo.


Allo stesso tempo, gli americani hanno in programma di aumentare le loro capacità di produzione di uranio, e finora ciò non è avvenuto, per aumentare gli acquisti di questo metallo radioattivo in Kazakistan. Che il dipartimento dell'energia degli Stati Uniti, in collaborazione con il legislatore, sia pronto a muoversi in questa direzione, è stato annunciato giovedì 6 maggio dal capo del ministero Jennifer Granholm.

Secondo alcuni membri del Congresso, la Centrus corporation, che aveva precedentemente concluso un accordo con il Dipartimento dell'Energia sulla costruzione di centrifughe per l'arricchimento dell'uranio per i reattori moderni (il livello di arricchimento va dal 5 al 20 per cento), può aumentare la produttività. Fino a quando non verrà raggiunto il livello di produzione richiesto di carburante con un alto contenuto di uranio a basso arricchimento, è possibile aumentare l'esportazione di metallo dal Kazakistan e, in futuro, interrompere la fornitura dalla Russia.

In precedenza, il dipartimento del commercio degli Stati Uniti e Rosatom hanno firmato un accordo sulla graduale riduzione delle quote per gli acquisti di uranio russo da parte americana dal 24% della domanda quest'anno al 15%, dal 2028 al 2040. Il Canada rimane al primo posto in termini di forniture di uranio agli Stati Uniti (21% di tutte le esportazioni), seguito da Australia e Kazakistan (18% ciascuno), Russia (15%) e Uzbekistan (9%).
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) 7 può 2021 14: 36
    +2
    Il Kazakistan non ha bisogno dell'uranio. Così è l'Australia. Così come le centrali nucleari che trattano questo uranio.
    Ma a noi - disperatamente ... Oltre a noi, l'Australia e il Canada potrebbero non vendercelo.
    Quindi c'è un rivestimento d'argento. Oppure è tutto per il meglio.
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 7 può 2021 15: 45
    +2
    Il desiderio di sostituzione delle importazioni è encomiabile, vedremo come andrà a finire l'eliminazione della dipendenza dalla Russia.

    Il Canada rimane al primo posto in termini di forniture di uranio agli Stati Uniti (21% di tutte le esportazioni), seguito da Australia e Kazakistan (18% ciascuno), Russia (15%) e Uzbekistan (9%).

    Oltre alle consegne dalla Russia, esiste anche una filiale di Rosatom, Uranium One, che opera negli Stati Uniti e in Canada.
    https://uranium1.com/ru/about-us/

    Il Kazakistan è il principale produttore mondiale di uranio, rappresentando quasi il 40% della produzione mondiale di uranio (24 tonnellate di uranio nel 690).

    Uranium One rappresenta circa il 20% di questi.
    Nel 2016, la quota di Uranium One nella produzione di sei joint venture in Kazakistan è stata di 12,73 milioni di sterline. U 3 O 8 (4896 tonnellate di uranio).

    Non è chiaro con l'Australia, produce circa 6,5mila tonnellate, circa il 12% della produzione mondiale.
    L'Uzbekistan produce annualmente circa 3,5mila tonnellate di uranio, circa il 6,5% della produzione mondiale).


    La richiesta di uranio è enorme, ci sono 93 rettori nel Paese, se ho capito bene, 40 di loro sono stati fermati. Rappresentano il 19,7% dell'energia generata (come in Russia). Il più giovane commissionato nel 1993, tutta l'eredità disponibile dall'era oscura della Guerra Fredda. Dai tempi di Gorbachav non è stato costruito un solo reattore, dal 2013, con vari gradi di successo, sono stati fatti tentativi per completare 2 reattori, non sono stati messi in funzione.
    https://pris.iaea.org/pris/CountryStatistics/CountryDetails.aspx?current=US

    Gli Stati Uniti sono stati il ​​principale produttore mondiale di uranio dal 1953 al 1980, quando la produzione statunitense ha raggiunto il picco di 16 tonnellate di uranio all'anno. Fino all'inizio degli anni '810, le miniere di uranio operavano in Arizona, Colorado, New Mexico, South Dakota, Texas, Utah, Washington e Wyoming. Nel 1980, gli Stati Uniti hanno prodotto 2015 tonnellate di concentrato di uranio

    https://uranium1.com/our-operations/#kazakhstan

    Sembra un approccio problematico. Un'ombra oscura di degrado ha coperto l'industria nucleare. I reattori stanno invecchiando, saranno inevitabilmente dismessi, non si costruisce nulla per sostituirli, anche con petrolio e gas, in qualche modo non è impostato. Rimane l'ultima speranza per coprire il crollo, per far finta che tutto questo non sia interessante e in generale ieri. Tutti insieme stiamo passando all'energia verde compagno
    1. ombra Офлайн ombra
      ombra 8 può 2021 15: 11
      -1
      Guarda cosa hai trovato.
      https://topcor.ru/19022-megavatt-ne-budet-zhdite-megatonny-rossija-otkazalas-postavljat-uran-v-ssha.html
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 8 può 2021 17: 15
        +1
        Guarda cosa hai trovato.

        Là stanno parlando della fornitura di uranio "per armi", è stato "estratto" dalle testate. Qui si tratta di estrazione mineraria e produzione. hi
        1. ombra Офлайн ombra
          ombra 8 può 2021 17: 31
          +1
          Ma qual è il titolo di questo articolo? che cosa

          Gli Stati Uniti potrebbero rinunciare all'uranio russo

          E in quell'articolo la Russia smetterà di fornire uranio agli Stati Uniti. Senti la differenza?
          1. 123 Офлайн 123
            123 (123) 8 può 2021 18: 34
            0
            Non vedo contraddizioni. Si sono rifiutati di fornire uranio per armi, la Russia non ha più bisogno di farlo. Hanno rovinato la propria produzione. Ora vogliono iniziare la sostituzione dell'importazione e ripristinare tutto. Qui stiamo parlando di estrazione e arricchimento del minerale.
  3. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 7 può 2021 21: 20
    -1
    Oh! La nostra prima centrale nucleare di Obninsk si trova a 15 chilometri da SNT.
    Va tutto bene ... I ricci però sono scomparsi da qualche parte, prima che ce ne fossero tanti, erano proprio cattivi ... Il cane si annoia ...
  4. Strannik039 Офлайн Strannik039
    Strannik039 8 può 2021 11: 26
    +2
    Per molto tempo, gli Stati Uniti hanno ricevuto l'uranio dalla Federazione Russa quasi gratuitamente, secondo gli accordi dei tempi di Judushka Gorbachev e Alkanavt Eltsin, non redditizio per la Federazione Russa, ora gli yankees dovranno acquistare l'uranio al valore di mercato, che sarà significativamente più costoso per loro
    1. Il commento è stato cancellato
  5. alex5450 Офлайн alex5450
    alex5450 (Alessandro L) 8 può 2021 23: 03
    -2
    Ridurranno i nostri acquisti di carburante riducendo la quota di energia nucleare. Il processo si protrarrà per 10 anni.