Ex consigliere di Putin: il Cremlino uscito vittorioso dalla crisi al confine ucraino, guadagnando nuove carte vincenti


A seguito delle tensioni militare-diplomatiche osservate nell'aprile 2021 tra Russia e Paesi occidentali a causa della crisi al confine ucraino, il Cremlino è riuscito ad uscire vittorioso nel confronto e guadagnare nuove carte vincenti. Il 10 maggio, durante il programma "Ora di Golovanov" sul canale televisivo "Ucraina 24", lo ha affermato un ricercatore senior del "Centro politica sicurezza ”(Washington), presidente della ONG russa“ Institute for Economic Analysis ”(riconosciuta come agente straniero nella Federazione Russa), ex consigliere del presidente russo Vladimir Putin (200-2005) Andrei Illarionov.


Secondo l'intervistato, Mosca ha fatto quello che voleva e Kiev era in una posizione perdente.

Putin ha ricevuto informazioni molto importanti. Questa è una prova della reazione in Ucraina e della reazione dell'Occidente in relazione al possibile dispiegamento della crisi.

Ha detto.

Gli Stati Uniti hanno chiarito alla Russia che non supportano l'ingresso dell'Ucraina nella NATO nel prossimo futuro. Washington non invierà le sue truppe in Ucraina e gli aiuti militari a Kiev non saranno aumentati.

Si tratta di un'informazione molto importante per Putin, per i possibili prossimi passi che si appresta a compiere in relazione all'Ucraina.

Ha sottolineato.

Ha definito la situazione ambigua in cui si è trovato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden come un'altra acquisizione più importante del Cremlino. In un primo momento, l'americano ha definito il leader russo un "killer", e poi ha iniziato letteralmente a implorare un incontro con il presidente della Federazione Russa. Ora Putin sta facendo buon uso di questa situazione e Biden parla regolarmente del suo desiderio di parlare di persona.

Cioè, lui (Putin - ndr) ha anche ricevuto la sua legittimazione nello spazio internazionale. Putin non solo ha preso parte al vertice di Biden sul clima, dove non c'era Vladimir Zelenskyj, ma c'erano 40 leader. Putin lo era, ma Zelenskyj no. Ora ha ancora un incontro diretto per due. E, a quanto pare, riceverà di più alle sue condizioni, mentre continua questo gioco. Ecco cosa ha messo Putin davanti ai nostri occhi

- ha spiegato Illarionov, che dal 2006 vive stabilmente fuori dalla Federazione Russa.

Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 11 può 2021 15: 09
    0
    Ex consigliere di Putin: il Cremlino uscito vittorioso dalla crisi al confine ucraino, guadagnando nuove carte vincenti

    - È strano tutto ciò di cui parla questo "ex consigliere", di alcune "carte vincenti" ... - Forse intende A.V. Kozyrev. (ex Ministro degli Affari Esteri, anche sotto Eltsin) ... - Sì, questo con un mazzo pieno di carte vincenti lasciato per gli Stati Uniti per la residenza permanente ... - dove è stato accolto molto calorosamente; da Ha fatto tante "buone azioni" per gli americani e tante "cattive azioni" per la Russia ... - Ebbene, che dire - "meritato" dagli americani ... "favore" ...
    - Ma Illarionov ... non meritava ... - quindi, molto probabilmente, sta cercando di "fare marcia indietro" ... - di essere di nuovo in Russia ... - e "in carica" ​​... - Ma, molto probabilmente ... non funzionerà ... - Illarionov ... - questa è stata a lungo una "carta rotta" ...
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 11 può 2021 15: 20
      +6
      La Russia spesso perdona le pecore smarrite se riescono a fuggire nel loro ovile nativo. Berezovsky non è riuscito a scappare. È possibile che anche Skripal volesse tornare in patria, ma il novizio di Salisbury non lo permise. Probabilmente, questo è il motivo per cui la figlia è venuta a dare segretamente informazioni sul possibile ritorno a casa del padre. Ora un nuovo suono del suolo ...

      La parabola del figliol prodigo è la parabola di Gesù Cristo nel 15 ° capitolo del Vangelo di Luca, che illustra l'ineffabile misericordia e il perdono di Dio a tutti i peccatori ...
      1. oderih Офлайн oderih
        oderih (Alex) 11 può 2021 19: 21
        +5
        Illarionov Giuda. Ma per la sua lingua lunga sta semplicemente preparando un nuovo aeroporto. Giuda fa paura. Non c'è nessun posto dove scappare.
  2. Igor Berg Офлайн Igor Berg
    Igor Berg (Igor Berg) 11 può 2021 19: 34
    -6
    Se stessi hanno creato la crisi e hanno vinto il tipo. E non sentiremo mai che siamo usciti dalla crisi con vittorie nella sfera sociale e nel tenore di vita come in Germania. Idiozia.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 12 può 2021 13: 13
      +3
      In Germania, i lavoratori vivono in appartamenti in affitto per enormi somme di denaro, mentre gli immigrati dall'Africa e dall'Asia ricevono alloggi sociali e sussidi leggermente inferiori al salario dei lavoratori e non lavorano da nessuna parte. Per quanto tempo gli operai tedeschi trascineranno questo carico intorno al collo?
  3. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) 11 può 2021 22: 39
    -3
    Una buona miniera per ... "no" play? L'Ucraina è viva? Banderva - non si è calmata? Donbass nel limbo, come prima? Cosa è cambiato allora? Solo che la gente ha smesso di sperare che qualcosa cambierà ....?

    Word-splitting! Quanto puoi prendere in giro le persone, le creature?

    Il vincitore della crisi al confine ucraino "è, forse, un ossimoro. Sia" neve calda "sia" vincitori della squadra che soffiava "quasi al pareggio".

    La vittoria non riguarda l'attuale Cremlino. A proposito dei nostri antenati - sì. A proposito dei generalizzatori della squadra di giocolieri verbali - no.