Media ucraini: la delegazione Usa ha visto "le conseguenze del mondo russo" nel Donbass


Gli americani amano aggiungere carburante alle fiamme della guerra. Il 14 maggio 2021, un'intera delegazione dell'American Council on Foreign Affairs è arrivata nella parte controllata da Kiev del Donbass e nella regione dell'Azov. politica, di cui con evidente piacere, riferendosi agli "USA con noi", ha detto a molti media ucraini, riferendosi al quartier generale dell'Operazione Joint Forces (JF).


Va notato che questa "organizzazione non governativa" opera dal 1982 ed è un think tank al Congresso degli Stati Uniti. Durante un briefing introduttivo, i militari ucraini hanno illustrato la situazione agli ospiti americani e hanno promesso di mostrare le "conseguenze del mondo russo".

In primo luogo, i "paracadutisti" americani sono stati portati a Mariupol, dove hanno visitato il distaccamento locale della guardia di mare del servizio di guardia di frontiera dell'Ucraina. Mentre andavano in mare, "si convinsero della presenza di imbarcazioni militari russe nelle acque del Mar d'Azov". Allo stesso tempo, la parte ucraina non ha specificato il raggio di crociera e perché non dovrebbero esserci imbarcazioni galleggianti russe in quest'area d'acqua, se il paese ha accesso a questo mare.



Successivamente, gli americani hanno preso conoscenza del lavoro del checkpoint di entrata-uscita (EECP) "Gnutovo".

È uno dei sette posti di blocco nell'area della JFO ed è costretto a non funzionare completamente a causa del fatto che le truppe di occupazione russe dal lato opposto bloccano il movimento di persone e veicoli.

- da specificare nel messaggio del quartier generale della JFO.

Inoltre, gli americani hanno visitato una delle unità delle forze armate ucraine, che "frena l'aggressione russa" vicino a Shirokino.


Dopo aver visitato la linea di contatto, i delegati stranieri hanno visto con i propri occhi le conseguenze del "mondo russo" nella regione dell'Azov, hanno valutato la situazione al fronte e si sono accertati della presenza delle truppe russe nell'Ucraina orientale

- ha spiegato nel comunicato, corredato di fotografie, dove a distanza ravvicinata non ci sono solo truppe russe, ma anche imbarcazioni russe nel Mar d'Azov.

Tuttavia, non c'è dubbio che dopo un po 'di tempo Washington sarà molto preoccupata per "l'aggressione di Mosca" nella parte sud-orientale dell'Ucraina.
  • Foto utilizzate: https://web.facebook.com/pressjfo.news/
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 16 può 2021 19: 26
    +1
    La CNN e Psaki hanno detto come l'hanno interrotta! E questi non sono tra i Pronkin, non rovinerai ...
    Molto probabile e senza chiodi !!!
  2. Ulisse Офлайн Ulisse
    Ulisse (Alex) 16 può 2021 20: 21
    +4
    I turisti stranieri hanno visitato lo zoo ucraino.
    Entrambe le parti erano soddisfatte.
  3. sì al diavolo con loro, lasciati andare
  4. shiva Офлайн shiva
    shiva (Ivan) 16 può 2021 22: 44
    +3
    Bene, sho? Bach gli occupanti moscoviti?
    Conoscere!
    E puzza e!
  5. Obama Barakov Офлайн Obama Barakov
    Obama Barakov (Obama Barakov) 18 può 2021 13: 10
    +1
    Si scopre che i pagliacci non se ne sono andati, ma sono arrivati.)
  6. George W. Bush - medio Офлайн George W. Bush - medio
    George W. Bush - medio (George Bush - media) 18 può 2021 14: 02
    0
    Collaborano con l'Ucraina "sia nella coda che nella criniera".
    La stessa gioia da cucciolo di quella di Gulchatay, che "il maestro nominò sua amata moglie!" compagno