La rivoluzione dell'energia verde consentirà alla Russia di guadagnare bene


Negli ultimi due decenni, russo l'economia "Profetizza" crollo imminente. Ciò è dovuto al fatto che siamo presumibilmente "strettamente dipendenti" dall '"ago dell'olio" e non cambieremo nulla. L'ultimo e schiacciante colpo alla Russia, dal punto di vista di vari esperti, dovrebbe essere sferrato dalla "rivoluzione verde" che ha travolto le menti dell'establishment occidentale.


Tuttavia, questa volta, come prima, i suddetti specialisti si sbagliano di grosso. In primo luogo, non dipendiamo così tanto da questo "ago". La quota di petrolio e gas sul totale delle entrate di bilancio alla fine dello scorso anno ammontava solo al 28%. In secondo luogo, la Russia non solo non ostacola la "tendenza verde", ma la sostiene anche sviluppando progetti di energia alternativa e idrogeno.

Inoltre, c'è un'altra importante sfumatura che permetterà al nostro Paese nell'era della "energia verde" non solo di non andare in rovina, ma anche di fare soldi. Il punto è che il passaggio a una "tendenza promettente" richiede anche alcune risorse. In particolare, il rame, così come il nichel, il litio e una serie di altri metalli potrebbero diventare il "nuovo petrolio" nel prossimo futuro.

Per quanto riguarda il rame, il suo costo sui mercati mondiali ha raggiunto il suo massimo nel 2011 e non si fermerà. Allo stesso tempo, grazie alla crescita della produzione di veicoli elettrici, la domanda di nichel, secondo alcuni esperti, entro il 2040 passerà dalle attuali 92mila tonnellate annue a 2,5 milioni di tonnellate.

Oggi la Russia è al quarto posto nel mondo in termini di riserve di nichel e al terzo posto in termini di riserve di rame. Pertanto, nell'era dell'energia verde, la nostra economia si sentirà abbastanza a suo agio. Per riferimento, siamo già al 7 ° posto in termini di riserve di petrolio comprovate.

Tuttavia, il nostro paese può guadagnare non solo sulle materie prime per i veicoli elettrici, ma anche sui caricatori per loro. Questi ultimi sono già prodotti dalla nostra azienda KRET. Allo stesso tempo, il costo delle stazioni di ricarica domestiche, che sono in grado di rifornire lo stock di una batteria per auto elettrica in soli 24 minuti, è inferiore del 20% rispetto alle controparti estere.

11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Artyom76 Офлайн Artyom76
    Artyom76 (Artem Volkov) 18 può 2021 11: 56
    +3
    Francamente, sei già piuttosto stufo di questi vuoti discorsi sulla loro "energia verde". Certo, è necessario sviluppare alternative, ma non vale la pena entrare nella stupidità. Estrazione di materie prime per la loro "energia verde" - beh, mai una produzione rispettosa dell'ambiente. Il nichel, il rame e altri non crescono già pronti sul legno, questo minerale deve essere estratto, fuso, ecc. Anche le batterie nel nostro tempo non sono mai una panacea per la salvezza! Anche la loro produzione non è in un prato verde, come una ghirlanda di fiori, è anche una produzione molto dannosa. E il loro lavoro lascia molto a desiderare nelle stagioni che per loro non sono serra. Il litio e altri metalli sono terre rare! Si chiamano TERRA RARA, cioè ce ne sono pochi e inoltre non crescono su un albero.
    A quanto ho capito, tutto questo il loro trucco è iniziato per quanto segue: o organizzeranno per se stessi il paradiso terrestre e tutti gli altri lavoreranno per loro in un ambiente tutt'altro che rispettoso dell'ambiente, o semplicemente vogliono abbattere il prezzo delle risorse e / o spremere i concorrenti. E sì, non ci sono così tante risorse nella stessa Werope ... quindi pensa a cosa serve tutto questo.
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 18 può 2021 12: 20
    0
    Sì, il vuoto tryndezh su tutti i tipi di collasso è già stanco.
    Yusa, dollaro, biden, inghilterra, europa, ucraini, Putin, rublo, euro, Lukashenka: tutti i media sono già riusciti a prevedere i crolli più di una volta.

    Ma in effetti, la fortuna dei primi cento Forbes è in continua crescita ...
  3. lavoratore dell'acciaio 18 può 2021 13: 07
    +1
    il nostro Paese può guadagnare non solo sulle materie prime per i veicoli elettrici, ma anche sui caricatori per loro

    Negli ultimi 20 anni ho aspettato e speranzoso. Quando il successo nella nostra economia influenzerà il benessere dei nostri cittadini? E poi tutti si vantano, ma questo non ha effetto su stipendi e pensioni.
    1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
      Petr Vladimirovich (Peter) 19 può 2021 20: 03
      0
      Compagno! Hai mai provato a lavorare?
      1. lavoratore dell'acciaio 20 può 2021 03: 19
        0
        A giudicare dagli stipendi e dalle pensioni, abbiamo solo Mosca che lavora in Russia.
        1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
          Petr Vladimirovich (Peter) 20 può 2021 16: 58
          0
          Elenco dei donatori: Repubblica del Tatarstan (Tatarstan), Regione di Kaluga, Regione di Leningrado, Regione di Mosca, Regione di Samara, Regione di Sakhalin, Regione di Sverdlovsk, Regione di Tyumen, Mosca, San Pietroburgo, Nenets Autonomous Okrug, Khanty-Mansiysk Autonomous Okrug, Yamalo- Okrug autonomo di Nenets.
          1. lavoratore dell'acciaio 21 può 2021 09: 59
            0
            Gli ho parlato di stipendi e pensioni e lui di "donatori".
  4. Capitano Stoner Офлайн Capitano Stoner
    Capitano Stoner (Capitano Stoner) 18 può 2021 14: 13
    +3
    La rivoluzione dell'energia verde consentirà alla Russia di guadagnare bene

    Sì, l'aumento del prezzo del petrolio da $ 40 a $ 70 al barile ha permesso di "guadagnare" con i pasti scolastici gratuiti.
  5. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 18 può 2021 18: 49
    +4
    Energia verde: solare, eolica, elettrica e altre fonti di energia sono costose e non sempre applicabili a causa delle condizioni climatiche, specialmente nella Federazione Russa.
    Questa tendenza ricorda molto la stessa campagna pubblicitaria con freon o biocarburanti. Quale danno è stato causato dall'espansione delle aree coltivate per i biocarburanti e come si è rivelata stupida l'imitazione per la Federazione Russa è chiaramente dimostrato dalle statistiche. Oggi, la Federazione Russa intende calpestare lo stesso rastrello, ad esempio un programma di produzione di massa di veicoli elettrici e una rete di stazioni di rifornimento elettriche. Questo va bene nelle aree metropolitane, ma non nel paese.
    La vera energia verde è l'energia nucleare e la fusione termonucleare fredda che non ha effetti collaterali negativi, e la Federazione Russa è un leader mondiale in questo senso.
    L'unico problema nell'ingegneria nucleare è lo smaltimento dei rifiuti radioattivi. Parzialmente riciclabile, ma questo aumenta il costo dell'energia generata. L'altra parte è conservata per l'archiviazione eterna, anche questa non è un'opzione.
    In alternativa, caricare astronavi che hanno esaurito le loro risorse e inviarle al Sole, durante il volo a cui tutto viene smaltito in modo naturale e senza conseguenze.
    1. Artyom76 Офлайн Artyom76
      Artyom76 (Artem Volkov) 19 può 2021 15: 19
      +3
      Sono d'accordo con te. A proposito, circa

      L'unico problema nell'ingegneria nucleare è lo smaltimento dei rifiuti radioattivi.

      Già nella Federazione Russa, a quanto pare, è stato anche risolto, è stato messo in funzione il BN-800, che opera a combustibile esaurito da VVER-1200. Non posso fornire collegamenti, ma da qualche parte su YouTube c'è un video in modo più dettagliato sul funzionamento dei reattori della serie BN e sulla preparazione del combustibile per essi dal materiale esaurito per i reattori VVER. Quindi anche gli impianti di stoccaggio dei rifiuti saranno ridotti e messi in funzione.

      Ricordo che una volta nell'anno 2015 sono andato con un collega in un negozio dove vendevano, tra le altre cose, set: pannelli solari, beh, oltre a loro, unità di conversione a cambio costante, pacchi batteria, caricabatterie e così via. Per motivi di interesse, abbiamo preso i prezzi e chiesto la vita media di servizio e, a nostro piacimento, abbiamo calcolato quanto sarebbe costato l'installazione per la nostra casa (non ricordo il consumo energetico stimato, circa 8-10 kV) e tenendo conto che l'intero sistema funzionerà secondo le caratteristiche dichiarate (il che, ovviamente, tutt'altro, se non altro per il fatto che la corrente dal pannello dipende fortemente dall'angolo della luce solare verso la superficie, nuvolosità, polverosità dei pannelli e così via). In generale, in base ai risultati del calcolo, si è scoperto che con tali soldi sarebbe possibile "bruciare" completamente l'elettricità (allo stesso 8-10 kV a un prezzo in quel momento per la nostra regione di 2.75 rubli / kV per le zone rurali) per 25 anni! E sì, abbiamo contato la durata di servizio di questi pannelli come 15 anni. (Tali dati ci sono stati forniti dai produttori).
      In generale possono essere utilizzati solo in regioni molto soleggiate, oppure come ricarica, gli stessi lampioni stradali. Insomma, hanno una loro nicchia definita, ma la panacea per salvare l'umanità in termini di ecologia è una sciocchezza al 100%.
  6. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) 20 può 2021 08: 54
    0
    Piuttosto, perdere. Sulle tasse aggiuntive dell'Europa, che presto introdurrà sulle nostre esportazioni. Per il petrolio, il gas ... E i furbi dirigeranno queste tasse alle turbine eoliche e ai pannelli solari. Produzione propria, ma su uno schiavo a buon mercato proveniente dalla Cina. E ci vendicheranno per soldi favolosi, assolutamente irrilevanti per la spesa russa. In modo discreto costretto a ripetere "l'energia verde". E la "nostra" in questo caso, ovviamente, asserirà "che va tutto bene ... bella marchesa". Non hai bisogno di un coltello per un pazzo ...