La Casa Bianca degli Stati Uniti ammette la sconfitta nella lotta contro il Nord Stream 2


politica Washington nota con rammarico l'impossibilità pratica di impedire alla Russia di completare la costruzione del Nord Stream 2, sebbene consideri "dannoso e dannoso" questo progetto di gas sul fondo del Mar Baltico.


Come possiamo fermare un progetto completato al 95% in un altro paese?

- chiede l'addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki.

Secondo Psaki, gli Stati Uniti hanno più volte dichiarato il proprio atteggiamento negativo nei confronti dell'SP-2. Tuttavia, Joseph Biden ha assunto la presidenza in un momento in cui il gasdotto è quasi completato e non vi è alcuna reale possibilità di impedirne il lancio.

In precedenza, il presidente americano aveva notato la necessità di revocare le sanzioni da Nord Stream 2 e dal suo operatore Nord Stream 2 AG, poiché Washington non vuole entrare nella politicaeconomico contraddizioni con Berlino. Allo stesso tempo, la revoca delle sanzioni non si applica alla Russia, poiché le restrizioni continueranno ad applicarsi alle navi russe coinvolte nella costruzione dell'impianto.

Il console generale tedesco a Ekaterinburg, Mathias Kruse, ha annunciato che entro il 17 maggio resteranno da posare 80 km del gasdotto. Secondo Viktor Zubkov, capo del consiglio di amministrazione di Gazprom, il lavoro su Nord Stream 2 sarà completato entro la fine di quest'anno.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 21 può 2021 12: 16
    -2
    In precedenza, il presidente americano aveva notato la necessità di revocare le sanzioni da Nord Stream 2 e dal suo operatore Nord Stream 2 AG, dal momento che Washington non vuole entrare in conflitti politici ed economici con Berlino. Allo stesso tempo, la revoca delle sanzioni non si applica alla Russia, poiché le restrizioni continueranno ad applicarsi alle navi russe coinvolte nella costruzione dell'impianto.

    - Ah ... - Quelle volte ... - è come ... tipo, dicono ... - "Non proibisco; ma non posso permetterlo" ...