Lo stabilimento Tesla in Russia non è necessario né da noi né dagli americani


Il 21 maggio 2021, un imprenditore multimiliardario degli Stati Uniti, Elon Musk, durante la maratona della Nuova Conoscenza ha annunciato tramite collegamento video che i prodotti Tesla sarebbero presto apparsi sul mercato russo. Ha anche affermato che sta potenzialmente valutando la possibilità di costruire in futuro uno stabilimento automobilistico di detta società in Russia.


Penso che presto saremo presenti in Russia. Penso che sarà fantastico. Dobbiamo anche guardare in modo più ampio al Kazakistan e ad altri paesi della CSI. Questo è importante per noi

Ha detto.

Subito dopo, le autorità di diverse regioni della Federazione Russa hanno annunciato la loro disponibilità ad ospitare la produzione Tesla. I leader delle regioni di Mosca, Kaliningrad e Kaluga, così come la Repubblica dell'Udmurtia, hanno espresso la loro disponibilità a fornire siti industriali e creare condizioni favorevoli per fare affari. Forse, dopo che le parole di Musk saranno diventate pratiche, ci saranno più persone disponibili.


Tuttavia, è discutibile per una serie di ragioni se tale impresa debba apparire in Russia. È improbabile che gli americani vogliano condividerli tecnologico segreti e, secondo l'attuale legislazione russa, la localizzazione della produzione deve essere almeno del 50%.

Tesla sta costruendo uno stabilimento in Germania e la sua capacità dovrebbe coprire le esigenze dell'Europa e dello spazio eurasiatico. Entro la fine del 2021, lo stabilimento Tesla in Cina dovrebbe raggiungere la produzione di 550mila veicoli all'anno. Pertanto, la questione della redditività dell'impianto in Russia è ora inutile da considerare.

Inoltre, l'industria dei veicoli elettrici ha appena iniziato a emergere in Russia e la società di Musk ha già enormi vantaggi. Ha esperienza sviluppo di, stabilimenti di produzione consolidati e catene di produzione per vari componenti, in particolare batterie. Tesla schiaccerà semplicemente i concorrenti russi abbassando i prezzi delle sue auto elettriche.

Da ciò possiamo concludere che lo stabilimento automobilistico Tesla in Russia, in generale, non è necessario né ai russi né agli americani. Allo stesso tempo, se Musk vuole costruire un'impresa per la produzione di componenti nella Federazione Russa, allora questo può solo essere accolto con favore, poiché tali prodotti saranno facilmente inviati alle gigantesche fabbriche dell'azienda in Germania e Cina.
  • Foto utilizzate: Daniel Oberhaus / flickr.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 22 può 2021 12: 29
    -2
    Anonimo:

    In generale, lo stabilimento automobilistico Tesla in Russia non è necessario né ai russi né agli americani.

    leader:

    ... Le regioni di Mosca, Kaliningrad e Kaluga, così come la Repubblica di Udmurtia, hanno espresso la loro disponibilità a fornire siti industriali e creare condizioni favorevoli per fare affari.

    Chi sarà più figo?
  2. Artyom76 Офлайн Artyom76
    Artyom76 (Artem Volkov) 24 può 2021 10: 42
    0
    Cominciamo con il fatto che le auto elettriche in Russia sono il più alto grado di follia. È necessario sviluppare e produrre veicoli elettrici nella Federazione Russa, lavorando in questo senso per il futuro, nel senso di non rimanere indietro in questa direzione, e nella prospettiva di ottenere fonti di energia che non dipendono dalle condizioni meteorologiche e sono più energivori, beh, il "giocattolo" sarà ricco. Ma parlare di carattere di massa nelle nostre realtà è una sciocchezza.