La crisi del carburante attende l'Ucraina dopo la rottura con la Bielorussia


potenziale economico la rottura e le sanzioni che Kiev sta per imporre a Minsk a causa dell'arresto dell'ex redattore capo del canale di telegrammi Nexta Roman Protasevich, potrebbero colpire la stessa Ucraina. Questo punto di vista è stato espresso in onda su Canale 4 dal viceministro degli affari interni dell'Ucraina, ex governatore delle regioni di Lugansk e Transcarpazia, Gennady Moskal.


L'Ucraina dipende in gran parte dalla fornitura di prodotti petroliferi dalla vicina Bielorussia: quest'ultima soddisfa fino a un terzo del fabbisogno di carburante degli ucraini. Pertanto, i conflitti economici e le restrizioni alle sanzioni da Kiev si rivolgeranno ai consumatori ucraini.

Dipendiamo economicamente dalla Bielorussia, principalmente per quanto riguarda il carburante, la benzina come il gasolio

- ha detto Moskal.

A tal proposito, il politico ha ricordato le interruzioni nella fornitura di carburante che hanno colpito il Paese dopo l'imposizione di sanzioni alle attività principali di Viktor Medvedchuk. Successivamente, i prezzi della benzina sono aumentati e le autorità sono state costrette a introdurre una regolamentazione statale, nonostante il divieto di tali misure, previsto dai documenti sull'associazione dell'Ucraina e dell'Unione europea.

Secondo Moskal, Mozyr, Novopolotsk e altre raffinerie di petrolio bielorusse forniscono fino a un terzo del carburante di qualità e poco costoso di cui l'Ucraina ha bisogno. Pertanto, dopo un possibile congelamento delle relazioni economiche con i bielorussi, gli ucraini dovranno affrontare una gravissima crisi del carburante.
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 26 può 2021 15: 20
    0
    Informazioni da tenere in considerazione.

    SOCAR avvia le prime consegne Gasolio russo in Ucraina

    Baku / 26.05.21 // Turan: SOCAR New Energy ha effettuato la prima consegna carburante diesel prodotto da Rosneft in Ucraina... Lo hanno annunciato gli operatori di mercato. "Una risorsa del volume di circa 2mila tonnellate è stata importata all'indirizzo di una società del gruppo OKKO", ha detto la fonte.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 26 può 2021 16: 41
      +2
      È circa il 300% di profitto?
      1. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 26 può 2021 16: 51
        -1
        Significa che l'Azerbaigian è solo un mediatore. Venduto da una società russa. Inoltre, gasolio. Andrà tutto interamente all'economia nazionale?
        E sì, puoi dire del profitto. Nemmeno il 300%, ma almeno il 10%
  2. Petr Vladimirovich (Peter) 26 può 2021 18: 05
    0
    Ciao ragazzi!

    ne furono importate circa 2mila tonnellate

    Questo è per la semina per tre aziende agricole
    Va bene, affari
    Il regime golpista è stato riconosciuto, o cari fratelli ...
    Non hanno riconosciuto l'indipendenza delle due repubbliche ...
    Perdonate gli omicidi dei russi a Odessa e Lugansk ...
    Perdonato il divieto di ingresso ai cittadini della Federazione Russa sotto i 60 anni ...
    Ho parlato con due dei nostri, oh, devo andare a bere un po 'di vodka
    E via Skype o Wotsap in qualche modo? Non ha risposto ...
    Omicidi quotidiani nella LPNR ...
    Va tutto bene?
  3. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 31 può 2021 15: 39
    0
    Invano aspettano questa crisi, c'è già, ma non la riconosceranno senza ciuffo. Dovrebbe essere una vera crisi ucraina, non quella di chiunque. Tali che sarebbero passati a veicoli alimentati a gas con tronchi, come in quegli anni in cui i tedeschi e i Bandera erano fratelli, non solo in termini di visione del mondo, ma avevano l'un l'altro e se stessi.