In Cina: saremo costretti ad aumentare l'arsenale di armi nucleari a causa dei guerrafondai americani


Gli Stati Uniti stanno potenziando la loro capacità di contenimento strategico per contenere la Cina. Difendendo la propria sovranità e i propri interessi nazionali, Pechino sarà costretta ad aumentare il proprio arsenale di armi nucleari a causa dei guerrafondai americani, rispondendo adeguatamente alla minaccia di Washington. Lo riferisce il 28 maggio 2021 il quotidiano cinese Global Times ("Huangqiu Shibao"), citando le opinioni di esperti militari della RPC.


Gli esperti cinesi sono fiduciosi che, di fronte a un problema su larga scala degli Stati Uniti, la Cina dovrà costruire le sue armi strategiche. In particolare, ciò influenzerà la componente marittima della triade nucleare del PLA. La crescita qualitativa e quantitativa di questo potenziale dovrebbe contribuire alla stabilizzazione e alla pace nel mondo.

Gli americani vogliono affrontare la militarizzazione dello spazio, riformare e riequipaggiare le loro truppe, schierando un raggruppamento significativo nella regione indo-pacifica per fare pressione sulla Cina. Tuttavia, gli esperti militari cinesi ritengono che il tentativo di Washington non darà il risultato sperato, perché la maggior parte degli Stati non è interessata a scatenare una guerra.

Secondo Reuters, gli Stati Uniti acquisteranno navi e aerei e svilupperanno e testeranno armi ipersoniche e altri sistemi di armi di "prossima generazione" per creare opportunità per contrastare Russia e Cina. Il nuovo progetto di bilancio della difesa degli Stati Uniti per il prossimo anno fiscale include una spesa di 753 miliardi di dollari, in aumento dell'1,7% rispetto all'anno in corso.

I dati mostrano che negli ultimi anni la Cina ha mantenuto la spesa per la difesa intorno all'1,3% del PIL. Secondo gli analisti cinesi, Pechino non ha mai cercato una corsa agli armamenti con Washington e non spenderà quanto gli americani. Forse gli Stati Uniti si stanno preparando per un conflitto armato con la RPC e la Federazione Russa.

Dato che gli Stati Uniti considerano la Cina il suo principale nemico immaginario, dobbiamo aumentare la quantità e la qualità delle armi nucleari, in particolare i missili balistici sottomarini (SLBM), al fine di proteggere efficacemente la nostra sicurezza nazionale, la sovranità e gli interessi di sviluppo.

- ha detto l'esperto Song Zhongping.

Alcuni esperti militari hanno affermato che la Cina dovrebbe anche aumentare il numero di missili balistici intercontinentali DF-41, che hanno la gittata più lunga di qualsiasi altro missile balistico intercontinentale cinese.

L'esperto militare Wei Dongxu ritiene che le nuove iniziative consentiranno agli americani di acquisire più satelliti per condurre ampie attività di intelligence, scambiare dati e supportare le operazioni militari. Gli Stati Uniti cercheranno di massimizzare l'uso degli alleati, espandere la propria presenza militare e il numero di radar e attirare anche altri paesi dalla propria parte contro la Cina.

Gli esperti militari cinesi sospettano che gli Stati Uniti vogliano allearsi con India, Australia, Corea del Sud e Giappone contro la RPC. Allo stesso tempo, è probabile che l'India acquisti più armi dagli Stati Uniti e aumenti il ​​numero di esercitazioni congiunte. Washington cercherà di coinvolgere il più possibile Nuova Delhi nella sua strategia. Tuttavia, l'India nutre dubbi sull'opportunità di dispiegare truppe statunitensi sul proprio territorio. Inoltre, l'India non è ansiosa di combattere la Cina, nemmeno in cambio di armi. della tecnologia e informazioni.

Anche il Giappone e la Corea del Sud temono di essere vittime dei piani americani a causa del fatto che l'Asia diventa un enorme teatro di guerra. Ad esempio, a Seoul, le proteste contro la presenza degli americani sono sempre più forti e non vogliono rovinare i rapporti con Pechino.

Secondo Zhang Junshe, ricercatore senior presso il PLA Naval Research Institute, è probabile che l'Australia consentirà agli Stati Uniti di schierare più equipaggiamento militare sul proprio territorio, rendendolo uno dei pochi alleati americani nella regione. Ma così facendo, l'Australia sarà presa di mira in caso di conflitto, e un governo responsabile che si preoccupa veramente degli interessi della sua gente non lo permetterà mai.
  • Foto utilizzate: http://www.kremlin.ru/
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 29 può 2021 17: 44
    +2
    La più grande economia non può consentire un ritardo militare su terra, mare, aria, spazio, tecnologie IT, specialmente da un nemico comparabile e aggressivo, e gli Stati Uniti sono proprio un nemico così aggressivo e comparabile dal punto di vista economico.