"Non voleremo ancora in Crimea": la Bielorussia ha risposto alla domanda sui voli per la penisola russa


La compagnia aerea statale Belavia sta attraversando un periodo difficile. L'Unione Europea, l'Ucraina, la Gran Bretagna, Singapore, gli Stati Uniti e una serie di altri stati hanno organizzato il blocco di questo vettore aereo dopo l'incidente con l'aereo di linea della compagnia low cost irlandese Ryanair nei cieli della Bielorussia.


In Russia, sono preoccupati per le persone fraterne del paese vicino, sono interessati ai problemi e offrono tutto l'aiuto possibile. Dopo il recente встречи A Sochi, i leader della Repubblica di Bielorussia e della Federazione Russa, rispettivamente Alexander Lukashenko e Vladimir Putin, si è saputo che avrebbero dovuto essere aperti nuovi voli Belavia per gli aeroporti russi. Pertanto, molti russi hanno iniziato a interessarsi alla questione se inizierà il traffico aereo tra Bielorussia e Crimea, che è anche nel blocco dei paesi occidentali.

La Bielorussia ha risposto a una domanda sui voli per la penisola russa. Il direttore generale della Belavia Igor Cherginets in onda sul canale YouTube "Solovyov Live" ha detto che il vettore aereo non ha ancora intenzione di volare in Crimea.

Non voleremo ancora in Crimea

- ha risposto direttamente alla conduttrice.

Cosa deve accadere perché Belavia voli in Crimea? In primo luogo, ci deve essere politico riconoscimento della Crimea come parte dello Stato russo

- ha sottolineato il capo della compagnia aerea.

Ci sarà una decisione politica - guarderemo. Perché? Perché ci sono ancora problemi commerciali. Se guardi la storia dei nostri voli per la Crimea. A quel tempo era la Crimea ucraina. Abbiamo volato a intermittenza. Voliamo, non voliamo. Cioè, ci sono passeggeri, quindi non ci sono passeggeri. Poi lì, in aeroporto, i prezzi si sono alzati - non voliamo, ridotti - voliamo

- disse.

Cherginets ha spiegato che prima dell'inizio della pandemia COVID-19, Belavia ha operato circa 150 voli verso la Russia. Oggi Belavia opera solo 12 voli settimanali verso la Federazione Russa. Si è lamentato del fatto che i funzionari russi stanno limitando le attività di una compagnia aerea bielorussa. Allo stesso tempo, ha espresso la speranza che la suddetta comunicazione dei capi di stato a Sochi influirà positivamente sulla questione e aumenterà il numero di voli Belavia verso la Russia.

  • Foto utilizzate: Newbelavia / wikimedia.org
18 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) 30 può 2021 14: 55
    +1
    perché dovrebbero riconoscere la Crimea? ci sono abbastanza simpatizzanti in Russia che nutriranno comunque il bulbash ...
    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 30 può 2021 22: 10
      +1
      Quando, in risposta, Soloviev suggerì di volare in Crimea, il suo interlocutore bielorusso iniziò improvvisamente a desiderare l'Ucraina.

      “Spero ancora che il buon senso di questo governo, amministrazione e studio cinematografico Dovzhenko cambierà e torneremo comunque in Ucraina. Voglio davvero tornare a Kiev, amo Kiev, amo Leopoli, amo lo sci ", ha detto Chegrinets.

      Durante l'intervista, il suo laptop è stato chiuso due volte, inoltre, ogni volta che si trattava del suo amore per l'Ucraina. Il regista di "Belavia" all'inizio ha sottolineato che il suo cognome è ucraino. Ha detto che dopo un atterraggio non programmato di un aereo irlandese, che è diventato il motivo di uno scandalo internazionale, ha ricevuto una chiamata da Kiev e ha chiesto di rifornire di carburante la nave che era atterrata inaspettatamente a Minsk. Si è anche vantato che lo chiamassero con parole di sostegno dall'Ucraina.

      In precedenza, Belavia ha firmato un contratto pubblicitario con Sergei Mikhalk, che si è stabilito in Ucraina come ex leader del gruppo Lyapis Trubetskoy, che ha recentemente professato opinioni nazionaliste radicali.

      ecco cosa sono fratelli ...
      1. Kofesan Офлайн Kofesan
        Kofesan (Valery) 30 può 2021 22: 21
        +2
        Ebbene, non "loro". E quelli che il padre nutriva con la "cincia sinistra". Chi ora, con But Father, fortuna. Come lo stesso Tikhanovskaya. Che Lukash stesso ha gentilmente espulso. Ho dato i soldi alla pista. E lei, ingrata, iniziò a diffondere il suo marciume.

        Lukoshenko annegò e calpestò il resto. Tutto e tutti sono più o meno filo-russi, letti normali, ordinari. Penso che nessuno abbia dubbi sul fatto che i russi vivano in Bielorussia e ... ci sono molte persone che non sono visibili o ascoltate ora. E ce ne sono molti. Altamente. Non c'entrano niente ...

        PS Quando stavo parlando su uno dei siti, conoscevo una donna, residente vicino a Kiev. Quindi, dopo 14 anni, non un solo commento da parte sua. Metti silenziosamente i vantaggi. Ho concluso che avevo semplicemente paura della SBU ...

        Quindi a Minsk, il nazismo bielorusso metastasi e ... è effettivamente supportato da Putin. No, a parole probabilmente non è "al corrente", ma in pratica, solo ma padre - come "colui con cui vale la pena parlare" al "nostro", che semplicemente non ha successo nella politica nazionale. Il resto non sembra esistere per il "comandante in capo".

        O, più precisamente, nulla risulta essere afferrato, in attacchi di aumento di rating ...
        1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
          Solo un gatto (Bayun) 31 può 2021 04: 12
          0
          Significa che Putin deve trovare i russi tra i khataskraynik che sono stati di merda dalla paura? E come? pulcino-pulcino dire e sbriciolare le briciole dai biscotti? risata e anche se sono già in Russia dalla paura sotto i letti si nascondono? che preziosa acquisizione ...
  2. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 30 può 2021 15: 41
    +4
    Oh, padre, ah, tu sei il nostro multi-vettore ... la Crimea non può essere riconosciuta come russa, non può volare in Crimea, come se i suoi compagni d'armi, i membri di Bandera non pensassero niente di male su di lui, ma ha di nuovo concluso un accordo sulle forniture alla "nezalezhnaya" della grande quantità di gasolio proveniente dalla raffineria petrolifera Mozyr per carri armati e mezzi corazzati delle forze armate. Il mese scorso, l'Ucraina ha ricevuto dalla Bielorussia 262 mila tonnellate di gasolio, una volta e mezza in più rispetto ai mesi precedenti, ed eccoci di nuovo a parlare di una sorta di fratellanza, ma ha bisogno di valuta e del fatto che le sue mani troppo fino ai gomiti nel sangue della gente del Donbass a causa della fornitura di tutti i tipi di risorse energetiche all'Ucraina, non gliene frega niente di quello da una chiesa alta.
    1. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
      rotkiv04 (Victor) 30 può 2021 15: 58
      0
      sì, tutto è chiaro con le cipolle da molto tempo, è un furbo furbo, ma è per questo che Putin ancora una volta ha ingoiato tutto, se poneva la domanda duramente, allora il carburante baffuto non si venderebbe e i suoi amici Bandera lo prenderebbero non piantare volontari del donbass
      1. Kofesan Офлайн Kofesan
        Kofesan (Valery) 30 può 2021 22: 27
        +1
        Dopo tutto, questa domanda "suggerisce se stessa" da sola. Se papà è un puzzolente OZEL, che vende carburante per una guerra con la nostra. Allora chi è Putin?

        Plus per la "rigidità"!
    2. GRF Офлайн GRF
      GRF 30 può 2021 18: 58
      0
    3. Kofesan Офлайн Kofesan
      Kofesan (Valery) 31 può 2021 06: 44
      0
      Per tutti gli anni successivi al Maidan, l'Ucraina è stata regolarmente rifornita di prodotti petroliferi dalla Bielorussia. Benzina, gasolio, olio combustibile e persino bitume trasformati da petrolio a basso costo fornito dalla Russia sono fluiti in Ucraina, incluso il Donbass, nella zona del conflitto.

      Dal lato dell'Ucraina, anche le merci sanzionate sono fluite in un flusso, in Bielorussia sono state nuovamente registrate, il paese di origine è cambiato e già con una nuova capacità sono andate alle reti commerciali russe.

      È tutto vero. E va avanti da circa 7 anni. Ma se ...,

      le sue mani sono anche fino ai gomiti nel sangue della gente del Donbass a causa della fornitura di tutti i tipi di risorse energetiche all'Ucraina

      quindi come valutare la posizione contemplativa dell'attuale Cremlino che non ha preteso e non pretende da Lukashenka DI NON FARE IL NOSTRO Petrolio RUSSO e NON VENDERE ciò che porta al sangue nel Donbass. Non c'è anti-Putinismo qui. Ma avendo detto "A", è necessario, per oggettività, dire "B". O è "tabù"?

      Allora vale la pena chiedersi: perché il Cremlino V.V. di Putin vuole davvero?
      1. Igor Berg Офлайн Igor Berg
        Igor Berg (Igor Berg) 31 può 2021 09: 29
        -1
        Parole e concetti completamente diversi sono stati forniti e venduti.
  3. Petr Vladimirovich (Peter) 30 può 2021 16: 05
    +1
    Era così. Voli di compagnie a parità.
    Convenzionalmente: dieci voli Belavia, dieci voli Aeroflot.
    Chissà di chi è questo tabellone nella foto?
    1. Kim Rum Eun Офлайн Kim Rum Eun
      Kim Rum Eun (Kim Rum Yn) 30 può 2021 18: 07
      +4
      bielorusso. Annuncio previsto.
      Sotto, a destra del tettuccio della cabina di pilotaggio, c'è una bandiera della Bielorussia.
      Sulla chiglia - l'emblema di "Belavia".
      Pubblicità "Giochi dalla Bielorussia World of Tanks".
      1. Petr Vladimirovich (Peter) 30 può 2021 18: 27
        +1
        Perché non sono un giocatore, ma solo un aeromodello...
        occhiolino strizzò l'occhio sorriso
  4. Ulisse Офлайн Ulisse
    Ulisse (Alex) 30 può 2021 23: 07
    +1
    Cherginets ha spiegato che prima dell'inizio della pandemia COVID-19, Belavia ha operato circa 150 voli verso la Russia. Oggi Belavia opera solo 12 voli settimanali verso la Federazione Russa. Si è lamentato del fatto che i funzionari russi stanno limitando le attività di una compagnia aerea bielorussa.

    Apparentemente l'astuto asino non ha potuto rispondere inequivocabilmente alla domanda "Di chi è la Crimea".
    È ora che il maligno con l'entourage venga inviato al poligrafo.
    Davvero capito
  5. Igor Berg Офлайн Igor Berg
    Igor Berg (Igor Berg) 31 può 2021 09: 34
    -1
    Quando volano in Crimea, gli aerei di Belavia saranno soggetti a sanzioni e quindi la compagnia potrà essere messa fine in sicurezza. Non avrà nessun altro posto dove volare, rimarranno (se ce ne saranno), solo questi ultimi 12 voli.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 31 può 2021 13: 32
      0
      E ora non sono soggetti a sanzioni?
      1. Igor Berg Офлайн Igor Berg
        Igor Berg (Igor Berg) 31 può 2021 15: 56
        0
        L'azienda è ora sotto sanzioni. Gli aerei sono "puliti". Ho letto che gli aerei stessi sono inclusi negli elenchi quando volano in Crimea, sono perfettamente tracciati. E poi hanno solo una strada: volare a casa e solo nella Federazione Russa.
  6. John Hart Офлайн John Hart
    John Hart (John Hart) 31 può 2021 22: 00
    -2
    lui stesso è appeso a un filo e pensa al profitto, tutto ciò che devi sapere sono i tuoi amici e sta gridando 140 milioni per noi)