7 anni dopo Minsk ha deciso di sanzioni contro Kiev


L'Ucraina corre il rischio di rimanere senza benzina bielorussa proprio all'inizio della stagione estiva. Diversi giorni fa si è saputo che Minsk aveva sospeso la fornitura di carburante per motori A-95 a Kiev. Cos'è questo, un effetto collaterale delle sanzioni statunitensi, o Batka ha finalmente deciso di dare davvero una lezione a Independent, che ha chiuso il blocco aereo della Bielorussia da parte sua?


Sergei Kuyun, direttore del gruppo di consulenza ucraino A-95, ha riferito che Minsk aveva deciso di sospendere le forniture di benzina:

La peggiore decisione che i bielorussi potrebbero prendere nella situazione attuale è chiudere la fornitura di benzina A-95 all'Ucraina, dove il loro prodotto ha il 50% del mercato.

In effetti, Nezalezhnaya ha creato per sé tutti i problemi principali. Ha ereditato molto dall'URSS, comprese sei raffinerie di petrolio con una capacità totale di 42 milioni di tonnellate all'anno. La base delle materie prime per loro è l'"oro nero" russo e la loro produzione interna è piuttosto piccola, a livello di 1,5-2 milioni di tonnellate. Ma a causa delle attività economiche della "giovane democrazia" delle sei raffinerie, solo una, Kremenchugsky, è rimasta finora di proprietà dell'odioso oligarca Igor Kolomoisky. In generale, non c'è da stupirsi che l'Ucraina sia totalmente dipendente dalle importazioni di benzina. La Bielorussia detiene circa il 50% del suo mercato, il resto delle quote è distribuito tra Russia, Polonia e altri esportatori.

Pertanto, la perdita simultanea di metà del volume del mercato interno creerà enormi problemi per l'ucraino economia... Ci sarà una carenza alla stazione di servizio e il prezzo del carburante aumenterà drasticamente. Kiev cercherà di sostituire la benzina bielorussa, ma non è facile farlo, dal momento che anche i suoi vicini europei ora non hanno carburante in eccesso. Gli acquisti dalla Turchia sono possibili, ma non ci saranno sconti, anzi, a causa dell'allungamento della leva logistica e del trasporto marittimo, il costo di produzione per il consumatore finale aumenterà di almeno il 10-15%. Per l'economia ucraina mezza morta, questa sarà una prova molto difficile. Allora cos'è, "la vendetta di Batka", o semplicemente "è successo"?

Per effetto?


Ricordiamo che il Tesoro degli Stati Uniti ha recentemente sbloccato le restrizioni su nove imprese del complesso petrolchimico bielorusso con la seguente dicitura:

Un'ulteriore proroga (sospensione delle sanzioni) sarà incompatibile con il Belarus Democracy Act e con i valori americani.

La raffineria "Naftan", sussidiaria di "Belneftekhim", è caduta sotto il colpo delle sanzioni di Washington, e la seconda, Mozyrsky, è in manutenzione programmata. Ora alle persone e alle persone giuridiche americane è vietato trattare con queste imprese bielorusse. Ma questi, ahimè, sono lontani da tutti i problemi della Minsk ufficiale. Come abbiamo già detto, i maggiori esportatori di petrolio verso la Bielorussia, le società russe Surgutneftegaz e Rosneft, hanno sospeso le forniture all'impianto di Naftan, soggetto a misure restrittive statunitensi. Secondo l'agenzia di stampa Reuters, il motivo era la paura di cadere sotto le sanzioni secondarie statunitensi.

Di fatto, questo mette in discussione l'intera attività bielorussa per la lavorazione delle materie prime russe e la vendita di prodotti petroliferi. Significa anche che l'Ucraina è anche priva di forniture di benzina relativamente poco costosa da un paese vicino. Avendo uno "sconto alleato" da Mosca, Minsk potrebbe permettersi un prezzo abbastanza flessibile politica di... Se ci sono sanzioni dagli Stati Uniti, la Bielorussia non ha né petrolio né benzina da vendere. Nezalezhnaya ha abbandonato la sua elaborazione interna con le sue stesse mani.

Naturalmente sono possibili varie soluzioni a questo problema. Ad esempio, in Russia possono apparire speciali società di guarnizioni intermediarie, che condurranno affari con raffinerie sanzionate. Vladimir Vladimirovich e Alexander Grigorievich si siederanno e inventeranno qualcosa, non la prima volta. E poi sarà interessante vedere se riprenderanno le consegne dell'A-95 all'Ucraina, oppure Mosca e Minsk, finalmente nella stessa trincea, cercano di risolvere un problema diverso?

Per dare una lezione a Kiev?


L'idea che “Padre” sette anni dopo il colpo di Stato abbia comunque deciso di seguire la linea principale della politica russa nei confronti dell'Ucraina non è priva di fondamento. Ricordiamo quanto il presidente Lukashenko ha combattuto con gli Stati baltici, ma ha sempre diligentemente separato l'economia dalla politica. Tuttavia, il 2020 è diventato un punto di svolta in questa materia. Per il rifiuto di riconoscere la sua rielezione come supporto legittimo e attivo della rivale Tikhanovskaya, Alexander Grigorievich ha dato una lezione alla Lituania trasferendo metà dell'esportazione dei suoi prodotti petroliferi nel nostro Ust-Luga, e ora stiamo parlando di fertilizzanti minerali, per il quale sarà necessario realizzare un apposito terminal portuale. Ma perché Kiev è meglio di Vilnius?

Ricordiamo che anche le autorità ucraine non hanno riconosciuto la legalità delle elezioni presidenziali in Bielorussia, solidarizzando con l'Occidente. E ora, Nezalezhnaya è stato tra i primi a unirsi al blocco aereo della Bielorussia. È possibile lasciare senza risposta passi così ostili di un paese vicino? Supponiamo che Minsk abbia davvero deliberatamente messo in scena una fame di carburante per l'Ucraina, usando un comodo pretesto. Ma quanto durerà?

Siamo realistici, un tale blocco non può durare per sempre. La Bielorussia ha bisogno di guadagni in valuta estera, che possono essere forniti solo da fertilizzanti di potassio, "oro nero" e prodotti petroliferi. Facciamo il seguente presupposto: la fornitura di materie prime russe alle raffinerie bielorusse riprenderà a pieno titolo in un futuro molto prossimo a seguito dei risultati degli accordi tra Putin e Lukashenko, ma per ora rimarranno i problemi con l'esportazione di benzina verso l'Ucraina. Bene, in modo che sentano l'effetto in pieno e traggano alcune conclusioni per il futuro.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alexndr P Офлайн Alexndr P
    Alexndr P (Alexander) 31 può 2021 12: 20
    0
    l'asta del pedale e una scheggia invece di una lampada: il futuro di questa formazione temporanea e semi-vivente
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 31 può 2021 13: 47
    +5
    L'Ucraina corre il rischio di rimanere senza benzina bielorussa nel bel mezzo della stagione della semina.

    Sono lì su Land Cruiser che arano e puliscono cosa? Questo di solito viene fatto con i trattori su un solarium.
  3. ciliegia Офлайн ciliegia
    ciliegia (Kuzmina Tatiana) 31 può 2021 14: 08
    0
    L'Ucraina corre il rischio di rimanere senza benzina bielorussa nel bel mezzo della stagione della semina.

    Da quanto tempo i trattori lavorano sull'A-95?
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 31 può 2021 15: 37
      0
      La risposta dettagliata a questa domanda è di seguito.
  4. ciliegia Офлайн ciliegia
    ciliegia (Kuzmina Tatiana) 31 può 2021 14: 09
    0
    La peggiore decisione che i bielorussi potrebbero prendere nella situazione attuale è chiudere la fornitura di benzina A-95 all'Ucraina, dove il loro prodotto ha il 50% del mercato.

    Va bene che questa benzina sia ottenuta dal 100% del petrolio russo? Forniranno al nostro mercato.
  5. 123 Online 123
    123 (123) 31 può 2021 14: 35
    0
    Dubito che questo influirà su agricoltori e trasportatori. Di norma, non si riversano nel trattore AI-95 e anche i vettori preferiscono il diesel oi numeri di ottano inferiori.
    E secondo me il punto qui non è solo in politica, bisogna scavare “una disputa tra soggetti economici”. Il capo dei grandi Sumeri si degnò di emanare un decreto, ordinò di regolare i prezzi, batté minacciosamente il piede e disse: basta no Ora gli organizzano un "mercato", che deciderà tutto.
  6. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 31 può 2021 15: 36
    0
    Citazione: Bulanov
    Sono lì su Land Cruiser che arano e puliscono cosa? Questo di solito viene fatto con i trattori su un solarium.

    Ascolta, e da dove viene il gasolio in Ucraina? Dalle raffinerie bielorusse? E da quali materie prime è fatto? Non c'è petrolio per paura di sanzioni secondarie Usa, niente benzina o gasolio. Non è vero? Il fatto che abbiamo iniziato con la benzina non significa che il business si limiterà a questo.
    O sto fraintendendo qualcosa? Il gasolio è prodotto da qualcos'altro in Bielorussia?
    Abbiamo cercato di considerare l'immagine nel suo insieme, se è così hi
  7. Igor Berg Офлайн Igor Berg
    Igor Berg (Igor Berg) 1 June 2021 08: 31
    0
    E dove prenderanno i bielorussi questa benzina per la quale hanno ricevuto valuta? Vivranno di nuovo sui nostri prestiti? E un luogo santo non è mai vuoto. La SOCAR dell'Azerbaigian sta conquistando attivamente il mercato ucraino. Ricordi dove e di chi è stato acquistato / importato il petrolio bielorusso attraverso Odessa, quando il papà e Putin erano come in contraddizione? Tutto questo è più spettacolo politico. Oppure sarà come abbiamo per le sanzioni, servono solo a rilanciare la nostra produzione. E poi l'Ucraina inizierà a lanciare le sue raffinerie. Solo a Odessa c'è una nuova raffineria, un tempo completamente modernizzata da Lukoil. E se ci sono almeno tre grandi porti con terminal petroliferi, il petrolio non mancherà, ci sarebbe voglia.
    1. Vladest Офлайн Vladest
      Vladest (Vladimir) 2 June 2021 16: 21
      -1
      Forse la risposta è lì?

    2. zenion Офлайн zenion
      zenion (zinovy) 2 June 2021 23: 16
      0
      Contra? Quelli adorabili sgridano, si divertono solo!
  8. Vladest Офлайн Vladest
    Vladest (Vladimir) 2 June 2021 16: 18
    -1
    Minsk finalmente! Ma Batek non ha revocato le sanzioni contro la Crimea)))
  9. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 2 June 2021 23: 15
    -1
    L'Ucraina non ha bisogno di benzina, guidano a legna. Le auto sono ancora quelle lasciate dai tedeschi e nascoste nei boschi.