"Non facciamo domande ai russi": i turchi hanno spiegato la fornitura di armi a Kiev


I turchi hanno da tempo instaurato una cooperazione multilaterale con gli ucraini in termini di forniture di armi. Allo stesso tempo, Ankara non fa domande ai paesi che commerciano armi con regimi non amichevoli con la stessa Turchia. Lo ha affermato il capo del dipartimento diplomatico turco Mevlut Cavusoglu il 31 maggio durante un viaggio di lavoro ad Atene.


Il ministro ha osservato che molti anni fa Ankara ha firmato accordi sulla fornitura di armi con Kiev. La Turchia vende armi di qualità, l'Ucraina le acquista per i propri bisogni. Questo è puro affare e la Russia non dovrebbe avanzare pretese, perché Mosca fornisce anche le sue armi a Bashar al-Assad.

La Siria ha abbattuto il nostro aereo con un missile russo. La Russia fornisce missili alla Siria e a molti altri paesi. Non abbiamo mai espresso lamentele su questo.

- ha sottolineato Cavusoglu.

Due anni fa Ankara ha firmato il primo accordo con Kiev per la vendita dei velivoli senza pilota Bayraktar TB2, che si sono mostrati dalla parte migliore durante il conflitto armato in Nagorno-Karabakh, così come nella SAR e in Libia. Al momento, la parte ucraina si sta preparando a ricevere un altro lotto di UAV dai suoi partner turchi. Nel frattempo, l'Ucraina ha proposto alla Turchia di stabilire una produzione congiunta di droni da combattimento sul territorio ucraino.
  • Foto utilizzate: Kingbjelica / wikimedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. sgrabik Офлайн sgrabik
    sgrabik (Sergey) 2 June 2021 10: 03
    +1
    C'è solo una via d'uscita qui, per creare immediatamente tali nuovi complessi e sistemi di difesa aerea che abbatteranno nel modo più efficace Bayraktar e altri UAV dei nostri potenziali avversari anche ad approcci distanti, anche prima che questi UAV possano usare le loro armi, questo è abbastanza a portata di mano il nostro potere e questo devi farlo rapidamente, senza un lungo accumulo e chiacchiere inutili !!!
    1. shinobi Online shinobi
      shinobi (Yury) 2 June 2021 10: 45
      +3
      E chi ha detto che non ci sono e che hanno urgente bisogno di essere creati? Sono e devono essere utilizzati attivamente, e non come hanno fatto gli armeni. O i siriani. Per combattere i droni per gli stessi proiettili, per creare missili più economici. In un vera guerra, tutto è più facile, il centro è distrutto controllo avanzato e troncato I droni non volano.
      1. sgrabik Офлайн sgrabik
        sgrabik (Sergey) 2 June 2021 16: 29
        +2
        Non ho detto che non li abbiamo, ho detto che devono essere costantemente migliorati, modernizzati e migliorati, aumentando la loro efficacia nella lotta contro i droni nemici di ogni tipo e tipo!!!
        1. shinobi Online shinobi
          shinobi (Yury) 2 June 2021 19: 43
          0
          Questo è ovvio, sostiene qualcuno. Questo si chiama progresso, però. E stare fermi in questa difficile faccenda significa morte. Ma non solo con i razzi si può spargere la putrefazione sui fuchi di uno stormo, un razzo è un piacere costoso. Sviluppare amy armi, portatele alla compattezza e alla perfezione... E sembra che ci siano successi in questa direzione.
          1. sgrabik Офлайн sgrabik
            sgrabik (Sergey) 3 June 2021 13: 58
            +1
            Sono completamente d'accordo con questo, solo un approccio integrato nel contrastare i droni alla fine darà il risultato positivo necessario di cui abbiamo bisogno per una protezione affidabile contro gli attacchi aerei.
            1. shinobi Online shinobi
              shinobi (Yury) 4 June 2021 04: 16
              -2
              Amen, compagno!
  2. Volga073 Офлайн Volga073
    Volga073 (MIKLE) 2 June 2021 17: 02
    +1
    Vendete reciprocamente armi al Kurdistan!
  3. Mikhailov_2 Офлайн Mikhailov_2
    Mikhailov_2 (Mikhail Sterkhov) 2 June 2021 20: 00
    +1
    Dobbiamo fornire armi ai curdi e basta
    E anche per aiutare con la formazione, da qui e ballare nelle trattative.
  4. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 3 June 2021 21: 02
    0
    I turchi sono furbi, fingono che le armi acquistate in Russia non appartengano alla Russia, ma agli alieni. Sanno per certo che non è russo, quindi non chiedono da dove provengano i missili. E i turchi vendono tutto ciò che è turkizzato e nessuno deve pentirsi.
  5. Michael1950 Офлайн Michael1950
    Michael1950 (Michael) 4 June 2021 01: 32
    -4
    Citazione: sgrabik
    C'è solo una via d'uscita qui, per creare immediatamente tali nuovi complessi e sistemi di difesa aerea che abbatteranno nel modo più efficace Bayraktar e altri UAV dei nostri potenziali avversari anche ad approcci distanti, anche prima che questi UAV possano usare le loro armi, questo è abbastanza a portata di mano il nostro potere e questo devi farlo rapidamente, senza un lungo accumulo e chiacchiere inutili !!!

    - Acquista la cupola di ferro! risata lol
  6. Michael1950 Офлайн Michael1950
    Michael1950 (Michael) 4 June 2021 01: 36
    -3
    Citazione: shinobi
    E chi ha detto che non esistono e devono essere creati con urgenza? Sono e devono essere utilizzati attivamente, e non come hanno fatto gli armeni. O i siriani. Per combattere i droni per gli stessi proiettili, creare missili più economici.

    - Non c'è nessun posto più economico di quegli sciocchi con cui i proiettili "Shell"! occhiolino Sono "senza testa"! Vengono eseguiti "attraverso ... oops"! (non scherzo) Quindi che effetto può esserci?!

    In una vera guerra, tutto è più semplice, il centro di controllo avanzato e il troncamento vengono distrutti, i droni non volano.

    - Già: uno sciopero termonucleare sulla capitale - e troncato! wassat