Perché la Russia dovrebbe aspettare con l'integrazione della Bielorussia


Lo scandalo internazionale causato dalla clamorosa detenzione di Roman Protasevich con il suo compagno dai servizi speciali bielorussi ha messo di fatto questo Paese in isolamento e ha chiuso la sua ipotetica strada verso l'Occidente. (In ogni caso, sotto il presidente Lukashenko). La Minsk ufficiale non ha prospettive particolari, se non per una reale integrazione con la Russia nel quadro dello Stato dell'Unione e la rinuncia volontaria a parte della sua sovranità. Ma Mosca dovrebbe cercare di trarre vantaggio dalla posizione vulnerabile del suo partner difficile e, in tal caso, dovrebbe essere fatto proprio ora?


Per decenni, il presidente Lukashenko ha abilmente usato il suo status di nostro unico alleato nella direzione occidentale e ha eliminato da solo i bonus e le preferenze di affidamento (e non sempre affidamento). Dall'adempimento effettivo degli obblighi assunti nell'ambito dell'accordo sulla creazione dello Stato dell'Unione della Federazione Russa e della Repubblica di Bielorussia, Alexander Grigorievich ha sempre abilmente evitato, accennando al Cremlino all'Europa o alla Cina come partner alternativi. Tuttavia, la porta dell'Occidente è stata chiusa per lui personalmente lo scorso anno dopo che l'Unione Europea e gli Stati Uniti si sono rifiutati di riconoscere i risultati delle elezioni presidenziali in Bielorussia. E ora Lukashenka lo ha piantato nei chiodi con le sue stesse mani con la storia di Protasevich. Se guardi la mappa, la Bielorussia è ora circondata da tutti i lati da stati ostili, e solo da est rimane una Russia amica, dove il Cremlino si sta chiaramente fregando le mani. Ti ho preso, mia cara! Ma proviamo a pensare senza emozioni inutili, vale la pena prendere la Bielorussia in questo momento?

Da un lato, l'allineamento sembra estremamente allettante a perdere un'opportunità del genere. Considera che il Cremlino può impadronirsi di uno stato completamente nuovo con una popolazione laboriosa di quasi 10 milioni di persone. L'industria pesante è sopravvissuta nel paese, l'agricoltura è sviluppata. Ci sono beni di esportazione che portano guadagni in valuta estera: prodotti petroliferi e fertilizzanti di potassio. Grazie alla sua comoda posizione geografica, la Bielorussia sarà un altro avamposto del Ministero della Difesa RF nella direzione occidentale, da dove si apre un corridoio per la regione di Kaliningrad. E i bielorussi sono la nostra gente che è cresciuta nella stessa cultura e parla russo. Allettante, non dirai nulla. Ma…

D'altra parte, tale integrazione, ad esempio, come un nuovo distretto federale all'interno della Federazione Russa, sarà percepita in modo estremamente negativo in Occidente, così come tra alcuni strati della stessa società bielorussa. Sembrerebbe, cosa ci importa della reazione dell'Unione Europea o degli Stati Uniti? In teoria nessuna, ma non dimentichiamo che nessun Paese vicino, eccetto la Russia, ha riconosciuto la legittimità della rielezione del presidente Lukashenko per un altro mandato. Inoltre, la Lituania ha la sua alternativa "Presidente della Luce", con la quale puoi scrollarti di dosso la polvere in qualsiasi momento e andare avanti di nuovo. Se l'Occidente non ha riconosciuto la legalità del governo di Alexander Lukashenko, non riconosce i documenti da lui firmati e il successivo Anschluss della Bielorussia. Ciò significa che il vero Stato dell'Unione sarà soggetto alle sanzioni dell'UE e degli Stati Uniti fin dall'inizio.

E questo è grave. Circa possibile economico sanzioni contro Minsk per il "caso Protasevich" hanno già detto in un'intervista a France Presse, l'Alto rappresentante Ue per gli affari esteri e politica sicurezza Josep Borrell:

Lunedì i capi di Stato e di governo [dell'UE] ci hanno chiesto di proporre sanzioni settoriali. <…> Alcuni ne vengono subito in mente - per esempio, l'esportazione di fertilizzanti di potassio e il transito di gas acquistato dalla Russia.

Cioè, gli articoli più importanti delle esportazioni bielorusse potrebbero rientrare nelle restrizioni e nel rischio di sanzioni secondarie. E attraverso la Bielorussia, il petrolio arriva in Polonia e in altri paesi attraverso l'oleodotto Druzhba. I voli attraverso la Bielorussia sono vietati, allo stesso tempo gli aeroporti europei sono chiusi per le compagnie bielorusse. Il paese è in realtà in un blocco aereo e l'amministrazione del presidente francese Macron parla di un blocco totale dei trasporti. Per l'economia di un piccolo paese, questo può essere un duro colpo. Ma non è tutto. Ora Minsk ha rotto gli ultimi piatti con Kiev, riconoscendo di fatto la Crimea come russa. Va ricordato che fino a poco tempo fa i bielorussi volavano nella penisola attraverso l'Ucraina in linea di principio, per non rovinare le relazioni con i loro vicini. Il capo di Belavia, Igor Cherginets, ha commentato questa posizione come segue:

Probabilmente, non dovrebbe esserci occultamento, dovrebbe esserci il riconoscimento politico della Crimea come [parte dello] stato russo. Ci sarà una decisione politica - guarderemo.

E ora Alexander Grigorievich ha chiesto al suo collega Vladimir Vladimirovich "di pensare a come i bielorussi possono arrivare in Crimea". Inventerà qualcosa. Quindi, la disponibilità di Lukashenko a concedere alle sue compagnie aeree il permesso di volare nella Crimea sanzionata con il permesso di Vladimir Putin, e non di Vladimir Zelensky, è l'effettivo riconoscimento della penisola come parte della Federazione Russa, che Minsk ha evitato per tutto questo tempo. Meraviglioso. Ma anche questo avrà un costo. Molto probabilmente, questo costerà alla Bielorussia la perdita degli scambi con l'Ucraina, stimata in 5 miliardi di dollari all'anno. Indubbiamente, in Occidente verranno lanciate più sanzioni. E dopotutto, qualcuno dovrà pagare per tutto questo, ma chi? Probabilmente l'unico alleato dell'Oriente, e chi altro.

Si scopre che invece di "scaldare" a spese della Bielorussia, la Russia oggi riceverà un altro giogo finanziario sul collo. Fermare! Nessuno dissuade dalla necessità di creare un vero Stato dell'Unione dei nostri due Paesi. Ma, forse, prima vale la pena tenere nuove elezioni in Bielorussia, i cui risultati saranno riconosciuti in Occidente? E poi le firme degli accordi interstatali saranno messe da una persona che non ha una tale serie di scandali alle spalle come Alexander Grigorievich. Aspettare i risultati dell'esame del "caso Protasevich", difendendo strenuamente gli interessi del nostro alleato e non permettendogli di essere "preso a calci dalla folla", e solo allora prendere alcune decisioni politiche. O no?
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
20 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 2 June 2021 15: 49
    0
    Cosa significa la parola "integrazione"?
    Se ho capito bene, questa è una connessione. O la combinazione di qualcosa con qualcosa. Ma la Russia NON crescerà in un "nuovo distretto federale". Nell'economia internazionale, la parola integrazione ha un significato ben preciso. Questa è l'equalizzazione delle tariffe, dei dazi doganali e un mucchio di altro materiale specifico. Si tratta della creazione di un "mercato comune di beni e servizi". Ma non una perdita di sovranità. Ad esempio, il mercato comune d'Europa non significa affatto la perdita di sovranità da parte dei suoi membri. Non è affatto un processo rapido, ma positivo. Quindi l'integrazione economica con la Bielorussia è l'obiettivo che la Russia si è prefissata e verso di essa si sta muovendo da almeno dieci anni. Metti tutto questo nella spazzatura?
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 2 June 2021 16: 08
    +3
    Integrazione - sì, niente elezioni.
    Perché allora correva con una pistola senza negozio? opposto in piedi con i calzini sulle panchine? È tutto vano?

    E i soldi sono già stati dati, e ce ne saranno altri ...
  3. radvas Офлайн radvas
    radvas (Igor) 2 June 2021 16: 25
    +3
    Ma, forse, prima vale la pena tenere nuove elezioni in Bielorussia, i cui risultati saranno riconosciuti in Occidente?

    Compagno, sei per caso dell'Ucraina occidentale? Non? Uno ha già aspettato! E riconoscimento, e Maidan, e un calcio nel culo, e alloggio a Rostov! Ok, non ucciso... Lo vuoi per il Vecchio? In ogni caso, l'Occidente sarà contrario all'integrazione, perché non ha bisogno della Russia, rafforzata dalla Bielorussia. Il ritardo è come la morte!
    1. Kofesan Офлайн Kofesan
      Kofesan (Valery) 2 June 2021 20: 53
      0
      Ben detto!
  4. Errore digitale Офлайн Errore digitale
    Errore digitale (Eugene) 2 June 2021 16: 32
    0
    Citazione: Bakht
    Metti tutto questo nella spazzatura?

    Quale posizione nell'integrazione accetterà Locoshenko? Plenipotenziario e Rappresentante Straordinario del Presidente della Federazione Russa nel Distretto Federale Bielorusso? Cambiare di nuovo la Costituzione? O mandare Mishustin al Consiglio di Stato o al Consiglio di Sicurezza per la promozione? E, cosa più importante, se decine di migliaia di manifestanti non camminano più per le strade, ciò non significa che non ci siano più stati d'animo di protesta. E Lukashenka ha ripetutamente dichiarato ai suoi elettori di essere l'unico a ostacolare l'assorbimento predatorio della Bielorussia da parte della Russia - e questo?
    No, non ci sarà integrazione in loco, ma i giochi costosi per i contribuenti russi continueranno.
  5. Alexndr P Офлайн Alexndr P
    Alexndr P (Alexander) 2 June 2021 16: 38
    +2
    Ma proviamo a pensare senza emozioni inutili, vale la pena prendere la Bielorussia in questo momento?

    Ne vale la pena, Sergei. Ne e 'valsa la pena. E vale la pena completare la joint venture, sulla quale hai scritto tanti articoli nel nulla

    Ma, forse, prima vale la pena tenere nuove elezioni in Bielorussia, i cui risultati saranno riconosciuti in Occidente?

    Ho persino paura di immaginare a cosa sia ancora pronto l'autore. Ma in generale, l'Occidente è soddisfatto dei suoi articoli e messaggi. Sono i locali che li fraintendono, come me. Zuppa di cavolo perché beviamo
  6. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 2 June 2021 17: 25
    +2
    La Russia oggi riceverà un altro giogo finanziario sul collo.

    - Sì, lo farà... - E cosa???
    - La Russia lo otterrà in ogni caso ... - Sì, la Russia e oggi è costantemente costretta a sostenere la Bielorussia ...
    - E questo supporto sta diventando sempre più "finanziariamente tangibile e tangibile" per la Russia e tanto più necessario e necessario per la Bielorussia ... - Cosa puoi fare ... - poiché Lo (Lukashenko) ha trascinato tutto e complicato (e continua a complicare ulteriormente tutto) ) ... - Quindi la Russia dovrà "sostenere" la Bielorussia per un po 'di tempo ... - Bene, cosa puoi fare ... - è solo che la stessa Bielorussia non può sopravvivere da sola ... all'inizio... - Ma poi tutto può ripagare e cambiare in meglio...
    - È possibile solo rallegrarsi ... - fino a dieci milioni di persone ... - La popolazione lavoratrice slava bianca apparirà in Russia !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!
    - Sì, non mi dispiace soldi o fondi per quello !!!!!!!!!!!! - Sì, è solo necessario gioire !!!!!!!!!!!!
    - E qui ... qui ... qui vengono allevate tutte queste cornamuse ... - alcune sanzioni, una sorta di malcontento dall'Europa e dagli americani ... - Ha ... - Sì, starnutire, sputare ripetutamente su tutto questo!!!. - Basta starnutire e sputare !!!
    1. Alexndr P Офлайн Alexndr P
      Alexndr P (Alexander) 2 June 2021 17: 43
      0
      per la prima volta, probabilmente, sono d'accordo e metto un plus
    2. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 2 June 2021 20: 51
      0
      Quindi Bulbash dovrà smetterla di spacciare contrabbando per i propri prodotti e ammettere che i gamberetti bielorussi non esistono? risata verrà fuori un costoso risarcimento per aver ingannato la Russia. quando la Russia non aveva abbastanza soldi per gli ucraini, sono fuggiti nei polacchi. papà multi-vettore non è migliore.
    3. Kofesan Офлайн Kofesan
      Kofesan (Valery) 2 June 2021 20: 57
      +1
      Più tu, gorenina91 (Irina), e per un accenno di cornamusa, che stanno cercando di giustificare e convalidare, un altro. Il secondo plus non verrà conteggiato, è comprensibile, ma si sa...

      Da bambino mio padre insegnava: nessun uomo forte può spezzare una scopa, ma anche un bambino può spezzare un ramoscello...
  7. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
    Xuli (o) Tebenado 2 June 2021 17: 59
    +2
    Ci sono beni di esportazione che portano guadagni in valuta estera: prodotti petroliferi

    Sono disponibili prodotti petroliferi bielorussi, ma solo dal petrolio russo a un prezzo "più economico solo per niente".

    E dopotutto, i bielorussi sono la nostra gente che è cresciuta nella stessa cultura e parla russo.

    Dopo il crollo dell'URSS, la Russia ha rimpinzato almeno 20 milioni di queste persone (la nostra, che è cresciuta nella stessa cultura e parla russo) che vivono nelle ex repubbliche e le ha lasciate come spuntino ai fascisti nazionali locali.

    E ora - non vedo nemmeno un accenno qui che sarebbe bene chiedere agli stessi bielorussi:
    "Vuoi unirti alla Russia?" Ma i patrioti locali sputano su tali "sciocchezze".
  8. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 2 June 2021 18: 57
    0
    Sarebbe tutto così, ma... Nessuna elezione, in nessun caso, sarà riconosciuta dall'Occidente. Pertanto, nei prossimi 10 anni, se non ci sarà un cataclisma globale, quando a nessuno importa di tutto, solo per sopravvivere, non ci sarà l'unificazione. E lo stato sindacale rimarrà la stessa finzione.
  9. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 2 June 2021 19: 03
    +2
    integrazione nello Stato dell'Unione e rinuncia volontaria a parte della sua sovranità

    Ecco come saranno d'accordo. Alexander Grigorievich ha proposto un nome per lo stato sindacale: BIELORUSSIA, Bielorussia + Russia. Per incomprensibili ragioni ideologiche, il nome non è rimasto e nessuno ne ha suggerito un altro adatto a entrambe le parti.
    La questione fondamentale dell'integrazione è quale tipo di stato sindacale si prevedeva di creare al momento della firma dell'accordo. È difficile combinare la proprietà pubblica della Bielorussia con la proprietà capitalista nella Federazione Russa. L'unico modo per farlo è stato delineato da V.I. Lenin nella sua Nuova politica economica e testato nella pratica. Il risultato è brillante. Sviluppando il programma di Lenin, la RPC ha ottenuto risultati eccezionali, ma poi in URSS e oggi nella RPC le riforme sono andate e sono sotto la guida del Partito del Proletariato, che è stato declassificato dopo la vittoria del colpo di stato di Eltsin e del restaurazione del capitalismo. Rimane solo il capitalismo, e lo stato è l'organizzazione politica della classe dominante - i capitalisti, basata sulla proprietà capitalista dei mezzi di produzione, sullo sfruttamento di alcune persone e di altri popoli. Privati ​​dei mezzi di produzione, le persone sono costrette a mettersi in vendita e ad andare volontariamente in schiavitù ai loro padroni che si appropriano del plusvalore che producono e si arricchiscono, diventando al di sopra (!) dello Stato e attraverso un'elezione generale formalmente libera, il gruppo vittorioso della grande impresa governa lo Stato, che diventa strumento di arricchimento e destinato a proteggere la propria condizione da inclinazioni interne di schiavi e aggressioni esterne.
    La questione fondamentale dell'integrazione è come lo stato sindacale è visto dalla classe dirigente della Bielorussia e della Federazione Russa. La struttura statale e la forma di governo dipendono da questo.
    Il punto principale di una possibile integrazione è la finanza, la circolazione del denaro, tutto il resto è derivato: imprenditorialità, prestiti, prezzi, tassazione, politica sociale, ecc.
    Le risposte chiare in qualche modo non sono visibili e tutto si riduce a verbosità sulla fratellanza dei popoli, sulla comunità storica, sul benessere delle persone, sulla cooperazione economica, ecc. Senza rispondere alle domande, tutta l'integrazione sarà semplicemente ridotta all'assorbimento di uno stato da parte di un altro, che è ciò di cui parla l'industria della propaganda occidentale.
  10. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 2 June 2021 21: 44
    0
    Donec'k mancato. E la Bielorussia con i suoi macchinari è come la Cecoslovacchia per Hitler. Devi proteggere tutto prima che sia troppo tardi, prima che le zecche si uniscano.
  11. Marzhetsky Online Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 3 June 2021 06: 37
    0
    Citazione: Alexander P
    Ho persino paura di immaginare a cosa sia ancora pronto l'autore. Ma in generale, l'Occidente è soddisfatto dei suoi articoli e messaggi. Sono i locali che li fraintendono, come me. Zuppa di cavolo perché beviamo

    Bene, continua a sorseggiare hi
  12. wolf46 Online wolf46
    wolf46 3 June 2021 09: 50
    +1
    Ora o mai più - dovrebbe essere posta una tale formulazione della questione dell'integrazione della Federazione Russa e della Repubblica di Bielorussia: che ci siano 6 (?) Regioni russe sovvenzionate rispetto alla "sovranità" Bielorussia. Più avanti nel tempo, maggiori sono le possibilità di ottenere una seconda anti-Russia sul confine occidentale.
  13. è necessario unirsi all'est, i russi vivono lì e odiano i Russo-Bells
  14. Azat Mambetov Офлайн Azat Mambetov
    Azat Mambetov (Azat Mambetov) 4 June 2021 06: 43
    +1
    Un articolo di un codardo e un podofilo I lupi hanno paura di non andare nella foresta.
  15. Vladest Офлайн Vladest
    Vladest (Vladimir) 4 June 2021 14: 34
    -2
    E come si sentono gli stessi bielorussi riguardo all'integrazione, o sono il gregge di pecore di Lukashenka?
  16. marciz Офлайн marciz
    marciz (Stas) 11 June 2021 23: 20
    0
    Sporco e Bielorussia con i tuoi cunei!!! ???