La Russia ha rilanciato uno dei progetti energetici più ambiziosi dell'URSS


La Russia si sta imbarcando in uno dei progetti più ambiziosi dell'era sovietica. Proprio la scorsa settimana è stato firmato un accordo sullo sviluppo del progetto della centrale elettrica mareomotrice Penzhinskaya nella parte nord-orientale della baia di Shelikhov nel mare di Okhotsk.


L'unicità del progetto risiede nel fatto che un tale impianto produce elettricità a un costo minimo e non ha un effetto dannoso sull'ambiente. Tutto quello che bisogna fare è trovare il luogo dove si alzano le maree più alte e costruire lì un bacino speciale con una diga e generatori di turbine idroelettriche.

Abbiamo un posto simile. L'altezza delle maree nella baia di Penzhinskaya del Mare di Okhotsk raggiunge i 13,4 metri. Fu qui che l'Unione Sovietica stava per costruire una centrale elettrica unica, la cui capacità, secondo calcoli preliminari, raggiungerà i 100 GW, che è paragonabile al 40% della capacità totale installata delle centrali elettriche del sistema energetico unificato della Russia.

Va notato che questa idea non è nuova. Una struttura simile era già stata costruita in Francia nel 1966. E abbiamo anche una stazione sperimentale a Kisla Bay, sulla costa del Mare di Barents, che ha la stessa età del suo “collega straniero”. Pertanto, non si può dire che un tale progetto non possa essere realizzato.

Tuttavia, il principale "intoppo" non era la complessità, ma il costo. A quel tempo, la costruzione della struttura era stimata in un enorme $ 200 miliardi. Inoltre, era necessario risolvere il problema della vendita di una tale quantità di elettricità, in relazione alla quale era persino prevista la creazione di un consorzio dall'URSS, dal Giappone, dalla Cina e dalla Corea del Sud. Ma non ha funzionato.

Ad essere onesti, vale la pena notare che il problema dei costi non è scomparso. Ma c'era la prospettiva di guadagnare miliardi di dollari nella vendita di elettricità prodotta. Più precisamente - sulla sua trasformazione.

Il mondo è emerso e sta guadagnando slancio domanda di "energia verde", in particolare, l'idrogeno. Allo stesso tempo, la produzione di quest'ultimo richiede solo una grande quantità di elettricità.

Ma non è tutto. Il più costoso, ma allo stesso tempo il più richiesto in Europa, è "idrogeno verde" - generato utilizzando fonti di energia rinnovabile. È qui che le colossali capacità della centrale mareomotrice di Penzhinskaya "ecologicamente pulita" torneranno utili.

13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. miffer Офлайн miffer
    miffer (Sam Miffer) 21 luglio 2021 11: 48
    0
    Ho già sentito parlare di progetti simili da qualche parte.
    1. Miracoli di Nikolai Офлайн Miracoli di Nikolai
      Miracoli di Nikolai (Nikolay Chudov) 21 luglio 2021 12: 02
      +5
      Hanno scritto di questo progetto sulla rivista "Technology for Youth" più di quarant'anni fa.
    2. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 21 luglio 2021 12: 04
      -3
      ma sui forum economici in Russia, dove vengono migliaia di stranieri, non hanno sentito? e dello spettacolo aereo, dove anche centinaia di ricchi stranieri non hanno sentito? sono passati cento anni dai tempi dei Vasyuk.
    3. aries2200 Офлайн aries2200
      aries2200 (Ariete) 24 luglio 2021 17: 57
      0
      Giovane tecnico 1961 ..............
  2. Cyril Офлайн Cyril
    Cyril (Cyril) 21 luglio 2021 13: 16
    +1
    Questo sarebbe davvero molto interessante se implementato con successo.
  3. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 21 luglio 2021 13: 50
    +1
    Il progetto della centrale mareomotrice di Penzhin non era economicamente fattibile prima e lo è ancora oggi.
    Tutte le fonti di energia rinnovabile inesistenti sono un'arma a doppio taglio come i biocarburanti. Tanti commenti elogiativi e, di conseguenza, la minaccia di carestia a causa di una massiccia riduzione dell'area delle colture foraggere. La storia si ripete ora con il carburante a idrogeno. Idro, calore, vento: tutti hanno i loro svantaggi e le maree non fanno eccezione.
    Oggi, la fonte di energia più promettente è stata e rimane l'energia atomica, nel prossimo futuro: la fusione termonucleare fredda e la tecnologia neutinovolaica tedesco-americana.
    In generale, la questione più urgente nel settore energetico non è la sua generazione, ma la sua trasmissione ai consumatori. L'introduzione della trasmissione di energia senza fili, come l'invenzione della ruota, non solo rivoluzionerà tutte le aree, ma cambierà il mondo intero.
  4. lavoratore dell'acciaio 21 luglio 2021 19: 37
    -4
    La domanda di "energia verde" è apparsa e sta guadagnando slancio nel mondo, in particolare di idrogeno

    E poi ho pensato che Putin è con il governo, si sono ricordati di noi e tutti pensano a come vendere la loro patria a un prezzo più alto!
    1. Ivan Ivanov_20 Офлайн Ivan Ivanov_20
      Ivan Ivanov_20 (Ivan Ivanov) 22 luglio 2021 07: 09
      +2
      Hai mai pensato a te stesso e hai alzato il culo?
      1. Il commento è stato cancellato
      2. aries2200 Офлайн aries2200
        aries2200 (Ariete) 24 luglio 2021 18: 00
        0
        edrossy non dare !!!!!!!!!!
  5. ustal51 Офлайн ustal51
    ustal51 (Alexander) 21 luglio 2021 20: 47
    0
    Cosa ne faremo di questa elettricità? Riscaldare il mare?
  6. Vladest Офлайн Vladest
    Vladest (Vladimir) 22 luglio 2021 10: 11
    -8
    Ben fatto! La Russia ha bisogno di sbrigarsi con GE, o anche per questo parametro sarà un outsider. Putin lo sa? Come sarà il comportamento dei vermi o delle meduse?
    1. Winnie Офлайн Winnie
      Winnie (Vinnie) 22 luglio 2021 21: 54
      +1
      Come sarà il comportamento dei vermi o delle meduse?

      Come? Non c'è modo. Ci sarà una palude. Come nel Golfo di Finlandia.
      Non puoi allontanarti dalle zone stagnanti. Oppure è necessario forare la diga. Ma questo riduce la potenza del TPP.
  7. kurilovaleksei1941 Офлайн kurilovaleksei1941
    kurilovaleksei1941 (alexey kurilov) 22 luglio 2021 18: 59
    +2
    energia pulita utilizzando l'idrogeno e per ottenere l'idrogeno è necessario bruciare carbone in una centrale termica