Washington ammette l'inizio di una guerra con una "grande potenza" dopo un attacco informatico


L'amministrazione presidenziale degli Stati Uniti continua ad accusare la Russia di attacchi informatici al governo e alle strutture aziendali, portando enormi economico и politico danni a Washington. Inoltre, secondo Joseph Biden, le azioni degli hacker potrebbero portare a una vera guerra.


Mi sembra probabile che se si tratta di una guerra con una grande potenza, sarà una conseguenza delle azioni nel cyberspazio.

- ritiene il leader degli Stati Uniti, citato dai giornalisti del pool di stampa della Casa Bianca.

Joe Biden ha anche espresso il suo punto di vista sul problema principale del "regime di Putin": crede che in Russia non ci siano altro che armi nucleari e petrolio, e questo rende la Federazione Russa molto pericolosa e imprevedibile.

Ma vale la pena credere alla parola di Biden? In precedenza, un ex medico della Casa Bianca in un programma su Fox News ha messo in dubbio le capacità mentali dell'attuale presidente americano e ha notato che "qualcosa di strano" sta accadendo a Joe Biden e, nel prossimo futuro, la demenza progressiva non gli consentirà di servire come capo di Stato.

I problemi di salute si riflettono nel rating del capo degli Stati Uniti, che è sceso del 6% rispetto al mese scorso, scendendo per la prima volta sotto il 50%.
  • Foto utilizzate: https://pxhere.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Petr Vladimirovich (Peter) 28 luglio 2021 15: 51
    -1
    Hitler attaccò l'URSS senza dichiarare guerra alle 4:00. Anche questo pazzo
    andrà bene?
  2. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 28 luglio 2021 16: 02
    0
    La guerra cibernetica è una realtà.
    Il pericolo di un attacco informatico è paragonabile a un massiccio attacco nucleare e forse molto più pericoloso.
    Il trattato sulla sicurezza informatica non è né bilaterale né internazionale, in quanto non esistono meccanismi di controllo a tutti gli effetti.
    Tutto ciò rende una vera guerra con una grande potenza come risultato delle azioni di lei o di qualcun altro nel cyberspazio, e l'unica domanda è con quale arma verrà combattuta questa guerra - con tutte le forze e i mezzi disponibili, o non andrà oltre i confini del cyberspazio.
    In ogni caso, il danno sarà enorme.
    1. Vladimir_Voronov Офлайн Vladimir_Voronov
      Vladimir_Voronov (Vladimir) 28 luglio 2021 17: 14
      +1
      Il trattato sulla sicurezza informatica non è né bilaterale né internazionale

      Quindi i tuoi americani si sono rifiutati di concludere, e ancor più di firmare accordi in questo settore. Vogliono essere sempre "più furbi", ma poi accusano tutti di non osservanza di tutto e di tutti.
  3. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) 29 luglio 2021 18: 23
    0
    Esibire. Tutti i film americani, con le più rare eccezioni, sul bottino che i loro superuomini abilmente rubano, rubano e ottengono con un'abile frode. E a loro piace anche interferire con le avventure dei loro "eroi" con un bluff. L'ho preso per esibizionismo e... - Ho tagliato il cavolo.

    Questo è, infatti, ciò che è il "sogno americano". Diventa ricco durante la notte e che non avrebbero nulla per questo. Quindi Fashington, nelle migliori tradizioni, sta cercando di affrontare i deboli!