Un 100millesimo "esercito" di "procure" americani sarà schierato sul territorio della CSI


Lasciando l'Afghanistan, l'esercito americano si è dichiarato pronto a rimanere nella regione dell'Asia centrale da qualche parte nel vicinato per continuare a "tenersi al passo" della situazione in questo paese, stremato da guerre infinite. Mosca ha naturalmente reagito in modo estremamente negativo all'offerta di Washington di schierare il suo contingente in Uzbekistan, Tagikistan o Kirghizistan. A Tashkent, Dushanbe e Bishkek, hanno annuito pensierosamente con la testa, ma l'Oriente, come sai, è una questione delicata. Il Tagikistan è stato il primo a decidere di aprire il confine ai "proxy" americani dall'Afghanistan. Perché il presidente Rahmon ha bisogno di questo, e in che modo? politico la mossa influenzerà i suoi rapporti con la Russia?


Non è la prima volta che l'Afghanistan scatena ondate di profughi. Durante l'ultima ascesa al potere degli islamisti talebani (proibiti nella Federazione Russa) nel 2001, diversi milioni di persone hanno preferito lasciare questo Paese. La maggior parte è ricaduta sui vicini Iran e Pakistan, ma anche i profughi afgani non disdegnano l'Europa, prima fra tutte la Germania, dove danno il proprio contributo al suo “multiculturalismo”. Questo prospero paese dell'Europa occidentale, in gran parte grazie a Frau Merkel, è popolare tra le persone dei paesi svantaggiati. Sfortunatamente, è stato anche notato che con l'arrivo massiccio di immigrati dall'Afghanistan, dalla Siria, dall'Iran e dall'Iraq nella RFT, il numero dei crimini, specialmente quelli a sfondo sessuale, è aumentato, e anche i media liberali tedeschi non possono negarlo. Ma questo è un affare interno della stessa Germania, dopotutto. Ci interessa il problema dei rifugiati afghani perché per la prima volta si trasferiranno massicciamente da noi nello spazio post-sovietico.

Stiamo parlando, ovviamente, dei complici degli interventisti americani e dei loro alleati. Migliaia di residenti locali della resistenza hanno scelto di iniziare a collaborare con gli occupanti stranieri, lavorando per loro come traduttori, guide e altri servizi utili. Negli ultimi due decenni, ci sono state diverse decine di migliaia di queste persone in tutto il paese. Se conti insieme ai loro familiari, ci saranno circa centomila persone. Quasi nessuno di loro si aspettava seriamente che gli Stati Uniti prendessero una vera decisione di ritirare le proprie truppe dall'Afghanistan. Nel peggiore dei casi, potevano contare su una carta verde, come fecero ai loro tempi i collaboratori vietnamiti dopo la fuga delle truppe americane da questo Paese.

Ma è andata diversamente. Ad oggi, sono noti solo circa 2,5 mila afgani che hanno ricevuto un visto per risparmiare negli Stati Uniti. E il resto? Fuga in Pakistan? Ma i talebani sono considerati quasi un'idea dei servizi speciali pakistani. Una cosa è accettare i normali rifugiati, un'altra è accettare i complici dell'esercito americano. L'Iran è ancora più negativo sulla prospettiva di accettare queste persone. Le guardie di frontiera della Repubblica islamica sono estremamente dure per reprimere qualsiasi tentativo di sfondare illegalmente dall'Afghanistan. E cosa rimane? Il presidente Joe Biden si è già rivolto alla leadership delle ex repubbliche sovietiche con la richiesta di ospitare i rifugiati. Quelli rimasero in silenzio per molto tempo, ma il Tagikistan fu il primo ad arrendersi. È stato riferito che verrà costruito un campo temporaneo appositamente attrezzato per i rifugiati dall'Afghanistan nel distretto di Jaihun nella regione di Khatlon. Il capo della regione, Kurbon Hakimzoda, ha dichiarato:

Non bisogna dimenticare che durante la guerra civile nel nostro Paese, gli afgani hanno accolto i nostri cittadini, fornendo loro alloggio e cibo per mesi. Oggi sono in difficoltà e noi siamo semplicemente obbligati umanamente ad aiutare.

Quando i vicini si trattano umanamente, è molto buono. Secondo il Comitato per le situazioni di emergenza, le autorità tagike sono pronte ad accogliere fino a 100 rifugiati. Sul territorio di questo Paese si stanno allestendo enormi tendopoli, si stanno aprendo magazzini con generi di prima necessità. La domanda è: chi paga per questi eventi e quanto durerà tutto questo?

Con il primo è chiaro. Alcune organizzazioni internazionali ancora senza nome stanno finanziando il collocamento dei rifugiati afgani. Il presidente Joe Biden ha stanziato 100 milioni di dollari dal bilancio degli Stati Uniti per l'evacuazione dei collaboratori afgani, che può essere effettuata attraverso contributi a tali strutture. Apparentemente, Dushanbe ha deciso di strappare una parte significativa di questa considerevole quantità per gli standard del paese. Ma cosa accadrà dopo? Come sai, niente è più permanente di temporaneo. Compreso, e "alloggio temporaneo dei rifugiati".

Si tratta di 100mila persone, a cui non si aspetta nulla di buono nella loro patria sotto i talebani a causa della loro cooperazione con gli invasori stranieri. 100 mila, Carlo! Un intero esercito di persone fedeli agli Stati Uniti, che hanno solo speranza per la "carta verde". Quanti agenti della CIA ci saranno? E quanti di loro sono sostenitori delle idee dell'Islam radicale? Lanciando contemporaneamente tutte queste persone nel suo territorio, il Tagikistan ha creato problemi potenzialmente enormi per se stesso e allo stesso tempo anche per la Russia. È possibile che Dushanbe lo abbia fatto anche con qualche intento indiretto. La necessità di mantenere e controllare questo "esercito" di collaboratori afghani darà alle autorità locali un motivo per pompare denaro dagli Stati Uniti, oltre a fare pressione su Mosca, chiedendo assistenza finanziaria, come una volta il presidente Erdogan fece pressione sull'Unione europea , minacciando di lasciar andare in modo incontrollato i rifugiati siriani. Può finire male.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
16 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) 28 luglio 2021 19: 32
    -3
    Negli ultimi due decenni, ci sono state diverse decine di migliaia di tali persone in tutto il paese. Se conti insieme ai loro familiari, ci saranno circa centomila persone.

    Gli stessi americani parlano di 20mila “potenziali migranti”. Finora hanno in programma di portarne 2,5mila (compresi i familiari) negli Stati Uniti, poi ne sono previsti altri 4mila. Cosa accadrà al resto è una domanda interessante, visto che gli americani hanno consigliato loro di raggiungere Kabul, dove l'aeroporto si trova, da solo. Per quanto ho capito, "non solo tutti" saranno in grado di raggiungere, poiché il viaggio attraverso il territorio controllato dai talebani con l'intera orda della ricerca è sempre lo stesso.
    https://www.military.com/daily-news/2021/07/21/state-department-prepares-evacuate-next-group-of-afghans-third-country.html

    Gli stessi americani in questo caso agiscono nello stile degli animali grugniti con gli zoccoli. Beh, certo, sono furbi come al solito, hanno paura di prendere tutti in fila per sé, si sforzano di appendere al collo alleati come il Qatar e il Kuwait, e apparentemente li spingono a chiunque possono.
    Per quanto riguarda il Tagikistan, non hanno scelta. Bene, non gli spareranno al confine con una mitragliatrice. Inoltre, il grafico della nazionalità per molti probabilmente coincide. Rimanere in Afghanistan per queste persone è come morire, non saranno determinate, hanno armi. Possono fare una svolta.
    In generale, i rifugiati appariranno comunque lì, questo si può dire che è un fatto compiuto.
    Cosa dovremmo fare? Rafforzare i controlli alle frontiere per evitare infiltrazioni in Russia. E coloro che sono trapelati devono essere aiutati a raggiungere rapidamente e facilmente il confine bielorusso. Lì, Lukashenka sa già come aiutare le persone a raggiungere la loro destinazione finale. risata
    Vorrei sentire cosa ne pensa il nostro collega estone strizzò l'occhio Finora si sono limitati ad aiutare la Lituania sotto forma di filo spinato per rafforzare il cordone. risata
    Bene, gli specialisti lavoreranno nei campi per ora. È molto conveniente reclutare potenziali residenti nell'UE e negli Stati Uniti in queste condizioni. Non hanno molta scelta, di certo non provano sentimenti affettuosi per i loro ex alleati. E, naturalmente, aiuti umanitari.
    A proposito, non ci sono così tanti seguaci dell'Islam radicale lì, anche se naturalmente ci sono cose di ogni genere e non dovresti rilassarti. In generale, le persone sono diverse. Ad esempio, ecco uno dei rappresentanti della precedente ondata di immigrazione, 30 anni fa.

    https://www.youtube.com/watch?v=aGSN0OzMAJU
  2. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) 28 luglio 2021 20: 04
    +3
    Punto di vista interessante. Ma è vero? E, se parti dalle basi, ... in fondo, chi è considerato un "proxy"?

    C'è qualcuno qui che ha dimenticato come gli americani hanno portato i membri dell'ISIS fuori dall'Iraq settentrionale e dalla Siria (l'ISIS è bandito in Russia). Centinaia di tonnellate! Centinaia di voli! Per anni! Man mano che i loro "alone di habitat" diminuiscono. Inoltre... gli americani hanno ucciso i talebani in operazioni speciali, tirando fuori dalle carceri i leader dell'ISIS. Quattro dozzine alla volta... Semyon Bagdasarov te lo confermerà.

    E gli Amer sono così interessati alle reclute "locali" che hanno lavorato come traduttori? Dopotutto, quelli solo all'interno di Afgan erano utili a loro. E una manciata di loro. Certo, sarebbe meglio scomporre la forza numerica del "proxy" per scaffali e percentuali. Allora diventerà chiaro ... se simpatizziamo con i talebani o no?!
  3. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) 28 luglio 2021 21: 18
    +2
    Pompeo... poi, abbastanza recentemente, Lavrov... ora Cina... - tutto fa pensare che i talebani siano in grado di stabilire contatti. L'obiettivo della Russia è distruggere i "proxy" degli Stati Uniti e dell'Europa senza rimpianti e lacrime, a cui Mosca ancora non crede. E qui è necessario (no... dobbiamo semplicemente) trovare un punto in comune con i talebani.. Senza dimenticare il pericolo della cooperazione tra talebani e Cina e Turchia, per non parlare degli Stati Uniti. Cina e Pakistan sono una grande potenza. E se il Turkmenistan inizia ad accogliere il procuratore degli isiloviti, ascoltando gli Stati Uniti... il ritiro immediato delle basi e la guerra con Turkmenbashi... se solo non ci fossero gli amer lì. La Cina è il male minore. Anche se malvagio. E poi lui (già visibile) andrà a collaborare con i talebani sul programma massimo...! Le foto di oggi lo dimostrano


    Ed è imperativo ricordare a Gurbanguly oggi, adesso, che l'unica cosa peggiore di una guerra con gli anglosassoni, può essere solo l'amicizia con loro.
  4. Radziminsky Victor Офлайн Radziminsky Victor
    Radziminsky Victor (Radziminsky Victor) 28 luglio 2021 21: 55
    +5
    È così che viene attuata la strategia della NATO: l'avanzamento di vari "combattenti attivi" ai confini della Russia.
    All'inizio, l'"enclave" più vicina alla Russia viene destabilizzata e catturata da servizi speciali -
    Ucraina, tre paesi della Transcaucasia, ora è il turno di mer. Asia - selezionato e
    tutti gli "elementi attivi" sono preparati per lavorare in Russia e quindi aiutarli
    infiltrarsi nel territorio della Russia.
    Per qualsiasi attività sovversiva.
    Il vuoto, - della passività della Russia nei paesi dell'ex URSS, - è pieno di offensivo,
    azioni aggressive dei paesi della NATO.
    Da allora, la strategia della NATO è progettata per decenni e mira a destabilizzare
    la società e la vita in Russia - il nostro apparato statale - affronta nuove cose
    sfide e problemi.
  5. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) 28 luglio 2021 22: 01
    -3
    Mi sono ricordata la storia del mio amico... Era seduto fermo da qualche parte... non ricordo, diciamo... vicino a Kandahar... nell'ombra, vicino ad AK. Sale un ragazzo. Piccolo, 11-12 anni. Indica la mitragliatrice e il cielo con dei segni. Sorride, chiaramente vuole mettersi in mostra davanti allo shuravi. Il mio amico alzò lo sguardo. E c'è il loro uccello. Locale. O un aquilone o un falco. Alto. Ha slacciato il caricatore e ha inviato una cartuccia ... dà l'AK al ragazzo. Ha preso la mira. Bach. L'uccello cade...

    Cosa volevano gli americani in Afghanistan? Base quasi libera di tutto e di più. Ma non sono riusciti a prendere piede. Non ha senso introdurre i B-52 e le armi nucleari, se non c'è la certezza che i ragazzi selvaggi non abbatteranno parte della loro "forza invincibile". E poi si impossesseranno di magazzini e armi moderne. È scomodo. Dovremo guardarci intorno. Quindi i sassoni erano seduti da sotto fascington in una difesa difensiva, bezvylazno. Nessuna logistica, nessun intrattenimento. Il naso non è stato mostrato dalle basi. Cosa sono gli F-35... vivrei per esserlo.

    Ma gli americani non sarebbero stati amer se non avessero cercato di fare della sconfitta una vittoria. E invece di Afgan, pericoloso, imprevedibile, dove tutti possono sparare in qualsiasi momento... trasferirsi in... Tagikistan a Rakhmon o Turkmenistan a Garbanguly. E lì i kazaki, con il loro odio per i russi, non sono lontani!

    Così si muovono, si avvicinano a noi, creano le condizioni per la presenza. A cui la Russia, in linea di principio, non può resistere, dal momento che i suoi "procure" non sono sotto il nostro controllo. Chiunque, e moderato, e civilizzato, e in peruhans (vestiti) bianchi. E la pacificazione e la pacificazione possono essere fornite solo dai padroni delle cosche che si sono scatenate (con qualsiasi pretesto, soprattutto con il pretesto di combattere contro oligarchi vicini a... e amici di... Putin). Il proprietario dirà alle mafie di sedersi in silenzio e la popolazione, sospirando di sollievo, "voterà" per lo scagnozzo dell'Amer. E non ti lasceranno giocare brutti scherzi con le elezioni, come padre o Panfilov. E la Russia, con Putin alla testa, sarà di nuovo la perdente. Dopotutto, non erano gli americani ad essere amici dei Turkmenbashi e del Leader della Nazione.
  6. ur.al3x Офлайн ur.al3x
    ur.al3x (Alessandro Ur) 28 luglio 2021 22: 18
    -1
    La donna tagika non ha avuto problemi: ha comprato un maiale. Stato assolutamente idiota. E il resto non va meglio. C'è bisogno di Timur.
    1. bobba94 Офлайн bobba94
      bobba94 (Vladimir) 29 luglio 2021 21: 58
      0
      In Afghanistan, i tagiki sono secondi per numero dopo i pashtun, con circa 10 milioni di persone che vivono lì. Vivono nel nord dell'Afghanistan, quindi il confine con il Tagikistan è puramente simbolico...
  7. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 29 luglio 2021 06: 42
    -1
    Citazione: 123
    Cosa dovremmo fare? Rafforzare i controlli alle frontiere per evitare infiltrazioni in Russia. E coloro che sono trapelati devono essere aiutati a raggiungere rapidamente e facilmente il confine bielorusso. Lì, Lukashenka sa già come aiutare le persone a raggiungere la loro destinazione finale.

    E cosa, e abbiamo un vero confine con queste repubbliche? O posti di blocco simbolici?
    1. Kim Rum Eun Офлайн Kim Rum Eun
      Kim Rum Eun (Kim Rum Yn) 29 luglio 2021 07: 21
      +2
      abbiamo un vero confine con queste repubbliche? O posti di blocco simbolici?

      Devo farti arrabbiare - "e noi" e queste repubbliche non hanno nemmeno posti di blocco simbolici. Nessuno!
      Per il semplice motivo che La Russia non ha confini comuni con loro.
    2. 123 Офлайн 123
      123 (123) 29 luglio 2021 10: 19
      -3
      E cosa, e abbiamo un vero confine con queste repubbliche? O posti di blocco simbolici?

      Il confine in quella direzione è solo con il Kazakistan, per quanto ne so, non è apparso nulla di nuovo.
  8. Kim Rum Eun Офлайн Kim Rum Eun
    Kim Rum Eun (Kim Rum Yn) 29 luglio 2021 07: 26
    +2
    Quando l'URSS ha lasciato l'Afghanistan nel 1989, non ha reinsediato nessuno dei suoi "delegati" a se stesso. Non da solo, non con le famiglie. In ogni caso non ne ho letto da nessuna parte.
    E l'opera proposta stessa è scritta nel genere alla moda qui, forse probabilmente.
  9. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 29 luglio 2021 09: 04
    0
    Quasi 100 terroristi sono fantastici.
  10. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 29 luglio 2021 09: 45
    +1
    Perché il presidente Rahmon ha bisogno di questo?

    Uzbekistan, Tagikistan Kirghizistan Il Kazakistan non rivendica la propria zona di influenza e si occupa di affari interni.
    Il dispiegamento delle truppe di Sshasov richiederà la loro manutenzione, alimentazione, toelettatura, intrattenimento, trasporto e altri servizi. Questo stimola il settore dei servizi, una parte della produzione, l'occupazione della popolazione e la classe dirigente non sarà lasciata indietro: gli SSHA pagano bene e sosterranno coloro che li ospitano, e questo apre opportunità illimitate di arricchimento per i gruppi al potere.

    In che modo questa mossa politica influenzerà le relazioni con la Russia?

    Invece di o insieme a Shoigu, in un tour dell'Asia centrale, Mishustin sarebbe dovuto andare a contrattare, contrattare, contrattare.
    Sarà difficile superare l'offerta degli Sshasoviti Uzbekistan Tagikistan Kirghizistan Kazakistan, ma ci sono molte opzioni non finanziarie per mantenere l'amicizia eterna e la lealtà verso CIS, EAEU, CSTO,
    Chiudere il confine per i rifugiati, la stessa etnia uzbeka, kirghisa e tutti gli altri, è estremamente inappropriato: questa è la forza lavoro più economica, un buon strumento di diplomazia per ricattare la Federazione Russa ed estorcere denaro.
    Praticamente senza fare nulla, la classe dirigente ha l'opportunità di fare soldi con tutti: rifugiati, SSHA, membri della RF, gli stessi talebani e forse altri stati vicini. Il gioco per la classe dirigente di Uzbekistan, Tagikistan, Kirghizistan, Kazakistan vale la candela, ma è un affare rischioso - non romperebbe il collo, ma chi corre il rischio passa da un pagamento in contanti all'altro.
  11. Caltar Офлайн Caltar
    Caltar (Caltar) 29 luglio 2021 16: 17
    -1
    Chiudere la frontiera ai migranti provenienti da un Paese che consentirà la presenza di persone di Stato sul proprio territorio! Lascia che mantengano la loro "forza lavoro" da soli o con l'aiuto di ameriki. Smettila di flirtare con chi ci sputa addosso!
  12. lavoratore dell'acciaio 29 luglio 2021 16: 28
    +1
    Perché nessuno ammira il genio di Putin e Lavrov? E dov'è il loro genio? "Giocatori di scacchi", la loro madre è così! Eccolo, il lungo gioco di Putin finisce! Non ci vuole educazione per governare in questo modo, basta non avere coscienza. Dico: la mediocrità regna !!!
    1. Dmitry Chernov Офлайн Dmitry Chernov
      Dmitry Chernov (Dmitry) 30 luglio 2021 14: 18
      0
      Chi propone alla presidenza?
  13. Il commento è stato cancellato
    1. Il commento è stato cancellato