Perché l'Europa è da biasimare per i prezzi anormali del gas


569 dollari per mille metri cubi - questo è esattamente quanto costa ora il gas sul mercato energetico europeo, e un anno fa hanno dato meno di 1 dollari per lo stesso volume. E questo è il prezzo in borsa, e per il consumatore finale il gas costerà probabilmente il doppio, tenendo conto dei ricarichi di tutti gli intermediari e del costo del suo trasporto. Ciò significa che l'europeo medio dovrà pagare nemmeno 40, ma 14 volte di più rispetto a un anno prima sulle bollette in entrata, e cosa accadrà agli ucraini che acquistano da loro gas russo con un margine aggiuntivo è generalmente spaventoso da immaginare. 28 volte, Carlo! Non un brutto risultato politica diversificazione delle fonti energetiche in Europa.


Gazprom è il più importante fornitore di carburante blu per il mercato dell'UE, occupandone circa un terzo. Tuttavia, dopo il famoso "discorso di Monaco" del presidente Vladimir Putin, nonché due "guerre del gas" tra Russia e Ucraina, Bruxelles ha deciso di ridurre la sua dipendenza da Mosca. Iniziati i progetti per la costruzione di terminali GNL sulla costa, la costruzione del "Southern Gas Transportation Corridor", gli europei hanno anche reagito favorevolmente all'idea di Israele di posare il gasdotto EastMed sul fondo del Mar Mediterraneo, e hanno guardato con interesse verso il Turkmenistan. Gli Stati Uniti hanno deciso di sfruttare le favorevoli condizioni di mercato e aggiungere il proprio gas naturale liquefatto al mercato dell'UE, soppiantando Gazprom su di esso. Sembrerebbe che gli europei dovrebbero solo essere contenti che ci sia un eccesso di offerta, che dovrebbe portare a una diminuzione del prezzo di acquisto, ma è andata diversamente.

Il primo problema è che il GNL americano è molto più costoso del GNL russo, quindi è redditizio per gli Stati Uniti non abbassare il prezzo dei suoi prodotti, ma aumentarlo per gli europei. Sotto la loro rigida guida, nel 2014 ha avuto luogo un colpo di stato in Ucraina, seguito da noti eventi in Crimea e nel Donbass, e la Russia è stata ufficialmente riconosciuta da Kiev come paese "aggressore". Di conseguenza, Washington ha messo le mani su una valvola da un tubo di transito che attraversava la piazza verso l'Europa. Vittoria quasi completa, tuttavia, subito dopo il Maidan, Gazprom ha iniziato a tirare i gasdotti di bypass intorno all'Ucraina: Turkish Stream e Nord Stream-2. Nonostante tutti gli ostacoli posti dagli americani, l'ente statale russo entro la fine dell'estate del 2021 è riuscito a completare il completamento in generale, e l'inizio dell'operazione del Nord Stream 2 è ostacolato solo dalla mancanza di certificazione e dalla necessità di svolgere una serie di procedure legali. Per paura di cadere sotto le sanzioni americane, diverse aziende europee si sono già ritirate dal progetto russo-tedesco.

Sembrerebbe che Washington abbia schiacciato con fermezza l'oleodotto con il tallone, ma poi il secondo problema del GNL americano si è fatto sentire. Questo gas si è rivelato così "ventoso e volubile" da solo e scorreva ovunque soffiasse il vento. I prezzi del GNL in Asia sono tradizionalmente più alti che in Europa, e qui hanno colpito anche le conseguenze della pandemia di coronavirus, che la regione Asia-Pacifico è stata la prima a superare, nonché i risultati di un inverno anormalmente freddo e di un'estate insolitamente calda . Invece che in Europa, il GNL americano è andato nei mercati emergenti, lasciando il Vecchio Mondo con una carenza di risorse energetiche.

Questo ci permette di trarre una conclusione molto importante: il gas naturale liquefatto è una risorsa troppo inaffidabile su cui fare seriamente affidamento come base per la sicurezza energetica. Oggi lo è e domani no, e tu cosa farai?

In sintesi, risulta che l'unica fonte di approvvigionamento energetico veramente affidabile per l'UE è il gas naturale fornito attraverso i principali gasdotti, e il più razionale sarebbe concludere contratti a lungo termine a un prezzo tale da poter contare su determinati volumi a un determinato prezzo predeterminato, in modo che non ci siano tali salti mostruosi 14 volte. Ma gli europei si sono superati in astuzia. Non volevano contratti con prezzi fissi a lungo termine, sai, dare loro flessibilità. Quindi abbiamo ottenuto il costo di mille metri cubi a 1 dollari.

Il mercato dell'energia nel Vecchio Mondo sta attualmente attraversando una "tempesta perfetta" a causa di una combinazione di diversi fattori.

In primo luogo, a causa dell'inverno anormalmente freddo del 2020-2021, nonché dell'estate calda, gli impianti di stoccaggio del gas sotterranei sono quasi vuoti.

In secondo luogo, a causa di questi fattori, tutto il GNL libero è andato al mercato asiatico, dove i prezzi sono più alti. Il capitalismo è così.

In terzo luogo, "Gazprom" ha deciso di non fare il "bravo ragazzo" e andare verso gli europei. Invece, il monopolista nazionale ha ridotto il pompaggio del gas al minimo specificato nell'accordo di transito con l'Ucraina e non ha prenotato la capacità del gasdotto bielorusso-polacco. E poi l'incidente alla filiale di Gazprom a Novy Urengoy è arrivato appena in tempo, a causa del quale la fornitura di gas è diminuita della metà.

Il risultato è una carenza di gas in Europa alla vigilia dell'inizio della stagione di riscaldamento. Tutti sono scioccati, ma chi è davvero la colpa? Gazprom, che ha rotto così tante copie, cercando di mantenere la sua quota nel mercato energetico europeo, o l'Europa stessa, che l'ha solo ostacolata in questo, piegandosi schizziosamente dal "carburante blu" russo? Ovviamente, l'hanno messo sul cavallo sbagliato nel Vecchio Mondo.

Come si suol dire, ciò che semini è ciò che raccogli.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 13 August 2021 16: 01
    +6
    Iniziati i progetti di terminali GNL offshore

    GazProm abbastanza spesso (e anche su questo sito) è stato criticato per stravaganza, enormi spese per "gasdotti non necessari". Gasprom ha speso 2 miliardi di dollari solo per SP-5. Con le spese di accompagnamento, sicuramente molto di più. E spesso hanno sottolineato la mancanza di professionalità dei manager di Gazprom.
    A me non piacciono i manager. Ma ecco chi in Europa ha speso miliardi di dollari in inutili (senza virgolette) terminali GNL. Verranno presi provvedimenti contro chi ha costruito i terminali GNL?
    Chi ha lanciato l'Europa? Stati Uniti e Qatar. Cioè, fornitori di GNL. Ci sono tutte le affermazioni.
    1. Brahmana arrabbiato Офлайн Brahmana arrabbiato
      Brahmana arrabbiato (Brahmana arrabbiato) 14 August 2021 18: 25
      -1
      Spg uzhzho 7° anno tutti modellano, a chi danno soldi
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 13 August 2021 16: 41
    0
    A chi importa cosa c'è in Europa. Ci sono già state tante notizie intermedie.
    Gazprom ha finalmente iniziato a decidere qualcosa a suo favore in piena vista

    Quando l'Europa tira fuori, allora ci sarà un vero successo per Gazprom.
    E se colpisce il paese, allora ci saranno vere notizie ...
  3. Il commento è stato cancellato
    1. sharp-lad Офлайн sharp-lad
      sharp-lad (Oleg) 13 August 2021 20: 26
      +2
      Una delle leggi di Murphy dice che la quantità di intelligenza sul pianeta Terra è costante e la popolazione è in costante crescita! hi
      1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
        Solo un gatto (Bayun) 13 August 2021 21: 43
        +2
        quindi si scopre che non ci sono crateri sulla luna, ma questo antico ucraino ha nascosto la pancetta ai moscoviti? e poi hanno allevato e allestito un Maidan ... strizzò l'occhio
        1. Brahmana arrabbiato Офлайн Brahmana arrabbiato
          Brahmana arrabbiato (Brahmana arrabbiato) 14 August 2021 18: 24
          0
          Oh... Ecco così... si sono suicidati)
      2. Brahmana arrabbiato Офлайн Brahmana arrabbiato
        Brahmana arrabbiato (Brahmana arrabbiato) 14 August 2021 18: 28
        0
        Non confondere massa e ... (Attivo)
  4. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 13 August 2021 21: 06
    -3
    È già apparso un articolo sopra secondo cui Gazprom sta GIÀ vendendo e vendendo gas futuro all'Europa per 200 dollari.
    Se è vero, allora tutto il pompaggio è "a 569", "28 volte, Karl!" può essere tranquillamente gettato nel cestino. In data odierna.
    1. georgje Офлайн georgje
      georgje (Giorgio) 14 August 2021 08: 14
      +3
      560 è il prezzo spot, cioè le sedie sono immediatamente per i soldi
      1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
        Sergey Latyshev (Serge) 14 August 2021 10: 51
        -2
        Esattamente! Piccola vendita al dettaglio.
        E Gazprom ha promesso di riempire alla rinfusa ...
    2. Il commento è stato cancellato
  5. Kim Rum Eun Офлайн Kim Rum Eun
    Kim Rum Eun (Kim Rum Yn) 13 August 2021 22: 42
    -1
    569 dollari per mille metri cubi - Questo è esattamente quanto gas c'è ora sul mercato europeo dell'energia, e un anno fa, per lo stesso volume sono stati dati meno di 40 dollari. E questo è il prezzo in borsa, e per il consumatore finale il gas costerà probabilmente il doppio, tenendo conto del wrapping di tutti gli intermediari e del costo del suo trasporto.

    Gazprom prevede che il prezzo medio all'esportazione del gas fornito all'Europa nel 2021 sarà compreso tra 200 e 206 dollari per 1000 metri cubi. Lo ha annunciato Yelena Burmistrova, vicepresidente del consiglio di amministrazione della holding del gas, durante il Gazprom Investor Day.
    “Vediamo che le dinamiche del mercato iniziano a ispirare un po' di ottimismo. Secondo le stime più preliminari, il prezzo previsto dai nostri contratti nel primo trimestre di quest'anno è stato di $ 184 per mille metri cubi. Quindi, possiamo prevedere il prezzo medio - molto attentamente, molto attentamente - nella "forchetta" da $ 200 a $ 206 per mille metri cubi ", ha detto.

    https://www.vedomosti.ru/business/news/2021/04/29/868300-gazprom-nazval-ozhidaemuyu-eksportnuyu-tsenu-na-gaz-v-2021-godu

    Se leggi l'iscrizione sulla gabbia dell'elefante: bufalo, non credere ai tuoi occhi (Kozma Prutkov)
  6. Vermon Офлайн Vermon
    Vermon (Aslan Tsoutiev) 14 August 2021 06: 07
    -5
    Ebbene, il prezzo del gas scenderà tanto rapidamente quanto è aumentato. Gli europei non sono degli sciocchi, trarranno le dovute conclusioni e rafforzeranno solo lo sviluppo delle energie alternative. E tra un paio d'anni, le fonti energetiche alternative inizieranno a "soffocare" completamente tutto questo "gasolio" ...
    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 14 August 2021 09: 26
      +1
      tante sciocchezze in un commento...è meglio dare da mangiare agli agnelli. tutti dovrebbero fare quello che sanno.