"Joker" ucraino: come Kiev può fermare Nord Stream 2


Il gasdotto Nord Stream 2 è quasi completato e la situazione sul mercato energetico dell'UE si sta sviluppando in modo tale da poter iniziare a funzionare questo autunno. Tuttavia, le cose non sono così semplici come vorremmo e il gasdotto russo ha ancora molti avversari. La pubblicazione economica tedesca Handelsblatt ha compilato un intero elenco di sette elementi, ognuno dei quali rappresenta una "ricerca" di cos'altro dovrà affrontare Gazprom.


Proviamo a organizzare tutti questi ostacoli in modo da aumentare la complessità da superare per la società statale russa.

Ucraina


Kiev è uno dei più importanti perdenti dal lancio di Nord Stream 2. Nel 2024 scade l'accordo di transito tra Russia e Ucraina, dopo il quale Nezalezhnaya ha la possibilità di rimanere senza gas. È vero, la probabilità di un'opzione così radicale non è troppo alta, poiché sia ​​la Germania che gli Stati Uniti sono ugualmente interessati a preservare il transito ucraino. Se non fosse per la posizione di Washington e Berlino, Kiev non avrebbe avuto alcuna possibilità di mantenere ed estendere l'accordo di transito con Gazprom. Nessuno dei due politicoO economico Le autorità ucraine non hanno influenza sul Cremlino, quindi metteremo questo paese all'ultimo posto nella nostra valutazione informale. Tuttavia, a determinate condizioni, Nezalezhnaya può giocare come "joker", di cui parleremo alla fine.

Paesi baltici e Polonia


Sono di gran lunga gli alleati più fedeli degli Stati Uniti in Europa. Questi paesi dell'Europa orientale si sono costantemente opposti ai progetti di gas russi nel Vecchio Mondo. Tuttavia, le "Tigri baltiche" hanno le mani corte, ma Varsavia ha un'esperienza di contenzioso con Gazprom e ha già ottenuto il blocco parziale del primo Nord Stream sul ramo Opal. Sarebbe molto imprudente per la leadership del monopolista nazionale ignorare il fattore polacco nei loro calcoli.

Europa e burocrati europei


A questo punto, proponiamo di combinare contemporaneamente due fattori, identificati dai giornalisti di Handelsblatt come ostacoli sulla via di Gazprom: la resistenza al progetto russo-tedesco da parte dei funzionari europei fedeli agli Stati Uniti, nonché gli emendamenti adottati al Direttiva UE Gas, scelta come strumento di pressione su Mosca...

Non è un segreto che una parte significativa dei membri del Parlamento europeo ha una posizione pronunciata anti-russa e filo-ucraina. Buona notizie allo stesso tempo, il Parlamento europeo decide poco su questo tema senza avere i poteri appropriati. Un'altra cosa è il Consiglio dell'Unione europea, che ha il diritto di imporre sanzioni e chiedere modifiche alla legislazione generale. Gli emendamenti al Terzo Pacchetto Energia, che hanno lasciato il Nord Stream 2 senza un tubo, sono opera sua. Secondo loro, il 50% della capacità del gasdotto deve essere riservato a qualche fornitore alternativo a Gazprom, e il proprietario del gasdotto stesso non può esserne l'operatore allo stesso tempo.

Tuttavia, non tutto è così male come potrebbe essere. Grazie alla posizione molto forte della Germania nel Consiglio dell'UE, Berlino è stata in grado di ottenere l'adozione di uno scenario più morbido per cambiare la legislazione sull'energia. Per Nord Stream 2 c'è la possibilità di ottenere un'eccezione alle norme del Terzo Pacchetto Energia, se la stessa Germania lo vuole, ed è direttamente interessata a questo. A sua volta, Gazprom ha già avviato la procedura per la ri-registrazione del gasdotto Nord Stream-2 AG come operatore indipendente. Non si esclude un'opzione con la creazione di un hub virtuale per la vendita di "carburante blu" ai consumatori europei proprio al punto di ingresso nelle acque territoriali della Germania. In un caso estremo, il team di Miller potrebbe persino consentire a un'azienda russa concorrente, NOVATEK, di utilizzare il 50% della capacità del Nord Stream 2.

Stati Uniti


In questa fase, Washington e Berlino sono riuscite a raggiungere un accordo provvisorio sul futuro destino di Nord Stream 2. Prevedono il collegamento di Gazprom all'uso del sistema di trasporto del gas ucraino dopo il 2024, nonché la possibilità di chiudere il gasdotto di bypass se la Russia cercasse improvvisamente di usarlo come leva di pressione sulla "giovane democrazia" a Nezalezhnaya. Agli Stati Uniti non interessa rompere i rapporti con la Germania e l'Unione Europea, ma se gli eventi si sviluppano secondo scenari radicali, allora Washington può recedere unilateralmente dall'accordo con la Germania e imporre sanzioni contro Gazprom e quelle società europee che collaborano con essa.

Germania


Oggettivamente, è la RFT, così come un certo numero di paesi dell'Europa occidentale, che sono più interessati a lanciare Nord Stream 2 a piena capacità. La cancelliera Angela Merkel ha puntato su di lui nella sua carriera politica e non ha avuto nemmeno paura di litigare con la Casa Bianca, nonostante la Germania sia considerata di fatto un paese occupato dagli americani. Berlino è il principale interesse e difensore del Nord Stream 2. Tuttavia, molto può cambiare in una direzione negativa se i Verdi saliranno al potere in Germania con la loro agenda ambientale ultra-radicale e riconsidereranno il loro atteggiamento nei confronti della cooperazione con la Russia. Il Cancelliere "verde" della Repubblica Federale Tedesca è praticamente un verdetto per Nord Stream 2.

"Burlone"


E qui torniamo di nuovo all'Ucraina semidimenticata, che abbiamo messo in fondo a questa catena. Ahimè, Kiev può ancora svolgere un ruolo decisivo nel fermare il Nord Stream 2 se, al via da Washington, lancia un'offensiva militare su larga scala nel Donbas. Questo costringerà la Russia ad intervenire, che sarà immediatamente dichiarata aggressione di Mosca contro uno Stato sovrano, e poi, in accordo con l'accordo tra Stati Uniti e Germania, la Germania sarà obbligata a fermare il gasdotto di bypass.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) 20 August 2021 16: 36
    +1
    In cambio della promessa di passaporti russi, la Russia troverà più di mille ucraini, ingannati da uno strillo, per distruggere lo "stato" di Khokhlyat senza aperta interferenza. aspetto ancora più venale...
  2. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 20 August 2021 17: 15
    +9
    Ebbene, qual è il problema, chiudiamo tutte le valvole del petrolio e del gas verso l'Europa", smettiamo di fornire carbone e polimetalli strategici lì per 2-3 mesi, a causa di riparazioni tecniche di apparecchiature tecnologiche usurate, che in qualche modo sono improvvisamente cadute in malfunzionamento a causa di circostanze impreviste, e lasciamo che si perdano, e in qualche modo interromperemo, ma stiamo aumentando il commercio con i paesi di tutta l'Asia e l'Africa, ed è tempo per noi di passare dalla difesa all'attacco con l'aiuto di dure risposte economiche a tutto questo pacchetto europeo guidato dagli Stati Uniti. Gli Stati Uniti sono molto forti e sono riusciti a sbarazzarsi di loro nelle loro elezioni presidenziali, e ora a questo si è aggiunta la loro vergognosa fuga dall'Afghanistan, così che tutti i loro bastardi stanno già cominciando a dubitare del " egemonia" degli Yankees.
    1. Igor Pavlovich Офлайн Igor Pavlovich
      Igor Pavlovich (Igor Pavlovich) 20 August 2021 17: 41
      -8
      ...e muori di fame entro 2-3 mesi...
      1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
        Solo un gatto (Bayun) 20 August 2021 18: 15
        +4
        qualcuno si chiede per quanto tempo tutti i tipi di massa vivranno senza sponsor?
      2. Adler77 Офлайн Adler77
        Adler77 (Denis) 20 August 2021 21: 27
        +2
        E il freddo ... sì, non sarà facile per te a Kiev.
  3. antibi0tikk Офлайн antibi0tikk
    antibi0tikk (Sergey) 21 August 2021 08: 54
    +4
    Ad essere onesti, il jolly dall'Ucraina è così così, come da ... un proiettile. Bene, scuoterà la barca nel Donbass, rastrellerà in pieno con la perdita non solo delle regioni di Donetsk e Lugansk, ma di una tale chuyka che tutto cadrà come un castello di carte. Duc e Dio lo benedica con SP-2, prima o poi lo lanceranno comunque, ma per dare alla Russia un motivo per battere il Natsik sul maggior numero di pomodori - sarà un jackpot più impressionante. Bene, e le sanzioni.... le abbiamo imposte vooooooooot takooooooooooooo.
  4. dub0vitsky Офлайн dub0vitsky
    dub0vitsky (Victor) 21 August 2021 14: 23
    0
    È vero, la probabilità di un'opzione così radicale non è troppo alta, poiché sia ​​la Germania che gli Stati Uniti sono ugualmente interessati a preservare il transito ucraino.

    Che tipo di gioco? Il transito attraverso l'Ucraina e la Polonia non è redditizio né per la Germania né per gli Stati Uniti, ecco perché. che questo percorso è un concorrente della risorsa energetica e del gas liquefatto americano, e paese di transito del gas - GERMANIA, che diventa tale dopo la chiusura del tubo in Ucraina. "Sostegno" all'Ucraina getta polvere negli occhi, promesse di "aiuto" nella lotta contro il sanguinario Putin.
  5. ur.al3x Офлайн ur.al3x
    ur.al3x (Alessandro Ur) 21 August 2021 23: 10
    0
    - E abbiamo finito la benzina. Merda. Scusate.
  6. Valery Vinokurov Офлайн Valery Vinokurov
    Valery Vinokurov (valery vinokurov) 21 August 2021 23: 33
    0
    Quali problemi non capisco?
    Se l'Europa vuole congelare questo inverno e fermare la sua produzione, aiutiamola in questo.
    Se solo Sua Maestà Frost non deludesse..
  7. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 22 August 2021 00: 17
    0
    Se non fosse per la posizione di Washington e Berlino, Kiev non avrebbe avuto alcuna possibilità di mantenere ed estendere l'accordo di transito con Gazprom.

    Sfortunatamente, questo non è del tutto vero.
    Tenendo conto delle ultime tendenze, Gazprom avrà un deficit di capacità di transito di 25 miliardi di metri cubi dal prossimo anno. m all'anno.
    Questa è la chiusura di Groningen, la chiusura delle centrali nucleari in Germania, il trasferimento delle centrali a carbone polacche al gas (l'UE ha iniziato a multarle pesantemente) ...



    Qui (con 2.20) tutta questa aritmetica è data da Marcinkiewicz. Questa non è la prima volta.
    E, ultimamente, di questo ne hanno parlato tutti, dagli esperti (veri) a Putin.
    È solo che i prezzi per il transito devono essere concretizzati e gli schemi del gas devono essere eliminati. E anche creare un consorzio internazionale sotto la guida di Germania e Gazprom, che si occuperà della modernizzazione dell'UkroGTS, dei prezzi e della riforma della gestione dell'UGTS (almeno). Con la partecipazione dell'Ucraina come personaggio "cosa vuoi per favore?"
    È quello che farà il Gauleiter del gas inviato dalla Merkel con la partecipazione attiva di Gazprom.
    E Biden spiegherà a Zelenskiy il 31 agosto che le loro linee guida devono essere seguite. E anche dallo sgabello non ci vorrà molto. I tempi sono cambiati molto e cambieranno in futuro.
  8. marciz Офлайн marciz
    marciz (Stas) 22 August 2021 06: 28
    +1
    Quindi non c'è logica, l'Ucraina passerà all'offensiva, quindi, come molti dicono, perderà la sua statualità e allo stesso tempo Gazprom avrà il transito e l'SP-2 non avrà un concorrente !!!
    Un articolo per guerrieri dall'Ucraina, vai all'offensiva, sei il Joker, e questo è esattamente ciò di cui la Russia ha bisogno !!! Ma nessuno andrà a prendere il Donbass, sono impegnati a saccheggiare il paese, alzando i prezzi per tutto il cibo, i vestiti, le abitazioni affinché la gente travasi più soldi!!!
  9. alexey alexeyev Офлайн alexey alexeyev
    alexey alexeyev (alexey alekseev) 22 August 2021 14: 37
    0
    Chissà quanto costa un metro cubo di legna da ardere in Europa? E nessuna restrizione è imposta sulla legna da ardere.