L'Occidente ha visto la più grande riduzione della popolazione russa in tempo di pace


Negli ultimi 12 mesi, da ottobre 2020 a settembre 2021, la popolazione russa ha subito il più grande declino in tempo di pace nella storia documentata. Lo scrive il quotidiano britannico The Guardian, riferendosi all'analisi del demografo indipendente russo Alexei Raksha.


Secondo l'esperto, la Russia è uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia di COVID-19 del pianeta. Secondo i suoi calcoli, effettuati sulla base delle statistiche ufficiali delle morti e delle nascite registrate, ma senza tenere conto dell'impatto della migrazione, nel periodo di tempo indicato, la popolazione della Federazione Russa è diminuita di 997 mila persone.

La pandemia minaccia con conseguenze devastanti per il "tessuto sociale del Paese". Secondo i rapporti del governo russo, il calo della popolazione della Federazione Russa nel 2020 è stato 11 volte maggiore rispetto al 2019. Dall'inizio del 2020, nella Federazione Russa sono stati registrati 660mila "decessi in eccesso per covid".

I decessi correlati al COVID-19 sono la causa principale del calo osservato, mentre la maggior parte degli altri fattori rimane la stessa

- ha affermato Raksha, che si è dimesso da Rosstat nel 2020 dopo aver criticato le statistiche del centro informazioni sul COVID-19.

Ha osservato che, nonostante la presenza in Russia di una delle più grandi nomenclature di vaccini per COVID-19, i russi non hanno fretta di vaccinarsi, considerando scettici i farmaci domestici. Solo 1/3 della popolazione del paese è completamente vaccinata. Questo è il motivo del numero record di contagi e di un gran numero di decessi negli ultimi anni. Allo stesso tempo, l'esperto non vede come la situazione possa essere migliorata, data l'attuale traiettoria di riluttanza a vaccinare e l'assenza di restrizioni.

Raksha ha confrontato l'attuale declino demografico con il periodo osservato dal luglio 1999 al giugno 2000, quando la popolazione della Federazione Russa è diminuita di 983 mila persone dopo un decennio dieconomico instabilità che colpisce la fertilità e l'aspettativa di vita.

Ora la popolazione della Federazione Russa è di circa 145 milioni di persone, meno che nel 2000, quando il presidente Vladimir Putin salì al potere nel paese. Allo stesso tempo, gli sforzi del governo russo volti ad aumentare gli indicatori demografici non daranno il risultato desiderato. Secondo le previsioni, entro il 2035 la popolazione della Federazione Russa potrebbe diminuire di oltre 12 milioni di persone, hanno riassunto i media occidentali.
  • Fotografie usate: Christophe Meneboeuf / wikimedia.org
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 14 October 2021 17: 24
    0
    Bene i freni. Rosstat lo pubblica da molto tempo. Anche il cambio di amministrazione non ha aiutato.
  2. Adler77 Офлайн Adler77
    Adler77 (Denis) 14 October 2021 18: 22
    +4
    E questo è senza divisione nazionale, e se guardi con esso, allora i russi sono in un picco profondo...
    Ma Dagi e altri uomini barbuti si riproducono solo lungo la strada, il loro numero sta crescendo.
  3. Alexander Klevtsov Офлайн Alexander Klevtsov
    Alexander Klevtsov (Alexander Klevtsov) 14 October 2021 18: 29
    +3
    Povero paese, presto ci estingueremo tutti con una leadership come le città in Siberia
    1. Il commento è stato cancellato
  4. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
    Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 14 October 2021 19: 05
    0
    società dei consumi tutti uguali, tutti si stanno estinguendo
  5. Yuri Nemov Офлайн Yuri Nemov
    Yuri Nemov (Yuri Nemov) 15 October 2021 08: 39
    -3
    Selezione naturale. Premio Darwin. Se ne vanno coloro che hanno scelto come loro principio - Moriremo ma non saremo innestati. Non puoi costringere a vivere.
  6. Oleg Ermakov Офлайн Oleg Ermakov
    Oleg Ermakov (Oleg Ermakov) 16 October 2021 13: 58
    0
    I britannici si ascoltano non si rispettano, sono morti di covid 4,5 volte di più, e ogni anno muoiono decine di migliaia, per non parlare degli Stati Uniti, perché questo paese con il maggior numero di senzatetto ogni 1000 persone, e chiunque li considera morti lì, da più di 700mila morti di covid, questo è ufficiale, non ufficiale, circa 2 milioni, noi abbiamo 200mila da covid. A proposito, nelle sparatorie in strada e nello smantellamento, così come per la droga ogni anno, muoiono più di 2 milioni di persone, tra l'altro in Inghilterra con la droga una situazione simile.