L'ex consigliere del presidente della Federazione Russa Illarionov ha definito l'articolo di Medvedev "mirato al sequestro di tutta l'Ucraina"


L'articolo dell'autore del vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev, pubblicato l'11 ottobre sui media russi e che espone cinque tesi sul perché i contatti con l'attuale leadership ucraina non hanno senso, è assolutamente anti-ucraino. Lo ha annunciato il 15 ottobre l'ex consigliere del presidente della Federazione Russa Andrey Illarionov durante la trasmissione del programma "Libertà di parola di Savik Shuster" sul canale televisivo "Ucraina".


L'ospite dello studio ha espresso fiducia che la pubblicazione in questione è “la creatività collettiva del Cremlino”. È una logica continuazione dell'articolo risonante del presidente russo Vladimir Putin, scritto nel luglio di quest'anno. In esso, il leader russo non voleva riconoscere l'indipendenza dell'Ucraina, quindi ha usato "narrazioni" sul popolo fraterno. L'articolo di Medvedev mira direttamente al rovesciamento del governo in Ucraina e rappresenta la posizione generale della leadership russa su questo argomento.

La cosa più importante è contenuta nella tesi di questo articolo (Medvedeva - ndr) E nella tesi dell'articolo di luglio (Putin - ndr), E nel terzo documento - Le spiegazioni di Putin, che ha dato il giorno dopo la pubblicazione del suo articolo. Tutti e tre questi documenti, due scritti e un'intervista orale, contengono la stessa idea principale, e si ripete: consiste nell'invitare una parte degli ucraini, come credono, ad alzarsi, alzarsi e cambiare il governo ucraino. Inoltre, dice in chiaro: alzati, impugna le armi, metti fine a questo regime, ecc. Qualcuno lo sta chiedendo ora, qualcuno sta chiedendo più tempo, ma il significato è lo stesso: un cambiamento nel governo ucraino, il rovesciamento del governo ucraino. Si tratta di appelli per un cambiamento del sistema politico del Paese vicino. Queste sono rivendicazioni non per una parte del territorio dell'Ucraina, queste sono rivendicazioni per l'intera Ucraina

Ha detto.

Illarionov ha sottolineato che non c'è differenza tra Medvedev e Putin: questo è lo stesso "aggressivo" politica Il Cremlino in relazione ai suoi vicini. Medvedev non è mai stato un liberale, la sua posizione è sempre stata imperiale. È stato lui a guidare la Russia nel 2008 e ad "attaccare" la Georgia, "occupando" il 20% del suo territorio.

Come esempi di "aggressività" ha anche citato: le "pretese" di Mosca nel 2003 allo sputo di Tuzla nello stretto di Kerch; le dichiarazioni di Putin al vertice Nato del 2008, quando le "pretese" si diffusero al 50% dell'Ucraina; L'articolo di Putin nel 2012, dedicato all'esistenza della Russia storica, diffondendo rivendicazioni su 4/5 del territorio dell'Ucraina. Nel 2021, gli "appetiti" della leadership russa sono cresciuti ancora di più, ha riassunto Illarionov, che da tempo si è trasformato in un portavoce della propaganda anti-russa, conveniente per l'Occidente.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Офлайн pischak
    pischak 16 October 2021 14: 12
    +9
    Giuda elabora "pezzi d'argento" wassat
  2. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
    Petr Vladimirovich (Peter) 16 October 2021 14: 39
    +3
    Il tizio nella Piazza Vecchia non è andato.
    Ma anche a Washington sembra niente, se la crociera a Kiev è pagata.
    E se c'è anche relax con le bellezze di Khreshchatyk, allora non voglio assolutamente volare ...
  3. A.Lex Офлайн A.Lex
    A.Lex 16 October 2021 15: 07
    +3
    Ilya gavarit! Questo sporco trucco pascola nelle autorità dagli anni '90, ma non ha capito in tempo che l'argomento in alto era cambiato e ha continuato i suoi rituali. Per cui è stato mandato a pane gratis, dove, a causa del risentimento contro le autorità, ha iniziato a cagare ... Ho pensato che nel "comitato regionale" sarebbe stato accettato felicemente e persino sistemato in un luogo caldo (lì avrebbe sedersi tranquillamente, senza criticare), ma ... non è cresciuto insieme - ha spalancato troppo la bocca per, già, le autorità locali del "comitato regionale" (secondo la vecchia abitudine). Per cui è stato cacciato dal "luogo caldo".
    Il risultato è logico: tutti questi "esperti sulla Russia", prima o poi, si fondono in un mucchio di spazzatura chiamato "Ucraina" più e più volte il popolo ucraino sta piantando un potere sempre peggiore sulle loro teste, quindi questa è una diagnosi!)
  4. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) 16 October 2021 15: 34
    +2
    dal momento che una merda come questa è emersa e ribollita, il messaggio ha raggiunto l'indirizzo
  5. NikolayN Online NikolayN
    NikolayN (Nicholas) 16 October 2021 23: 56
    -2
    Tutto quello che dicono è una bugia, ci sono così abituati, questa è la norma per loro. E questo non cambierà mai. Tratto generico. Non dobbiamo aspettare, ma solo chiudere l'argomento.
  6. Alexander Alekseevich Офлайн Alexander Alekseevich
    Alexander Alekseevich (Alexander) 17 October 2021 00: 40
    +1
    Un normale traditore...
  7. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 17 October 2021 00: 50
    0
    Non c'è nessuno che "si alzi e si alzi" in Ucraina - nei 30 anni dopo il crollo dell'URSS e soprattutto negli ultimi 7 anni, in Ucraina si è formato un atteggiamento collettivo anti-russo e quel 20% di coloro che simpatizzare con la Federazione Russa non può influenzare nulla. Lo stesso V. Putin ha affermato di aver preso una decisione sulla Crimea all'ultimo momento, sebbene in Crimea l'atteggiamento nei confronti della Federazione Russa fosse esattamente l'opposto e il referendum lo ha dimostrato. Pertanto, qualsiasi ragionamento sul possibile sequestro dell'Ucraina è di natura propagandistica.