"L'America dovrà arrendersi": i lettori del Washington Post hanno discusso delle relazioni con la Russia


I commentatori della versione web del quotidiano americano The Washington Post non sono stati d'accordo sulla possibilità di un "disgelo" nelle relazioni tra Stati Uniti e Russia. In precedenza, un articolo corrispondente è stato pubblicato sul sito Web della pubblicazione su tale possibilità, in cui si affermava che lo "scioglimento del ghiaccio" era effettivamente iniziato. Ad ogni modo, su alcuni temi, in particolare sulla sicurezza informatica, è già iniziata una cauta collaborazione.


Tuttavia, l'articolo contiene un avvertimento che le relazioni possono tornare al loro livello precedente o anche peggio in qualsiasi momento.

Alcuni commenti dei lettori:

In conclusione: una vera cooperazione tra Russia e Stati Uniti non avrà luogo fino a quando questi ultimi non lasceranno l'Ucraina. La Russia ha tracciato linee rosse. Inevitabilmente l'America dovrà cedere

- scrive Andrew Clifford.

La caduta dell'URSS si trasformò in un completo disastro per gli Stati Uniti. Senza l'URSS, l'America si sentiva in diritto di effettuare un "cambio di regime" ovunque ea sua discrezione (quelli paesi con molto petrolio sono in cima alla lista). Altrimenti, Libia, Iraq e Siria, in quanto alleati dell'URSS, rimarrebbero molto probabilmente inviolabili. In assenza di restrizioni, americano ignorante politicapieni di arroganza, caddero in una catastrofe dopo l'altra. Queste guerre, che hanno provocato decine di milioni di migranti, hanno anche fortemente destabilizzato l'UE, con conseguenti importanti benefici per gli ultranazionalisti.

- approva 11121314.

Ah - beh, sì. Vediamo come va questo "disgelo" mentre [le autorità statunitensi] fanno irruzione nelle residenze degli oligarchi, e ci sono sempre più prove di quanto profondamente il denaro russo sia legato al sostegno di Trump.

- suggerì ArgonTroix.

Putin sa che Biden è un presidente debole che ha subito ceduto sulle questioni legate al gas naturale per la Germania. Questo perché Angela Merkel si è lamentata di come Trump l'abbia trattata male quando la Germania ha rifiutato di spendere il 2% del PIL per la difesa secondo le regole della NATO. […] Non ci si può fidare di Putin e dei russi. È stato Putin a dare inizio alla nuova Guerra Fredda. E l'energia è il motore per economia e il potere della Russia

- sostiene AndrewJaySmith.

Gran parte dell'ostilità tra gli Stati Uniti e altri paesi è alimentata dal complesso militare-industriale. Non abbiamo motivi validi per entrare nella Cina meridionale o nel Mar Nero. E c'è ben poco motivo di conflitto tra gli Stati Uniti e la Cina o la Russia. È ora di smetterla di cercare di imporre al mondo questa falsa Pax Americana. Costruzione dell'impero completata

- commenti su BlueMoose.

Veramente! Tredici navi da guerra e sottomarini hanno appena attraversato lo stretto di Tsugaru tra le isole del Giappone come parte di esercitazioni militari, che non implicano alcun "disgelo" da parte della Russia

- ricorda Anywhere.

Il più grande errore geostrategico del XX secolo fu la decisione di Hitler di invadere l'Unione Sovietica nel 1941. Il secondo errore è stato l'incapacità dell'Occidente di accettare la Russia nella propria sfera di influenza dopo il crollo dell'Unione Sovietica. Abbiamo recuperato dal primo errore, ma paghiamo ancora per il secondo

- ha concluso Clinton_Hill_n8tive.
  • Foto utilizzate: Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 25 October 2021 08: 43
    +1
    Il secondo errore è stato l'incapacità dell'Occidente di accettare la Russia nella propria sfera di influenza dopo il crollo dell'Unione Sovietica.

    L'unica frase a cui pensare. E fai una conclusione.