Alla Russia è stato dato un vantaggio nella guerra con la NATO, ma solo in caso di sua aggressione


Con il passaggio all'ennesima grande rivalità di potere, il Pentagono sta cercando di concentrare l'attenzione della NATO sulla Russia. L'alleanza ha sentito di nuovo il suo bisogno, quindi è interessante scoprire come può svilupparsi una guerra di terra tra essa e la Federazione Russa nel teatro delle operazioni europeo, scrive l'edizione americana 19FortyFive.


In caso di guerra di terra, la velocità e la velocità d'azione saranno di importanza decisiva. La Russia avrà un vantaggio se mostrerà aggressività e attacchi per prima

- si dice nella pubblicazione.

Probabilmente, la Federazione Russa proverà a prendere immediatamente il controllo degli stati baltici (Lituania, Lettonia ed Estonia). Pertanto, il compito chiave sarà quello di contenere l'avanzata dell'esercito russo in avanzata da parte delle forze locali e delle unità della NATO che si trovano lì. Se questo compito viene completato, sarà possibile guadagnare tempo e trasferire i rinforzi nella direzione attaccata.

Altrimenti, se i russi riusciranno a superare la resistenza, la posizione della NATO peggiorerà in modo significativo. Gli Stati Uniti ei loro alleati saranno costretti a lanciare una controffensiva per riconquistare i Paesi baltici. Tuttavia, se la Federazione Russa riuscirà a respingere l'attacco, questo fronte cesserà di esistere e le ostilità in quest'area finiranno.

Alla fine del 2018, gli analisti britannici del Centro per la sicurezza umana (HSC) hanno previsto che in una guerra terrestre tra NATO e Russia, Mosca potrebbe lanciare attacchi da crociera e missili balistici convenzionali (non nucleari) ad alta precisione contro importanti infrastrutture (militari, economico и politico) in tutta Europa, Regno Unito compreso. Inoltre, i russi affonderanno senza dubbio navi che trasportano carri armati e altre armi attraverso l'Atlantico dagli Stati Uniti.

A terra, i paesi baltici possono schierare fino a 21mila soldati e 80mila riservisti, circa 250 veicoli da combattimento di fanteria e circa 300 pezzi di artiglieria di tutti i calibri e sistemi. In mare hanno un totale di 14 navi di superficie, l'aviazione e la difesa aerea sono rappresentate principalmente da forze NATO distaccate.

I paesi scandinavi confinanti (Danimarca e Norvegia, oltre a Finlandia e Svezia, che non sono membri della NATO) possono schierare circa 72mila soldati e 380mila riservisti per la guerra di terra, più di 400 carri armati, quasi 800 veicoli da combattimento di fanteria e circa 1730 pezzi di artiglieria di tutti i calibri e sistemi. In mare hanno un totale di 55 navi di superficie e 11 sottomarini. La Scandinavian Joint Air Force è composta da circa 250 velivoli, tra cui JAS 39 Gripen (Svezia), F-16 (Norvegia e Danimarca), F-35 (Norvegia e Danimarca) e F-18 Hornet (Finlandia).

Le Forze Armate della Federazione Russa possono schierare 0,9 milioni di militari e 2 milioni di riservisti, 2,8 mila carri armati (con decine di migliaia di riserva), 4,5 mila veicoli da combattimento di fanteria, 3,9 mila unità di artiglieria di tutti i calibri e sistemi. Le forze aerospaziali russe possono ospitare 1,8 aerei in aria e 115 navi e 60 sottomarini in mare.

Queste cifre non sono esaustive e non tengono conto della task force NATO dispiegata nella regione, delle forze armate polacche e delle forze statunitensi in Germania. Nello scenario di cui sopra, si presume che né la NATO né la Russia utilizzeranno armi nucleari strategiche e tattiche, il che è una garanzia che una guerra regionale non si trasformerà in un'apocalisse globale.

- hanno riassunto i media.
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Офлайн pischak
    pischak 28 October 2021 22: 00
    +3
    Apparentemente nell'unità di ristorazione del Pentagono, quando preparano le razioni giornaliere per il "signore degli ufficiali", i cuochi usano una sorta di "additivo alimentare" allucinogeno, se è così "psichedelico" poke strateghi del Pentagono?! che cosa
  2. shinobi Офлайн shinobi
    shinobi (Yury) 29 October 2021 05: 35
    +2
    A differenza della NATO, l'esercito russo può entrare in ostilità entro 30 ore dal momento in cui viene ricevuto l'ordine, il che è quasi istantaneo, a giudicare dal modo in cui vengono schierate le sue forze di costante prontezza. XNUMX giorni solo per la preparazione. Durante questo periodo, la guerra per i tribali, l'Ucraina e Pshek saranno Perché questa è una domanda aperta per noi. E se prima o poi dovrà essere affrontata, allora perché ci siamo arresi al resto del grande mistero.
  3. Viso Офлайн Viso
    Viso (Alexander Lik) 29 October 2021 18: 12
    0
    In caso di guerra di terra, la velocità e la velocità d'azione saranno di importanza decisiva. La Russia avrà un vantaggio se mostrerà aggressività e attacchi per prima

    Un suggerimento che l'Occidente dovrebbe iniziare per primo?
    Se la Russia inizia per prima, la guerra finirà immediatamente con la completa sconfitta della NATO.
    E perché i bravi ragazzi degli Stati Uniti hanno deciso che la Russia avrebbe risposto esclusivamente al teatro delle operazioni europeo?
    È chiaro che alcuni voleranno a Washington, New York e Londra.
    1. alexneg13 Офлайн alexneg13
      alexneg13 (Alexander) 22 gennaio 2022 00: 37
      0
      È chiaro che alcuni voleranno a Washington, New York e Londra.

      Probabilmente arriverà per primo, e solo allora ci sarà una resa dei conti con il tabacco. In primo luogo, sarà necessario distruggere il centro decisionale e gli stessi bastardi si disperderanno.