Rosatom sarà impegnata nella produzione in serie di centrali nucleari galleggianti


Mentre molti paesi stanno sperimentando deficit energetici, la Russia si sta gradualmente espandendo in mercati promettenti. Così, Rosatom ha deciso di "mettere in funzione" la produzione di centrali nucleari galleggianti.


Vale la pena ricordare che la centrale nucleare galleggiante Akademik Lomonosov è già in funzione. Tuttavia, rispetto agli attuali progetti di Rosatom, la già citata centrale nucleare galleggiante è già ieri.

Nella primavera di quest'anno è iniziato lo sviluppo di un progetto per un'unità di potenza flottante ottimizzata. Si prevede di completarlo in 2 anni, sulla base del reattore nucleare raffreddato ad acqua pressurizzato RITM-200.

A differenza di un reattore rompighiaccio, il periodo di rifornimento in una centrale nucleare galleggiante sarà aumentato da 5 a 10 anni. Inoltre, Atomenergomash (parte di Rosatom) prevede di rendere più efficiente la nuova unità di potenza.

Il suddetto fattore è estremamente favorevole per aumentare la futura competitività delle nostre centrali nucleari galleggianti. Tuttavia, nonostante il fatto che più di 10 paesi si siano già interessati allo sviluppo, i primi 5 campioni saranno costruiti e inviati al Baimsky GOK fino al 2028.

Il contratto corrispondente per 169 miliardi di rubli è stato firmato con Rosatom nella primavera di quest'anno. L'accordo dovrebbe essere una grande pubblicità per l'idea di unità di potenza galleggianti.

3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 6 November 2021 14: 48
    -2
    L'idea è eccellente e perfettamente adatta allo sviluppo predatorio di regioni remote: il campo sarà esaurito, ma c'era una centrale nucleare galleggiante e non esiste.
    In primo luogo, dopo 10 anni di funzionamento, la centrale nucleare galleggiante dovrà essere rimorchiata a Murman per essere ricaricata e riparata, almeno per 1 anno.
    In secondo luogo, è costoso (trasporto, supporto, messa in servizio, ecc.) ed è incluso nel costo dell'energia generata.
    In terzo luogo, durante l'assenza della centrale nucleare galleggiante, è necessario disporre di una centrale elettrica sostitutiva della stessa capacità e capacità per la fornitura ininterrotta di elettricità e calore ai consumatori.
    Pertanto, è necessario valutare se vale la candela, soprattutto se ci sono altre fonti di energia nelle vicinanze, possibilmente importate e soprattutto in piccole formazioni statali con brevi distanze.
  2. Scharnhorst Офлайн Scharnhorst
    Scharnhorst (Scharnhorst) 7 November 2021 10: 00
    0
    Sono d'accordo che l'idea è semplicemente fantastica!
    Ebbene, trainare una centrale nucleare galleggiante per la riparazione e la ricarica a un'impresa specializzata sembrerà una crociera di piacere rispetto al grattacapo per i costi di trasporto e logistica per l'ammodernamento e il riavvio della centrale nucleare stazionaria di Bilibino.
    Se nella regione è stata creata una rete nel senso migliore della parola, allora, ovviamente, la perdita di una potente fonte universale (calore ed elettricità) per un anno dopo 10 anni è spiacevole, ma prevedibile e non irreparabile. Propongo di risolvere due problemi contemporaneamente (costruzione e trasferimento in una nuova base SSBN dalla baia di Avacha alla baia di Eirineyskaya) la costruzione di una nuova città di Shoigu al confine tra la regione di Magadan e il territorio di Khabarovsk e la fornitura di energia da un nuova centrale nucleare galleggiante con il suo inserimento nel sistema delle reti locali interconnesse. Tali centrali nucleari galleggianti lungo il perimetro della costa di Chukotka, Kamchatka, regione di Magadan e territorio di Khabarovsk saranno le roccaforti per lo sviluppo della civiltà all'interno delle entità costituenti.
  3. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 7 November 2021 21: 01
    -2
    Rosatom sarà impegnata nella produzione in serie di centrali nucleari galleggianti

    - "Rosatom" sarà impegnata nella produzione in serie di centrali nucleari galleggianti ???
    - Bene, bene... - ordineremo la costruzione degli scafi di queste centrali nucleari galleggianti in Cina; e forse in Turchia (perché il turco "Tuzla" è inattivo qualcosa ...; beh, in Corea del Sud faremo un ordine per la costruzione di componenti per navi (70-80 percento) e la consegna di questi componenti ... - al complesso navale russo "Zvezda" ... - poi i turchi porteranno lì questi edifici ... - e ... e ... e andrà ...
    -Ecco perché i turchi, i coreani e i cinesi saranno deliziati ... - con noi ...