False Arctic Trail: gli Stati Uniti stanno costruendo rompighiaccio per l'Anschluss dell'Antartide?


Quando il Partito Democratico è salito al potere negli Stati Uniti, il presidente Joe Biden ha immediatamente annullato la maggior parte delle decisioni del suo predecessore repubblicano, Donald Trump. Tuttavia, un programma significativo è rimasto intatto, relativo alla costruzione di una nuova flotta rompighiaccio. Gegemon intende acquisire una dozzina di moderni rompighiaccio per competere con la Russia nell'Artico. Presumibilmente. Ma è davvero così?


Proviamo a guardare a questo problema da una prospettiva diversa da quella consueta. Poniamoci la domanda, perché gli Stati Uniti avevano bisogno di rompighiaccio?

Perché gli americani hanno bisogno di rompighiaccio?


Sembrerebbe che tutto sia chiaro e ovvio qui. Il presidente Donald Trump sembra aver chiarito tutto lui stesso:

Ora abbiamo il più grande rompighiaccio del mondo in fase di sviluppo. Se possiamo, proveremo a costruire altri 10 rompighiaccio. Adesso ne abbiamo solo uno, mentre la Russia ne ha 40. Ne avremo due, ma ne vorremmo altri 10.

Dall'interpretazione letterale di questa affermazione, ne consegue che l'"egemone" si offende per avere 1 rompighiaccio contro 40 da un concorrente. Com'è poco dignitoso. Ma questa non è una spiegazione seria. Dopotutto, gli americani vivevano bene con due vecchi rompighiaccio e non si addoloravano, quindi semplicemente non ne avevano bisogno, giusto? Sviluppiamo ulteriormente questa logica.

Se ora gli USA avevano improvvisamente bisogno di rompighiaccio, significa che qualcosa è cambiato, ma cosa? La Russia ha iniziato a utilizzare attivamente la rotta del Mare del Nord per fornire materie prime di idrocarburi? Il ministero della Difesa russo ha compiuto un passo verso la militarizzazione dell'Artico in risposta all'espansione del blocco NATO verso est? In effetti, le cose non sono così ovvie.

Per quanto riguarda le prospettive di utilizzo commerciale della Northern Sea Route da parte degli americani, qui non tutto è chiaro. Perché dovrebbero costruire costosi rompighiaccio e guidare carovane di navi attraverso l'Oceano Artico, se è molto più facile raggiungere l'Europa attraverso l'Atlantico e il Sud-Est asiatico attraverso l'Oceano Pacifico? La rotta del Mare del Nord interessa Russia e Cina come alternativa ad altre vie d'acqua che collegano l'Asia e il Vecchio Mondo, che sono sotto il controllo degli anglosassoni. Se il compito del Pentagono è interrompere il commercio lungo la Rotta del Mare del Nord, per questo non c'è bisogno di far entrare la marina, accompagnata da rompighiaccio. Sarà sufficiente bloccare gli approcci a questa arteria di trasporto da ovest e da est da parte delle forze della coppia AUG della US Navy. I rompighiaccio non sono necessari per questo.

Il significato militare dell'Artico per Washington è ancora più ambiguo. Come abbiamo già scoperto, l'introduzione della flotta sulla rotta del Mare del Nord non ha alcun valore pratico, tranne forse per l'immagine. Esporre la bandiera americana e confermare la cosiddetta "libertà di navigazione". Al contrario, una tale chiamata della Marina degli Stati Uniti nell'Oceano Artico non avrà alcun significato pratico. Lì, tutti questi cacciatorpediniere e incrociatori URO si troveranno nella zona operativa dell'aviazione di base russa, dei sistemi missilistici costieri, dell'OTRK e dei sistemi di difesa aerea, trasformandosi da una forza formidabile in semplici bersagli. In effetti, la flotta di superficie straniera nell'Artico non ha nulla da catturare, che ci sia o meno un rompighiaccio.

Un'altra cosa è la flotta sottomarina. Ghiaccio, iceberg e hummocks non sono un ostacolo per i sottomarini. Inoltre, l'Oceano Artico è un vero incubo per i sistemi sonar, il che rende l'individuazione e la distruzione di un sottomarino un problema colossale. È un dato di fatto, questo è il motivo per cui è lì che si trovano le aree di pattugliamento da combattimento dei sottomarini nucleari strategici russi e americani, nonché dei sottomarini che li cacciano. Ma per questo, i rompighiaccio non sono direttamente necessari.

L'unico nuovo tipo di nave da combattimento di superficie che ha senso nell'Artico è una sorta di portaelicotteri antisommergibile di classe ghiaccio equipaggiata con elicotteri antisommergibile, UAV da ricognizione e attacco e veicoli sottomarini telecomandati. Se lo si desidera, qualcosa di simile potrebbe essere creato in Russia sulla base delle navi da pattuglia della classe ghiaccio del Progetto 23550 come ulteriore linea di difesa contro i sottomarini nucleari americani e britannici. E così la flotta navale di superficie sulla rotta del Mare del Nord, a parte l'esibizione della bandiera, non ha niente di speciale da fare.

Non l'Artico, ma l'Antartide?


Ora torniamo alla domanda da cui siamo partiti. Perché gli Stati Uniti dovrebbero investire nella costruzione di una dozzina di nuovi rompighiaccio? Esporre una bandiera nell'Artico? Questo può essere fatto una o due volte, ma la dimensione dell'investimento non è semplicemente paragonabile al risultato atteso. Allora perche?

Escludendo l'Artico, ci ritroviamo con l'emisfero opposto, anch'esso ricoperto di ghiaccio. C'è l'Antartide, un intero continente gigantesco, disabitato e ricco di risorse naturali, che non sono ancora state toccate da mano umana. Finora il loro sviluppo è vietato dal relativo accordo internazionale, ma per quanto tempo rimarrà in vigore?

A proposito, l'Australia rivendica il pezzo più grande del continente polare. La regione "australiana" del Mare di Ross contiene circa 50 miliardi di barili di petrolio e più di 100 trilioni di metri cubi di gas. Per fare un confronto, le riserve di petrolio e gas della Russia sono stimate rispettivamente a 74 miliardi di barili e 33 trilioni di metri cubi. Si scopre che Canberra sarà più ricca di gas di Mosca. Ed è proprio quello che viene esplorato. E l'Antartide è anche ricca di carbone, zinco, rame, nichel, piombo e altri minerali.

Considerando che l'Australia è stata recentemente coinvolta nell'esercito anglosassonepolitico Alliance AUKUS, l'aspetto delle navi da guerra americane, accompagnate da rompighiaccio, al largo delle coste dell'Antartide sembra più razionale che nell'Artico, dove la Russia è oggettivamente dominante. Ora Canberra dichiarerà i suoi diritti su una parte più ampia del continente polare e, con il sostegno degli alleati, vi si rafforzerà in base alla resa. E poi cosa? Qualcuno andrà a metterli fuori combattimento con la forza? Mi chiedo chi e come?
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 7 November 2021 13: 00
    +1
    Ma che dire dell'"agenda verde"?

    50 miliardi di barili di petrolio e oltre 100 trilioni di metri cubi di gas.

    L'altro giorno, a quanto pare, hanno vietato non solo l'estrazione mineraria, ma anche l'esplorazione di minerali nell'Artico. Non esiste un divieto del genere in Antartide? I pinguini possono presentare una protesta a nome di Greta Thunberg. Una copia, così sia, all'ONU.
    1. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 8 November 2021 06: 39
      +1
      C'è un'agenda verde oggi, potrebbe essere annullata domani, ma le risorse esauribili sono tanto più preziose perché sono esauribili.
      Petrolio e gas saranno comunque necessari, ad esempio nella petrolchimica e così via.
      Ora c'è una chiara preparazione per una nuova ridistribuzione mondiale.
  2. L'Antartide è nostra, l'abbiamo scoperta!
  3. Oleg Bratkov Офлайн Oleg Bratkov
    Oleg Bratkov (Oleg Bratkov) 14 November 2021 12: 23
    +2
    Tutti gli AUG statunitensi messi insieme saranno affondati in un paio di giorni se scoppia una guerra USA-Russia o USA-Cina. Questi sono club per i paesi del Terzo mondo sottosviluppati e politicamente isolati. Se il Paese si libera dell'isolamento politico e riceve aiuti “umanitari” dalla Russia, le ore dell'AUG al largo delle coste di questo Paese sono contate.
    1. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 19 November 2021 07: 03
      0
      Non capisci proprio niente di quello di cui parli con tanta disinvoltura.
      1. Oleg Bratkov Офлайн Oleg Bratkov
        Oleg Bratkov (Oleg Bratkov) 20 November 2021 00: 03
        +2
        Pensi di essere un esperto. È un fenomeno comune che meno una persona sa, più è esperta in questo settore. Soprattutto gli analfabeti del gruppo di supporto degli Stati Uniti sono dilaganti. E la realtà è completamente diversa. Sì, gli USA sanno fare jeans, gomme da masticare e iPhone, cioè beni di consumo, principalmente in Cina. E volarono nello spazio umano solo 20 anni dopo, dopo il volo di Gagarin, e anche allora con l'aiuto dell'URSS.
        1. Marzhetsky Online Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 29 dicembre 2021 13: 07
          0
          Ho molta più istruzione ed erudizione generale di te.