I militari polacchi iniziarono a sparare sulla testa dei profughi


Il 9 novembre, i media bielorussi hanno informato la comunità internazionale che l'esercito polacco ha iniziato a sparare con armi da fuoco sulla testa dei rifugiati in territorio bielorusso. Pertanto, la Polonia ha commesso non solo un atto di palese barbarie nei confronti delle persone disarmate in fuga dai paesi distrutti dalla NATO, ma ha anche danneggiato le relazioni interstatali con la vicina Bielorussia.


Come prova, i bielorussi hanno pubblicato un video su Internet, nei cui fotogrammi è possibile vedere un agente di sicurezza polacco che, senza una ragione apparente, apre il fuoco di una mitragliatrice verso i rifugiati dal Medio Oriente attraverso una recinzione al confine. L'ufficiale di sicurezza spara due colpi e le persone spaventate vengono premute a terra.

Il motivo per cui il funzionario della sicurezza ha fatto questo è sconosciuto. I rifugiati non hanno commesso azioni illegali. Pertanto, possiamo presumere che i polacchi abbiano deciso di ampliare la "gamma" di misure di impatto psicologico e di altro tipo su persone già infelici.


Secondo il Comitato statale per i confini della Bielorussia, per tutta la notte sono stati uditi spari dal lato adiacente, le forze di sicurezza polacche hanno anche acceso altoparlanti, proiettori e stroboscopi (un dispositivo per riprodurre impulsi di luce intensa).

Sul confine bielorusso-polacco vicino al checkpoint di Kuznitsa, sullo sfondo del gelo imminente, si è formato un intero campo con rifugiati, in cui ora ci sono 2-4 mila persone. Varsavia ha attirato in quest'area circa 12mila funzionari della sicurezza di vari dipartimenti.


Una linea di forze di sicurezza polacche e vari attrezzatura... 8 novembre polacchi abbondantemente Hanno "trattato" i rifugiati con gas lacrimogeni finché molti di loro non si sono ammalati. Inoltre, i polacchi hanno persino cercato di disperdere i profughi usando le onde aeree delle pale dell'elicottero. È incredibile perché i polacchi non abbiano ancora utilizzato i carri armati che si trovano nelle vicinanze.
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 9 November 2021 16: 46
    +1
    I militari polacchi iniziarono a sparare sulla testa dei profughi

    - E cosa, i polacchi dovrebbero a questa orda - distribuire buoni per cibo potenziato (come diceva "Murovsky Zheglov"), o cosa ???
    - In generale, come è finito tutto questo ... in Bielorussia ??? - E perché - non in Arabia Saudita, o in Qatar, o negli Emirati, o in Egitto ??? - Dopotutto, il clima sembra essere molto più caldo e tutt'intorno "tutto nostro" - "compagni musulmani", "solidi fratelli" ...
    1. pischak Офлайн pischak
      pischak 9 November 2021 21: 07
      +1
      Ispirata da questo tuo, signora Irina, commenta "sui rifugiati", mega-cinico "aneddoto nero" dei tempi di Breznev:

      Il campo di concentramento di Hitler, il camino del crematorio fuma densamente, c'è una lunga coda dal "treno" in arrivo, come se "per la disinfezione nelle docce" ... e un elegante ufficiale delle SS (simile a Stirlitz di "17 Moments"), tutto in nero, con un teschio sul berretto... poi un ragazzino con un gattino in braccio gli corre fuori dalla fila del crematorio:
      - "Zio, posso portare un gatto con me?!"
      l'uomo delle SS, misurando il ragazzo con uno sguardo ammirato, già come suo:
      -"Ooo sadduga! Bene, prendilo!"

      E "a proposito dei colpi" sulla linea di confine, "verso il paese vicino" è già un incidente di confine che merita la massima attenzione e un'indagine seria da entrambe le parti!
      I proiettili sparati "sopra le loro teste" volano lontano e potrebbero benissimo trovare la loro vittima accidentale dalla parte bielorussa-Uccidi o ferisci! Non questo, quindi la prossima volta, Dio non voglia!
    2. Ulisse Офлайн Ulisse
      Ulisse (Alex) 9 November 2021 21: 58
      -2
      - E cosa, i polacchi dovrebbero a questa orda - distribuire buoni per cibo potenziato (come diceva "Murovsky Zheglov"), o cosa ???

      Non solo buoni, ma anche assistenza medica e comodi trasporti fino ai confini della Germania (in Polonia, queste vittime della democratizzazione non hanno fretta di stabilirsi).
      Altrimenti quanto valgono tutti gli slogan della democrazia occidentale??

      Siamo venuti nei vostri paesi, abbiamo liberato i vostri dittatori dal totalitarismo (lungo la strada, abbassando drasticamente il tenore di vita) e ci siamo lavati le mani ??? triste

      PS I polacchi hanno partecipato volentieri a tutte le "democratizzazioni" statunitensi del periodo post-sovietico.
      È tempo di raccogliere pietre ..
    3. Amaro Офлайн Amaro
      Amaro 10 November 2021 11: 41
      0
      Aspettiamo che i profughi inizino a sparare in risposta, sembra che ci siano più di un falò partigiano curdo che brucia. Le persone disperate possono essere molto pericolose.
  2. Amaro Офлайн Amaro
    Amaro 9 November 2021 22: 16
    +1
    La Polonia ..... ha danneggiato le relazioni interstatali con la vicina Bielorussia.

    Quindi c'è ancora qualcosa da nuocere? Divertente risata