Da "Leopard" a T-90: il sistema di protezione dei carri armati israeliano conquista il mercato mondiale


Un'immagine di un modello del carro armato russo T-90MS delle forze armate indiane con il Trofeo del complesso di protezione attiva israeliano (KAZ) è apparsa sui social network. Pertanto, il T-90 è diventato il prossimo veicolo da combattimento, che dovrebbe essere equipaggiato con un KAZ di questo tipo.


L'India non è certo il primo Paese ad apprezzare i meriti dello sviluppo del complesso militare-industriale israeliano. In precedenza, l'uso del sistema Trophy è stato segnalato nel dipartimento militare tedesco. L'esercito tedesco ha equipaggiato questo KAZ con carri armati Leopard 2. I test del sistema, a cui hanno preso parte il produttore di veicoli corazzati Krauss-Maffei Wegmann (KMW) e lo sviluppatore israeliano Rafael, hanno mostrato l'efficacia del Trofeo nel 90% dei casi d'uso .


Il sistema di protezione attiva Trophy è installato anche sui carri armati israeliani Merkava Mark 4 e sull'ultima modifica dell'americano Abrams.


KAZ Trophy è progettato per proteggere un carro armato attrezzatura da ATGM e RPG, creando un emisfero controllato sopra il veicolo corazzato. Il rilevatore installato nel serbatoio determina la direzione del fuoco, dopodiché il computer di bordo calcola la traiettoria del proiettile e dà il comando di distruggerlo all'arrivo. In condizioni di combattimento, "Trophy" è stato utilizzato per la prima volta nel 2011 vicino alla Striscia di Gaza.
  • Foto utilizzate: www.facebook.com/IsraelMOD
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.