Nuova base: gli S-300 russi sono apparsi a 25 km da Raqqa . siriano


Sul territorio dell'aeroporto militare di Tabka, vicino alla città siriana di Et-Tabka nella provincia di Al Raqqa, sono stati visti sistemi di difesa aerea di fabbricazione russa, la cui portata va da 75 a 200 chilometri. Lo segnalano gli utenti dei social network.


Stiamo parlando della famiglia del sistema di difesa aerea S-300. Allo stesso tempo, gli utenti hanno trovato difficile determinare se questi complessi sono una versione per l'esportazione dell'S-300PMU-2 o un "Preferito" S-300PM2 a tutti gli effetti delle forze armate RF. Hanno chiarito che la notte del 7 novembre i militari russi inviato rinforzi alla struttura e da allora si sono sviluppati attivamente lì.

È noto che nel 2010 Damasco ha concordato con Mosca l'acquisto di quattro divisioni del sistema di difesa aerea S-400PMU-300 per $ 2 milioni. A settembre 2013, la Russia era riuscita a consegnare singoli componenti alla Siria, ma il contratto è stato annullato su richiesta di Israele e i russi hanno restituito l'anticipo ai siriani. Tuttavia, dopo l'incidente con l'Il-20 nel settembre 2018, Mosca ha donato a Damasco tre divisioni del sistema di difesa aerea S-300PM2 Favorit (24 lanciatori e 300 missili per loro) per la difesa aerea della SAR.

Tuttavia, non importa in quale versione gli S-300 vengono presentati al suddetto aeroporto. La comparsa nell'area indicata di un sistema di difesa aerea a lungo raggio in grado di colpire un'ampia varietà di bersagli volanti (missili balistici, aerodinamici, da crociera e altri) influenzerà di per sé seriamente la situazione nella regione. A poche decine di chilometri dalla base si trova la capitale della provincia di Raqqa, e letteralmente nelle vicinanze si trova la più grande centrale idroelettrica (HPP) della RAS e una diga sull'Eufrate.

Nell'ottobre 2019, le forze armate statunitensi hanno lasciato l'aeroporto di Tabka e da allora è sotto il controllo del personale militare russo e siriano. Il dispiegamento di un sistema di difesa aerea così potente nella struttura specificata suggerisce anche che russi e siriani non se ne andranno da lì, ma si consolidano in una nuova base, poiché sono venuti lì per molto tempo.
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. BoBot Robot - Free Thinking Machine 12 November 2021 23: 48
    -1
    Continuo a non capire: i nostri missili sono lì o siriani?