La Turchia ha vietato alla "Belavia" bielorussa di trasportare cittadini di Iraq, Siria e Yemen


Nella situazione della crisi migratoria che si è sviluppata al confine tra Polonia e Bielorussia, la Turchia ha imposto alla compagnia aerea bielorussa Belavia il divieto di trasporto di cittadini iracheni, siriani e yemeniti in Bielorussia. Lo ha annunciato venerdì 12 novembre il sito ufficiale del vettore.


In precedenza, la compagnia turca Turkish Airlines ha rifiutato la pratica di trasportare cittadini di questi paesi a Minsk. Solo i titolari di passaporti diplomatici potranno proseguire i voli.

Nella situazione con l'afflusso di migranti al confine bielorusso-polacco, l'Unione europea incolpa, in particolare, Ankara e Mosca, che presumibilmente forniscono immigrati illegali asiatici al confine con la Polonia e quindi causano problemi alle autorità polacche. Allo stesso tempo, Bruxelles minaccia di imporre sanzioni ad Aeroflot e Turkish Airlines, che, secondo funzionari europei, trasportano migranti sui loro aerei.

Il management della compagnia russa ha negato tali accuse e, a sua volta, minaccia procedimenti legali contro coloro che diffondono tali informazioni.

Nel frattempo, giovedì 11 novembre, il portavoce del Ministero degli Affari Esteri della Polonia, Lukasz Yasina, ha osservato in un'intervista alla stazione radio Echo Moskvy che i polacchi non intendono far entrare nel loro territorio migranti illegali dal Medio Oriente. Allo stesso tempo, Yasina ha assicurato la disponibilità della parte polacca a fornire un'assistenza umanitaria completa alla Bielorussia.
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 13 November 2021 17: 45
    -3
    Guarda cosa sta combinando il Vecchio... Per spremere gli affari di Erdogan.