L'Unione Europea ringrazierà Gazprom con un'inchiesta antimonopolio e una multa


Gli eventi intorno alla crisi energetica in Europa hanno preso una piega investigativa. Sorprendentemente, si sono sovrapposti a un'altra crisi interstatale, questa volta una crisi migratoria. Il conflitto di confine tra Polonia e Bielorussia minaccia di lasciare l'UE con un gasdotto Yamal-Europa vuoto un paio di settimane prima dell'inizio dell'inverno solare. Cos'è questa, una banale coincidenza o il "piano astuto" di qualcun altro?


Diamo un'occhiata agli eventi accaduti in ordine cronologico per cercare di discernere alcuni schemi.

Quindi, a partire dalla primavera del 2021, Gazprom ha iniziato a implementare una strategia piuttosto atipica per esso nel mercato europeo. Il monopolio russo ha utilizzato attivamente le riserve di gas immagazzinate nei suoi impianti UGS nell'UE, senza fretta di ricostituirle. Allo stesso tempo, nonostante la crescente carenza di "carburante blu" nel Vecchio Mondo, la compagnia statale non aveva fretta di aumentare il volume delle forniture in eccesso rispetto a quanto stipulato nei contratti. In altre parole, Gazprom ha debitamente adempiuto a tutti i suoi obblighi contrattuali nei confronti dei consumatori, ma non ha fornito volumi aggiuntivi. A causa della conseguente carenza di gas, i prezzi hanno iniziato a salire alle stelle, ma la società russa ha continuato a perseguire la sua insolita strategia, apparentemente volta a promuovere il gasdotto Nord Stream 2. L'azienda non ha cercato di eliminare la crema dalle costose materie prime e gli europei non avevano fretta di acquistarla, sperando che i prezzi si normalizzassero presto. Coloro che erano avidi di prendere il gas a 500 dollari per mille metri cubi in estate, poi chiaramente si mordono i gomiti a un prezzo di 1 metri cubi a 1 dollari e oltre.

Il risultato è naturale: nel Vecchio Mondo imperversa una vera e propria crisi energetica, le imprese chiudono, il cibo, l'elettricità, le tariffe e tutto ciò che è collegato a questo è aumentato vertiginosamente. Qualcuno deve rispondere di questo, ma chi? Torneremo più avanti su questa domanda.

Apparentemente, Frau Angela Merkel, la cancelliera ad interim della Repubblica federale di Germania, è riuscita comunque a placare il presidente Putin. Ha dato l'ordine di aumentare il volume di pompaggio del gas a cinque impianti di stoccaggio sotterranei di gas russi in Europa: Jemgum, Katarina, Reden ed Etzel, situati in Germania, e all'impianto austriaco di Haidach UGS. Le forniture saranno incrementate attraverso la GTS ucraina, ma rigorosamente nell'ambito dei volumi previsti dall'accordo di transito quinquennale, nonché attraverso il gasdotto Yamal-Europe diretto in Germania attraverso Bielorussia e Polonia.

Passiamo ora alla questione di chi sarà designato come il principale colpevole della crisi energetica. Naturalmente, l'Europa non è pronta ad ammettere la sua parte di colpa nell'eccessiva liberalizzazione del mercato del gas e negli ostacoli di ogni genere posti dal gasdotto Nord Stream-2. È più conveniente incolpare Gazprom per tutti i problemi. Secondo la pubblicazione americana Politico, la Commissione europea ha iniziato a raccogliere materiale per un'indagine antitrust al fine di stabilire se l'azienda statale russa abbia avuto un impatto sui prezzi del "carburante blu" nell'UE. Come questo. Ricordi il famoso ucraino "prometti qualcosa e lo appenderemo più tardi"? La pratica giudiziaria mostra che Gazprom di solito "entra" nelle istanze europee per multe salate. Tuttavia, a quanto pare, la Commissione europea è stata un po' troppo frettolosa per individuare i colpevoli. Qui ha detto la sua parola, ma non il presidente Putin, ma Lukashenko.

Avanti veloce in Bielorussia, dove migliaia di migranti dal Medio Oriente e dal Nord Africa si sono radunati al confine con Polonia e Lituania, sognando di entrare illegalmente nell'Europa occidentale. Abbiamo già discusso in dettaglio come ci sono arrivati ​​e a cosa può portare tutto questo. In risposta, Varsavia è pronta a chiudere il confine con la Bielorussia e si è rivolta alla NATO per chiedere aiuto. Si sta verificando un movimento sinistro dei militari. attrezzatura su entrambi i lati. E qui il presidente Lukashenko fa una dichiarazione molto forte sulla possibilità di interrompere le forniture di gas all'UE attraverso la Bielorussia:

E se chiudiamo il transito attraverso la Bielorussia? Non passerà per l'Ucraina: lì il confine russo è chiuso. Non ci sono strade attraverso il Baltico. Se lo chiudiamo per i polacchi e, ad esempio, per i tedeschi, cosa succederà allora? Non dobbiamo fermarci davanti a nulla mentre difendiamo la nostra sovranità e indipendenza.

Questo è serio. Si tratta proprio del gasdotto Yamal-Europe che rifornisce Germania e Polonia di idrocarburi. La sua capacità di progettazione è di 32,9 miliardi di metri cubi di gas all'anno e la capacità massima è di 34,7 miliardi. Se il transito viene fermato con la forza non da Mosca, ma da Minsk, le strutture UGS europee non saranno sicuramente riempite prima dell'inizio del freddo invernale, il che porterà a un altro balzo dei prezzi dell'energia, nonché a un aumento socio-economico tensione nell'UE.

Qui viene inevitabilmente da porsi una domanda: la minaccia di drenare il gasdotto Yamal-Europa è un'iniziativa privata del presidente Lukashenko, o è una posizione concordata di Mosca e Minsk, dove la Russia vuole dimostrare il suo disappunto per possibili indagini antimonopolio da parte di la Commissione Europea? Tutti i pezzi grossi in ogni caso voleranno al "Vecchio", ma ha qualcosa da perdere?
21 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Non date gas, lasciate passare i migranti - lasciate che gli Iffropters facciano saltare i beluga! E a Grodno - test di tiro di Iskander!
  2. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 12 November 2021 15: 27
    +4
    L'Europa è un acquirente inaffidabile. Quanto puoi parlare di questo? Consegne solo contrattualmente e non più mc. Non riempire le strutture UGS europee. Non importa nient'altro. Le decisioni dei tribunali europei sono facoltative per la Russia.
    Alla scadenza dei contratti, non firmarne di nuovi. Solo a prezzi spot in borsa. Nel pieno rispetto delle norme dei pacchetti energetici.
    Accelerare la costruzione di Power of Siberia-2 (gasdotto Altai) e reindirizzare il gas Yamal in Cina. Il prezzo è inferiore, ma ci sono meno grattacapi (multe).
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 13 November 2021 20: 45
      0
      L'Europa è un acquirente inaffidabile. Quanto puoi parlare di questo? Consegne solo contrattualmente e non più mc. Non riempire le strutture UGS europee. Non importa nient'altro. Le decisioni dei tribunali europei sono facoltative per la Russia.
      Alla scadenza dei contratti, non firmarne di nuovi. Solo a prezzi spot in borsa. Nel pieno rispetto delle norme dei pacchetti energetici.

      Questo è in parte ciò che stanno cercando di ottenere. sì
      1) Chi sarà dichiarato inaffidabile, l'acquirente o il venditore non è così importante, la linea di fondo è la stessa. Limitazione del commercio.
      2) La Russia non riconosce il loro arbitrato, sono i nostri, di conseguenza la cooperazione economica è limitata, o almeno difficile.
      3) Non ci sono contratti a lungo termine, è più difficile pianificare lo sviluppo del settore, non è chiaro quanto servirà, vale la pena aumentare gli investimenti nella produzione o viceversa.

      Puoi parlare a lungo delle ragioni, a chi e perché è necessario.

      Accelerare la costruzione di Power of Siberia-2 (gasdotto Altai) e reindirizzare il gas Yamal in Cina. Il prezzo è inferiore, ma ci sono meno grattacapi (multe).

      Ci stanno lavorando sopra.

      Ulaanbaatar / MONTSAME / In una riunione regolare del Consiglio dei ministri il 10 novembre, il vice primo ministro S. Amarsaikhan ha informato sullo stato di avanzamento del progetto per la costruzione del gasdotto di transito Soyuz Vostok che attraversa la Mongolia e arriva in Cina.
      Al momento è stato determinato il tracciato del gasdotto con una lunghezza di 960,5 km. Dopo il completamento di uno studio di fattibilità entro la fine di quest'anno, ingegneri e tecnici inizieranno la progettazione dettagliata e i lavori preparatori saranno completati entro due anni. I lavori di costruzione del progetto inizieranno ufficialmente nel 2024.

      https://montsame.mn/ru/read/280832

      Per quanto ho capito, i lavori sul nostro territorio inizieranno prima, secondo me prevedono di completarli nel 2024. La capacità del gasdotto è di circa 50 (la cifra coincide grosso modo con la joint venture), il gas andrà all'incirca dagli stessi giacimenti dell'Europa.
      Nel frattempo, il rapporto tra Russia ed Europa è troppo grande per movimenti improvvisi. Non interrompere tutto all'istante. Sorrideranno e colpiranno un punteruolo sotto il tavolo. hi
      1. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 13 November 2021 21: 00
        +1
        Non è così semplice. La distruzione dell'economia europea è una cosa piuttosto attraente per gli anglosassoni. È solo in questo contesto che considero l'uscita del Regno Unito dall'UE.
        Allo stesso modo, gli Stati Uniti non sono contro la distruzione della vecchia NATO. La creazione di una nuova NATO (Europa dell'Est) guidata dalla Polonia è molto più promettente. Questo creerà un cordone di polizia tra Russia e Germania. Essa (Nato dell'Europa orientale) può includere gli stati baltici, la Polonia, l'Ucraina. Se funziona, allora Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Romania. Il loro reale potere economico e militare non è importante qui. È più importante creare una barriera (cortina di ferro).
        In questo caso, sono essenziali SP-1 e SP-2, così come le rotte attraverso la Turchia. E abbiamo bisogno di contratti a lungo termine con i paesi dell'Europa occidentale. Doppia faccia. Nessun contratto comune con l'UE (di cui si è parlato recentemente a Bruxelles) non può essere concluso.
        Conclusione: il crollo dell'UE a vantaggio della Russia. Stranamente, questo coincide con lo scopo degli anglosassoni. Azzerare le economie dei paesi Intermarium è il compito più importante di Russia e Germania. Ma anche sostenere l'economia tedesca è abbastanza importante. Quindi tutti quelli che parlano dell'inutilità di "Streams", secondo me, non capiscono assolutamente la realtà. Vivono in un mondo astratto.

        il rapporto tra Russia ed Europa è troppo grande per movimenti improvvisi.

        Questo è solo per oggi. Se l'economia europea crolla, questo legame diventerà meno importante. E anche gravoso.
        1. 123 Офлайн 123
          123 (123) 13 November 2021 22: 38
          0
          Non è così semplice. La distruzione dell'economia europea è una cosa piuttosto attraente per gli anglosassoni. È solo in questo contesto che considero l'uscita del Regno Unito dall'UE.

          E non sto dicendo che sia facile

          Puoi parlare a lungo delle ragioni, a chi e perché è necessario.

          Sono pienamente d'accordo con le argomentazioni di cui sopra sì ei commissari europei, a giudicare dalle loro azioni, sono più probabilmente funzionari pubblici americani reclutati tra i nativi locali.

          Conclusione: il crollo dell'UE a vantaggio della Russia. Stranamente, questo coincide con lo scopo degli anglosassoni. Azzerare le economie dei paesi Intermarium è il compito più importante di Russia e Germania. Ma anche sostenere l'economia tedesca è abbastanza importante. Quindi tutti quelli che parlano dell'inutilità di "Streams", secondo me, non capiscono assolutamente la realtà. Vivono in un mondo astratto.

          Non ne sono sicuro, forse in questa fase ci basta un indebolimento e un po' di decentramento, non c'è bisogno di un crollo completo e urgente. In primo luogo, gli Stati Uniti sono interessati a questo e non dovrebbero facilitare loro le cose. Almeno questo è un diversivo delle loro risorse.
          In secondo luogo, i singoli paesi europei possono facilmente diventare più dipendenti dagli Stati Uniti. È un compito fattibile trasformare l'intera Europa orientale in Ucraina e non saranno timidi. E una parte degli europei può passare sotto il tetto inglese, non vale la pena dare loro risorse.
          E i flussi sono necessari sì finché c'è dipendenza reciproca, si riduce la probabilità di una completa rottura dei rapporti e di esacerbazione fino alla guerra, questo è un fattore stabilizzante.

          Questo è solo per oggi. Se l'economia europea crolla, questo legame diventerà meno importante. E anche gravoso.

          Il collasso rapido non è interessante per noi no il vuoto toccherà anche noi, siamo troppo vicini all'epicentro. La diversificazione continua, il ruolo dell'Europa nel commercio sta diminuendo, stiamo prendendo tempo e stiamo lavorando in questa direzione. Bene, non prestiamo attenzione alle prese in giro per mostrare immediatamente chi è il capo e mostrare brutalità.
          Si scopre che le chiamate per spaventare immediatamente i missili vicino a Minsk, Karkas o L'Avana, avvolgere le foreste dei Carpazi sulle tracce dei carri armati, chiudere i confini, spegnere la gru, sputare in faccia, pugno sul tavolo e più in basso il elenco non è nel nostro interesse. Stiamo crescendo, aspettando, preparandoci. Qualcosa come questo. hi
      2. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 13 November 2021 21: 07
        0
        Non nell'argomento. Rileggo spesso libri che in qualche modo mi piacciono. Ora sto rileggendo "Lo zar della terribile Russia" di Shambarov. Soprattutto capitoli sulla guerra di Livonia. Ho una sensazione persistente di de ja vu. Altamente raccomandato. Nulla è cambiato in 500 anni.
        1. 123 Офлайн 123
          123 (123) 13 November 2021 22: 46
          -1
          Altamente raccomandato. Nulla è cambiato in 500 anni.

          E nulla cambierà, da un punto di vista storico, nulla per 500 anni. La geografia è la stessa, i giocatori praticamente non sono cambiati, i loro interessi e le loro aspirazioni sono rimasti gli stessi. Grazie per il suggerimento, aggiunto alla lista, mi leggerò le mani sì

        2. Cyril Офлайн Cyril
          Cyril (Cyril) 14 November 2021 20: 56
          -2
          Soprattutto capitoli sulla guerra di Livonia. Ho una sensazione persistente di de ja vu.

          Data la sconfitta della Russia nella guerra di Livonia, ti aspetti la sconfitta della Russia in una nuova battaglia con l'Europa? De ja vu stesso
  3. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 12 November 2021 16: 27
    +4
    Proprio ieri ho scritto

    Bakht (Bakhtiyar) Ieri, 09:09

    "Questo non basta": l'Ue valuta l'iniezione di gas russo negli impianti UGS
    Se il prezzo di un prodotto dipende dalle parole di una persona, significa che non ci sono relazioni di mercato. E non esiste un rapporto domanda-offerta. C'è speculazione in borsa. Di cosa sono stati avvertiti gli europei. Ma questo significa anche che gli speculatori possono facilmente far crollare i prezzi prima dell'anno scorso. 50 dollari per mille metri cubi. Quindi l'iniezione di gas di riserva è un errore.
    Vedo la politica corretta solo nelle consegne di volumi strettamente contrattuali. Quello a cui ti iscrivi, lo ottieni.
    Gli europei possono prendere questo gas. Ci sono scappatoie. Diciamo per ordine del tribunale o in debito. Quando ti congeli, non penseranno davvero alle conseguenze. Le decisioni degli europei non si discostano molto da quelle ucraine. Due di un genere.

    Con una decisione del tribunale, il gas russo negli impianti di stoccaggio europei potrebbe essere confiscato. Pertanto, lo ripeto ancora una volta: pompare negli impianti UGS in Europa è un'attività rischiosa. È necessario interrompere immediatamente il riempimento di questi depositi.
    1. Scharnhorst Офлайн Scharnhorst
      Scharnhorst (Scharnhorst) 12 November 2021 17: 09
      -1
      È necessario interrompere immediatamente il riempimento di questi depositi.

      Su questo tema, anche se sono d'accordo con te, questo si chiama "colpire la coda" solo reagendo all'iniziativa del nemico. Ti suggerisco di inzuppare prima lo stupido gatto di Lukashenka nella toilette. La crisi migratoria è colpa sua, frutto dei tentativi di leccare gli americani. Perché aprire viaggi senza visto con i regimi filoamericani in Medio Oriente? Da quando il suo "BelAvii" ha chiuso i cieli d'Europa, non è stato necessario fare il giro dell'Ucraina in Iraq, ma riconoscere la Crimea e organizzare lì voli per i propri cittadini. Con un simile alleato, non c'è bisogno di altri nemici!
      1. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 12 November 2021 20: 26
        +4
        E su questo tema non sono più d'accordo con te.
        Cosa c'entra Lukashenka con questo? Ovviamente, non è stato lui a fare casino in Medio Oriente. Ho letto a lungo un libro di J. Attali. Questa non è una persona del tutto semplice. Ha una biografia piuttosto interessante. Nel 1991 ha scritto il libro Alla soglia del nuovo millennio. Ti darò solo un preventivo.

        Nella disperazione dolorosa, priva di ogni speranza, la popolazione che vive alla periferia contemplerà un vivido quadro di prosperità e ricchezza in un altro emisfero. In quelle regioni meridionali che sono geograficamente vicine al Nord, e ad esso culturalmente associate, in particolare il Messico, i paesi dell'America Centrale e del Nord Africa, milioni di persone saranno sempre più esposte alla tentazione della ricchezza, proveranno irritazione e rabbia per la incapacità di soddisfare i loro bisogni in costante crescita. Quindi inizieranno a rendersi conto gradualmente che il benessere degli altri è stato parzialmente raggiunto a causa del deterioramento delle loro condizioni di vita, nonché dell'uso predatorio dell'ambiente. Nel nord, queste persone completamente impoverite, private del proprio futuro in un'era di traffico aereo e comunicazioni televisive intensivo, saranno tagliate a misura e considerate come una folla senza precedenti di "rifugiati economici" e migranti. Il reinsediamento dei popoli è già iniziato: i turchi vivono a Berlino, i marocchini a Madrid, gli indiani a Londra, i messicani a Los Angeles, i vietnamiti a Hong Kong.
        Se il Nord continua a mostrare passività e totale indifferenza per la sua situazione, soprattutto quando l'Europa dell'Est viene portata nell'orbita della prosperità grazie alla piena, ampia assistenza e generosità dell'Occidente, con totale disprezzo per le esigenze del Sud, allora i popoli che vivono alla periferia inevitabilmente si ribelleranno. , e un giorno inizieranno una guerra. Cercheranno di abbattere la parvenza del muro di Berlino, che il nord sta attualmente erigendo per recintare il sud. Sarà una guerra senza precedenti nella storia moderna, assomiglierà alle devastanti incursioni dei barbari nel VII e VIII secolo, quando l'Europa subì una sconfitta tangibile e si gettò in uno stato così tetro, che in seguito divenne noto come Medioevo.

        Gheddafi stava trattenendo l'afflusso di migranti dall'Africa. Ma questa barriera è stata rimossa. Iraq, Siria, Afghanistan, tutti questi paesi sono stati distrutti dai riformatori occidentali. E il fatto che ci sia l'esenzione dal visto non è più nemmeno un problema. Confronta quanti migranti entrano in Europa attraverso la Bielorussia o il Mar Mediterraneo? Ma nel Mediterraneo i migranti vengono soccorsi e trasportati in Spagna e in Italia. E attraverso la Bielorussia hanno lanciato una campagna di propaganda. Diverse migliaia passano attraverso la Bielorussia. Decine di migliaia attraverso la Turchia o l'Italia. Ma i media non sono interessati a simili confronti.
  4. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) 12 November 2021 16: 45
    -4
    Gli sciocchi dovrebbero essere insegnati, anche se gli strateghi del Cremlino non beneficiano di nulla, questo è comprensibile, non pagano di tasca propria e non c'è nessuno a cui chiedere
  5. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 12 November 2021 17: 20
    -4
    L'Unione Europea ringrazierà Gazprom con un'inchiesta antimonopolio e una multa

    - Sì, questi sono solo "fiori" - le "bacche" devono ancora venire ...
    - Accidenti - bene, quanto ho scritto personalmente sulle "trappole" in cui è caduta la ottusa Gazprom a causa della leadership analfabeta e della politica economica analfabeta da essa perseguita ... - beh, eccolo - l'inizio di tutti questi problemi (beh, se solo mi sbaglio) ... - E questo è ancora l'SP-2 non è stato messo in funzione ... - Ed è Erdogan che sta ancora aspettando e chiedendosi come iniziare a "pompare diritti" davanti a Gazprom ...
    - E che catastrofe si sta preparando a est ... con la fornitura di gas russo attraverso il potere della Siberia alla Cina ... il gas e la frequenza e la natura ciclica delle forniture di gas russo ... - beh, il "proprietario" e solo ... E cosa accadrà quando l'Europa imporrà multe e sanzioni a Gazprom da tutte le parti ... - Sì, la Cina gli farà abbassare completamente il prezzo del gas russo fornito; quando diventa chiaro che Gazprom è in uno "stallo"...
    - Accidenti - in Occidente - "tubo"; e in Oriente - "tubo" ...
    1. Monster_Fat Офлайн Monster_Fat
      Monster_Fat (Qual è la differenza) 13 November 2021 11: 38
      -3
      In realtà, questo è il risultato della gestione delle autorità compradore in Russia, che possono solo vendere risorse. La "kudrinomica" adottata in Russia come modello economico presuppone lo sviluppo della sola produzione di materie prime in Russia e il ritiro di tutto il denaro "guadagnato" in Occidente, per speculazioni valutarie o "seppellirlo in salvadanai". Lo sviluppo della produzione in Russia, che di per sé consumerebbe grandi volumi di gas e petrolio, non è previsto dalla "kudrinomics". Inoltre, questa politica economica considera uno dei compiti principali per sostenere la popolazione del paese in termini di sicurezza finanziaria e salari a un livello misero, presumibilmente per l'attrattiva del mercato del lavoro per gli investimenti esterni e l'imprenditorialità, e quindi, la popolazione povera, inoltre appositamente spremuto da varie restrizioni, non può sovvenzionare la gassificazione o il grande consumo di risorse energetiche stesso, è costretto a risparmiare su tutto e, quindi, non è interessato a Gazprom e ad altri fornitori di risorse energetiche, come oggetto di investimento e profitto. Quindi, tutto è naturale: invece dello sviluppo del mercato dei consumi interni, per tutto questo tempo in Russia hanno sviluppato solo esportazioni esterne e si sono resi completamente dipendenti da esso. Quindi, non c'è niente da biasimare altri "partner occidentali" che vedono tutto questo, capiscono che "Gazprom" non ha un posto dove andare e insolentemente, usano la situazione creata a loro vantaggio.
  6. NikolayN Офлайн NikolayN
    NikolayN (Nicholas) 12 November 2021 20: 33
    0
    I soldi per la costruzione di sp2 sono già stati recuperati. Puoi prenderti il ​​tuo tempo con il lancio. Lascia che certificano quanto vogliono. Se non certificano, non è necessario. C'è ancora una fornitura di un anno. Consegna via Ucraina nel pieno rispetto del contratto.
    E lì sarà visto.
    1. gorenina91 Офлайн gorenina91
      gorenina91 (Irina) 13 November 2021 04: 07
      -4
      I soldi per la costruzione di sp2 sono già stati recuperati.

      - Chi è stato "catturato" ??? - E come è stato "riacquistato" ??? - Qualcuno qui... qui... qui - come questo già "menzionato" in precedenza sull'SP-2 e... e c'è stata una "ripetizione"...
      - SP-2 - non ha funzionato per un giorno come previsto; e già un solido mucchio di multe "associate a SP-2" o "in un modo o nell'altro relativo alla costruzione di SP-2" e al "fatto stesso dell'esistenza di SP-2" ...
      - SP-2 è già in "manutenzione" - ed è inattivo ... e da questo il "costo" della creazione di SP-2 aumenta solo ancora di più ... - cioè le perdite sono già state sostenute ... - Quindi qual è il "rimbalzo" (o recupero) della costruzione della SP-2 ??? - Tutto è esattamente "viceversa" ...
      1. NikolayN Офлайн NikolayN
        NikolayN (Nicholas) 28 dicembre 2021 20: 40
        -1
        Guarda il rapporto Gazprom. Ristampe dalla stampa occidentale - dicono che SP2 è un mezzo di pressione politica e pressione sul mercato, facendo alzare il prezzo del gas in Europa. O c'è qualcosa che non va? Questa è solo l'aritmetica di 100 miliardi Per un anno, l'Europa è già 100 miliardi più cara di 10 miliardi &. L'operazione di SP2 per un anno costa 10-15 milioni.&. Ora dicci quali multe abbiamo pagato noi (Gazprom) per la costruzione di SP2?
        E in effetti, questo è davvero un mezzo di pressione sull'Ucraina. strumento economico. Sono già pronti a ridurre il costo del transito, ma nessuno ha iniziato a parlare con loro.
    2. lis-ik Офлайн lis-ik
      lis-ik (Sergey) 13 November 2021 17: 11
      -3
      Citazione: NikolayN
      I soldi per la costruzione di sp2 sono già stati recuperati. Puoi prenderti il ​​tuo tempo con il lancio. Lascia che certificano quanto vogliono. Se non certificano, non è necessario. C'è ancora una fornitura di un anno. Consegna via Ucraina nel pieno rispetto del contratto.
      E lì sarà visto.

      Come hanno fatto a batterlo? Anche secondo l'abitudine delle attuali "autorità", di spostare i costi sulle spalle della popolazione della Federazione Russa, e poi si contrattaccheranno a lungo.
  7. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 12 November 2021 21: 11
    +1
    questa è la cosiddetta inchiesta e possibili multe di puro spettacolo per lo spettatore intraeuropeo. In un modo così semplice, l'UE punirà "severamente" il prepotente Gazprom (nella misura del 5% delle perdite dovute all'aumento dei prezzi, o dall'eccesso di profitti di Gazprom) e battendo rumorosamente il pugno sul tavolo dichiarerà con orgoglio "qui noi li hanno mostrati, messi al loro posto... beh, tutti, l'argomento è passato come si suol dire, l'Ue è forte e unita, buon Natale a tutti amici!".
    Gazprom pagherà volentieri questo importo e sommergerà tranquillamente le sue bollette con i dollari del gas.
  8. Maaslo Sallonen Офлайн Maaslo Sallonen
    Maaslo Sallonen 13 November 2021 03: 47
    +1
    La Russia non ha dato il tono nelle relazioni. Ma la Russia ha la capacità di sostenerlo. È tempo di educare la vecchia Europa.
    1. Oleg Bratkov Офлайн Oleg Bratkov
      Oleg Bratkov (Oleg Bratkov) 14 November 2021 12: 10
      +1
      Chi allevare spetta ai proprietari di Gazprom, non all'opinione pubblica.
      Tuttavia, la Russia è al secondo posto nel mondo in termini di economicità del gas per la popolazione. Sul primo - Kazakistan e in tutti gli altri paesi del mondo il gas è più costoso e talvolta molto più costoso che in Russia.